DIRETTA F1, GP Italia LIVE: Mercedes davanti a Verstappen nelle FP2. Incidente per Sainz, Ferrari a rischio forfait per la Sprint Race

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA DIRETTA LIVE DI FP3, FP4 E QUALIFICHE DI MOTOGP AD ARAGON

RISULTATI E CLASSIFICA FP2

SCHIANTO PER LA FERRARI DI CARLOS SAINZ

13.12: E’ tutto per questa DIRETTA LIVE. Appuntamento alle 16.30 per la Sprint Qualifying. Un saluto dalla redazione di OA Sport.

13.10: Per quanto visto nella sessione 2, dunque, Verstappen dovrà correre sulla difensiva e cercare di massimizzare il risultato nella Sprint Race, cercando magari di mettersi nel panino Mercedes al via e da lì difendere la sua posizione. Non sarà però facile dal momento che le W12 hanno messo in evidenza una potenza superiore rispetto alle RB16B su questa pista.

13.07: Una situazione molto difficile per la Ferrari sia sul fronte della prestazione che dell’affidabilità. Il monegasco Charles Leclerc si è classificato 11° a 1″524 da Hamilton, dovendo scendere in pista con una Power Unit “datata” visto il problema emerso ieri nel corso delle qualifiche. Criticità però che hanno nuovamente bussato alla porta di Charles, costretto a fermarsi negli ultimi minuti della sessione senza spiegare via radio i motivi del problema. A completare il quadro l’incidente di Carlos Sainz, che perdendo il controllo della propria monoposo alla Ascari ha impattato violentemente la parte anteriore della monoposto contro le barriere. I danni sono stati importanti e sarà da valutare la partecipazione o meno di Carlos alla Sprint Race delle 16.30.

13.04: Lewis Hamilton conclude in vetta alla classifica questa sessione 2 di prove libere a Monza. Il britannico della Mercedes ha fermato i cronometri sul tempo di 1’23″246 a precedere il team-mate Valtteri Bottas di 0″222 e l’olandese della Red Bull Max Verstappen di 0″416. Frecce Nere, dunque, in grande spolvero e favorite per la Sprint Race delle 16.30 e anche per la gara classica di domani.


13.02: La classifica della FP2:

1 Lewis HAMILTON Mercedes1:23.246 5
2 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.222 5
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.416 3
4 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.671 4
5 Esteban OCON Alpine+1.017 4
6 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+1.034 7
7 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.256 4
8 Fernando ALONSO Alpine+1.293 3
9 Pierre GASLY AlphaTauri+1.408 4
10 Lando NORRIS McLaren+1.419 4
11 Charles LECLERC Ferrari+1.524 4
12 Daniel RICCIARDO McLaren+1.528 7
13 Nicholas LATIFI Williams+1.559 5
14 George RUSSELL Williams+1.837 3
15 Yuki TSUNODA AlphaTauri+2.176 5
16 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+2.483 4
17 Lance STROLL Aston Martin+2.517 6
18 Sebastian VETTEL Aston Martin+2.689 7
19 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+2.766 4
20 Carlos SAINZ Ferrari+2.878 2

13.00: BANDIERA A SCACCHI!!!

12.59: Una sessione che va concludendosi nel nome della Mercedes, che si è confermata estremamente performante sul circuito brianzolo.

12.59: Leclerc è sceso dalla monoposto, afflitta da problemi tecnici probabilmente. Un weekend a Monza che si mette decisamente male per la Rossa.

12.58: “Mi devo fermare, non posso spiegare via radio“, dice Leclerc. Piove sul bagnato in casa Ferrari!

12.58: Tanto traffico in pista in quest’ultima fase della sessione, non sarà facile migliorare il proprio crono.

12.57: Hamilton ha cambiato gomme ed è passato alle dure realizzando un crono da 1’23″5 davvero notevole.

