LIVE Ciclismo, Campionati Italiani in DIRETTA: Colbrelli vince, Nibali protagonista. Squalo alle Olimpiadi?

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA VITTORIA DI SONNY COLBRELLI

ORDINE D’ARRIVO: NIBALI E POZZOVIVO IN TOP10

SONNY COLBRELLI: RISCATTATE TUTTE LE SCONFITTE DELLA MIA CARRIERA

VINCENZO NIBALI ATTACCA E MERITA LA CONVOCAZIONE PER LE OLIMPIADI

VIDEO HIGHLIGHTS CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO

LE PAGELLE DEI CAMPIONATI ITALIANI

TUTTI I CAMPIONI NAZIONALI DI CICLISMO

ELISA LONGO BORGHINI FIRMA LA DOPPIETTA

17.10 La nostra DIRETTA LIVE dei Campionati Italiani 2021 di ciclismo finisce qui. Grazie per averci seguito e rimanete su OA Sport per interviste, cronache ed analisi. Un caro saluto e a presto.

17.07 Gianni Moscon regola il gruppetto degli inseguitori a più di due minuti, poi Konychev, Carboni, Affini, Ciccone, Nibali e Pozzovivo.

17.05 Niente da fare invece per Formolo, Nibali e Ciccone: il corridore della UAE aveva provato a far scoppiare la miccia, ma poi l’azione iniziale non ha avuto seguito.

17.03 Nota di merito anche per un super Samuele Zoccarato che, in fuga sin dal mattino, è rimasto attaccato finché ha potuto a Masnada e Colbrelli, dimostrando una determinazione straordinaria.

17.01 E’ stato molto scaltro anche Fausto Masnada che ha corso bene tatticamente, entrando nella fuga finale. Il corridore bergamasco ha provato a staccare Colbrelli in salita, ma oggi semplicemente l’uomo della Bahrain Victorious era superiore.

16.59 Sonny Colbrelli si presenterà quindi al Tour de France con la maglia tricolore. Davvero un grande numero per il bresciano che è partito da lontano con grande coraggio e in salita ha tenuto alla grande. Possiamo affermare che si tratta del miglior Colbrelli di sempre, come ci ha dimostrato anche al Delfinato.

16.58 SONNY COLBRELLI E’ IL CAMPIONE ITALIANO! Cerca una volata lunghissima Masnada, ma Colbrelli lo svernicia e vince per dispersione!

16.57 Ultimo sguardo dietro e poi Masnada prova a lanciare la volata!

16.56 ULTIMO CHILOMETRO! Il favorito è ovviamente Colbrelli, ma in una volata a due non si può mai dare niente per scontato.

16.55 Adesso i due corridori entreranno nel centro di Imola per andare verso il traguardo del Castello Sforzesco.

16.54 Uscita dall’autodromo affiancati fra Masnada e Colbrelli! La tensione sale, due chilometri e mezzo alla conclusione!

16.52 Grande nervosismo per Masnada che chiede quanti uomini lo stanno inseguendo.

16.51 INGRESSO NELL’AUTODROMO PER MASNADA E COLBRELLI! QUATTRO CHILOMETRI AL TRAGUARDO!

16.50 Tutta la pressione è sulle spalle di Colbrelli che è l’ovvio favorito, mentre Masnada vive la situazione in modo più delegittimato.

16.49 Continuano a studiarsi Colbrelli e Masnada, ma è il bresciano a tirare. Rischia di innervosirsi il corridore della Bahrain Victorious.

16.48 Completamente fuori dai giochi invece gli altri inseguitori che si trovano ad oltre due minuti di ritardo.

16.47 In ogni caso Zoccarato è rimasto a 15 secondi e ancora non ha mollato completamente. 8,5 chilometri al termine.

16.45 Samuele Zoccarato si è difeso e conquisterà comunque la terza posizione. Il corridore della Bardiani ha fatto qualcosa di eccezionale oggi.

16.44 Adesso c’è la discesa! Sta spingendo a tutta Colbrelli! Masnada sapendo di essere più lento in volata lo fa passare.

