LIVE Tour de France 2020 in DIRETTA: Fabio Aru attacca. “Buone sensazioni”. Bernal controlla, Yates in giallo

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA TAPPA DI OGGI DEL TOUR DE FRANCE DALLE 13.30 (VENERDI’ 4 SETTEMBRE)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

PROGRAMMA E PRESENTAZIONE TAPPA DI DOMANI

LA CRONACA DELLA VITTORIA DI LUTSENKO

LE PAGELLE DI OGGI: I VOTI A ARU E BERNAL

LE TOUR DU DIRECTEUR: FABIO ARU, UN ATTACCO CON VISTA 2021

LA CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA

VIDEO: L’ATTACCO DI FABIO ARU SUL COL DE LA LUSETTE

FABIO ARU: “IN SALITA SENSAZIONI MIGLIORI, E’ STATO UN BUON TEST”

FABIO ARU E UN ATTACCO IN SALITA DOPO DUE ANNI DIFFICILI

TUTTO RIMANDATO TRA GLI UOMINI DI CLASSIFICA, QUALI SARANNO LE PROSSIME SALITE?

REGNA LA NOIA IN GRUPPO, IL TOUR DE FRANCE DEVE MEDITARE SUL PERCORSO

PRIMOZ ROGLIC E IL CONTOLLO DELLA JUMBO-VISMA: NON SI VUOLE PRENDERE LA MAGLIA GIALLA PRESTO

EGAN BERNAL E IL CONTROLLO DELLA INEOS: IL COLOMBIANO ASPETTA PER ATTACCARE

DOMENICO POZZOVIVO IN CRESCITA DOPO LA CADUTA: OBIETTIVO TOP-15 FATTIBILE

ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA

INTERVISTA A DAVIDE CASSANI: I GIOVANI ITALIANI, IL PERCORSO DEI MONDIALI E CHI VEDE FAVORITI

GIULIO CICCONE POSITIVO AL COVID-19: NON SARA’ ALLA TIRRENO-ADRIATICO

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL TOUR DE FRANCE: MAGLIA VERDE, BIANCA ED A POIS

ALEXEY LUTSENKO: “RINGRAZIO VINOKOUROV”

ADAM YATES: “MI SENTIVO BENE, DIFFICILE FARE LA DIFFERENZA”

EGAN BERNAL: “OGGI STAVO UN PO’ MEGLIO, QUESTA TAPPA SI FARA’ SENTIRE”

PRIMOZ ROGLIC: “INEOS HA FATTO UN RITMO ALTO, PER NOI E’ STATO UN BENE”

TADEJ POGACAR: “LA TAPPA E’ STATA DURA A CAUSA DI UNA FORATURA”

TOM DUMOULIN: “NON DOBBIAMO METTERCI IN MOSTRA OGNI VOLTA”

VIDEO HIGHLIGHTS SESTA TAPPA

16.57 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport. Troverete cronaca, classifiche, analisi, dichiarazioni, pagelle, video, approfondimenti e tantissimo altro! Un saluto sportivo!

16.56 Per la prima volta in questo Tour è arrivata la fuga. I favoriti si sono guardati, nonostante il Col de la Lusette fosse una salita impegnativa. Tanto tatticismo, zero spettacolo. Abbiamo rivisto all’arrembaggio dopo anni Fabio Aru, poi ripreso dal gruppo.

16.55 Fabio Aru, dopo aver attaccato sul Col de la Lusette, si è staccato sull’ascesa conclusiva, accusando 3’01” da Lutsenko.