12.55: Di seguito l’aggiornamento della classifica della FP2 a 5′ dalla fine:

1 Lewis HAMILTON Mercedes1:23.246 5
2 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.222 4
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.508 3
4 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.671 4
5 Esteban OCON Alpine+1.017 3
6 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+1.034 5
7 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.256 3
8 Fernando ALONSO Alpine+1.293 2
9 Pierre GASLY AlphaTauri+1.408 2
10 Lando NORRIS McLaren+1.419 4
11 Charles LECLERC Ferrari+1.524 4
12 Daniel RICCIARDO McLaren+1.528 6
13 Nicholas LATIFI Williams+1.559 5
14 George RUSSELL Williams+1.837 3
15 Yuki TSUNODA AlphaTauri+2.176 5
16 Sebastian VETTEL Aston Martin+2.240 7
17 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+2.483 4
18 Lance STROLL Aston Martin+2.517 5
19 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+2.766 3
20 Carlos SAINZ Ferrari+2.878 2

12.53: Per quanto si sta vedendo nella sessione, sembra abbastanza chiaro che Mercedes gareggerà nella Sprint delle 16.30 con le soft visto il gran lavoro che i due piloti stanno compiendo.

12.51: Norris migliora il suo tempo è decimo a 1″419 con gomme medie, scavalcando Leclerc ora 11°.

12.49: Si scuote Leclerc e il monegasco con le medie si porta in 10ma posizione a 1″524 da Hamilton, mentre Sainz è 20° e la sua sessione è già finita.

12.48: Uno-due Mercedes che si completa con Bottas (gomme soft) secondo di 0″222 dietro a Hamilton.

12.47: Cambia il padrone di questa FP2 ed è Lewis Hamilton a portarsi al comando con il tempo di 1’23″246 con le soft, a precedere Verstappen di 0″508 con le medie. Perez è terzo a 0″671.

12.46: Attualmente le due Ferrari sono praticamente nel fondo della classifica: Leclerc 18° a 2″296 e Sanz 20° a 2″370. L’iberico rimarrà così posizionato visto l’incidente descritto precedentemente.

12.45: Risponde subito Ocon che con l’Alpine è in terza posizione con le soft a 0″509 davanti a Kubica (+0″526) e a Giovinazzi (+0″748).

12.44: Si riprende e subito Antonio Giovinazzi suona la campana, portandosi in terza posizione con l’Alfa Romeo (gomme soft) a 0″748 dalla vetta occupata da Verstappen.

12.43: Nel frattempo Sainz, dopo aver effettuato i controlli di rito al centro medico, ha fatto ritorno ai box della Ferrari.

12.42: I piloti torneranno in pista per verificare il passo gara in vista della corsa sprint di questo pomeriggio e anche pensando alla gara di domani.

12.40: Riprende la sessione, mancano 20′ al termine!

12.40: La sessione è pronta per riprendere, visto che le operazioni di recupero della Ferrari di Sainz si sono completate celermente.

12.39: La Ferrari di Sainz è tornata ai box, con l’anteriore distrutto, entrambe le sospensioni ed il muso, per l’impatto frontale con il muro. Da capire se ci saranno conseguenze soprattutto sul cambio o sulla power unit.

12.38: Di seguito alcune immagini della Ferrari di Sainz incidentata:

12.37: Le operazioni di recupero della Ferrari di Sainz si stanno svolgendo rapidamente. I commissari hanno già caricato la Rossa.

12.36: La dinamica evidenzia la grave instabilità della monoposto di Maranello, che non aiuta di certo il pilota alla guida, come accaduto in questo caso.

12.34: Il filmato a rallentatore mostra che Sainz abbia perso il controllo della SF21 in percorrenza della seconda curva, finendo violentemente contro il muro esterno.

12.33. Sainz sta bene dopo l’incidente all’Ascari. Impatto forte, parte anteriore della Ferrari danneggiata, da capire a questo punto quanto influiranno i danni sulla monoposto dell’iberico in vista della Sprint Race.

