Seguici su

Basket

Basket femminile, Serie A1: Bologna batte Ragusa, colpi esterni di Campobasso, Geas e Crema

Pubblicato

il

Olbis Andrè

Giornata con parecchie partite da gustare, la 23a che va in scena in un 8 marzo che offre spunti a volontà in vista del big match di domani tra Venezia e Schio. Tre le vittorie in trasferta, tutte importanti in chiave playoff, e il big match va nella direzione di una Virtus Bologna intenzionata a non mollare il finale di annata.

BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO-LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 76-88
Di valore il successo di Campobasso, che suda, ma ottiene quota 26 in classifica. Nel primo quarto se la cava meglio San Giovanni Valdarno, con Tassinari, Garrick e Schwienbacher grandi protagoniste, ma il vento gira nel secondo, grazie a una gran fiammata di Battisodo ben assistita da Quinonez e Milapie. All’intervallo è 40-47. Trimboli, al ritorno sul parquet, spinge per il +13 delle molisane, Garrick e Tassinari provano a ridurre il divario, ma non è sufficiente: le ospiti cominciano a dilagare, nell’ultimo periodo superano il +20 e poi controllano.
TOP SCORER
SAN GIOVANNI VALDARNO – Garrick 23, Tassinari 17, Koizar 8
CAMPOBASSO – Quinonez 20, Parks 17, Trimboli 16

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-PASSALACQUA RAGUSA 84-65
Bella vittoria per le V nere, che conservano il buon margine in seconda posizione. Partenza forte del club bianconero, nel quale si evidenzia un’ottima serata di Francesca Pasa, motore principale del 29-19 dopo 10′. Cinili scrive +13 sul tabellone, ma Ragusa reagisce con la coppia Anigwe-Romeo ed al riposo si va sul 42-39. Tanta lotta al ritorno sul parquet, con Andrè da una parte e Hampton dall’altra a fare la voce grossa, ma alla fine è la Virtus a scappare nei 10′ conclusivi, con il trio Parker-Laksa-Zandalasini a far gioire il PalaDozza.
TOP SCORER
BOLOGNA – Andrè 14, Parker 14, Laksa 12
RAGUSA – Hampton 17, Anigwe 15, Romeo 11

Basket, EuroCup: Venezia stravince il derby contro Brescia e sale al terzo posto

BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI-FILA SAN MARTINO DI LUPARI 71-61
Gara sostanzialmente controllata dall’inizio alla fine dalle sarde, che rimangono in lotta per il terzo posto con Venezia. Il primo quarto è tutto di Gustavsson, Thomas e Holmes, che sono grandi protagoniste del 18-12. Il Fila, nel secondo periodo, riesce a reggere l’urto grazie a un’ottima Washington (36-30 all’intervallo), e anzi lei e Kaczmarczyk (ma anche la nuova Dejza James) riescono a portare le giallonere fino al -1 al ritorno in campo, ma Ciavarella e Toffolo fanno ripartire con agio il motore Dinamo, che stavolta non si ferma più fino al 71-61 finale.
TOP SCORER
SASSARI – Holmes 17, Gustavsson 13, Ciavarella e Toffolo 10
SAN MARTINO DI LUPARI – Washington 16, James 14, Kaczmarczyk 10

GESAM GAS E LUCE LUCCA-AKRONOS TECH MONCALIERI 78-60
Sembra finito il periodo delle sabbie mobili per Lucca, ora a quota 10 in classifica: troppo tardi per evitare i playout, non per avere più fiducia. Sono Treffers e Morrison, con un acuto di Natali, a dare alle toscane il là nel quarto d’apertura, fino al 21-10 (poi 21-13). L’attacco biancorosso gira bene, almeno fino a quando Landi prova a caricarsi sulle spalle l’Akronos. Un tentativo poco fortunato, visto che la coppia Morrison-Natali spinge ancora sull’acceleratore (43-31 dopo 20′). Sagerer avvia il secondo tentativo di rientro delle piemontesi, che con Reggiani si riportano sul 51-47, ma Miccoli accende una miccia che Treffers raccoglie, causando la definitiva fuga lucchese.
TOP SCORER
LUCCA – Treffers 21, Natali 19, Morrison 15
MONCALIERI – Sagerer 14, Reggiani 11, Westbeld 9

RMB BRIXIA BASKET-PARKING GRAF CREMA 64-84
Sempre più viva la corsa playoff di Crema, sempre più a rischio la posizione di Brixia, a quattro punti dai playout, ma con la retrocessione ormai davanti agli occhi. Il primo quarto gode di buon equilibrio, con Kaba da una parte e un po’ tutta Brescia dall’altra a colpire, ma dal secondo in avanti non c’è più storia. Soprattutto D’Alie è protagonista dell’allungo, aiutata da Conte e Nori, e dal 33-46 dell’intervallo le cose diventano più ampie con l’andare avanti del match. Da sole Johnson e Zanardi possono poco per le padrone di casa: la Parking Graf è sempre più certezza di questa A1.
TOP SCORER
BRIXIA – Johnson 18, Zanardi 18, Vente 10
CREMA – D’Alie 17, Kaba 17, Dickey 14

E-WORK FAENZA-ALLIANZ GEAS SESTO SAN GIOVANNI 73-82 dts
Il compleanno di Cinzia Zanotti si trasforma in un quasi brivido per la sua squadra, che esce da una situazione difficilissima a Faenza. L’E-Work sfodera un grandissimo primo quarto, con Davis e Campisano che fanno impazzire la difesa rossonera fino al 26-15. Si va poi a elastico: Caterina Dotto e Panzera accorciano, Faustini e Hinriksdottir allungano, 45-37 all’intervallo. Il Geas rientra con Moore, Moroni prova a spingere di nuovo Faenza, ma con Holmes si ritorna punto a punto. Faustini e Cupido da una parte, Begic e Moore dall’altra cercano di fare il possibile, ed è proprio Moore a segnare per il 68-70 a 31″ dal termine. Moroni riesce a forzare l’overtime, ma le rossonere, con Gorini che si accende, scappano via e lasciano soli tre punti alle padrone di casa in 5′.
TOP SCORER
FAENZA – Davis 15, Faustini 14, Hinriksdottir 13
SESTO SAN GIOVANNI – Moore 25, Begic 15, Gorini 11

CLASSIFICA

1 Schio 44
2 Bologna 42
3 Venezia, Sassari 36
5 Sesto San Giovanni 30
6 Campobasso 26
7 Ragusa 24
8 Crema, San Martino di Lupari 18
10 Moncalieri 14
11 Faenza 12
12 Lucca 10
13 San Giovanni Valdarno 8
14 Brixia 4

Credit: Ciamillo

 

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online