Prada Cup, quando si recuperano le regate? Scenari e ipotesi bolla. Luna Rossa può allenarsi

L’incubo del Covid è piombato anche sulla Prada Cup di vela. La Nuova Zelanda sembrava il classico paese dei balocchi. Una nazione ‘Covid free’, dove la gente viveva spensierata, conducendo un’esistenza normale e senza mascherine. Tutto è cambiato nel giro di poche ore. Una famiglia di tre elementi, che vive a sud di Auckland, è risultata positiva alla variante inglese del Coronavirus. Subito la premier neozelandese Jacinda Ardern ha varato un lockdown di livello 3 per Auckland e 2 per il resto del Paese: durerà tre giorni, dunque fino a mercoledì 17 febbraio.

La signora risultata positiva al tampone lavora per una compagnia aerea. Dunque verranno effettuati dei test a tutti i membri dell’equipaggio, nonché ai contatti diretti della donna. In Nuova Zelanda si teme una nuova ondata pandemica, le varianti fanno particolarmente paura ed è per questo che, al minimo pericolo, immediatamente vengono attuate delle limitazioni severe.

Per quanto riguarda la Coppa America di vela, mercoledì 17 febbraio si sarebbero dovute svolgere la quinta e la sesta regata di Prada Cup tra Luna Rossa ed Ineos Team UK: quando verranno recuperate? Tutto dipenderà dall’evoluzione della situazione epidemiologica. Affinché il programma originario venga mantenuto, con eventuale ‘bella’ da disputare lunedì 22 febbraio, è necessario che si torni in acqua giovedì 18 febbraio, unico giorno libero da dedicare agli eventuali recuperi. Dal 19 al 21 febbraio erano infatti già in calendario due gare per ciascuna giornata. La speranza degli organizzatori è proprio questa: tornare in acqua giovedì. In caso contrario il calendario rischia di venire completamente stravolto.

Ad ogni modo, quando nei mesi scorsi Auckland aveva già vissuto un lockdown di livello 3, i padroni di casa di Emirates Team New Zealand avevano continuato ad allenarsi ed a sviluppare la barca, in quanto è consentito alle attività di business proseguire nel proprio lavoro. Non paiono esservi dubbi, dunque, che sia Luna Rossa sia Ineos UK potranno tornare in mare in questi tre giorni ed effettuare tutti gli allenamenti necessari. Va detto che la compagine italiana aveva già stabilito una giornata di riposo per lunedì 15 febbraio. “I grinder hanno bisogno di staccare un po’, se lo sono meritato“, aveva dichiarato il timoniere Francesco Bruni in conferenza stampa. Ricordiamo che non sarà possibile effettuare modifiche strutturali alle barche, se non alle vele: le imbarcazioni, in sostanza, dovranno rimanere quelle presentate nel corso delle operazioni di stazza. Di sicuro i britannici avranno però più tempo a disposizione per analizzare a mente fredda le sconfitte e provare a ricaricare le batterie mentali, studiando magari un approccio diverso per le partenze.

Di sicuro, qualora le regate ricominciassero giovedì 18 febbraio, saranno a porte chiuse, in quanto sarà vietato l’accesso al pubblico nel villaggio: non che cambi molto in uno sport come la vela, anche se verrà a mancare di certo un po’ di colore. Non è escluso, inoltre, che gli organizzatori possano mettere in atto una bolla tra i partecipanti alla Prada Cup, per consentire alla competizione di proseguire anche qualora la situazione sanitaria degeneri. Staremo a vedere.

LUNA ROSSA ADOTTA UN SISTEMA INNOVATIVO CHE LE PERMETTE DI GUADAGNARE SU INEOS IN VIRATA

QUANDO SI RECUPERANO LE REGATE? IPOTESI 18 FEBBRAIO. TUTTI GLI SCENARI E COSA SUCCEDERA’

LA PRADA CUP DEVE CONCLUDERSI ENTRO IL 24 FEBBRAIO. E SE NON SUCCEDE? IL REGOLAMENTO…

LUNA ROSSA E INEOS POSSONO MODIFICARE LE BARCHE? MIRINO SU VELE E RANDE

NUOVI FOIL IN ARRIVO PER LUNA ROSSA: L’ANNUNCIO DI MAX SIRENA

VIDEO, L’EQUIPAGGIO DI INEOS DURANTE LA REGATA: “LUNA ROSSA E’ PIU’ VELOCE DI NOI”

VIDEO INEOS HA RISCHIATO LA SCUFFIA: LA PAUROSA SPANCIATA VISTA DA BORDO

LUNA ROSSA PUO’ ALLENARSI DURANTE IL LOCKDOWN. ATTESA PER IL NUOVO CALENDARIO

L’UMILTA’ DI PIETRO SIBELLO: “NON SONO UN TATTICO, DO SOLO DEI CONSIGLI”

I NUMERI E LE STATISTICHE DELLE PRIME QUATTRO REGATE

GIORNATA DI RIPOSO PER LUNA ROSSA

Foto: Luna Rossa Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Prada Cup, Finale entro il 24 febbraio! E se non si concludono le regate…Il precedente di Luna Rossa

Prada Cup, Luna Rossa: nuovi foil in arrivo? Max Sirena annuncia novità sulla barca