12.32: Lo spagnolo è andato contro le barriere dell’Ascari e BANDIERA ROSSA! Per la seconda volta lo spagnolo picchia nelle libere del sabato mattina dopo quanto accaduto in Olanda.

12.31: ATTENZIONE! Ferrari a muro, è quella di Sainz!

12.30: A metà della FP2, l’aggiornamento della classifica:

1 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing1:23.754 1
2 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.436 2
3 Pierre GASLY AlphaTauri+1.328 1
4 Nicholas LATIFI Williams+1.387 4
5 Lewis HAMILTON Mercedes+1.606 2
6 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.668 3
7 George RUSSELL Williams+1.689 2
8 Valtteri BOTTAS Mercedes+1.720 2
9 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+1.975 2
10 Daniel RICCIARDO McLaren+2.124 4
11 Sebastian VETTEL Aston Martin+2.181 5
12 Lance STROLL Aston Martin+2.215 4
13 Lando NORRIS McLaren+2.234 2
14 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+2.258 2
15 Charles LECLERC Ferrari+2.296 2
16 Fernando ALONSO Alpine+2.364 1
17 Carlos SAINZ Ferrari– 2
18 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+2.492 2
19 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+2.780 3
20 Esteban OCON Alpine+2.785 1

12.28: Latifi con la Williams scala la classifica e si porta in quarta posizione con le medie a 1″387. Una classifica tutta da interpretare visto che le squadre stanno effettuando delle prove comparative con differenti livelli di benzina.

12.27: Dalle informazioni che arrivano dal circuito, Verstappen sta girando con gomme soft usate.

12.26: Situazione complicata in Ferrari: Leclerc, che sta girando con la Power Unit 1 causa dei problemi sul propulsore di ieri, è 15° a 2″296 dalla vetta con gomme soft, mentre Sainz è 17° a 2″370 con le medie. Distacchi importanti per le Rosse che confermano tutte le difficoltà che si temevano alla vigilia.

12.25: Errore per Valtteri Bottas alla Variante della Roggia: il finlandese arriva leggermente lungo e salta sui cordoli.

12.24: Buone indicazioni dunque per la Red Bull con Verstappen autoritario in 1’23″754 a precedere il team-mate in Red Bull Perez con le medie a 0″436. Strategia differenziata tra i due per verificare il differente degrado delle gomme, Hamilton quarto a 1″606 da Max, mentre Bottas è solo settimo a 1″720 ma gira con le dure.

12.22: Verstappen abbatte il muro dell’1’24” e porta il nuovo limite a 1’23″754 con le soft precedento il compagno di squadra Perez di 0″436. Gasly terzo a 1″328 con le medie, a seguire Hamilton a 1″606 con le morbide e quinto Tsunoda a 1″668 con le medie. Ben quattro monoposto Honda nella top-5, Bottas sesto a 1″802 con le dure. Ferrari in grade difficoltà con Leclerc 15° a 2″296 e Sainz 17° a 2″370.

12.19: Di seguito la classifica aggiornata:

1 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing1:23.754 1
2 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.436 2
3 Pierre GASLY AlphaTauri+1.328 1
4 Lewis HAMILTON Mercedes+1.606 2
5 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.668 2
6 Valtteri BOTTAS Mercedes+1.889 2
7 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+1.975 1
8 Daniel RICCIARDO McLaren+2.124 4
9 Lance STROLL Aston Martin+2.215 3
10 Lando NORRIS McLaren+2.234 2
11 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+2.258 1
12 Sebastian VETTEL Aston Martin+2.316 3
13 George RUSSELL Williams+2.329 2
14 Carlos SAINZ Ferrari+2.486 2
15 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+2.492 2
16 Charles LECLERC Ferrari+2.511 2
17 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+2.780 1
18 Esteban OCON Alpine+2.958 1
19 Nicholas LATIFI Williams+3.313 4
20 Fernando ALONSO Alpine+3.422 1

12.16: Suona la campana Verstappen che con le soft scala classifica e si porta in vetta con il crono di 1’24″006 a precedere di 0″184 Perez (gomme medie) e di 1″087 Galsy. Hamilton 4° a 1″354 con le morbide e Bottas 5° con le dure a 1″637. Sainz 12° a 2″234 e Leclerc 14° a 2″370.