16.53 Damiano Caruso miglior italiano all’arrivo, 28° nel gruppo maglia gialla. Alle sue spalle Domenico Pozzovivo.

16.51 La classifica generale non è cambiata. Adam Yates resta in maglia gialla.

1 Adam YATES ADAM YATES 161 MITCHELTON – SCOTT 27h 03′ 57” – B : 12” –
2 Primož ROGLIC PRIMOŽ ROGLIC 11 TEAM JUMBO – VISMA 27h 04′ 00” + 00h 00′ 03” B : 10” –
3 Tadej POGACAR TADEJ POGACAR 131 UAE TEAM EMIRATES 27h 04′ 04” + 00h 00′ 07” B : 6” –
4 GUILLAUME MARTIN 121 COFIDIS 27h 04′ 06” + 00h 00′ 09” B : 4” –
5 EGAN BERNAL 1 INEOS GRENADIERS 27h 04′ 10” + 00h 00′ 13” – –
6 TOM DUMOULIN 14 TEAM JUMBO – VISMA 27h 04′ 10” + 00h 00′ 13” – –
7 ESTEBAN CHAVES 164 MITCHELTON – SCOTT 27h 04′ 10” + 00h 00′ 13” – –
8 NAIRO QUINTANA 81 TEAM ARKEA – SAMSIC 27h 04′ 10” + 00h 00′ 13” – –
9 ROMAIN BARDET 31 AG2R LA MONDIALE 27h 04′ 10” + 00h 00′ 13” – –
10 MIGUEL ANGEL LOPEZ 141 ASTANA PRO TEAM 27h 04′ 10” + 00h 00′ 13” – –

16.50 Ecco l’attacco di Fabio Aru sul Col de la Lusette.

16.49 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 Alexey LUTSENKO ALEXEY LUTSENKO 146 ASTANA PRO TEAM 04h 32′ 34” – B : 18” –
2 Jesus HERRADA JESUS HERRADA 124 COFIDIS 04h 33′ 29” + 00h 00′ 55” B : 11” –
3 Greg VAN AVERMAET GREG VAN AVERMAET 111 CCC TEAM 04h 34′ 49” + 00h 02′ 15” B : 6” –
4 NEILSON POWLESS 77 EF PRO CYCLING 04h 34′ 51” + 00h 02′ 17” – –
5 JULIAN ALAPHILIPPE 41 DECEUNINCK – QUICK – STEP 04h 35′ 26” + 00h 02′ 52” – –
6 BAUKE MOLLEMA 104 TREK – SEGAFREDO 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
7 MICHAL KWIATKOWSKI 5 INEOS GRENADIERS 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
8 EGAN BERNAL 1 INEOS GRENADIERS 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
9 RICHARD CARAPAZ 3 INEOS GRENADIERS 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
10 ADAM YATES 161 MITCHELTON – SCOTT 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
11 TADEJ POGACAR 131 UAE TEAM EMIRATES 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
12 ESTEBAN CHAVES 164 MITCHELTON – SCOTT 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
13 NAIRO QUINTANA 81 TEAM ARKEA – SAMSIC 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
14 THIBAUT PINOT 51 GROUPAMA – FDJ 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
15 TOM DUMOULIN 14 TEAM JUMBO – VISMA 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
16 ALEJANDRO VALVERDE 91 MOVISTAR TEAM 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” – –
17 MAXIMILIAN SCHACHMANN 28 BORA – HANSGROHE 04h 35′ 27” + 00h 02′ 53” –

16.47 E così è: Alaphilippe ha guadagnato un secondo sugli altri uomini di classifica.

16.45 Mollema è andato all’inseguimento del francese, che ha guadagnato una manciata di metri. Al massimo ha guadagnato un secondo.

16.45 ATTACCA ALAPHILIPPE A 500 METRI DALL’ARRIVO!

16.45 Il veterano Van Avermaet (CCC) si prende il terzo posto battendo allo sprint Powless (EF).

16.44 Lo spagnolo Herrada (Cofidis) conclude in seconda posizione.

16.42 Alexey Lutsenko (Astana) ha vinto in solitaria la sesta tappa del Tour de France!

16.41 ULTIMO CHILOMETRO! Lutsenko si alza sui pedali, si sta godendo la cavalcata trionfale.

16.39 Lutsenko è già nel tratto transennato. Grande vittoria per il corridore dell’Astana.

16.38 Ultimi 2000 metri. Che numero di Lutsenko. Era il più forte sulla carta dei fuggitivi e lo ha dimostrato. Il gruppo maglia gialla se la prende comoda, ora c’è la Mitchelton-Scott davanti: 3’30” di ritardo dal kazako.

