Seguici su

Diretta Live MotoGP

LIVE MotoGP, GP Thailandia 2022 in DIRETTA: orario qualifiche TV8. Bagnaia: “Ho capito cosa non andava a Motegi”

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

ORARIO QUALIFICHE TV8 SABATO 1° OTTOBRE

VIDEO: HIGHLIGHTS E SINTESI PROVE LIBERE

FRANCESCO BAGNAIA: “HO CAPITO COSA NON HA FUNZIONATO A MOTEGI”

LA CRONACA DELLE FP2

RISULTATI E CLASSIFICA FP2

RISULTATI E CLASSIFICA FP1

LA CRONACA DELLE FP1

ANALISI PROVE LIBERE

11.01 E’ tutto per questa DIRETTA LIVE. Un saluto dalla redazione di OA Sport.

11.00 Zarco il migliore della FP2 e della classifica combinata con il crono di 1:30.281. A completare il quadro del computo complessivo delle libere troviamo Bagnaia a 0.018, Martin a 0.190, Marc Marquez a 0.242, Quartararo a 0.274, Miller a 0.307, Marini a 0.313, Oliveira a 0.327, Rins a 0.360 e Morbidelli a 0.484. Fuori dalla Q2 virtuale Bastianini, undicesimo a 0.509. Una classifica che potrebbe rimanere tale visto che domani è prevista pioggia.

10.55 La classifica combinata è la seguente:

1 5 J.ZARCO FRA Prima Pramac Racing DUCATI 1’30.985 21 1’30.281 19
2 63 F.BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team DUCATI 1’30.746 19 1’30.299 18 0.018 0.018
3 89 J.MARTIN SPA Prima Pramac Racing DUCATI 1’30.842 18 1’30.471 16 0.190 0.172
4 93 M.MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA 1’30.523 16 1’30.714 20 0.242 0.052
5 20 F.QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’30.555 19 1’30.961 21 0.274 0.032
6 43 J.MILLER AUS Ducati Lenovo Team DUCATI 1’30.588 19 1’31.330 19 0.307 0.033
7 10 L.MARINI ITA Mooney VR46 Racing Team DUCATI 1’30.621 21 1’30.594 20 0.313 0.006
8 88 M.OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’30.756 19 1’30.608 21 0.327 0.014
9 42 A.RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’30.641 21 1’31.088 15 0.360 0.033
10 21 F.MORBIDELLI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’30.765 20 1’31.177 20 0.484 0.124
11 23 E.BASTIANINI ITA Gresini Racing MotoGP DUCATI 1’30.790 19 1’30.963 17 0.509 0.025
12 35 C.CRUTCHLOW GBR WithU Yamaha RNF MotoGP Team YAMAHA 1’30.881 19 1’31.651 12 0.600 0.091
13 41 A.ESPARGARO SPA Aprilia Racing APRILIA 1’31.087 18 1’30.892 17 0.611 0.011
14 72 M.BEZZECCHI ITA Mooney VR46 Racing Team DUCATI 1’31.230 21 1’30.964 19 0.683 0.072
15 12 M.VIÑALES SPA Aprilia Racing APRILIA 1’31.160 19 1’30.996 18 0.715 0.032
16 49 F.DI GIANNANTO ITA Gresini Racing MotoGP DUCATI 1’31.004 17 1’31.155 12 0.723 0.008
17 44 P.ESPARGARO SPA Repsol Honda Team HONDA 1’31.007 20 1’31.308 20 0.726 0.003
18 33 B.BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’31.059 22 1’31.102 18 0.778 0.052
19 73 A.MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL HONDA 1’31.655 21 1’31.113 19 0.832 0.054
20 87 R.GARDNER AUS Tech3 KTM Factory Racing KTM 1’31.325 17 1’31.966 17 1.044 0.212
21 40 D.BINDER RSA WithU Yamaha RNF MotoGP Team YAMAHA 1’32.949 13 1’31.367 13 1.086 0.042
22 25 R.FERNANDEZ SPA Tech3 KTM Factory Racing KTM 1’31.551 21 1’31.390 17 1.109 0.023
23 45 T.NAGASHIMA JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA 1’33.073 20 1’31.927 21 1.646 0.537
24 9 D.PETRUCCI ITA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’32.706 17 1’32.890 10 2.425 0.779

