Seguici su

Atletica

LIVE Atletica, Diamond League Xiamen in DIRETTA: Diaz trionfa nel triplo! Jacobs settimo con 10″05. Folorunso quarta

Pubblicato

il

Marcell Jacobs

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

14.57: Per oggi è tutto, grazie per averci seguito, appuntamento a domani con il meeting di Padova. Buon pomeriggio!

14.56: L’Italia gioisce con l’ultimo arrivato, Andy Diaz che vince con 17.43 il triplo, conquistando l’ennesima vittoria stagionale in Diamond League (la seconda del triplista di origini cubane). Bene Ayomide Folorunso, quarta nei 400 ostacoli e discreta anche la prova di Marcell Jacobs che ripete il 10″05 della semifinale di Budapest

14.55: A livello di risultati è stato un meeting superiore a quello di Zurigo, forse un po’ troppo vicino ai Mondiali. Bella giornata di atletica a Xiamen chiusa alla grande con il 12″96 di Parchment

14.54: Che finale di Parchment!!! Ilk giamaicano chiude fortissimo con 12″96, secondo posto per Roberts con 13″03, terzo posto per il campione del mondo Holloway che chiude con 13″12, crollando nel finale dopo aver condotto la gara nei primi 70 metri

14.49: Ultima gara in programma fra qualche minuto. Sono già in pista gli atleti che daranno vita ai 110 ostacoli. C’è il campione mondiale Holloway:

1 GBR ZELLER Joshua
2 JPN MURATAKE Rachid
3 FRA BELOCIAN Wilhem
4 USA ROBERTS Daniel
5 JAM PARCHMENT Hansle
6 USA HOLLOWAY Grant
7 USA CRITTENDEN Freddie
8 USA TINCH Cordell
9 CHN Zhuoyi XU
10 BRA PEREIRA Rafael

14.47: Nullo per Scott e dunque vittoria italiana con Andy Diaz nel triplòo con 17.43, secondo posto per il burundiano Zango con 17.22, terzo lo statunitense Scott con 16.65

14.46: che salto anche di Zango che atterra a 17.22! Che battaglia. L’azzurro batte il burundiano e aspettiamo Scott

14.45: ANDYYYYYYYYY DIAAAAAAAAAZ!!! L’AZZURRO ATTERRA A 17.43 E CONSOLIDA IL PRIMO POSTO. Aspettiamo Zango

14.42: Tra poco salto di finale nel triplo con lazzurro Diaz, Zango e Scott

14.40: Rimonta vincente della etiope Hailu che si impone in. 3’56″55, grande tempo, seconda la keniana Chepchirchir con 3’56″72 che è il suo record person ale, terzo posto per la australiana Hall che chiude con 3’57″92. Sabbatini 15ma con 4’07″64

14.33: Al via nei 1500 alcune protagoniste del panorama mondiale della specialità. C’è l’azzurra Gaia Sabbatini:

1 KEN CHEPKIRUI Purity
2 ETH BERHE Saron
3 ROU BOBOCEA Claudia Mihaela
4 CHN Chunyu WANG
5 USA JONES Danielle
6 ETH GIRMA Tigist
7 USA ANDREWS Josette
8 USA SCHLACHTENHAUFEN Helen
9 ETH MESELE Worknesh
10 USA MACKAY Emily
11 ITA SABBATINI Gaia
12 IRL HEALY Sarah
13 KEN CHEPCHIRCHIR Nelly
14 GBR COURTNEY-BRYANT Melissa
15 AUS HALL Linden
16 ETH HAILU Freweyni
17 FRA MOUCHET Charlotte
18 USA SCHOFFIELD Kristie

14.31. Si avvicina ulteriormente all’azzurro Zango con 17.07, sempre secondo

14.30: Nullo al quarto tentativo per Diaz, che salterà la quinta rotazione

14.28: Vittoria per la giamaicana Rushell Clayton, campionessa del mondo, con 53″56, seconda la giamaicana Knight con 53″87, terza la giamaicana Russell con 53″08, quarta Folorunso

14.27: CHE FINALE DI AYOMIDE FOLORUNSO CHE E’ QUARTA IN 54″08, NON LONTANA DAL RECORD ITALIANO!

