Seguici su

Ciclismo

Giro d’Italia 2023, pagelle tappa di oggi: impresa maestosa di Primoz Roglic, Thomas piegato dal Lussari

Pubblicato

il

PAGELLE DI OGGI GIRO D’ITALIA 2023

Sabato 27 maggio, ventesima tappa

Primoz Roglic, voto 10 e lode: un’impresa storica. Tale è la caratura di quello che ha fatto lo sloveno sul Monte Lussari nella frazione di oggi. La scelta, tanto discussa, dei rapporti, l’avvicinamento alla tappa correndo in maniera conservativa, tutto dimenticato sulle pendenze tremende della salita friulana. 2”, poi 7”, poi 15”, il vantaggio sul gallese in crescita e l’obiettivo sempre più vicino. Poi il colpo di scena: a 4 km dal traguardo un salto di catena, forse per una buca. Lo sloveno risale in sella ma il sogno sembra ormai infranto. Invece, grazie anche al calore del pubblico sloveno riversatosi sulle strade, Roglic è stato in grado di vincere, prendere 40” sul rivale e centrare il primo Giro d’Italia in carriera. Fenomeno.

Geraint Thomas, voto 7,5: sia chiaro, questo è il voto solo per la tappa di oggi, in un Giro che nonostante il risultato vale oro. Arriva comunque secondo, confermandosi un campione assoluto, ma nel finale le dure pendenze finiscono per fiaccarlo. Perde un abisso nella seconda parte della salita e deve inchinarsi al rivale. I complimenti e i saluti a tutta la Jumbo-Visma nel finale sono da 1o.

Joao Almeia, voto 8: terzo posto oggi, terzo posto nella classifica generale. Il portoghese sale con la solita costanza sulle rampe della mulattiera friulana, chiudendo a soli 2” secondi da Thomas, che l’aveva staccato nelle ultime due salite. Ulteriore conferma di un corridore che non crolla mai, anche davanti alle difficoltà.

Damiano Caruso, voto 9: la prestazione più bella del Giro del siciliano, proprio all’ultima giornata. Caruso chiude quarto a 55” da Roglic, ed è quarto anche nella generale. 35 anni e non sentirli, per un corridore che continua ad affrontare da campione i Grandi Giri. Non era facile oggi rimanere vicino ai tre “big”, ed invece da Thomas e Almeida perde 15” e 13” rispettivamente.

Thibaut Pinot, voto 8: super prestazione del francese sulle durissime pendenze del Monte Lussari, che chiude quinto risalendo in quinta piazza anche nella generale. Autore di un finale eccezionale, facendo in assoluto uno dei migliori tempi sulla salita, consolida la sua Maglia Azzurra salutando il Giro nel migliore dei modi.

Sepp Kuss, voto 8,5: lo statunitense si conferma uno dei migliori atleti in gruppo quando si tratta di andare all’insù. Al servizio di Roglic per tutta la corsa, oggi è sesto al traguardo ad 1’05” dal suo capitano. Fenomenale, questa vittoria è anche sua.

Foto: LaPresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online