12.15: Sainz ora scavalca Leclerc: lo spagnolo è ottavo a 1″405 e il monegasco nono a 1″430. Hamilton ottiene il suo primo tempo sul giro ed è terzo a 0″718 con le soft.

12.14: Da sottolineare come le due Ferrari siano alle spalle anche della Haas di Mick Schumacher nel computo dei tempi, per cui è da capire il lavoro svolto in relazione al livello di benzina.

12.14: Colpo di coda di Gasly che con l’AlphaTauri (gomme medie) si porta in seconda posizione a 0″246 da Perez, immediatamente davanti all’altra AlphaTauri di Tsunoda (+0″809). Leclerc migliora il suo tempo ed è settimo a 1″395 con le soft, davanti a Sainz 8° con le medie a 1″400.

12.13: Sulla pista anche Valtteri Bottas con gomme hard, mentre Hamilton è con le soft ma non ha completato alcun giro cronometrato. Si attende Verstappen.

12.12: Primi giri cronometrati per la Ferrari: Sainz sesto a 1″602 dalla vetta con le medie e Leclerc ottavo a 1″808 con le soft. Ricordiamo che Charles sta girando con una Ferrari equipaggiata con la Power Unit 1 per i problemi emersi ieri.

12.11: Entrato in pista anche Lewis Hamilton con le soft e i team verificheranno la consistenza di queste gomme, pensando anche ai 18 giri della Sprint Race.

12.09: Sergio Perez con la Red Bull (medie) porta il limite a 1’24″870 con un margine di 1″107 su Mazepin e di 1″118 su Norris. Visti i tempi, le squadre stanno facendo delle prove sul passo gara.

12.08: Lungo di Schumacher alla Roggia, il pilota Haas torna a girare regolarmente.

12.07: Si susseguono le tornate, Mazepin porta il limite a 1’25″977 con 320 millesimi di vantaggio su Mick Schumacher e 0″412 su Norris. Da capire il lavoro fatto dalle squadre relativamente ai livelli di benzina. Sul tracciato anche le due Ferrari: Leclerc con le soft e Sainz con le medie.

12.06: Mazepin migliora il proprio riferimento in 1’26″412 ma siamo ancora molto distanti dai riferimenti di ieri, Giovinazzi è secondo a 0″802.

12.05: Solo le due Haas hanno completato un giro finora, in attesa dei big. Sul tracciato anche la McLaren di Lando Norris con gomme soft.

12.04: Primo giro cronometrato, piuttosto lento, Mazepin con la Haas in 1’27″374 a precedere di 89 millesimi Mick Schumacher. Sul tracciato anche il messicano Sergio Perez con la Red Bull (gomme medie).

12.03: Vedremo se per questi piloti sarà un semplice installation lap, oppure si spingerà fin da subito per non perdere tempo. In pista anche le due Alfa Romeo di Giovinazzi e Kubica con le medie.

12.02: In pista Latifi, Mick Schumacher, Vettel, Mazepin, Tsunoda, Stroll e Norris. Latifi, Vettel e Stroll con gomme morbide, gli altri con le medie.

12.01: 24°C la temperatura dell’aria, 33°C la pista.

12.00: VIA ALLA FP2!