10.53 Di seguito l’ordine dei tempi aggiornato:

1 5 Johann ZARCO FRA Prima Pramac Racing DUCATI 1’30.281 19 19 337.5
2 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team DUCATI 1’30.299 18 20 0.018 0.018 336.4
3 89 Jorge MARTIN SPA Prima Pramac Racing DUCATI 1’30.471 16 20 0.190 0.172 333.3
4 10 Luca MARINI ITA Mooney VR46 Racing Team DUCATI 1’30.594 20 22 0.313 0.123 333.3
5 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’30.608 21 21 0.327 0.014 330.2
6 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA 1’30.714 20 20 0.433 0.106 333.3
7 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing APRILIA 1’30.892 17 19 0.611 0.178 336.4
8 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’30.961 21 21 0.680 0.069 332.3
9 23 Enea BASTIANINI ITA Gresini Racing MotoGP DUCATI 1’30.963 17 19 0.682 0.002 334.3
10 72 Marco BEZZECCHI ITA Mooney VR46 Racing Team DUCATI 1’30.964 19 21 0.683 0.001 331.2
11 12 Maverick VIÑALES SPA Aprilia Racing APRILIA 1’30.996 18 18 0.715 0.032 334.3
12 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’31.088 15 21 0.807 0.092 332.3
13 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’31.102 18 19 0.821 0.014 332.3
14 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL HONDA 1’31.113 19 19 0.832 0.011 332.3
15 49 Fabio DI GIANNANTONIO ITA Gresini Racing MotoGP DUCATI 1’31.155 12 17 0.874 0.042 334.3
16 21 Franco MORBIDELLI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’31.177 20 20 0.896 0.022 331.2
17 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team HONDA 1’31.308 20 20 1.027 0.131 331.2
18 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team DUCATI 1’31.330 19 19 1.049 0.022 336.4
19 40 Darryn BINDER RSA WithU Yamaha RNF MotoGP Tea YAMAHA 1’31.367 13 14 1.086 0.037 325.3
20 25 Raul FERNANDEZ SPA Tech3 KTM Factory Racing KTM 1’31.390 17 17 1.109 0.023 331.2
21 35 Cal CRUTCHLOW GBR WithU Yamaha RNF MotoGP Tea YAMAHA 1’31.651 12 16 1.370 0.261 328.2
22 45 Tetsuta NAGASHIMA JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA 1’31.927 21 21 1.646 0.276 330.2
23 87 Remy GARDNER AUS Tech3 KTM Factory Racing KTM 1’31.966 17 18 1.685 0.039 326.2
24 9 Danilo PETRUCCI ITA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’32.890 10 18 2.609 0.924 331.2

10.50 BANDIERA A SCACCHI!!!

10.50 Arriva Zarco che con il crono di 1:30.281 precedere Bagnaia di 18 millesimi. Marc Marquez è sesto a 0.433, mentre Quartararo è ottavo a 0.680 davanti a Bastianini (+0.682).

10.50 ULTIMO COLPO PER TUTTI!!!

10.48 BAGNAIAAA!!! Miglior tempo di Pecco in 1:30.229 a precedere di 0.172 Martin e di 0.295 Marini. Zarco è quarto a 0.398, mentre sale Aleix Espargaro 0.593 in quinta posizione davanti a Bastianini.

10.47 Zarco si porta in seconda posizione a 0.226 davanti a Bagnaia a 0.317 e a Bastianini a 0.492. Marquez è ottavo a 0.880, mentre Quartararo settimo a 0.786.

10.45 Migliora Bastianini ed è secondo a 0.583 da Martin, ma ora si lanciano tutti!

10.44 Martin vola in 1:30.471 a precedere di 0.617 Rins e di 0.667 Zarco. Quinto Bastianini a 0.735 dal crono dello spagnolo.

10.43 Quando mancano 7′ al termine del turno ci si prepara per il time-attack.

10.41 Rins si porta in vetta con il crono di 1:31.088 a precedere di 0.050 Zarco e di 0.067 Di Giannantonio. Quartararo è quarto a 0.169 e Bagnaia quinto a 0.238.

10.40 Di Giannantonio dopo aver realizzato il terzo tempo, cade in curva-3, ma senza conseguenze. Rientrato ai box il centauro italiano, mentre terminato il run di Quartararo.

10.38 Di Giannantonio con la Ducati Gresini Racing si porta in terza posizione a 0.067 dalla vetta, mentre Quartararo in quarta posizione (+0.169) scavalca Bagnaia.