16.36 3 km all’arrivo. Tappa che ha lasciato oggettivamente l’amaro in bocca. Non si è mosso nessuno tra i favoriti. Almeno abbiamo rivisto Fabio Aru all’attacco, seppur velleitario.

16.35 Herrada non ne ha più. Lo spagnolo ha dato tutto, ma oggi Lutsenko è stato superiore. 45″ di ritardo per l’iberico.

16.34 Lutsenko stamattina aveva 5’50” di ritardo da Yates in classifica generale. Ora sta guadagnando 3’20”.

16.33 Lutsenko al comando a 5 km dall’arrivo. A 38″ Herrada, a 1’45” Powless e Van Avermaet, a 3’16” il gruppo maglia gialla. Rientrato Pogacar.

16.32 Valverde ha perso contatto dal gruppo maglia gialla sul Col de la Lusette, rientrando però in discesa.

16.31 Da segnalare una foratura anche per Gaudu (FDJ).

16.30 Lutsenko ormai è avviato verso la vittoria. 27″ su Herrada e 3’15” sul gruppo dei favoriti.

16.29 18 secondi da recuperare per Pogacar dal gruppo maglia gialla.

16.28 FORATURA PER POGACAR! La maglia bianca ora proverà a rientrare grazie al supporto di un compagno di squadra.

16.27 Al GPM Lutsenko ha preceduto Herrada, Van Avermaet, Powless, Roche. Sesto Aru, che ha conquistato un punticino per la maglia a pois.

16.26 Terminata la discesa. Lutsenko inizia la salita finale verso il Mont Aigoual, 8,3 km al 4% di pendenza media.

16.25 Ripreso Fabio Aru.

16.23 Appesantita ora la pedalata di Aru, muove molto le spalle nel suo incedere. Il gruppo sta per riprenderlo.

16.22 Ora una breve discesa, poi la salita finale, il Mont Aigoual. 8.3 km al 4%.

16.21 Un super Lutsenko transita per primo al GPM di prima categoria del Col de la Lusette. 13 km all’arrivo.

16.20 Herrada a 28″ da Lutsenko. Saranno loro due a giocarsi la tappa.

16.19 Aru va più piano di Lutsenko. Perde ancora da Lutsenko e scivola a 2’44”. A 3’10” il gruppo maglia gialla.

16.18 1500 metri al GPM. Il tratto più duro ormai è alle spalle. Oggi i favoriti hanno deciso di non farsi male…

16.17 SI STACCA IL COLOMBIANO HIGUITA (EF)! Era uno degli outsider di questo Tour.

16.16 Lutsenko sta andando davvero forte. Pedalata potente per il kazako, che guadagna su tutti: 21″ su Herrada, 2’29” su Aru, 3’05” sul gruppo.

16.15 Inizia a fare fatica Fabio Aru. Il sardo viaggia a 2’23” da Lutsenko ed ha 30″ sul gruppo maglia gialla.

16.14 Herrada ha staccato Powless e si lancia all’inseguimento di Lutsenko. 18″ da recuperare per lo spagnolo.

16.13 La Jumbo-Visma sta lasciando fare, evidentemente Roglic non ha nessun interesse a prendere la maglia gialla in questa fase del Tour.

16.12 Lutsenko solo al comando, a 18″ Powless e Herrada, che ha ripreso l’americano. A 2’17” Aru, a 3’07” il gruppo maglia gialla.

16.11 Aru ha guadagnato 50 secondi sul gruppo maglia gialla, ma sarà dura quasi impossibile andare a riprendere Lutsenko. Il kazako ora ‘vede’ il successo di tappa.

