Seguici su

Sci Alpino

Sci alpino, Mondiali 2023: il borsino dello slalom. Favoriti, outsider, speranze di medaglia dell’Italia

Pubblicato

il

Clement Noel

I Mondiali di sci alpino 2023 si chiudono con una delle gare da tradizione più attese in assoluto: lo slalom maschile. Si profila un duello tra Svizzera e Norvegia, con il francese Clement Noel che potrebbe mettere tutti d’accordo. All’Italia serve un exploit per provare a chiudere in bellezza la rassegna iridata.

Il norvegese Lucas Braathen ha vinto due gare in stagione, comanda la classifica di specialità in Coppa del Mondo ed è reduce da quattro podi consecutivi. Sarebbe il logico favorito, tuttavia su di lui pende la spada di Damocle dell’operazione di appendicectomia avvenuta poco meno di tre settimane fa: la condizione di forma del norvegese è una grande incognita. Grande attesa anche per il suo connazionale Henrik Kristoffersen, che nell’annata in corso ha alternato prestazioni eccezionali (come i due successi a Garmisch e Wengen), ma anche diversi errori: se troverà neve ghiacciata potrebbe fare più fatica, mentre su un manto più morbido andrebbe a nozze.

La Svizzera cala un tris d’assi in grado di dare l’assalto all’oro: Daniel Yule ha già vinto due volte nell’attuale stagione, Loic Meillard viaggia sulle ali dell’entusiasmo dopo l’argento in gigante e potrà beneficiare del pettorale n.1, mentre Ramon Zenhaeusern è tornato di prepotenza ai massimi livelli, salendo sul gradino più alto del podio nello slalom pre-Mondiale di Chamonix.

Impossibile escludere dal pronostico il francese Clement Noel: è vero che si è rivelato propenso all’errore nelle ultime settimane, eppure ha anche archiviato un primo ed un terzo posto. Gareggia in casa, conosce il pendio ed è il campione olimpico in carica: quando non sbaglia, spesso è il più veloce di tutti.

Chance oggettivamente non elevate per l’Austria, con Manuel Feller che andrà come di consueto in all-in, mentre Marco Schwarz sembra aver perso qualcosa tra i pali stretti a seguito dell’ascesa tra velocità e gigante. Attenzione alla mina vagante svedese Kristoffer Jakobsen: è il classico atleta che 8 volte su 10 esce, ma se azzecca la gara può anche far saltare il banco. Discorso molto simile per il nostro Alex Vinatzer: i problemi tecnici sono evidenti, altrimenti non sarebbe uscito nel 50% degli slalom disputati quest’anno e non sarebbe appena 18° nella classifica di specialità. L’altoatesino, oggettivamente, non è da medaglia, vedremo se saprà inventarsi la miglior prestazione dell’anno e stupirci. Anche Tommaso Sala e Stefano Gross non partono con velleità di podio, ma sappiamo che lo slalom spesso riserva sorprese, figuriamoci ad un Mondiale.

BORSINO MONDIALI SCI ALPINO OGGI 

Domenica 19 febbraio

Ore 10.00 prima manche slalom maschile

Ore 13.30 seconda manche slalom maschile

Favoriti: Henrik Kristoffersen, Clement Noel, Lucas Braathen

Da medaglia: Daniel Yule, Ramon Zenhaeusern, Loic Meillard

Outsider: Manuel Feller, Marco Schwarz, Linus Strasser

Possibili sorprese: Kristoffer Jakobsen, Alex Vinatzer, Fabio Gstrein, Alexander Steen Olsen

LE SPERANZE DI MEDAGLIA DELL’ITALIA

Alex Vinatzer 20%
Tommaso Sala 5%
Stefano Gross 1%

Foto: Lapresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online