10.37 Alex Rins in testa alla FP2 con la Suzuki con il crono di 1:31.088 a precedere Zarco di 0.050 e di 0.238 Bagnaia.

10.35 Quartararo si dà una scossa e si porta in terza posizione a 0.198, immediatamente alle spalle di Bagnaia.

10.32 Zarco davanti a tutti ora in 1:31.138 a precedere Bagnaia di 0.188 e Marc Marquez di 0.213.

10.30 Zarco migliora il suo crono e si porta in seconda posizione a 0.023 da Bagnaia.

10.28 Dopo una breve sosta ai box, i migliori piloti tornano in pista per il loro secondo run.

10.27 Da segnalare il 24° posto di Danilo Petrucci con la Suzuki a 1.564.

10.25 Stando a questi riscontri, Bagnaia ha mostrato segnali di vitalità, ma attenzione a Marquez che guida molto bene la Honda a Buriram. Potrebbe essere l’asso nativo di Cervera la mina vagante sulla pista thailandese.

10.22 Buono il tempo di Franco Morbidelli che con l’altra Yamaha si è portato in nona piazza a 0.312 davanti a Bastianini (+0.390).

10.20 Di seguito l’ordine dei tempi aggiornato:

POS # RIDER GAP
1
63
F. BAGNAIA
1:31.326
2
93
M. MARQUEZ
+0.025
3
72
M. BEZZECCHI
+0.046
4
33
B. BINDER
+0.060
5
20
F. QUARTARARO
+0.097
6
89
J. MARTIN
+0.115
7
5
J. ZARCO
+0.140
8
10
L. MARINI
+0.215
9
21
F. MORBIDELLI
+0.312
10
23
E. BASTIANINI
+0.390

10.18 BAGNAIA IN VETTA!!! Pecco si porta al comando con il crono di 1:31.326 a precedere Marc Marquez di 0.025 e Bezzecchi di 0.046. Quartararo è quinto a 0.097. Bastianini è nono a 0.390.

10.16 Marc Marquez torna davanti a tutti in 1:31.351 a precedere di 0.021 Bezzecchi e di 0.035 Brad Binder. Quartararo è quarto a 0.072 e Bagnaia è settimo a 0.148.

10.14 Zarco si conferma davanti in 1:31.466 a precedere di 0.194 Bezzecchi e di 0.275 Marquez. Bagnaia ora è sesto a 0.498.

10.12 Pioggia di caschi rossi, visto e considerato che domani potrebbe piovere, quindi i piloti cercano subito il tempo. Zarco precede tutti in 1:31.466 davanti a Marc Marquez (+0.275) e a Rins (+0.527). Quartararo 7° a 0.826 e Bagnaia 15° a 1.336, mentre Bastianini è ottavo a 0.831.

10.10 Marc Marquez subito davanti a tutti in 1:32.681 a precedere di 0.136 Martin e di 0.253 Marini. Quartararo nono a 0.641, giro lento per Bagnaia 12°.

10.08 Praticamente tutti con la soluzione media all’anteriore e morbida al posteriore.

10.07 Condizioni diverse dalle previsioni: c’è il sole addirittura in questo momento a Buriram.

10.05 Saranno 45′ minuti molto intensi, pista asciutta.

10.05 VIA ALLA FP2!!!

10.02 Ci si prepara a una seconda sessione molto interessante per quanto detto.

09.59 Si profila una FP2 molto importante per la definizione dei qualificati in Q2 e in Q1 dal momento che domani la pioggia dovrebbe essere protagonista. Pertanto, nella classifica combinata dei tempi nelle libere, l’incidenza di FP1 e FP2 potrebbe essere decisiva.

09.56 Ricapitolando, in MotoGP entrambe le vittorie sono state conquistate dalla Honda e da Marc Marquez. Curiosamente, Viñales è sempre arrivato terzo, mentre le piazze d’onore sono equamente spartite tra Dovizioso e Quartararo. Le pole position, invece, sono state appannaggio di Marquez (2018) e Quartararo (2019).

09.53 Che a Marc Marquez questo circuito piaccia è dimostrato anche dallo storico. Nel 2018 e nel 2019 sono arrivate due vittorie firmate dall’asso nativo di Cervera. In entrambi i casi parliamo di successi al termini di duelli molto tirati: nel 2018 Marc la spuntò contro la Rossa di Andrea Dovizioso; nel 2019 l’iberico si impose in volata davanti a Quartararo, conquistando il suo ottavo iride.

09.50 Yamaha e Quartararo partiti bene, come è ormai abitudine. Da capire quanti margini avrà la Ducati, specialmente Bagnaia che si augura di avere turni asciutti per i limiti dimostrati sul bagnato nei precedenti appuntamenti.

09.47 Giornata con pista asciutta a Buriram, contrariamente a quanto si temeva alla vigilia. Una situazione che i team si augurano per le insidie che la pioggia porta con sé.