16.10 Powless in difficoltà nel tratto in salita all’11%. Lutsenko se ne va tutto solo: un kazako solo al comando.

16.08 Vanno via Lutsenko e Powless, potrebbe essere l’azione decisiva. Aru a 2’09” dalla coppia al comando, a 2’59” il gruppo maglia gialla.

16.07 Powless è andato via, risponde bene solo Lutsenko, ma anche Van Avermaet non molla. Intanto si stacca Van Aert dal gruppo maglia gialla.

16.07 Powless attacca a 5 km dal GPM, proprio mentre stava rientrando Herrada.

16.06 Lutsenko, Van Avermaet, Powless e Roche hanno 2 minuti su Aru e 3’09” sul gruppo maglia gialla.

16.05 ARUUUUUUUUU!!! 45″ guadagnati sul gruppo maglia gialla! Davvero incisiva la pedalata del sardo, finalmente un segnale da parte sua, peraltro atteso da anni!

16.04 I favoriti non sembrano intenzionato a provarci. Ineos davanti, ma è un’andatura costante.

16.03 5,7 km al GPM, siamo nel tratto più duro, qui la strada si impenna all’11%.

16.02 Si stacca di nuovo Herrada. Davanti sono rimasti Lutsenko, Powless, Roche e Van Avermaet. A 2’22” Fabio Aru a 2’53” il gruppo maglia gialla.

16.01 SCATENATO ARU! Ha già guadagnato 18″ sul gruppo maglia gialla!

16.01 Bellissimo scatto di Fabio Aru, che prova ad evadere tutto solo dal gruppo maglia gialla! Il Cavaliere dei Quattro Mori all’arrembaggio sul Col de la Lusette.

15.59 ARUUUUUUUUUUUUUUUU!!!!! INCREDIBILEEEEEEEEEEEEEEEE!!! E’ PROPRIO LUIIIIIIIIII!!! Attacca Fabio Aru!

15.59 Ripreso Daniel Oss.

15.57 Rientra anche Herrada. Ora sono in cinque davanti. Il gruppo non accelera: cresce a 2’59” il vantaggio dei fuggitivi. Sempre Ineos a tirare, ma è un’andatura che non fa male.

15.55 Che campione Van Avermaet! E’ rientrato sui primi tre, pur non essendo uno scalatore. Sta provando a riportarsi sui primi anche Herrada, distante un centinaio di metri. Cavagna non ne ha più. Sempre 2’44” il vantaggio sul gruppo maglia gialla. I favoriti dovranno accelerare in maniera decisa se vorranno giocarsi la tappa.

15.54 Anche Lutsenko, dopo un momento di difficoltà, è rientrato su Powless e Roche. Staccati Herrada, Van Avermaet e Cavagna.

15.53 Attacca l’americano Powless, risponde bene Roche.

15.52 9,7 km al GPM, questo primo tratto è molto pedalabile. Ma tra poco si farà sul serio. Tanti salteranno, anche tra gli uomini di classifica…

15.51 Ecco il Col de la Lusette.

15.49 Davanti sono rimasti in sei: Nicolas Roche (Sunweb), Neilson Powless (EF), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jesus Herrada (Cofidis) e Alexey Lutsenko (Astana). A 2’40” il gruppo maglia gialla, sempre tirato dalla Ineos di Bernal.

15.48 Attacca Cavagna e perdono subito contatto Oss e Boasson Hagen.

15.48 INIZIATO IL COL DE LA LUSETTE!

15.46 Ora 3 km di discesa, poi il momento più atteso della giornata: il Col de la Lusette. 11,7 km al 7.3% di pendenza media e massima dell’11%. I primi 5 km sono facili, poi pendenza sempre tra il 9 e l’11%. Spianerà nell’ultimo chilometro.

