Seguici su

Basket

Basket, EuroCup 2021-2022: Reyer Venezia beffata dal Mincidelice sulla sirena finale, Trento sconfitta dallo Joventut Badalona

Pubblicato

il

Bilancio negativo per le nostre portacolori nel martedì sera di EuroCup. L’Umana Reyer Venezia viene sconfitta per 78-81 dai francesi del Mincidelice JL Bourge-en-Bresse, mentre la Dolomiti Energia Trentino non riesce a prevalere sugli spagnoli dello Joventut Badalona (82-65). Andiamo a riepilogare brevemente quanto accaduto in queste due sfide.

UMANA REYER VENEZIA – MINCIDELICE JL BOURGE-EN-BRESSE (FRANCIA) 78-81 (22-23, 17-22, 18-19, 21-17)

Esce sconfitta dalla sfida interna contro il Mincidelice JL Bourge-en-Bresse. La squadra di coach De Raffaele lotta fino alla fine contro i francesi, ma deve cedere alla bomba di Harris Jr. sulla sirena finale, che gela il Taliercio di Mestre e condanna i lagunari al ko. Dopo una fiammata ad inizio match di Pierre (0-3), l’Umana ha ricucito subito ed è passata in vantaggio grazie ad un ispirato Andrea De Nicolao e la bomba di Capitan Bramos (12-5). Gli ospiti ricuciono immediatamente lo strappo con Pelos e Cassano (12-10). Julian trova poco dopo la tripla per il contro-sorpasso del JL Bourge-en-Bresse (14-15), ma la Reyer non si scompone e rimette la testa avanti con il duo italiano Mazzola-Tonut (19-15). Tonut spara dall’arco il +3 Venezia (22-19), con i due liberi di Sulaimon che fissano il punteggio sul 22-23 dopo i primi 10′. Nel secondo quarto il Mincidelice parte con un break di 0-5 (22-29), con Venezia che rimane a contatto con le due triple di Phillip e Stone (28-32). Echodas dà agli oro-granata il -1 (31-32), ma gli ospiti ritrovano il gioco e ritornano a +7 (31-38, -3’57”). I bianco-rossi toccano anche la doppia cifra di vantaggio grazie a Williams (33-43), con i due liberi di Tonut che mandano le due squadre all’intervallo lungo sul 39-45 in favore dei transalpini. Nel terzo quarto la Reyer piazza un parziale di 5-0 per ritornare a -3 con Tonut e Bramos (44-47), ma Pelos rispedisce al mittente (47-53). Brooks si alza dall’arco per la tripla (50-53), ma Harris Jr. prima e Sulaimon poi rispondono con la stessa moneta e rimettono tre possessi pieni (50-59, -3’38”). Venezia non ci sta e risale la china fino al nuovo -3 (57-60). Jones si mette in proprio e grazie a quattro punti consecutivi dà il +7 al Mincidelice alla terza sirena (57-64). Nell’ultimo quarto la squadra di coach Legname è ancora davanti (63-67), ma i lagunari non muoiono mai: riescono prima a riacciuffare gli ospiti (67-67) e poi a mettere la freccia con i liberi di Michele Vitali (69-67). Arriva puntuale la risposta del Bourge-en-Bresse con Courby (71-71), trovando poi il +3 grazie al 2/2 in lunetta (73-76). A 28″ dalla fine Stefano Tonut trova il canestro del nuovo pareggio (78-78), ma Harris Jr. piazza a fil di sirena la tripla del 78-81 con cui la Reyer viene beffata dopo aver rincorso il Mincidelice per buona parte del match.

TOP SCORER

Venezia: Tonut 22, De Nicolao 10, Bramos 8

Mincidelice: Harris Jr. 19, Pelos 13, Sulaimon 12

Basket: Virtus Bologna-Bursaspor di EuroCup rinviata, i turchi sommersi da casi Covid-19

JOVENTUT BADALONA (SPAGNA) – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 82-65 (24-11, 19-13, 13-24, 26-17)

Ennesima sconfitta per la Dolomiti Energia Trentino in questa EuroCup. La squadra di coach Lele Molin non riesce ad invertire la rotta ed esce sconfitta anche dalla trasferta iberica contro lo Joventut Badalona per 82-65. Partono subito forte i padroni di casa con la tripla di Bassas dopo nemmeno un minuto dalla palla a due (3-0), a cui risponde prontamente Flaccadori (3-2). Si tratta di una fiammata perché gli spagnoli impongono subito il loro ritmo, volando anche a +9 con la segnatura dall’arco di Parra (14-5). Trento prova a reagire, ma lo Joventut continua a spingere e tocca la doppia cifra di vantaggio con il piazzato di Brodzianski (18-8, -2’40”). Flaccadori pesca Toto Forray che non sbaglia dalla distanza (22-11), con Birgander che segna il canestro del 24-11 con cui si chiude il primo quarto. Break di 5-0 del Badalona in apertura di secondo quarto (29-11), con l’Aquila che rimane al palo e smuove il tabellone solo con la tripla di Reynolds a -7’59” (29-14). Gli spagnoli non mollano la presa e continuano ad incrementare il vantaggio, sfiorando anche i 20 punti di margine con Tomic a metà parziale (37-18). Trento rimane aggrappata ai punti di Williams (43-22), con le squadre che vanno all’intervallo lungo sul punteggio di 43-24 in favore dei padroni di casa. Nel terzo quarto la squadra di coach Molin prova a reagire con Flaccadori e Williams (45-30), ma non basta ad impensierire gli spagnoli che nel frattempo sfondano i venti punti di vantaggio (51-30). L’Aquila trova i canestri di Williams e Bradford per ricucire il più possibile lo strappo fino al -9 (53-42, -1’47”), con Toto Forray che si mette in proprio con quattro punti consecutivi (56-46). Il giro perfetto in lunetta di Diego Flaccadori sigilla il 56-48 dopo 30′ di gioco. Nell’ultimo quarto la Dolomiti Energia prova a cavalcare l’onda del parziale precedente, rimanendo sotto la doppia cifra di svantaggio (61-52). Lo Joventut però si risveglia e rimette subito 10 punti di margine grazie a Ventura e Willis (66-56, -6’03”). L’Aquila riesce a rientrare parzialmente con Bradford a 3′ dalla sirena finale (70-61), ma a quel punto sale nuovamente in cattedra Brodzianski che piazza due bombe in fila per il +12 (77-65). Il giocatore polacco segna anche il canestro da due punti per l’82-65 con cui i padroni di casa si affermano sui bianco-neri di Trento.

TOP SCORER

Badalona: Brodzianski 21, Paul 14, Tomic 10

Trento: Williams 15, Reynolds 11, Cameron 11

Credit: Ciamillo

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online