16.42 COLBRELLI C’E’!! RIMANE ATTACCATO IL BRESCIANO! Che condizione per il corridore della Bahrain Victorious!

16.41 FORCING DI MASNADA! Adesso il corridore bergamasco vuole distanziare Zoccarato e staccare Colbrelli.

16.40 Si sta gestendo bene Zoccarato! Con il suo passo sta restando a pochi metri da Masnada e Colbrelli! Davvero incredibile questo ragazzo!

16.39 Ormai sono ad un minuto e mezzo gli inseguitori.

16.38 Non tira nessuno dietro!! Davanti si stacca Zoccarato sulla prima rampa della Cima Gallisterna! Masnada e Colbrelli si giocano la vittoria!

16.36 Rimane ancora attaccato Zoccarato. Sta facendo davvero una grande corsa il corridore della Bardiani che è in fuga sin dal mattino.

16.35 Si stanno rialzando dietro! Ormai sembrano arrendersi: Masnada e Colbrelli con tutta probabilità si giocheranno i Campionati Italiani 2021.

16.34 Un minuto di vantaggio per i battistrada! Sembra davvero incolmabile adesso il distacco!

16.33 Riesce a rientrare Moscon sul gruppo di Nibali: non demorde il corridore trentino.

16.32 Ha perso contatto dal drappello di Nibali Gianni Moscon che ha pagato le fatiche di questo circuito veramente impegnativo.

16.31 I corridori stanno per arrivare a Riolo Terme per poi imboccare l’ultima salita giornaliera. Il gruppo all’inseguimento si trova a 40 secondi dalla testa della corsa.

16.29 A 20 chilometri dalla conclusione, Colbrelli, Masnada e Zoccarato hanno una trentina di secondi sul gruppetto inseguitore.

16.28 Da dietro non attacca nessuno fra Nibali e Ciccone: uno dei due deve riuscire a fare la differenza se intendono riportarsi sui tre al comando.

16.27 Pedala davvero alla grande Colbrelli che ha tenuto alla grande il ritmo di Masnada nel precedente tratto in salita. La Cima Gallisterna risulterà decisiva.

16.26 Solo Zoccarato rimane insieme a Colbrelli e Masnada! Anche Affini deve cedere!

16.24 PROGRESSIONE PODEROSA DI FAUSTO MASNADA! PROVA A FARE LA DIFFERENZA ADESSO L’UOMO DELLA DECEUNICK QUICK-STEP!

16.23 In testa ci sono Affini, Colbrelli, Masnada, Konychev, Maestri, Tarozzi e Zoccarato. Ad una cinquantina di secondi troviamo nove uomini: Nibali, Cattaneo, Ciccone, Carboni, Formolo, Malucelli, Moscon, Oss e Pozzovivo.

16.21 38 secondi di ritardo per gli altri inseguitori! Si mette davvero bene per Masnada e Colbrelli che adesso sognano davvero di arrivare al traguardo.

16.19 Sta andando fortissimo Edoardo Affini! Davvero superba l’azione dell’uomo della Jumbo-Visma che è un grandissimo passista come ha dimostrato nelle cronometro al Giro d’Italia.

16.18 Questa azione permette anche di rifiatare a Colbrelli e Masnada che possono sfruttare il lavoro degli altri cinque attaccanti.

16.17 Masnada ha raggiunto i fuggitivi! Insieme a lui anche Sonny Colbrelli! Situazione che si fa davvero interessante.

16.15 Azzardo da parte del corridore della Bahrain Victorious che prova il colpaccio partendo da 28 chilometri dal traguardo. Evidentemente Colbrelli si sente bene (come aveva dimostrato al Delfinato) e cerca di fare il grande numero.