15.45 Roche ha preceduto Herrada al GPM di terza categoria.

15.44 Roche transita per primo anche al GPM del Col des Mourezes.

15.43 27,5 km all’arrivo. Van Baarle (Ineos Grenadiers) in testa a tirare nel gruppo maglia gialla. Scende a 2’59” il vantaggio degli otto al comando.

15.42 Pedalata molto agile per Roglic, sembra davvero mulinare le gambe in scioltezza.

15.41 Dopo aver perso Amador, Bernal è rimasto con quattro compagni. Ed ha fatto rallentare l’andatura…

15.40 Lutsenko, Herrada e Cavagna sono i più generosi nel gruppo di testa. Stanno andando forte, il gruppo non guadagna più.

15.40 Si stacca Amador, uno dei gregari di Bernal.

15.39 Anche corridori come Roche e Herrada non vanno sottovalutati.

15.38 3’22” di vantaggio per gli attaccanti. E’ dura che qualcuno di essi riesca a vincere, ma non si sa mai. Un corridore come Lutsenko ha il motore per provarci, ma dovrà superarsi.

15.37 La maglia gialla Adam Yates si mantiene alle spalle di Roglic.

15.36 3 km al GPM e 30 km all’arrivo. Per ora non ci sono scatti tra i fuggitivi.

15.35 Andatura alta imposta dalla Ineos con lo spagnolo Castroviejo.

15.33 ACCELERA IL GRUPPO MAGLIA GIALLA! C’è la Ineos di Bernal davanti! Il colombiano oggi vuole dare una stoccata: vedremo se riuscirà a staccare il temibile Roglic.

15.32 Herrada detta l’andatura tra i fuggitivi.

15.32 Scende a 3’30” il vantaggio dei fuggitivi!

15.31 Ricordiamo che il Col de la Lusette è una salita davvero dura. 11,7 km al 7,3% di pendenza media, ma il tratto centrale va sempre tra il 9 e l’11%!

15.30 Iniziato il Col des Mourezes. Qui inizieranno già a muoversi le squadre dei favoriti. In cima alla salita 3 km di discesa, poi sarà subito Col de la Lusette!

15.28 35 km all’arrivo. Tra poco il Col des Mourezes, GPM di terza categoria: 6,1 km al 4,8%. Subito dopo però arriverà il Col de la Lusette!

15.27 C’è anche l’italiano Daniel Oss in fuga, ma in una tappa del genere non ha nessuna chance di vincere: non è uno scalatore.

15.26 Ricordiamo gli otto corridori in fuga: Nicolas Roche (Sunweb), Neilson Powless (EF), Edvald Boasson Hagen (NTT), Daniel Oss (Bora-hansgrohe), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jesus Herrada (Cofidis) e Alexey Lutsenko (Astana). Il gruppo maglia gialla a 4 minuti.

15.24 Il transito di Nicholas Roche al GPM.

15.23 Egan Bernal affronta la discesa nelle primissime posizioni del gruppo. Il campione in carica non vuole correre rischi.

15.22 Scivolata in discesa senza conseguenze di un corridore della Movistar.

15.21 Torna davanti la Mitchelton-Scott della maglia gialla. 40 km all’arrivo, 4’06” il vantaggio dei fuggitivi.

15.20 Si è portata momentaneamente la Jumbo-Visma, poi lo squadrone olandese si è defilato. Iniziano le schermaglie…

15.17 Roche passa in testa al GPM davanti a Van Avermaet e Lutsenko.

15.15 La temperatura si è alzata: 28°.

15.13 I corridori stanno andando fortissimo, la media si è alzata a 47,8 km/h.

15.09 Siamo all’imbocco del Cap de Coste, il primo GPM di giornata.

15.06 Ricordiamo gli uomini al comando: Nicolas Roche (Sunweb), Neilson Powless (EF), Edvald Boasson Hagen (NTT), Daniel Oss (Bora-hansgrohe), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jesus Herrada (Cofidis) e Alexey Lutsenko (Astana).