09.44 In difficoltà le Aprilia con Aleix Espargaró che non è andato oltre il 16° tempo, immediatamente davanti a Vinales. Danilo Petrucci, in sella alla Suzuki per sostituire Joan Mir, ha terminato in 22ma posizione trovandosi piuttosto bene come guida con la moto di Hamamatsu.

09.41 Marc Marquez (Honda) è partito nel modo migliore, siglando il miglior tempo di 1:30.523 nella FP1 a precedere di 0.032 Quartararo e di 0.065 Miller. Per Bagnaia c’è stato il sesto tempo a 0.223, mentre Bastianini ha chiuso in nona a 0.267. Grandissimo equilibrio se si considerata che in tre decimi troviamo dieci piloti.

09.38 Sarà interessante capire anche cosa sapranno fare altri protagonisti come lo spagnolo Aleix Espargarò (Aprilia), Enea Bastianini e Marc Marquez, quarto nell’ultima gara nipponica e in ripresa dal punto di vista fisico.

09.35 Se lo augura anche Quartararo, costretto in queste ultime uscite a rischiare non poco per piazzamenti lontani dall’eccellenza.

09.32 Sulla carta la pista thailandese dovrebbe essere meno sfavorevole di Motegi alla Yamaha, in grade difficoltà tecnica nel confronto con la Rossa, specie se si guarda agli ultimi sei round disputati.

09.29 L’alfiere della Yamaha si presenta a questo weekend con 18 punti di margine su Pecco che, mancando quattro gare dalla conclusione, non potrà più permettersi battute d’arresto.

09.26 La Ducati e Francesco Bagnaia saranno chiamati a non commettere gli stessi errori del passato. Il riferimento è al pilota piemontese, caduto nel corso dell’ultimo giro in Giappone quando era alle spalle del leader della classifica generale, Fabio Quartararo.

09.23 Sulla pista di Buriram i centauri spingeranno per trovare nel più breve tempo possibile il set-up ideale per arrivare pronti alle qualifiche di domani e della gara domenicale.

09.20 Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE della seconda sessione di prove libere del GP di Thailandia, 17° round del Mondiale 2022 di MotoGP.

RISULTATI E CLASSIFICA FP1

LA CRONACA DELLE FP1

6.45 A questo punto non ci rimane che ringraziarvi per la cortese attenzione e rimandarvi alle ore 10.05 italiane per la FP2. Grazie e buon proseguimento di mattinata!

6.43 Solita sessione “in ufficio” per le Ducati, con Miller 3°, Marini 4°, Bagnaia 6°, Bastianini 9° e Martin 10°. La moto di Borgo Panigale sembra pronta ad una nuova gara da protagonista.

6.41 Molto bene Quartararo, solido e sempre veloce, a 32 millesimi. Risponde presente anche Morbidelli, sempre ai piani alti e 8° finale. Male le Aprilia, con Aleix Espargarò 16° a 564 millesimi davanti a Vinales. In caso di pioggia il rischio Q1 sarà elevato…

6.39 Si chiude qui dunque una FP1 quanto mai interessante. Equilibrio totale con i primi 19 racchiusi in 8 decimi ed i primi 10 in 319 millesimi. Marc Marquez svetta, confermando come i problemi fisici siano un lontano ricordo