14.25: Ancora Italia in pista! C’è Ayomide Folorunso al via, le protagoniste:

1 UKR RYZHYKOVA Anna
2 FIN LEHIKOINEN Viivi
3 ITA FOLORUNSO Ayomide
4 USA COCKRELL Anna
5 JAM CLAYTON Rushell
6 JAM RUSSELL Janieve
7 JAM KNIGHT Andrenette
8 UKR TKACHUK Viktoriya
9 PAN WOODRUFF Gianna

14.23: Si migliora Zango con 16.99 e consolida il secondo posto

14.21: Vince il disco la cinese Feng con 67.41, secondo posto per Perkovic con 67.32, terzo posto per Tausaga con 65.31

14.20: Gran lancio della cinese Feng c he va al comando con 67.41. Ancora una volta la cinese in casa Fenmg piazza un ultimo lancio da vittoria

14.15: Il maroicchino Soufiane El Bakkali vince senza troppi problemi i 3000 siepi con 8’10″31, secondo l’etiope Firewu con 8’11″29, terzo il keniano Serem con 8’14″41

14.11: Terzo salto di Diaz a 16.95, si migliora Scott ma resta terzo con 16.65 ma resta terzo

14.10: Feng, Perkovic e Tausaga al lancio finale nel disco

14.06: Questi i protagonisti dei 3000 siepi maschili:

1 ETH AMARE Hailemariyam
2 KEN SEREM Amos
3 USA BAYER Andrew
4 GBR SEDDON Zak
5 GBR BATTERSHILL William
6 SWE JOHANSSON Vidar
7 FRA BEDRANI Djilali
8 MAR MSAAD Mohammed
9 GER BEBENDORF Karl
10 USA UPDIKE Isaac
11 MAR TINDOUFT Mohamed
12 IND SABLE Avinash Mukund
13 ETH FIREWU Samuel
14 ESP ARCE Daniel
15 KEN KIGEN Benjamin
16 JPN MIURA Ryuji
17 KEN KIBIWOT Abraham
18 MAR EL BAKKALI Soufiane
19 ESP ABOUJANAH El Mehdi
20 MAR BOUASSEL Abderrafia

14.01: Zango si migliora con. 16.73 e resta secondo, Scxott terzo con 16.43

13.59: ANDY DIAZ!!! Salto lungo e primio posto provvisorio per l’azzurro con 17.25 nonostante la battuta non perfetta

13.58: Dominio della dominicana campionessa del mondo Marileidy Paulino che vince in 49″36, secondo posto per la giamaicana McLeod con 50″19, terzo posto per la statunitense Irby-Jackson con 50″35

13.55: Al via nei 400 donne anche la campionessa del mondo Paulino:

1 CHI WEIL Martina
2 USA DUNMORE Makenzie
3 USA IRBY-JACKSON Lynna
4 BAR WILLIAMS Sada
5 DOM PAULINO Marileidy
6 JAM McLEOD Candice
7 USA DIGGS Talitha
8 GBR OHURUOGU Victoria
9 GBR PIPI Ama

13.54: Andy Diaz è secondo con 16.70 per un c entimetro alle spalle di Zango con 16.71

13.52: Feng si avvicina con 67.11 alla testa ma resta seconda

13.51: Inizia il salto triplo con Andy Diaz. Questi i protagonisti:

1 BUR ZANGO Hugues Fabrice
2 ITA DÍAZ HERNÁNDEZ Andy
3 IND CHITHRAVEL Praveen
4 ALG TRIKI Yasser Mohammed
5 USA SCOTT Donald
6 USA TAYLOR Christian
7 USA BENARD Chris
8 CHN Ruiting WU
9 IND NARANGOLINTEVIDA Abdulla