15.02 Tira ovviamente il Mitchelton-Scotto della maglia gialla. Dopo il loro blocco, c’è quello della Ineos.

14.58 La media di tappa resta altissima: 47,5 km/h.

14.54 Caduto Dayer Quintana in fondo al gruppo.

14.52 Sam Bennett il primo del gruppo al traguardo volante. L’irlandese allunga nella classifica della maglia a punti.

14.47 Siamo al traguardo volante.

14.43 66 chilometri al traguardo, siamo prossimi al traguardo volante.

14.39 Greg Van Avermaet maglia gialla virtuale.

14.35 Ricordiamo gli uomini al comando: Nicolas Roche (Sunweb), Neilson Powless (EF), Edvald Boasson Hagen (NTT), Daniel Oss (Bora-hansgrohe), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jesus Herrada (Cofidis) e Alexey Lutsenko (Astana).

14.32 Ci stiamo avvicinando al traguardo volante.

14.28 Meno di ottanta chilometri al traguardo.

14.22 85 km/h al traguardo, 6 minuti per i fuggitivi sul plotone.

14.18 Oggi si va molto più forte rispetto agli scorsi giorni. Al momento la media è superiore ai 48 km/h.

14.15 E’ abbastanza caldo oggi: al momento ci sono 26°.

14.11 Ricordiamo gli uomini al comando: Nicolas Roche (Sunweb), Neilson Powless (EF), Edvald Boasson Hagen (NTT), Daniel Oss (Bora-hansgrohe), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jesus Herrada (Cofidis) e Alexey Lutsenko (Astana).

14.08 93 chilometri al traguardo, gruppo a 6’27”.

14.04 Il lavoro della Mitchelton-SCOTT:

14.01 100 chilometri al traguardo.

13.58 Bellissimo video dall’account del Tour:

13.53 Prosegue alla grande l’azione degli attaccanti: 6’30” di vantaggio.

13.50 Ancora immagini dei fuggitivi:

13.44 115 chilometri all’arrivo, ancora un paio d’ore prima che si accenderà la corsa.

13.40 Ricordiamo che Greg van Avermaet è nettamente Maglia Gialla virtuale al momento.

13.37 Più avanti sarà posto il traguardo volante in quel di Saint-Hippolyte-du-Fort.

13.34 Prosegue l’azione degli otto:

13.30 Ricordiamo gli uomini al comando: Nicolas Roche (Sunweb), Neilson Powless (EF), Edvald Boasson Hagen (NTT), Daniel Oss (Bora-hansgrohe), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jesus Herrada (Cofidis) e Alexey Lutsenko (Astana).

13.26 130 chilometri al traguardo.

13.23 Squadre disposte tutte e blocchi davanti al gruppo: prima la Mitchelton-SCOTT, poi INEOS e Jumbo-Visma.

13.19 Sempre 6′ il margine degli attaccanti.

13.16 Prosegue spedita e senza imprevisti la corsa.

13.13 Velocità altissima nella prima ora: 51,8 km/h.

13.10 140 chilometri al traguardo.

13.07 Immagini dei fuggitivi:

13.03 Ricordiamo gli otto fuggitivi: Nicolas Roche (Sunweb), Neilson Powless (EF), Edvald Boasson Hagen (NTT), Daniel Oss (Bora-hansgrohe), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jesus Herrada (Cofidis) e Alexey Lutsenko (Astana).

13.00 150 chilometri al traguardo.

12.58 La Mitchelton-SCOTT della Maglia Gialla è davanti al gruppo, però non sta facendo un ritmo forsennato: ritardo che sfiora i 5′.

12.55 Immagini dal gruppo:

12.52 A 160 chilometri dal traguardo vantaggio dei fuggitivi di 4′.

12.50 Ora la Mitchelton-SCOTT si mette davanti al gruppo.

12.47 Da segnalare che Greg van Avermaet diventerà a breve Maglia Gialla virtuale: 3’17” il suo ritardo in classifica.

12.44 Gli uomini all’attacco:

12.41 Plotone che ha definitivamente rallentato.

12.38 La fuga è definitivamente andata. Otto corridori: Nicolas Roche (Sunweb), Neilson Powless (EF), Edvald Boasson Hagen (NTT), Daniel Oss, Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jesus Herrada (Cofidis) e Alexey Lutsenko (Astana). 1′ di margine al momento.