6.38 RIEPILOGO TEMPI FP1: 

1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA 1’30.523 16 18 330.2
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’30.555 19 21 0.032 0.032 333.3
3 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team DUCATI 1’30.588 19 19 0.065 0.033 336.4
4 10 Luca MARINI ITA Mooney VR46 Racing Team DUCATI 1’30.621 21 22 0.098 0.033 334.3
5 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’30.641 21 22 0.118 0.020 331.2
6 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team DUCATI 1’30.746 19 19 0.223 0.105 334.3
7 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’30.756 19 19 0.233 0.010 328.2
8 21 Franco MORBIDELLI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’30.765 20 20 0.242 0.009 328.2
9 23 Enea BASTIANINI ITA Gresini Racing MotoGP DUCATI 1’30.790 19 20 0.267 0.025 331.2
10 89 Jorge MARTIN SPA Prima Pramac Racing DUCATI 1’30.842 18 20 0.319 0.052 333.3
11 35 Cal CRUTCHLOW GBR WithU Yamaha RNF MotoGP Tea YAMAHA 1’30.881 19 20 0.358 0.039 329.2
12 5 Johann ZARCO FRA Prima Pramac Racing DUCATI 1’30.985 21 21 0.462 0.104 337.5
13 49 Fabio DI GIANNANTONIO ITA Gresini Racing MotoGP DUCATI 1’31.004 17 18 0.481 0.019 333.3
14 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team HONDA 1’31.007 20 20 0.484 0.003 330.2
15 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’31.059 22 24 0.536 0.052 329.2
16 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing APRILIA 1’31.087 18 19 0.564 0.028 329.2
17 12 Maverick VIÑALES SPA Aprilia Racing APRILIA 1’31.160 19 19 0.637 0.073 332.3
18 72 Marco BEZZECCHI ITA Mooney VR46 Racing Team DUCATI 1’31.230 21 21 0.707 0.070 334.3
19 87 Remy GARDNER AUS Tech3 KTM Factory Racing KTM 1’31.325 17 19 0.802 0.095 329.2
20 25 Raul FERNANDEZ SPA Tech3 KTM Factory Racing KTM 1’31.551 21 21 1.028 0.226 327.2
21 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL HONDA 1’31.655 21 21 1.132 0.104 331.2
22 9 Danilo PETRUCCI ITA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’32.706 17 19 2.183 1.051 327.2
23 40 Darryn BINDER RSA WithU Yamaha RNF MotoGP Tea YAMAHA 1’32.949 13 19 2.426 0.243 323.3
24 45 Tetsuta NAGASHIMA JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA 1’33.073 20 22 2.550 0.124 330.2

6.37 Bagnaia cerca l’ultimo giro per entrare nella top10, accusa 161 millesimi al T3 e chiude sesto a 223! Marc Marquez chiude in vetta!

6.36 Marini terzo a 98 millesimi! Di Giannantonio ottavo a 481 davanti a Bagnaia al quale è stato cancellato il tempo e si rilancia. Miller terzo a 65 millesimi!

6.35 BANDIERA A SCACCHI!!!!! SI CHIUDE LA FP1!! Andiamo a vedere gli ultimi tempi, con Bastianini terzo a 267 millesimi per ora!

6.34 Marini si porta al quarto posto a 465 millesimi, ma lo scalza Rins, terzo a 286, Bagnaia sesto a 494, Quartararo migliora e si mette a 32 millesimi da Marquez!

6.34 Marc Marquez al comando!! 1:30.523 mette 121 millesimi su Quartararo! Vediamo ora la risposta delle Ducati!

6.33 Martin spaventoso!! 412 millesimi di record al T2, diventano 580 al T3, chiude in 1:31.012, ma Quartararo lo supera con un 1:30.644 spazialeeeeeeeeeeeee!!!!!!!

6.32 Il primo a lanciarsi è Martin con addirittura 231 millesimi di record al T1! Quartararo risponde con 191, Binder con 253, Bezzecchi 170!

6.31 Vedremo chi sarà in grado di mettersi subito nella top10, evitando anche eventuali rischi dovuti alla pioggia che, come si è visto, è sempre dietro l’angolo

6.30 Ancora un buon giro per Marini, che però nel T4 perde tutto il suo tempo. Tornano in pista tutti i piloti per il time attack finale.

6.29 Che equilibrio a Buriram! I primi 21 piloti sono in 939 millesimi!

6.28 Bastianini arriva con 92 millesimi di ritardo al T3 e va a concludere con il decimo tempo a 397 millesimi da Zarco. Scivola di una posizione per Marini sale al sesto a 158

6.27 Ancora Bagnaia! Arriva con 130 millesimi di record al T2, poi sbaglia nel T3 e lascia quasi un secondo… ci prova anche Bastianini, con 115 millesimi di record al T1

6.26 Bagnaia si rilancia e chiude a 87 millesimi dal tempo di Zarco. Ancora una volta il ducatista perde tutto il suo margine nel T4, il settore più complicato per la GP22

6.25 Quartararo torna ai box dopo 16 giri molto produttivi. L’ultimo lo vedeva procedere sugli stessi crono di Zarco, poi ha deciso di fermarsi. Al momento Yamaha che dà risposte importanti

6.24 Alex Rins si rilancia e questa volta migliora. Lo spagnolo rimane quinto ma si trova ora a 104 millesimi dalla vetta

6.23 Alex Rins è ottimo con un decimo di record al T2, poi ne perde oltre 2 nel T3 e chiude senza migliorare. Di nuovo in pista Bagnaia e Miller.