16.14 ATTACCA SONNY COLBRELLI! Situazione davvero particolare nel gruppetto dove non ci sono gerarchie.

16.13 I battistrada hanno 18 secondi di vantaggio su Masnada e 25 secondi sul gruppetto degli inseguitori.

16.12 Chiaramente rimane passivo a ruota Mattia Cattaneo in attesa che venga raggiunto Fausto Masnada.

16.10 Passano sotto il traguardo per la penultima volta i corridori! Suona la campanella dell’ultimo giro!

16.09 Non c’è grande accordo nel drappello dei migliori che ha rallentato notevolmente all’imbocco dell’autodromo.

16.08 Masnada prova a partire! C’era una fase di studio e il corridore della Deceunick Quick-Step ha deciso di prendere l’iniziativa.

16.06 La Bardiani è riuscita a mettere anche Giovanni Carboni nel gruppo dei contrattaccanti. Davvero ben coperta la formazione italiana.

16.05 I 12 inseguitori hanno 40 secondi di ritardo sui fuggitivi all’ingresso dell’autodromo.

16.03 Su Nibali, Formolo e Cattaneo sono rientrati Giulio Ciccone, Fausto Masnada, Gianni Moscon, Sonny Colbrelli, Giovanni Carboni, Daniel Oss e Domenico Pozzovivo.

16.01 40 chilometri al traguardo! Si sono mossi i grandi nomi di questo Campionato Italiano!

16.00 Oltre a Nibali, Formolo e Cattaneo ci sono un’altra decina di uomini in questo gruppetto di contrattaccanti.

15.58 Adesso si è formato un gruppetto dove è presente anche Mattia Cattaneo, terzo l’altro giorno a cronometro.

15.57 Nel frattempo è stato acchiappato dal gruppo Edoardo Zardini che non è riuscito a rendere concreto il suo tentativo.

15.56 Anche Masnada sta rinvenendo su questi due uomini! Si stanno muovendo i grandi calibri adesso!

15.56 DAVIDE FORMOLO! ATTACCA LUI IN TESTA AL GRUPPO! GLI VA DIETRO NIBALI!

15.55 In difficoltà Tonelli, Malucelli e Baseggio che stanno perdendo le ruote della fuga in questa fase viste le pendenze esigenti.

15.54 Massimo sforzo in questo momento per Edoardo Zardini che prova a rintuzzare il distacco nei confronti della fuga.

15.52 La stanchezza inizia a farsi sentire per gli uomini che animano la corsa. Questo circuito non fa sconti e richiede uno sforzo costante ed è pieno di incognite.

15.50 Cominciano la salita di Gallisterna i fuggitivi già impegnati su rampe che possono fare tanta selezione.

15.48 1’30” il ritardo di Edoardo Zardini nei confronti degli otto attaccanti. Il gruppo decide in questa fase di non spingere al massimo.

15.46 Buon accordo per i fuggitivi che proseguono in maniera decisamente coordinata grazie alla folta presenza di uomini della Bardiani-CSF.

15.44 Gruppo adesso a due minuti dalla fuga: meno di 50 chilometri al traguardo, si entra nel vivo di questi Campionati Italiani.

15.42 Zardini adesso ha accumulato un vantaggio di una quarantina di secondi sul gruppo.

15.40 Intanto è stato segnalato purtroppo il ritiro di Fabio Aru.

15.38 Anche Edoardo Zardini è riuscito ad evadere dal gruppo e ha qualche secondo di vantaggio su questo. Il plotone è a 2’20” dalla fuga.

15.36 La fuga è già nuovamente ai piedi della salita del Mazzolano.

15.34 Questi gli uomini che si sono sganciati in precedenza dal plotone: Nicola Venchiarutti (Androni-Sidermec), Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè), Andrea Di Renzo, Edoardo Zardini (Vini Zabù), Salvatore Puccio (Ineos Grenadiers), Filippo Conca (Lotto Soudal), Cesare Benedetti (Bora-hansgrohe), Marco Canola (Gazprom-Rusvelo), Fabio Felline (Astana-PremierTech), Nicola Conci (Trek-Segafredo), Alessandro Covi (UAE Team Emirates), Daniel Oss (Bora-hansgrohe), Davide Appollonio (Amore&Vita) e Stefano Oldani (Lotto Soudal).

