Seguici su

Rally

Dakar 2022, risultati seconda tappa quad: dominio di Andujar! Alle sue spalle Giroud, Copetti e Kancius

Pubblicato

il

Dopo aver trionfato nel prologo della Dakar 2022, Manuel Andujar domina la seconda tappa odierna dei quad, tra Ha’Il e Al Qaisumah. L’argentino del 7240 Team ha conquistato meritatamente il gradino più alto del podio, completato dal francese Alexandre Giroud (Yamaha Racing), secondo a 2’03”, e dallo statunitense Pablo Copetti (Del Amo Motorsports/Yamaha Rally Team), terzo a 5’04”.

Gara magistralmente condotta dal sudamericano, partito dalla 10ma posizione, dunque con un ritardo di ben 8 minuti dal lituano Laisvydas Kancius, vincitore della prima tappa svoltasi ieri. Eppure, al km 40 era già davanti a tutti a dettare il passo, approfittando di una partenza a rilento dello stesso pilota della Story Racing S.R.O., che ha chiuso al quarto posto a 8’08”.

Di lì in avanti, nessuno è riuscito a mantenere il suo ritmo, con un distacco che aumentava progressivamente prima sul cileno Italo Pedemonte (Enrico Racing Team), e poi, sino al traguardo, sul transalpino Alexandre Giroud. Gara ordinata, senza alcuna esitazione, per Pablo Copetti: quarto per la prima metà della gara, ha approfittato del calo di Pedemonte per salire in terza posizione, mantenendola stabilmente sino al termine. Quinto posto per il russo Aleksandr Maksimov (Chyr Mari) a 10’46”.

Dakar 2022, risultati seconda tappa moto: Joan Barreda si impone, ritiro per Danilo Petrucci

Dei 18 piloti che hanno preso il via alla seconda tappa, solo dieci sono arrivati al traguardo: al sesto posto c’è infatti il polacco Kamil Wisniewski (Orlean Team), con un ritardo rispetto ad Andujar di 12’02”; settima posizione per l’argentino Francisco Moreno (Drag’On Rally Team), a 25’23”Giornata no per Pedemonte, così come per il connazionale compagno di squadra Giovanni Enrico: Pedemonte aveva approfittato di un’ottima partenza, portandosi al secondo posto fino al km 119; la sua gara ha poi subito una svolta negativa, chiusa al traguardo all’ottavo posto a 37’50”. Infine, nona posizione per il brasiliano Marcelo Medeirois (Team Marcelo Medeiros), a +38’29”, e decimo il ceco Zdenek Tuma (Barth Racing Team), +45’34”.

Come detto precedentemente, tappa da dimenticare per Giovanni Enrico: partito secondo, alle spalle di Kancius, si è dovuto arrendere al km 190 per un problema meccanico al suo quad (precisamente alla conduttura) e non ha potuto concludere la sua gara. Problemi tecnici anche per il francese Vincent Padrona (Drag’On Rally Team): dopo aver iniziato a manifestare delle difficoltà al km 165, ha poi alzato definitivamente bandiera bianca al km 200.

Foto: LPS/Florent Gooden

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online