6.22 Marc Marquez inizia a spingere, piazza il record nel T1 e T2, quindi arriva al terzo settore con 81 millesimi di ritardo e chiude all’ottavo posto a 327

6.21 AGGIORNAMENTO TEMPI FP1

1
5
J. ZARCO
1:31.504
2
63
F. BAGNAIA
+0.023
3
20
F. QUARTARARO
+0.077
4
43
J. MILLER
+0.089
5
42
A. RINS
+0.167
6
21
F. MORBIDELLI
+0.238
7
89
J. MARTIN
+0.241
8
35
C. CRUTCHLOW
+0.330
9
93
M. MARQUEZ
+0.385
10
33
B. BINDER
+0.451

6.20 Morbidelli prosegue su ottimi tempi. Il pilota romano è sesto e completa un altro giro del suo lunghissimo run a soli 3 decimi dalla vetta

6.19 Ancora un errore per Marquez che, sempre in curva 3, sbaglia la staccata e finisce lungo. Per sua fortuna all’esterno c’è solo asfalto e può tornare facilmente in pista…

6.18 Di nuovo Zarco! Il francese scende ad 1:31.504 e sale al comando con 23 millesimi su Bagnaia che sta per tornare in azione

6.17 Marini si porta all’11° posto a 518 millesimi, davanti a Bezzecchi a 569.

6.16 Vinales decide di tornare ai box dopo diversi buoni settori, mentre Quartararo si porta al terzo posto in 1:31.581 a 54 millesimi da Bagnaia

6.15 Continua il run di Quartararo che, al decimo giro, si porta al settimo posto a 219 millesimi, ad uno da Martin. Si lancia Vinales ed è record al T1

6.14 In pista Brad Binder che fa segnare il record nel T1, quindi arriva con 229 millesimi di distacco al T2, 343 al T3 e chiude al 17° posto a 719 millesimi

6.13 Il sole inizia a fare capolino tra le nuvole e la temperature continua a crescere. 29° l’atmosfera, asfalto ancora fresco a 31°

6.12 Primo momento tranquillo della sessione. Piloti che tornano ai box per il primo briefing con gli ingegneri e cambio gomme.

6.11 AGGIORNAMENTO TEMPI FP1

1
63
F. BAGNAIA
1:31.527
2
5
J. ZARCO
+0.015
3
43
J. MILLER
+0.066
4
42
A. RINS
+0.144
5
21
F. MORBIDELLI
+0.215
6
89
J. MARTIN
+0.218
7
35
C. CRUTCHLOW
+0.307
8
20
F. QUARTARARO
+0.307
9
93
M. MARQUEZ
+0.362
10
49
F. DI GIANNANTONIO
+0.459

6.10 Bagnaia si rilancia, fa segnare il record in ogni settore, ma non migliora, stesso discorso per Miller. Entrambi lasciano un decimo nel T4 e rimangono con i crono precedenti

6.09 Ed ora è Bagnaia che fa segnare il miglior crono in 1:31.527 con 15 millesimi su Zarco e 66 su Miller. Ducati che iniziano a dettare il passo…

6.08 Le Yamaha, Bezzecchi, Marini, Gardner e Vinales tornano ai box, mentre Bastianini si lancia e fa segnare il record nel T1, il romagnolo è 12° a 594 millesimi

6.07 Zarco prosegue nel suo ottimo run e si porta in vetta in 1:31.542 con 129 millesimi su Rins e 200 su Morbidelli

6.06 Marc Marquez, dopo alcuni giri interlocutori, si mette al settimo posto a 218 millesimi dalla vetta, davanti a Vinales e Aleix Espargarò.

6.05 Martin si porta al terzo posto a 74 millesimi, Bagnaia sale in sesta posizione a 193 a 25 da Miller.

6.04 Scatto notevole per Alex Rins che fa segnare 1:31.671, Morbidelli si mette in seconda posizione a 71 millesimi con Quartararo terzo a 163

6.03 Quartararo è il primo a scendere sotto il muro dell’1:32 con un 1:31.971 e 6 millesimi su Morbidelli. Ma, ancora una volta, tempi cancellati per entrambi

6.02 Vinales fissa il miglior tempo in 1:32.098 con 86 millesimi su Miller, mentre Oliveira cade nel T4. Tutto ok per il pilota che prova a togliere la moto dalla ghiaia di curva 12

6.01 Ancora un tempo cancellato per Quartararo, mentre Marini si porta al quinto posto a 120 millesimi da Zarco. Per ora estremo equilibrio a Buriram!