13.50: Terzo nullo di Osakue che dunque non proseguirà nella gara

13.47: Vittoria per Wanyoniy con 1’43″20, secondo posto per il campione mondiale canadese Arop con 1’43″24, terzo posto per Roberto con 1’43″88. Barontini ha chiuso 12mo con 1’44″90

13.46: Altro finale incredibile! Arop sembrava poter vincere sul rettilineo finale ma sulla linea è arrivata la zampata di Wanyonyi

13.45: Passaggio a 49″68 ai 400

13.42: Secondo nullo per Osakue

13.40: C’è Simone Barontini al via degli 800. Questi i protagonisti della gara:

1 USA HARRIS Isaiah
2 ITA BARONTINI Simone
3 FRA TUAL Gabriel
3 GBR ROWDEN Daniel
4 KEN KINYAMAL Wyclife
5 ESP ORDÓÑEZ Saúl
5 FRA MEZIANE Yanis
6 CAN AROP Marco
7 FRA ROBERT Benjamin
7 SWE KRAMER Andreas
8 GBR PATTISON Ben
9 USA SOWINSKI Erik
9 KEN WANYONYI Emmanuel

13.38: Nullo per Osakue al primo lancio, Feng si inserisce al secondo posto con 65.28, terza Tausaga

13.37: Si è corso molto velocemente e Jacobs ha chiuso con lo stesso 10″05 con cui aveva corso la semifinale mondiale. Primo Coleman con 9″83, secondo il giamaicano Thompson che con 9″85 fa segnare il record personale, terzo posto per un deludente Kerley con 9″96, poi Carnes, Tracy-Williams e Blake

13.36: Non è il Jacobs che ci aspettavamo, settimo senza riuscire a distendersi come sa. Vince Coleman con 9″83

13.35: Tutto pronto per i 100!

13.33: Atleti in zona di partenza nei 100. Attesa per la sfida tra Jacobs e Kerley comn Coleman terzo incomodo

13.32: Spettacolare Mahuchikh! L’ucraina supera 2.02 al primo tentativo

13.31: C’è Marcell Jacobs in pista, ultimi attimi di riscaldamento prima del via dei 100. Questi i protagonisti:

1 USA CARNES Brandon
2 CHN Zhenye XIE
3 JAM BLAKE Yohan
4 USA COLEMAN Christian
5 USA KERLEY Fred
6 ITA JACOBS Lamont Marcell
7 USA BRACY-WILLIAMS Marvin
8 JAM BLAKE Ackeem
9 JAM WATSON Rohan
10 JAM THOMPSON Kishane

13.28: Perkovic va in testa al disco con 67.32

13.27: Mahuchikh supera 1.98 al primo tentativo

13.26: Tausaga inizia la gara del disco con 64.31

13.24: Ai 300 dal traguardo se ne va la keniana Chebet che, con il personale stagionale, vince in 8’24″05, secondo posto per la messicana Galvan con 8’28″05 che è record nazionale migliorato di 12″, terza la keniana Akidori con 8’29″88 che è il record personale

13.22: due giri alla fine dei 3000, gruppetto di sette al comando guidato da Galvan

13.20: Mahuchiokh piazza il salto da match ball! L’ucraina campionessa del mondo supera 1.95 al terzo tentativo e vince la gara, seconda la cipriota Apostolovski e terza Patterson con 1.92

13.19. C’è Daisy Osakue al via del lancio del disco. Queste le protagoniste:

1 USA TAUSAGA Laulauga
2 CHN Bin FENG
3 CRO PERKOVIC Sandra
4 GER VITA Claudine
5 POR CÁ Liliana
6 FRA ROBERT-MICHON Melina
7 ITA OSAKUE Daisy
8 BRA da SILVA Izabela
9 CHN Zhichao JIANG
10 CHN Fang WANG

