Seguici su

Judo

Judo, Universiadi 2023: Irene Pedrotti di bronzo nei -70 kg a Chengdu

Pubblicato

il

Calato il sipario sulla seconda giornata di incontri dei Giochi Mondiali Universitari 2023 legati al judo. Nel JianYian cultural and sport center Gymnasium a Chengdu gli azzurri al via erano Edoardo Mella (-73 kg), Kenny Komi Bedel (-81 kg), Flavia Favorini (-63 kg), Irene Pedrotti (-70 kg).

A conquistare la medaglia è stata Pedrotti, in grado di spuntarla contro la mongola Lkhagvadulam Sarantsetseg, prima di cadere nei quarti di finale al cospetto della tedesca Samira Bock. Andata ai ripescaggi, la nostra portacolori ha regolato prima l’americana Isabella Alexandra Garriga e poi la francese Andrea Sophie Eme Clemence, regalando il primo podio all’Italia del judo in questa competizione.

Peccato per Favorini nei -63 kg dal momento che l’azzurra era riuscita a spingersi fino alla semifinale della categoria, battendo nell’ordine la ceca Vera Zemanova e poi la kazaka Esmigul Kuyulova, prima di cedere alla forte giapponese Kirari Yamaguchi. Nella Finale per il bronzo, la nostra portacolori non è riuscita a prevalere contro la tedesca Agatha Schimdt.

Niente podio tra gli uomini. Nei -73 kg, Mella ha sconfitto prima il brasiliano Gabriel Falcao Lira in apertura del proprio tabellone, ma poi nulla ha potuto nel confronto con l’azero Mammadaliyev. Nei ripescaggi lo scoglio del kazako Askar Narkulov si è rivelato invalicabile per il judoka italiano. Nei -81 kg buona la prestazione di Bedel, spintosi fino al penultimo atto grazie ai successi contro il ceco Mikulas Mesko e il georgiano Zaur Dvalashvili. Fatale, però, è stata la semifinale contro l’uzbeko Nurbek Murtozoev. L’azzurro ha cercato di rifarsi nella Finale per il bronzo, ma il francese Arnaud Aregba è stato superiore.

Foto: IJF

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online