11.58: Sul fronte dei podi, la graduatoria è guidata ex aequo da Michael Schumacher e Lewis Hamilton, i quali nel corso della loro carriera sono stato capaci di classificarsi nella top-three per 8 volte. Curiosamente, al momento entrambi vantano anche lo stesso bottino, rappresentato da cinque successi, due piazze d’onore e un terzo posto! Il tedesco ha chiuso primo nel 1996, 1998, 2000, 2003, 2006; secondo nel 2002 e 2004, nonché terzo nel 1992. Il britannico invece, oltre alle cinque affermazioni (2012, 2014, 2015, 2017, 2018), si è classificato secondo nel 2007 e 2016, oltre a chiudere terzo nel 2019.

Complessivamente, sono ben dieci i piloti in attività a vantare almeno un podio a Monza. Ciò significa che metà del campo partenti si è piazzato almeno una volta nella top-three in Brianza!
8 (5-2-1) – HAMILTON Lewis
6 (3-1-2) – VETTEL Sebastian
6 (2-2-2) – ALONSO Fernando
4 (0-2-2) – RÄIKKÖNEN Kimi
3 (0-2-1) – BOTTAS Valtteri
1 (1-0-0) – LECLERC Charles
1 (1-0-0) – GASLY Pierre
1 (0-1-0) – PEREZ Sergio
1 (0-1-0) – SAINZ Carlos Jr.
1 (0-0-1) – STROLL Lance

11.57: Guardando alle pole position, si nota come questa graduatoria sia invece comandata in solitudine da Lewis Hamilton, capace di ottenere ben 7 partenze al palo (2009, 2012, 2014, 2015, 2016, 2017, 2020). Il britannico detiene peraltro anche il primato di pole consecutive, seppur in coabitazione con Ayrton Senna, scattato a sua volta davanti a tutti per 4 anni di fila tra il 1988 e il 1991.

11.54: Il primato di affermazioni consecutive è invece detenuto ancora oggi da Juan Manuel Fangio, unico pilota in grado di primeggiare per 3 anni di fila (1953, 1954 e 1955). Da allora nessuno è più riuscito a realizzare un filotto di tre vittorie! Comprendendo Hamilton, sono solo cinque gli uomini in attività a essersi già imposti a Monza. Sono 3 i successi di Sebastian Vettel (2008, 2011, 2013) e 2 quelli di Fernando Alonso (2007, 2010). Invece si sono affermati in 1 occasione anche Charles Leclerc (2019) e Pierre Gasly (2020).

11.51: I piloti più vincenti in assoluto sono Michael Schumacher e Lewis Hamilton, i quali sono stati capaci di passare per primi sotto la bandiera a scacchi per ben 5 volte. Il tedesco lo ha fatto nel 1996, 1998, 2000, 2003, 2006. Il britannico, invece, ha trionfato nel 2012, 2014, 2015, 2017, 2018. Dunque nei prossimi giorni il trentaseienne inglese avrà l’opportunità di diventare in solitudine l’uomo con più successi nel Gran Premio d’Italia.

11.48: Una FP2 dunque che vivrà prettamente sulle regolazioni e la messa a punto in vista di quel che sarà.

11.45: Da quanto si è visto, Verstappen punterà a una corsa sia oggi che domani in difesa per il differenziale emerso tra Mercedes e Red Bull favorevole alla scuderia di Brackley.

11.42: Sarà interessante capire in questa sessione il passo gara delle monoposto, dal momento che nel corso della FP1 il tempo a disposizione non ha permesso di avere le idee troppo chiare a riguardo.

11.39: Per quanto riguarda la Ferrari, il gap da Mercedes è di circa 25 cv che su questa pista equivalgono a circa 5 decimi al giri. Se guardiamo il distacco finale che è intorno ad 1 s possiamo capire che il 50% è dovuto alla potenza e il rimanente al telaio, meccanica e aerodinamica.

11.36: Nelle curve, invece, notiamo una superiorità della W12 che è stata più rapida della RB16B in tutte le tipologie di curve e questo potrebbe indicare l’utilizzo di un maggior carico utilizzato sulla vettura anglo-tedesca che potrebbe andare anche a spiegare la differenza, seppur minima, in rettifilo nei confronti di Verstappen.