15.32 Molto irregolare l’andatura nel gruppo che va a folate e non è particolarmente continua. Buon per i fuggitivi che possono mantenere questo vantaggio.

15.30 Appena raggiunte le quattro ore di corsa.

15.28 Il drappello dei migliori si trova ancora a 3’30” dalla fuga e non ha dato seguito all’accelerazione sferzata in precedenza.

15.26 Dal gruppo intanto sono usciti 11 corridori a caccia del contrattacco nei confronti dei fuggitivi della mattina.

15.24 I corridori stanno passando sotto lo striscione dell’arrivo: mancano due giri alla conclusione.

15.22 Il trio della Bardiani sta facendo il ritmo tra i fuggitivi per mantenere alta l’andatura.

15.20 Matteo Baseggio ha perso contatto dai suoi compagni di fuga, di conseguenza al comando rimangono sette corridori.

15.18 Tiberi e Conci sono stati ripresi, adesso la fuga sta per passare ancora una volta sotto il traguardo.

15.16 Sempre più frazionato il gruppo, tante le spaccature all’interno del plotone viste le insidie altimetriche di questo circuito.

15.14 Mattia Viel perde definitivamente contatto dal gruppo di testa nel quale rimangono in otto: Mirco Maestri, Alessandro Tonelli, Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Matteo Baseggio (General Store F.lli Curia-Essegibi), Alexander Konychev (BikeExchange), Edoardo Affini (Jumbo-Visma), Manuele Tarozzi (#inEmiliaRomagna).

15.12 Si è formata una coppia di inseguitori della fuga: quella formata da Antonio Tiberi e Nicola Conci.

15.10 Continua a recuperare il plotone che transita in cima alla Galisterna a poco più di tre minuti di ritardo dalla fuga.

15.08 Dal gruppo si è lanciato all’inseguimento dei fuggitivi anche Antonio Tiberi (Trek-Segafredo)

15.06 Anche Nicola Conci è in difficoltà. Rimangono al comando Viel, Maestri, Konychev, Affini e Tarozzi.

15.04 Perdono contatto Bevilacqua, Burchio e Baseggio tra i fuggitivi: le fatiche di questo circuito si stanno facendo sentire e la selezione è spietata.

15.02 I fuggitivi hanno appena iniziato la salita di Cima Gallisterna per la terza volta.

15.00 80 chilometri al traguardo: la situazione in corsa rimane immutata.

14.58 Il gruppo si è portato ora a meno di quattro minuti dalla fuga: accelerata sensibile proprio quando la corsa sta entrando nel vivo.

14.56 Nel frattempo si è sganciato dal plotone Giacomo Garavaglia che ha accumulato già 25 secondi sul drappello dei migliori.

14.54 Il gruppo adesso sta recuperando notevolmente: poco più di quattro minuti il ritardo che è calato sul Mazzolano.

14.51 Con grande caparbietà Malucelli si è riaccodato ai fuggitivi.

14.49 Malucelli si è fermato per cambiare la bicicletta dopo i problemi meccanici accusati in precedenza.

14.47 Le pendenze del Mazzolano arrivano fino al 13% e si faranno sentire nelle fasi salienti della corsa.

14.45 Gli uomini in fuga stanno per tornare a scalare la salita del Mazzolano.

14.42 Il gruppo continua a gestire il ritardo nei confronti della fuga: è ormai da un centinaio di chilometri che il distacco oscilla fra i 4’30” e i 5’20”.

14.40 Problemi meccanici per uno dei fuggitivi, Matteo Malucelli.

14.38 La EOLO-Kometa tira nel plotone. La formazione di Basso e Contador non ha piazzato nessun uomo fra gli attaccanti e vuole ricucire in maniera relativamente rapida.

14.36 Anche Bonifazio viene riassorbito dal gruppo. Rimangono solo questi corridori in fuga: Mattia Viel, Matteo Malucelli (Androni-Sidermec), Mirco Maestri, Alessandro Tonelli, Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Bevilacqua (Vini Zabù), Federico Burchio (Work Service-Marchiol-Dynatek), Matteo Baseggio (General Store F.lli Curia-Essegibi), Alexander Konychev (BikeExchange), Edoardo Affini (Jumbo-Visma), Manuele Tarozzi (#inEmiliaRomagna).