6.00 Zarco migliora ancora e scende a 1:32.196 con 23 millesimi su Oliveira e 105 su Rins. Quarto Miller a 285, poi Morbidelli

5.59 Morbidelli sale al terzo posto a 14 millesimi, Quartararo è quinto, ma il suo tempo viene cancellato. Bagnaia sesto a 529

5.58 Zarco sale al comando in 1:32.533 con 11 millesimi su Rins, quindi terzo Pol Espargarò a 268

5.57 Attenzione! Cade subito Marc Marquez. Lo spagnolo è scivolato in curva 3. Tutto ok per il pilota che rimette in moto la sua Honda

5.56 Di Giannantonio sale in vetta in 1:34.339, poi Zarco a 28 millesimi, Vinales e Oliveira

5.55 Il primo tempo di riferimento della sessione viene messo a segno da Vinales in 1:34.471, poi Zarco lo supera in 1:34.367

5.54 Andiamo a vedere chi farà segnare il primo crono della FP1, cielo coperto a Buriram

5.53 I piloti che aprono il gruppo sono già pronti per lanciarsi per il primo giro lanciato, si incomincia a Buriram!

5.52 Alla spicciolata sono entrati tutti i piloti in pista. Anche Danilo Petrucci, che torna in azione con la Suzuki, per sostituire Joan Mir ancora infortunato.

5.51 Subito tutti in pista per sfruttare al massimo i 45 minuti del turno mattutino

5.50 SEMAFORO VERDE!!!!!! SCATTA LA FP1 DEL GP DI THAILANDIA!!!!!

5.49 Pochi istanti e si parte! Il meteo vede le temperature ancora in aumento e pioggia che sembra poter essere scongiurata al momento.

5.48 Cosa dovremo attenderci da Marc Marquez? Le sue parole: “Dal 2020 a Jerez non sono mai riuscito ad attaccare all’ultimo giro perché sentivo dolore e perdevo concentrazione. A Motegi per la prima volta dopo tanto tempo sono riuscito a spingere fino all’ultimo giro. Naturalmente con meno forza rispetto al passato, ma è già un passo avanti. Durante questa settimana ho dedicato più tempo al recupero, ho avuto bisogno di riprendermi, ma adesso mi sento meglio e sono pronto a tornare in moto. Per quanto riguarda il forcellone, abbiamo usato quello in carbonio sul bagnato e quello in alluminio sull’asciutto“.

5.47 Attenzione anche a Enea Bastianini, sempre pronto a essere protagonista: “È la prima volta che giro qui con una MotoGP, ma non penso che sarà difficile comprendere il tracciato. Faremo più sessioni di prove libere rispetto a Motegi e questo sarà un vantaggio per me. Darò il 100%. Io, Quartararo e Bagnaia avevamo lo stesso passo a Motegi, era molto difficile superare, e penso che sarà sempre più complicato da qui al termine della stagione. Il circuito di Buriram mi piace e presenta un T1 ideale per la nostra moto. Il T3, invece, sarà il nostro punto debole, nel 2019 infatti perdevamo tanto rispetto alla Yamaha in quel settore, per cui vedremo come andranno le cose”.

5.46 Anche Aleix Espargarò è ancora in lizza per il titolo e proverà a mettersi alle spalle lo sfortunato GP del Giappone: Non so dire se mi piace questa pista, spero che la corsa si possa disputare sull’asciutto. Credo che avremo delle buone opportunità di far bene. Sul bagnato a Motegi non è stato semplice, ma in ogni caso ci sono stati tanti miglioramenti rispetto al passato. La velocità delle moto è aumentata, la performance delle mescole è sempre maggiore. Il problema è dato in tutti i casi dalla tanta acqua ferma in pista e della visibilità, con tanta pioggia è molto impegnativo vedere”.

5.44 Le dichiarazioni di Francesco Bagnaia, reduce dalla caduta di Motegi: “Ho analizzato quanto successo, perchè dovevamo capire perchè perdessi così tanto in accelerazione. Sono rimasto dietro a Pol Espargarò per diversi giri e non capivo perchè. Si è trattato di un weekend complicato per tanti motivi, la moto non rendeva al proprio massimo. Ad ogni modo ci sono alcune situazioni nelle quali bisogna spingere, e non ho potuto farlo quanto avrei voluto, ma se penso alla caduta, direi che stavo solamente cercando di passare Fabio. Probabilmente sono stato troppo ambizioso in quel momento, con un attacco partito troppo da lontano”.