11.33: Come evidenziato dall’analisi di Cristiano Sponton (Sky Sport), la differenza della Power Unit Mercedes rispetto a quella Honda è stata fatta nelle prime fasi del rettilineo. Questo, a detta di Sponton, potrebbe essere dovuto a un vantaggio delle Frecce Nere in allungo oppure a una diversa gestione del sistema ibrido.

11.30: Mercedes, dunque, favorita per questo weekend. Il titolo di King of Speed di Valtteri Bottas davanti a Lewis Hamilton ieri evidenzia come e quanto la W12 per potenza ed efficienza aerodinamica sia superiore alla concorrenza.

11.27: Date le circostanza sarà un sabato complicato per la Ferrari e Leclerc.

11.24: Sanzione che, invece, è stata inflitta a Valtteri Bottas. Per il finlandese, il più veloce in qualifica, il cambio è stato deciso dalla Mercedes prima del Q1 di venerdì. “Abbiamo notato un problema con la PU di Valtteri verso la fine della FP1 e non abbiamo avuto il tempo per indagare, quindi abbiamo deciso di montare una nuova PU finché c’era ancora tempo per farlo”, ha fatto sapere il team.

11.21: Sulla monoposto numero 16 è stata (ri)montata la Power Unit 1 e per questo il pilota monegasco non incapperà in una sanzione.

11.18: Nel sabato di Monza arriva subito una novità in casa Ferrari. Il team di Maranello ha deciso di sostituire il motore di Charles Leclerc dopo alcuni problemi ravvisati nel corso della giornata di ieri (gestione elettrica del freno motore).

11.15: Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE delle prove libere 2 del GP d’Italia, round del Mondiale 2021 di F1. Sul tracciato di Monza godremo di un grande spettacolo e la FP2 rappresenteranno una chance per trovare la quadra in termini d’assetto prima della Sprint Race in programma quest’oggi che assegnerà i punti iridati.

Come seguire la FP2 e la Sprint Race in tvLa griglia di partenza della Sprint RaceLa cronaca delle qualifiche del venerdì 

Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE delle prove libere 2 del GP d’Italia, round del Mondiale 2021 di F1. Sul tracciato di Monza godremo di un grande spettacolo e la FP2 rappresenteranno una chance per trovare la quadra in termini d’assetto prima della Sprint Race in programma quest’oggi che assegnerà i punti iridati.

La Ferrari dovrà cercare di limitare i danni. La Rossa, come da previsione, ha fatto fatica nel corso delle libere di ieri e delle qualifiche per la Sprint Qualifying di oggi. Il settimo e ottavo tempo dello spagnolo Carlos Sainz e del monegasco Charles Leclerc rappresentano un quadro della situazione non facile, in cui il deficit di potenza è la problematica più evidente. Si dovrà correre in difesa e nel caso si proveranno a sfruttare anche le disavventure altrui. In quest’ottica, il turno in questione sarà utile per ultimare le regolazioni sulla monoposto.

Si prospetta un nuovo confronto tra Mercedes e Red Bull, con le Frecce Nere favorite. Le due W12 del finlandese Valtteri Bottas e del britannico Lewis Hamilton si sono rivelate le macchine migliori e pertanto non sarà facile per il leader della classifica mondiale Max Verstappen contrastare il loro incedere. L’olandese sarà costretto a correre di rimessa, mettendo sotto pressione i suoi avversari.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE delle prove libere 2 del GP d’Italia, round del Mondiale 2021 di F1: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. Si comincia alle ore 12.00 con la FP2, mentre la Sprint Race alle 16.30. Buon divertimento!

Foto: Joao Filipe – LPS

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

F1, incidente per Carlos Sainz a Monza. Ferrari distrutta in FP2

F1, risultati e classifica Monza FP1: Hamilton in testa. Leclerc 11°, Sainz distrugge la Ferrari