14.34 La fuga passa ora sotto l’arrivo. Tre giri alla conclusione, meno di 100 chilometri.

14.31 43,1 km/h la media dopo tre ore di corsa, ottimo ritmo imposto dai corridori nonostante le insidie altimetriche.

14.28 A breve i corridori passeranno per la seconda volta sotto il traguardo situato nell’autodromo di Imola.

14.26 Bonifazio è a 2’30” dai fuggitivi e conserva un vantaggio di 2’10” sul gruppo principale.

14.24 Smarzaro è stato appena ripreso dal plotone: la fuga perde ufficialmente il suo primo pezzo.

14.22 Il gruppo ha recuperato una trentina di secondi su questa ascesa: ritardo di 4’38” rispetto agli undici attaccanti.

14.20 La corsa è passata per la seconda volta su Cima Gallisterna, uno degli strappi che può rivelarsi decisivo per il Campionato Italiano.

14.18 Bonifazio insegue a 1’15”, mentre Smarzaro si trova a 3’10” dalla fuga e sembra aver gettato la spugna.

14.16 Adesso sono quindi undici gli uomini in fuga, la selezione si sta sempre facendo più serrata in questi chilometri.

14.14 Il gruppo ha riperso qualcosina: ad inizio salita il ritardo è superiore ai cinque minuti.

14.12 Anche Niccolò Bonifazio (Team Total Direct Energie) sta perdendo le ruote della fuga: le salite del circuito imolese cominciano a farsi sentire.

14.10 I fuggitivi sono già all’inizio della salita, mentre si trova più indietro il gruppo.

14.07 Fra poco i corridori affronteranno un’altra asperità: la Cima Gallisterna (2,7 km al 6,5% medio).

14.05 I dodici battistrada stanno terminando la discesa, mentre Daniel Smarzaro si trova a quasi due minuti dai compagni d’avventura.

14.03 Siamo già all’interno del circuito che ha già animato il Campionato del Mondo dello scorso anno. Lo spettacolo è garantito su questo tipo di percorso.

14.01 All’inizio della salita di Mazzolano, il gruppo accusa un ritardo di 4’50” dai battistrada.

13.58 Tra i fuggitivi ha perso contatto Daniel Smarzaro (D’Amico UM Tools).

13.56 120 chilometri all’arrivo.

13.53 Tra le donne si impone nuovamente Elisa Longo Borghini!

13.50 Nelle prime posizioni anche UAE Emirates e Trek-Segafredo.

13.48 EOLO Kometa a dettare il ritmo in gruppo in favore di Lorenzo Fortunato, recente trionfatore della Ionica Adriatica Race.

13.44 Anche il gruppo transita sul traguardo, a 5′ di ritardo.

13.40 I fuggitivi entrano nell’Autodromo.

13.36 Plotone che è entrato in quel di Imola.

13.33 Nel frattempo sta entrando nella fase decisiva la prova femminile: 3 chilometri al traguardo, dovrebbe essere volata ristretta.

13.29 Media molto alta per la corsa al maschile: dopo due ore 44,6 km/h.

13.26 Ora anche la UAE Emirates si mette in testa al gruppo con Troia.

13.23 140 chilometri all’arrivo.

13.20 Ritardo del gruppo sempre attorno ai 5′.

13.16 A breve il passaggio a Cima Gallisterna, poi l’ingresso nell’Autodromo ed inizierà il circuito.

13.12 Corridori che sono in cima a Monticino.

13.09 In gruppo guidano Eolo-Kometa e Bahrain-Victorious.

13.05 Ricordiamo i nomi degli attaccanti: Mattia Viel, Matteo Malucelli (Androni-Sidermec), Mirco Maestri, Alessandro Tonelli, Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Bevilacqua (Vini Zabù), Federico Burchio (Work Service-Marchiol-Dynatek), Matteo Baseggio (General Store F.lli Curia-Essegibi), Alexander Konychev (BikeExchange), Niccolò Bonifazio (Total Direct Energie), Daniel Smarzaro (D’Amico UM Tools), Edoardo Affini (Jumbo-Visma), Manuele Tarozzi (#inEmiliaRomagna).

