LIVE Inter-Brescia 6-0, Serie A calcio in DIRETTA: non c’è partita a San Siro con i nerazzurri che dominano dal primo all’ultimo. Pagelle e highlights

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DEI MATCH DELLE ORE 19.30

GLI HIGHLIGHTS DI INTER-BRESCIA

LE PAGELLE DI INTER-BRESCIA

21.31 La nostra diretta live si chiude qui, grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata con la Serie A TIM 2019-2020 su OA Sport.

21.28 LE PAGELLE DELL’INTER (3-5-2): Handanovic 6; D’Ambrosio 6,5, De Vrij 6 (dal 46′ Ranocchia 6), Bastoni 6,5; Moses 7 (dal 67′ Candreva 6,5), Gagliardini 6 (dal 68′ Eriksen 6,5), Borja Valero 6, Barella 6 (dal 59′ Agoumè 5,5), Young 7; Sanchez 7, Lautaro Martinez 6 (dal 68′ Lukaku 6) Allenatore: Conte 7.

LE PAGELLE DEL BRESCIA (4-3-1-2): Joronen 5; Sabelli 5 (dal 58′ Mangraviti 5), Papetti 5,5, Mateju 4,5, Semprini 4,5; Skrabb 5 (dal 46′ Bjarnason 5), Tonali 5, Dessena 5 (dall’82’ Ghezzi s.v.); Zmrhal 4.5 (dal 59′ Spalek 5,5); Ayè 5,5, Donnarumma 4 (dal 46′ Torregrossa 6). Allenatore: Diego Lopez 4.

21.25 Finisce un match completamente dominato dagli uomini di Antonio Conte che chiudono la gara già nel primo tempo con i goal di Young, Sanchez su rigore e D’Ambrosio. Nella ripresa c’è spazio anche per Gagliardini e i neo-entrati Eriksen e Candreva che arrotondano un passivo molto pesante per un Brescia che esce distrutto anche sul piano psicologico.

90′ Finisce la partita senza neanche un minuto di recupero, Inter-Brescia 6-0.

 

88′ Uno-due tra Eriksen e Candreva con il numero 87 che chiude il triangolo con un destro che si infila all’angolino basso, il Brescia ha definitivamente staccato la spina.

87′ CANDREVAAAAAAAAAAAAA!!! Inter-Brescia 6-0.

86′ Eriksen diventa il quinto marcatore di serata per l’Inter dopo Young, Sanchez, D’Ambrosio e Gagliardini.

85′ Conclusione di sinistro ravvicinata di Lukaku, Joronen non trattiene e il centrocampista danese ex Tottenham deve solo appoggiare in rete.

84′ CHRISTIAAAAAAAAAAAAAAAANNNNNNN ERIKSEEEEEEEEEEEEEEEEEENNNN! Inter-Brescia 5-0.

82′ Ultimo cambio effettuato da Diego Lopez, esce Dessena, entra il giovane 2001 Ghezzi.

79′ Spalek prova un cross morbido a cercare Ayè, anticipato da Bastoni.

78′ Eriksen non si intende con Lukaku e prova un passaggio filtrante che finisce comodamente tra le braccia di Joronen.

76′ A meno di un quarto d’ora dal termine l’Inter di Antonio Conte viaggia spedita verso la diciannovesima vittoria stagionale in Serie A.

75′ Secondo cooling-break della partita. Posesso palla Inter 65%-Brescia 35%, tiri in porta 8-1, angoli 4-4.

73′ Sinistro a giro di Ernesto Torregrossa dal limite che si spegne sul fondo, l’ex attaccante del Verona è stato l’unico dei suoi a provare a rendersi pericoloso.

72′ A Diego Lopez invece è rimasta ancora una sostituzione.

70′ Cambi esauriti per l’Inter che giocherà dunque con il 3-4-1-2 questo finale di gara con Ranocchia, Bastoni e D’Ambrosio in difesa, Agoumè, Borja Valero centrali di centrocampo, Candreva e Young sugli esterni e Eriksen tre-quartista alle spalle di Lukaku e Sanchez.

69′ Botta da fuori di Candreva che si stampa sulla traversa, Inter vicina al pokerissimo.

68′ Triplo cambio effettuato da Conte, escono Moses, Lautaro Martinez e Gagliardini, dentro Candreva, Lukaku e Eriksen.

67′ Sugli sviluppi del calcio d’angolo fallo commesso dallo stesso Torregrossa su D’Ambrosio.

66′ Conclusione di Torregrossa con il sinistro dentro l’area di rigore, respinta di Handanovic in corner.

65′ Tonali prova ad impostare.

64′ Fallo di Agoumè su Spalek e giallo anche per il centrocampista classe 2002 dell’Inter arrivato in estate dal Sochaux.

63′ Moses ci prova con un tiro a giro di sinistro che esce di un soffio sfiorando il palo della porta difesa da Joronen.

62′ Fallo di Semprini a centrocampo e Manganiello estrae il terzo cartellino giallo della partita dopo Mateju e de Vrij.

61′ Cross al centro di Spalek a cercare Ayè, anticipo di D’Ambrosio che allontana.

60′ Bastoni anticipa Torregrossa in area di rigore e mette in calcio d’angolo.