13.16: Due errori per tutte e tre le atlete in gara a 1.95

13.12: Queste le protagoniste dei 3000 donne:

2 ETH MEBRATU Aynadis
3 ETH NIBRET Lemlem
4 ETH AYICHEW Asayech
5 ETH ALEMESHETE Merkedes
6 USA NICHOLS Abby
7 BDI NIYOMUKUNZI Francine
8 GBR WALKER Eloise
9 KEN BUSIENEI Selah
10 MEX GALVÁN Laura
11 KEN AKIDOR Margaret
12 KEN NYAGA Caroline
13 ETH WUDU Melknat
14 KEN CHEBET Beatrice
15 ETH BERHE Tegab
16 ETH KEFALE Yenawa

13.11: Non si m igliorano le tre finaliste del lungo e dunque la vittoria va alla serba Vuleta con 6.88, seconda la burundiana Koala con 6.79, terzo posto per la nigeriana Brume con 6.71

13.08: Patterson si salva a 1.92 al terzo tentativo, eliminata Pihela

13.07: Mahuchikh supera 1.92 al primo tentativo, Apostolovski al secondo, Patterson due errori

13.05: Che finale dei 400!!! Hall piazza la rimonta sul rettilieno finale ma Kirani James riesce a resistere fino alla fine e vince in 44″38, secondo poisto poer lo statunitense Hall con 44″38, terzo il giamaicano McDonald in 44″82

13.01: Al via nei 400 piani uomini:

1 GBR HAYDOCK-WILSON Alex
2 JAM BARNES Zandrion
3 HUN MOLNÁR Attila
4 GRN JAMES Kirani
5 USA HALL Quincy
6 USA NORWOOD Vernon
7 JAM McDONALD Rusheen
8 JPN NAKAJIMA Yuki Joseph
9 FRA BIRON Gilles

12.59: Vuleta con 6.88 consolida la prima posizione

12.55: Eliminate Meniker e Chumachenko, restano 4 in gara nell’alto donne

12.46: Mahuchikh e Patterson. superano 1.89 al primo tentativo, Apostolovski e Pihela al secondo

12.39: Eliminata Tuuri, si salva Meniker al terzo tentativo a 1.86, si sale a 1.89

12.37: Apostolovski, Chmachenko, Patterson e Pihela superano 1.86 al primo tentativo

12.34: Gran salto di Koala che atterra a 6.,79 ed è seconda per seconda peggiore misura rispetto a Vuleta. 6.71 e terzo posto per Brume

12.31: Shaw già eliminata a 1.82, Chumachenko supera 1.82 al primo tentativo, Meniker e Tuuri superano la misura al secondo tentativo

12.28: Buschkuehl con 6.52 è quarta quando si è completata la seconda rotazione di salti

12.25: Apostolovski e Pihela superano 1.82 al primo tentativo

12.21: De Sousa con 6.54 è terza, Gardasevic con 6.46 sale al quinto posto

12.19: Brume con 6.64 sale in seconda posizione

12.16: Tra poco il via della gara del salto in alto con un altra campionessa del mondo, l’ucraina Mahuchikh. Le protagoniste:

1 FIN TUURI Heta
2 AUS SHAW Erin
3 EST PIHELA Elisabeth
4 SLO APOSTOLOVSKI Lia
5 UKR CHUMACHENKO Yuliya
6 FRA MENIKER Nawal
7 AUS PATTERSON Eleanor
8 UKR MAHUCHIKH Yaroslava

12.14: Luzolo attrerra a 6.50 e si inserisce al secondo posto

12.10: Salto da 6.45 di Burks, 6.37 di Koala

12.06: Primo salto a 6.79 di Vuleta

12.05: Questi i protagonisti della prima gara in programma, il salto in lungo donne con la campionessa del mondo Vuleta:

1 SRB VULETA Ivana
2 USA BURKS Quanesha
3 NGR BRUME Ese
4 BUR KOALA Marthe
5 JPN HATA Sumire
6 SRB GARDASEVIC Milica
7 STP de SOUSA Agate
8 GER LUZOLO Maryse
9 CHN Shiqi XIONG
10 AUS BUSCHKUEHL Brooke

12.04: Da non perdere altri cinque Campioni del Mondo pronti a mettersi in mostra dopo lo show di Budapest: lo statunitense Grant Holloway sui 110 ostacoli, la serba Ivana Vuleta nel salto in lungo, l’ucraina Yaroslava Mahuchikh nel salto in alto, la dominicana Marileidy Paulino sui 400 metri, il marocchino Soufiane El Bakkali sui 3000 siepi.

12.03: Simone Barontini debutterà in Diamond League e sugli 800 metri, dopo aver sfiorato la finale iridata, ritroverà tutto il podio di Budapest: il canadese Marco Arop, che aveva dato il ‘cinque’ all’azzurro in batteria, il keniano Emmanuel Wanyonyi e il britannico Ben Pattison. Gaia Sabbatini avrà invece l’occasione di lasciarsi alle spalle la delusione per il ritiro nella semifinale iridata sui 1500 metri, dove ai nastri di partenza ci saranno la kenyana Nelly Chepchirchir e le etiopi Worknesh Mesele, Freweyni Hailu e Tigist Girma.

12.01: Ayomide Folorunso è molto carica dopo aver siglato il record italiano dei 400 ostacoli (53.89) e aver chiuso al sesto posto la finale dei Mondiali, ora l’emiliana ritroverà la giamaicana bronzo mondiale Rushell Clayton, la statunitense Anna Cokrell e le giamaicane Andrenette Knight e Janieve Russell.

11.59: Daisy Osakue sarà impegnata nel lancio del disco dopo la finale di Budapest, la piemontese avvronterà anche l’oro iridato Laulauga Tausaga e la cinese Feng Bin.

11.57: Andy Diaz, quest’anno vincitore del salto triplo al Golden Gala ma impossibilitato a partecipare ai Mondiali (potrà rappresentare l’Italia soltanto dalle Olimpiadi di Parigi 2024), si rimetterà in gioco con la certezza di essere già qualificato alle Finali di Eugene (dove dovrà difendere il titolo). L’italo-cubano ha già timbrato un 17.80 ventoso a Doha e il record italiano di 17.75 a Firenze, dove sconfisse il burkinabé Hugues Fabrice Zango (poi Campione del Mondo). L’azzurro incrocerà soprattutto l’algerino Yasser Triki.

11.54: Riflettori puntati su Marcell Jacobs. Il Campione Olimpico dei 100 metri, che sabato scorso ha conquistato la medaglia d’argento con la 4×100 ai Mondiali, si rimetterà subito in gioco sulla sua distanza prediletta. Dopo aver corso in 10.05 nella semifinale iridata, mancando la qualificazione all’atto conclusivo per appena quattro centesimi, il velocista lombardo è in crescendo di forma e punta a distinguersi sul rettilineo asiatico, dove sfiderà ben quattro statunitensi (il suo grande rivale Fred Kerley, Christian Coleman, Brandon Carnes e Marvin Bracy) e quattro giamaicani (tra cui Ackeem Blake e Roha Watson).

11.51: Ben sei italiani saranno protagonisti all’Egret Stadium, pronti a offrire una serie di lampi di fine stagione a una settimana di distanza dalla conclusione dei Mondiali di Budapest.

11.48: Dopo l’appuntamento di Zurigo, la Diamond League sbarca in Cina per la penultima tappa prima delle Finali di Eugene.

11.45: Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della dodicesima tappa della Diamond League 2023 in programma a Xiamen in Cina.