13.02 Cambi regolari per i tredici al comando.

12.57 A breve si entrerà nel circuito di Imola, quello che ha visto trionfare nel 2020 Julian Alaphilippe ai Mondiali.

12.53 Prima salita di giornata per il gruppo: il Monticino.

12.48 Nel frattempo sta entrando nella fase calda la corsa al femminile in Puglia, con Elisa Longo Borghini all’attacco.

12.43 Ritardo dai fuggitivi sempre nell’ordine dei 5′.

12.40 Il gruppo sta per entrare in quel di Faenza.

12.37 Ricordiamo che all’attacco ci sono Mattia Viel, Matteo Malucelli (Androni-Sidermec), Mirco Maestri, Alessandro Tonelli, Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Bevilacqua (Vini Zabù), Federico Burchio (Work Service-Marchiol-Dynatek), Matteo Baseggio (General Store F.lli Curia-Essegibi), Alexander Konychev (BikeExchange), Niccolò Bonifazio (Total Direct Energie), Daniel Smarzaro (D’Amico UM Tools), Edoardo Affini (Jumbo-Visma), Manuele Tarozzi (#inEmiliaRomagna).

12.34 Mancano 175 chilometri all’arrivo.

12.32 Media spaventosa per la prima ora di gara: 49,6 km/h.

12.28 Il plotone è uscito dall’abitato di Forlì.

12.25 I corridori hanno coperto 41 km di corsa e il vantaggio dei fuggitivi è di 5’15”.

12.22 Nessuna novità tra le donne.

12.19 Il gruppo sta entrando a Forlì con 5’10” di distacco dai fuggitivi.

12.16 Aggiornamento gara femminile: a 45km dal traguardo il gruppo prosegue compatto.

12.13 In testa al gruppo si alternano Mattia Frapporti della Eolo-Kometa e Jonathan Milan della Bahrain-Victorious.

12.10 Il vantaggio degli attaccanti è di 5’20” a 30 km dal via.

12.07 La Trek Segafredo di Giulio Ciccone e Vincenzo Nibali in testa al gruppo a dettare il ritmo insieme con la Eolo Kometa di Fortunato.

12.04 Gli attaccanti hanno coperto 25 km di corsa.

12.01 Il gruppo si è completamente rialzato. In pochi chilometri il vantaggio dei fuggitivi è di oltre 5′.

11.58 Ecco la composizione del gruppo dei fuggitivi: Mattia Viel, Matteo Malucelli (Androni-Sidermec), Mirco Maestri, Alessandro Tonelli, Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Bevilacqua (Vini Zabù), Federico Burchio (Work Service-Marchiol-Dynatek), Matteo Baseggio (General Store F.lli Curia-Essegibi), Alexander Konychev (BikeExchange), Niccolò Bonifazio (Total Direct Energie), Daniel Smarzaro (D’Amico UM Tools), Edoardo Affini (Jumbo-Visma), Manuele Tarozzi (#inEmiliaRomagna).

11.54 Prende il largo la fuga composta da 13 atleti.

11.50 Aggiornamento sulla gara femminile: riprese le fuggitive, il gruppo è tornato compatto.

11.47 Alle loro spalle un gruppetto di sei contrattaccanti. Il plotone pare stia rallentando.

11.44 Gli attaccanti sono: Mirco Maestri, Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Niccolò Bonifazio (Total Direct Energie) e Edoardo Affini (Jumbo-Visma).

11.41 Provano intanto ad avvantaggiarsi 4 corridori.

11.38 Avvio molto veloce con diversi scatti in testa al gruppo.

11.35 Sono 129 i corridori in gara.

11.32 Partiti! Iniziata la gara dei Campionati Italiani 2021!!!!!

11.30 Aggiornamento sulla gara femminile.

11.27 I corridori sono partiti in direzione km 0.

11.22 Quasi impossibile anche che Giacomo Nizzolo possa riconfermare il tricolore.

11.18 Difficilmente Vincenzo Nibali e Fabio Aru saranno protagonisti ma per loro sarà l’occasione per fare un punto della situazione sulla loro condizione fisica.