5.42 Siamo nel momento clou del campionato, per cui i piloti dovranno essere bravi a non sbagliare una virgola a Buriram. Le parole di Fabio Quartararo: “Dovremo fare del nostro meglio e trovare il giusto ritmo. In Giappone avevo iniziato bene, ma non sono stato in grado di portare le prestazioni anche in qualifica e gara. Problemi di sorpasso? Non c’è niente che si possa fare, abbiamo la stessa moto da inizio anno, e anche il nuovo telaio non ha portato grandi cambiamenti. Per fortuna siamo molto forti in frenata e il T3 potrebbe essere il nostro settore. Sarà più divertente in vista del prossimo anno, quando avrò un nuovo propulsore che, a quanto pare, sta subendo una ulteriore evoluzione”. 

5.40 Prima di entrare nel vivo della FP1, facciamo un po’ della storia (breve) del GP di Thailandia. in MotoGP entrambe le vittorie sono state conquistate dalla Honda e da Marc Marquez. Curiosamente, Viñales è sempre arrivato terzo, mentre le piazze d’onore sono equamente spartite tra Dovizioso e Quartararo. Le pole position, invece, sono state appannaggio di Marquez (2018) e Quartararo (2019).

5.38 LA CLASSIFICA DEL MONDIALE MOTOGP 2022

1 QUARTARARO Fabio FRA 219
2 BAGNAIA Francesco ITA 201
3 ESPARGARO Aleix SPA 194
4 BASTIANINI Enea ITA 170
5 MILLER Jack AUS 159
6 BINDER Brad RSA 148
7 ZARCO Johann FRA 138
8 MARTIN Jorge SPA 120
9 VIÑALES Maverick SPA 113
10 RINS Alex SPA 108
11 OLIVEIRA Miguel POR 106
12 MARINI Luca ITA 101
13 BEZZECCHI Marco ITA 80
14 MIR Joan SPA 77
15 MARQUEZ Marc SPA 73

5.36 Il Chang International Circuit misura 4.554 metri e presenta 12 curve. Il lay-out è davvero particolare, con 4 lunghi rettilinei raccordati da curve di percorrenza, prima di un T4 misto molto difficile da affrontare e che, spesso, decide l’intero giro

5.34 Si torna a correre la gara di Buriram dopo che le due ultime edizioni sono state cancellate per colpa della pandemia di Covid-19. Le previsioni meteo parlano di rischio pioggia costante. Nella mattinata thailandese le precipitazioni non sono mancate, ma ormai la pista si è asciugata. Temperatura di 27.7°, asfalto a 30 in aumento.

5.32 Siamo giunti al 17° appuntamento del Mondiale MotoGP 2022, si chiude il trittico aperto ad Aragon e Motegi e, trovandoci a 4 gare dalla conclusione, siamo davvero giunti al momento clou della stagione

5.30 Buongiorno e benvenuti a Buriram! Tra 20 minuti esatti prenderà il via il fine settimana del GP di Thailandia!

Programma, orari e tv della giornata

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE del venerdì del Gran Premio di Thailandia, diciassettesimo e quartultimo appuntamento del Mondiale di MotoGP 2022. Sul tracciato di Buriram, sul quale si torna a correre dopo le due ultime edizioni cancellate per la pandemia, si inizia a fare sul serio, in un fine settimana di capitale importanza per la lotta al titolo nella classe regina.

La giornata prenderà il via alle ore 5.50 italiane (le ore 10.50 locali) con la prima sessione di prove libere, quindi si passerà alla seconda che scatterà alle ore 10.05, andandoci a dare una prima idea sui reali valori in pista e, non ultimo, sulla top10 che domani (dopo la FP3) potrà evitare la Q1. Il meteo metterà il suo zampino come accaduto a Motegi? Le previsioni parlano di rischio temporali in ogni giornata, per cui team e piloti vivranno con il naso all’insù il loro weekend thailandese.

Cosa dovremo attenderci dalla pista di Buriram? La particolare conformazione dovrebbe vedere la Ducati dettare legge tra T1 e T2, i settori di maggiore velocità, mentre nel settore conclusivo dovrebbe arrivare la risposta di Yamaha e Aprilia. In questo momento la classifica generale vede Fabio Quartararo con 18 lunghezze di vantaggio su Francesco “Pecco” Bagnaia e 25 su Aleix Espargarò in una battaglia avvincente che in questa gara segnerà un capitolo di enorme importanza.

Il venerdì del GP di Thailandia prenderà il via alle ore 5.50 italiane (le ore 10.50 locali) con la prima sessione di prove libere, quindi si passerà alla seconda che scatterà alle ore 10.05. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE scritta della giornata, per non perdere nemmeno un secondo dello spettacolo della MotoGP a Buriram.

Credit: MotoGP.com Press

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online