12.35 175 chilometri all’arrivo.

12.33 Ora aumenta il margine dei fuggitivi: siamo oltre i 20”, dal gruppo non si muove più nessuno.

12.30 Come detto, il gruppo non si è rialzato e ripartono gli scatti: si muove De Gendt.

12.28 Gli otto all’attacco: Nicolas Roche (Sunweb), Neilson Powless (EF), Edvald Boasson Hagen (NTT), Daniel Oss (Bora-hansgrohe), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jesus Herrada (Cofidis) e Alexey Lutsenko (Astana).

12.25 Otto corridori al comando. Il gruppo non si è ancora rialzato del tutto.

12.23 Rientrano Daniel Oss e Lutsenko.

12.21 Era Powless l’uomo della EF, poi arriva anche Edvald Boasson Hagen. In sei davanti, ma il gruppo non lascia fare.

12.19 Quattro al comando, da dietro prova ad arrivare Alberto Bettiol.

12.17 Attacca anche il campione olimpico van Avermaet.

12.15 Tra i più attivi Roche e De Gendt.

12.13 Subito tantissimi scatti, oggi la fuga difficilmente andrà via subito.

12.11 CHILOMETRO ZERO! Si parte!

12.09 Possibilità di vento nella parte centrale della tappa.

12.06 Problema meccanico per il fratello di Quintana.

12.04 Ultimi 3 chilometri di trasferimento.

12.01 Partiti i corridori: alle 12.10 il via ufficiale.

11.59 Corridori incolonnati in partenza, pronti per andare verso il chilometro 0.

11.56 La Mitchelton-SCOTT con la Maglia Gialla a sorpresa Adam Yates.

11.51 La frazione odierna con le salite nel dettaglio:

11.48 Immagini in diretta dal foglio firme:

11.44 Da capire le intenzioni del gruppo, visto che ieri addirittura non ci sono stati scatti. La fase iniziale pianeggiante di oggi potrebbe favorire un’andatura altissima per andare a caccia della fuga giusta, che potrebbe arrivare al traguardo.

11.41 Nicholas Roche vuole provare qualcosa oggi.

11.38 Il via ufficiale sarà dato alle 12.10.

11.34 Saranno 191 i chilometri che i corridori dovranno affrontare da Le Teil a Mont Aigoual, per una frazione con un finale scoppiettante, dove sono attesi i big che si stanno giocando la classifica generale.

11.31 Buongiorno e ben ritrovati con il Tour de France. A breve scatterà la sesta tappa.

La cronaca della quinta tappa – La presentazione della tappa odierna – Il borsino dei favoriti – Il programma della tappa odierna

LA TAPPA DI OGGI: PROGRAMMA, ORARI E TV

PERCORSO TAPPA DI OGGI: FAVORITI E ALTIMETRIA. BATTAGLIA SUL MASSICCIO CENTRALE

IL BORSINO DEI FAVORITI DI OGGI

LA TAPPA DI OGGI AL GIRO D’ITALIA UNDER23

JULIAN ALAPHILIPPE PENALIZZATO: ADAM YATES NUOVA MAGLIA GIALLA!

VIDEO ALAPHILIPPE: LE IMMAGINI DEL RIFORNIMENTO VIETATO

LE TOUR DU DIRECTEUR

I MOTIVI DELLA PENALIZZAZIONE

TUTTE LE CLASSIFICHE AGGIORNATE

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

LA CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA

LA CRONACA DELLA TAPPA

ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA

LE PAGELLE DELLA QUINTA TAPPA

VAN AERT FENOMENO TOTALE

INIZIANO LE MONTAGNE

JUMBO VISMA CANNIBALE

JULIAN ALAPHILIPPE: “DOMANI CE NE DIMENTICHEREMO”

WOUT VAN AERT: “RINGRAZIO LA SQUADRA”

GLI HIGHLIGHTS DELLA QUINTA TAPPA

IMOLA OSPITERÀ I MONDIALI DI CICLISMO 2020!