11.15 Viste le caratteristiche del percorso potrebbero essere tanti i favoriti da Colbrelli a Moscon passando per Ulissi, Bettiol e Fortunato.

11.10 L’altimetria della gara che assegnerà il tricolore.

11.05 Il percorso della prova in linea seguirà molto da vicino quello dei Mondiali del 2020 che hanno incoronato Alaphilippe.

11.00 Buongiorno e benvenuti alla diretta live dei Campionati Italiani di ciclismo.

Percorso, altimetria e favoriti del Campionato Italiano 

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE dei Campionati Italiani di ciclismo 2021. Il tricolore si assegnerà sullo stesso percorso che ha caratterizzato i Mondiali di Imola 2020, per complessivi 225 chilometri con ben 3.677 metri di dislivello con partenza da  Bellaria Igea Marina e arrivo a Imola.

Prima parte di gara non troppo impegnativa fino a Cima Monticino (280 m slm) posizionata a circa 70 km dalla partenza. Dopo lo scollinamento e la seguente discesa il gruppo si troverà a scalare Cima Gallisterna (268 m slm), una salita di 2,7 chilometri con una pendenza media del 6,4% ma con punte che arrivano a toccare il 14%.

Si passerà dunque per Via Sabbioni e si entrerà nell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Si transiterà per la prima volta sotto il traguardo dopo 100 chilometri dalla partenza. Da qui prenderà il via il circuito da ripetere per quattro volte che prevede l’ascesa di Cima Mazzolano (137 m slm) con i suoi 2,8 chilometri con una pendenza media del 5,9% e punte del 13% nella sua parte iniziale, Riolo Terme, Cima Gallisterna prima di tornare verso Imola.

Sarà una prova molto impegnative con salite non lunghissime ma molto dure, soprattutto se affrontate a velocità sostenuta. Per questo motivo i favoriti potrebbero essere quei corridori con un importante spunto veloce ma con ottime capacità di resistere o fare la differenza sugli strappi.

I nomi più caldi sono quelli di Diego Ulissi (UAE Emirates), tornato alla vittoria al Giro di Slovenia dopo i problemi al cuore,  Gianni Moscon (Ineos Grenadiers), Sonny Colbrelli (Bahrain-Victorious) in gran forma in questo periodo della stagione, Alberto Bettiol (EF Nippo). Dopo quanto di buono ha fatto vedere al Giro d’Italia impossibile non inserire nel novero dei protagonisti Damiano Caruso che potrebbe anche agire da gregario per Colbrelli, come sempre sarà la strada a dettare le tattiche da seguire, e Lorenzo Fortunato (Eolo Kometa), vincitore della Ionica Adriatica Race.

Difficile ipotizzare un ruolo da protagonista per Fabio Aru (Qhubeka Assos), che sta preparando il Tour de France. Proverà a stupire tutti Giovanni Visconti (Vini Zabù-KTM). In casa Trek-Segafredo il capitano dovrebbe essere Giulio Ciccone ma attenzione ovviamente a Vincenzo Nibali. In gara anche il campione uscente Giacomo Nizzolo (Qhubeka Assos) che vista la difficoltà del percorso con ogni probabilità non riuscirà a difendere il tricolore.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della prova in linea dei Campionati Italiani di ciclismo con cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, chilometro dopo chilometro, per non perdervi davvero nulla. La gara inizierà  alle ore 11.20, ma noi vi terremo compagnia già a partire dalle 11.00! Buon divertimento!

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Tour de France 2021, Mathieu Van der Poel pronto a sfidare l’eterno rivale Wout Van Aert. Poi la mountain bike a Tokyo

LIVE Italia-Germania 79-91, Torneo Amburgo basket in DIRETTA: i tedeschi conquistano la VTG Supercup