America’s Cup, Luca Devoti: “New Zealand non è avanti… è molto avanti! Difficile strappargli la Coppa”

Si sta scaldando il clima ad Auckland, dove sta per entrare nel vivo la Prada Cup. A partire da venerdì 29 gennaio andrà in scena la semifinale tra Luna Rossa e American Magic, la vincitrice andrà poi ad affrontare Ineos Uk nell’atto conclusivo. Chi riuscirà ad alzare al cielo il trofeo, avrà poi la possibilità di sfidare Team New Zealand per la conquista della America’s Cup, la competizione sportiva più antica al mondo. La rincorsa verso la Coppa delle 100 Ghinee è appena incominciata, gli italiani sperano di eliminare gli statunitensi (reduci da dieci giorni di lavoro per riparare Patriot) e di andare poi a giocarsi il tutto per tutto con i britannici.

Il sogno di Luna Rossa è ovviamente quello di andare a fronteggiare i kiwi per la conquista della Vecchia Brocca, anche se James Spithill e compagni sono consapevoli della difficoltà di questa missione sportiva. Nel frattempo New Zealand osserva i possibili avversari e rivoluziona la sua barca, introducendo dei nuovi foil avveniristici.

Luca Devoti, argento nel Finn alle Olimpiadi di Sydney 2000 e ai Mondiali di Danzica 1997, nonché skipper di +39 Challenge alla Coppa America 2007, è stato molto chiaro nell’intervista concessa a OA Sport: “New Zealand non è avanti: è molto avanti. Sarà difficilissimo portare via la Coppa dalla Nuova Zelanda. Per la Prada Cup, oggi come oggi, è normale puntare sul team inglese, ma il gioco è molto stretto. Le regate sono vicine, ci possono anche essere intoppi. Nessuno può mettere la mano sul fuoco, saranno regate vere“.

LUCA DEVOTI: “COME CAMBIA LUNA ROSSA CON I NUOVI FOIL”. REBUS METEO…

NEW ZEALAND HA NUOVO FOIL: ECCO PERCHE’ DA’ UN VANTAGGIO ENORME

VIDEO: PAZZESCO, AMERICAN MAGIC HA RISCHIATO UNA NUOVA SCUFFIA IN ALLENAMENTO!

ESCLUSIVO: PERCHE’ INEOS NON E’ STATA PENALIZZATA? MERCURIALI: “LA GIURIA MI HA SPIEGATO IL MOTIVO”

VIDEO: AMERICAN MAGIC E’ TORNATA A NAVIGARE

Foto: Luna Rossa Press

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vela, su Sky Sport America’s Cup l’arrivo delle prime barche al traguardo del Vendeè Globe

Yannick Bestaven vince il Vendée Globe! Giro del Mondo in barca a vela deciso in volata