IL PERCORSO DEI MONDIALI DI IMOLA AI RAGGI X

CALENDARIO, PROGRAMMA, ORARI E TV DEI MONDIALI DI IMOLA

Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della sesta tappa del Tour de France 2020. Saranno 191 i chilometri che i corridori dovranno affrontare da Le Teil a Mont Aigoual, per una frazione con un finale scoppiettante, dove sono attesi i big che si stanno giocando la classifica generale. La prima parte della tappa sarà molto tranquilla, mentre gli ultimi 50 chilometri non daranno un attimo di respiro. I favoriti dovranno rimanere concentrati fino all’ultimo centimetro di corsa.

Al chilometro 146 ci sarà il GPM di terza categoria del Cap de Coste (2,1 km al 7,3%), seguito poco dopo da un’altra ascesa di terza categoria, il Col de Meurèzes (6,1 km al 4,8%). L’arrivo al Mont Aigoual (8,3 km al 4%) è situato su un vasto altopiano al confine tra i dipartimenti del Gard e della Lozère, ma il vero protagonista del giorno sarà il Col de la Lusette, la cui vetta è posizionata a 13 chilometri dalla conclusione. Questo è un GPM di prima categoria lungo ben 11,7 chilometri al 7,3%, con punte dell’11%. È una salita tremenda che potrebbe rimanere nelle gambe di molti corridori, e quindi rendergli la vita difficile negli ultimi 8000 metri di corsa, dolci ma in costante ascesa.

Dopo la penalità inflitta a Julian Alaphilippe, per un rifornimento vietato da parte della sua Deceuninck-Quick Step, la maglia gialla è passata sulle spalle del britannico Adam Yates. Non sappiamo fin dove potrà spingersi il capitano della Mitchelton-Scott, che avrà al suo fianco Esteban Chaves. Non è da escludere la sua leadership anche dopo questa sesta tappa. La vera battaglia però, sarà tra la Jumbo-Visma di Primoz Roglic e Tom Dumoulin, e il Team Ineos Granediers di Egan Bernal e Richard Carapaz. Sono queste le due squadre più attese e più in forma del momento. Roglic ha già fatto vedere qualcosa di molto buono con la vittoria dell’altro ieri, Bernal dovrà farsi trovare pronto in caso di possibili stoccate da parte dello sloveno.

Entrambi però, dovranno fare attenzione al giovane Tadej Pogacar. Il capitano della UAE-Team Emirates è in forma strabiliante, e potrebbe essere il terzo incomodo di turno. Staremo poi a vedere come si presenterà al via l’ex leader Alaphilippe, che alla fine è uno di quei corridori che può stupire sempre e comunque. Pare in ottima forma anche Nairo Quintana (Arkea Samsic), che sembra aver ritrovato la condizione dei tempi migliori. Attesissimo anche Alejandro Valverde (Movistar), di cui non è da escludere qualche scatto secco nel finale. Con lui ci sarà Enric Mas. Entrambi sono attesi per una buona prova; come del resto Miguel Angel Lopez (Astana), Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) e Mikel Landa (Bahrain McLaren).

La nostra DIRETTA LIVE della sesta tappa del Tour de France 2020 avrà inizio alle ore 12.00, per non perdervi neanche un secondo di questa attesissima giornata. Buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Dinamo Sassari-Virtus Roma 114-71, Supercoppa Italiana basket: gli uomini di Pozzecco travolgono i capitolini. Bendzius protagonista assoluto

Tour de France 2020 oggi: Millau-Lavaur. Orari, tv, streaming, programma Eurosport e RAI