Programma, orari, Tv e streaming della tappa di Diamond League a Xiamen – La presentazione della tappa di Diamond League a XiamenLa lettera di Gianmarco Tamberi alla squadra italianaIl botta e risposta Jacobs-Kerley in conferenza stampa a XiamenLa cronaca della tappa di Zurigo della Diamond League

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della dodicesima tappa della Diamond League 2023 in programma a Xiamen in Cina. Dopo l’appuntamento di Zurigo, la Diamond League sbarca in Cina per la penultima tappa prima delle Finali di Eugene. Ben sei italiani saranno protagonisti all’Egret Stadium, pronti a offrire una serie di lampi di fine stagione a una settimana di distanza dalla conclusione dei Mondiali di Budapest.

Riflettori puntati su Marcell Jacobs. Il Campione Olimpico dei 100 metri, che sabato scorso ha conquistato la medaglia d’argento con la 4×100 ai Mondiali, si rimetterà subito in gioco sulla sua distanza prediletta. Dopo aver corso in 10.05 nella semifinale iridata, mancando la qualificazione all’atto conclusivo per appena quattro centesimi, il velocista lombardo è in crescendo di forma e punta a distinguersi sul rettilineo asiatico, dove sfiderà ben quattro statunitensi (il suo grande rivale Fred Kerley, Christian Coleman, Brandon Carnes e Marvin Bracy) e quattro giamaicani (tra cui Ackeem Blake e Roha Watson). Andy Diaz, quest’anno vincitore del salto triplo al Golden Gala ma impossibilitato a partecipare ai Mondiali (potrà rappresentare l’Italia soltanto dalle Olimpiadi di Parigi 2024), si rimetterà in gioco con la certezza di essere già qualificato alle Finali di Eugene (dove dovrà difendere il titolo). L’italo-cubano ha già timbrato un 17.80 ventoso a Doha e il record italiano di 17.75 a Firenze, dove sconfisse il burkinabé Hugues Fabrice Zango (poi Campione del Mondo). L’azzurro incrocerà soprattutto l’algerino Yasser Triki.

Daisy Osakue sarà impegnata nel lancio del disco dopo la finale di Budapest, la piemontese avvronterà anche l’oro iridato Laulauga Tausaga e la cinese Feng Bin. Ayomide Folorunso è molto carica dopo aver siglato il record italiano dei 400 ostacoli (53.89) e aver chiuso al sesto posto la finale dei Mondiali, ora l’emiliana ritroverà la giamaicana bronzo mondiale Rushell Clayton, la statunitense Anna Cokrell e le giamaicane Andrenette Knight e Janieve Russell. Simone Barontini debutterà in Diamond League e sugli 800 metri, dopo aver sfiorato la finale iridata, ritroverà tutto il podio di Budapest: il canadese Marco Arop, che aveva dato il ‘cinque’ all’azzurro in batteria, il keniano Emmanuel Wanyonyi e il britannico Ben Pattison. Gaia Sabbatini avrà invece l’occasione di lasciarsi alle spalle la delusione per il ritiro nella semifinale iridata sui 1500 metri, dove ai nastri di partenza ci saranno la kenyana Nelly Chepchirchir e le etiopi Worknesh Mesele, Freweyni Hailu e Tigist Girma.

Da non perdere altri cinque Campioni del Mondo pronti a mettersi in mostra dopo lo show di Budapest: lo statunitense Grant Holloway sui 110 ostacoli, la serba Ivana Vuleta nel salto in lungo, l’ucraina Yaroslava Mahuchikh nel salto in alto, la dominicana Marileidy Paulino sui 400 metri, il marocchino Soufiane El Bakkali sui 3000 siepi.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE dodicesima tappa della Diamond League 2023 in programma a Xiamen in Cina, minuto per minuto, gara per gara, senza perdervi neanche un attimo dell’evento. Si inizia alle 12.10. Buon divertimento!

Foto Lapresse