59′ Sostituzione effettuata anche da Antonio Conte, esce Barella, entra Agoumè.

58′ Doppio cambio Brescia, fuori Zmrhal e Sabelli, dentro Spalek e Mangraviti.

57′ Ci prova Gagliardini con un destro rasoterra da fuori, Joronen si distende e mette il pallone in angolo.

55′ Handanovic anticipa Torregrossa in uscita.

53′ Sanchez si incarica di una punizione sulla destra, Gagliardini si inserisce e di testa firma il poker nerazzurro, nella stessa porta dove era arrivata la fatidica traversa a porta vuota contro il Sassuolo.

52′ ROBERTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO GAGLIARDINIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIi!!!!!!!!! Inter-Brescia 4-0.

50′ Rimessa in zona d’attacco in favore degli uomini di Conte.

49′ Con i tre punti oggi l’Inter si porterebbe a 64 punti, sempre al terzo posto, preservandi il -4 sulla Lazio seconda (68) e il -9 sulla Juventus capolista.

48′ Nel Brescia fuori anche Skrabb e dentro Bjarnason.

47′ Due cambi, uno per parte, Conte sostituisce De Vrij ammonito ed inserisce Ranocchia, Diego Lopez toglie Donnarumma ed inserisce Torregrossa per provare a cambiare le carte in un attacco che nella prima frazione ha prodotto molto poco.

46′ INIZIA IL SECONDO TEMPO!

20.21 Finisce dunque il primo tempo di San Siro con un’Inter padrone del campo, nerazzurri avanti 3-0 grazie ai goal di Young, Sanchez su rigore e D’Ambrosio sul finale di tempo. Dopo aver sciupato una clamorosa occasione in apertura con Donnarumma il Brescia si è rapidamente dissolto.

45’+3 Finisce il primo tempo, Inter-Brescia 3-0.

45’+3 Miracolo di Joronen che salva su Lautaro Martinez.

45’+1 Cross morbido dalla sinistra di Young e inserimento di D’Ambrosio che di testa batte per la terza volta Joronen. Ci saranno tre minuti di recupero.

45′ DANILOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO D’AMBROSIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! Inter-Brescia 3-0!!

43′ Handanovic va al rilancio lungo quando mancano due minuti più recupero alla fine della prima frazione di gioco.

42′ Apertura fuori misura di Sabelli, pallone in rimessa laterale.

40′ Giallo per De Vrij che entra in ritardo a centrocampo su Ayè.

39′ Punizione battuta corta da Barella, Moses prova ad incunearsi tra le maglie dei difensori del Brescia ma viene fermato da Skrabb.

38′ Fallo da dietro di Papetti in ritardo su Sanchez, palla inattiva dalla tre-quarti che i nerazzurri cercheranno di sfruttare.

37′ Ayè non riesce ad arrivare su un rilancio lungo della retroguardia bresciana, riparte l’Inter da dietro con Samir Handanovic.

35′ INTER VICINA AL 3-0! Angolo dalla sinistra battuto da Sanchez, interviene Gagliardini e Joronen si salva sulla linea poi Mateju allontana, il sensore dell’arbitro non ha suonato.

34′ Ci provano due volte da fuori i giocatori del Brescia, prima Dessena poi Skrabb, entrambi murati.

33′ Dessena mette in fallo laterale sbrogliando una situazione che stava diventando potenzialmente pericolosa per i suoi.

32′ Spinta di Sabelli su Lautaro e punizione per l’Inter all’altezza della tre-quarti difensiva del Brescia.

31′ Si riparte a meno di un quarto d’ora dal duplice fischio di Manganiello con l’Inter saldamente in vantaggio di due reti, al 5′ Young su assist di Sanchez e al 20′ lo stesso Sanchez su calcio di rigore per fallo di Mateju su Moses in progressione.

30′ Cooling-break.

29′ Il giovane difensore classe 2002 Andrea Papetti (alla quarta presenza in Serie A con il Brescia) tiene bene su Lautaro Martinez in velocità.

28′ Possesso palla Inter 79%-Brescia 21%, tiri in porta 2-0, angoli 1-0, al 19′ ammonito Mateju (B).

27′ Fallo in attacco commesso da Alexis Sanchez, si ripartirà con una punizione in favore del Brescia.

26′ Moses lancia Gagliardini sulla fascia destra, cross morbido dell’ex Atalanta allontanato da un difensore del Brescia.

23′ Azione avvolgente degli uomini di Conte, cross di Young e testa di Lautaro Martinez che sfiora il goal del 3-0 a centro area, Diego Lopez in panchina è sconsolato, si sta giocando ad una sola porta.

22′ Fallo di Dessena su Sanchez, punizione per l’Inter dai 30 metri circa.

21′ Raddoppio della squadra di Conte che taglia le gambe al Brescia, l’ex Udinese, Barcellona e Manchester United calcia un collo destro potente che Joronen intuisce ma non riesce a toccare.

20′ SANCHEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEZZZZZZZZZZZZZZZ!!!!!!!! Dal dischetto il cileno è perfetto, Inter-Brescia 2-0.

19′ RIGORE PER L’INTER! Mateju atterra Moses in area e per Manganiello non ci sono, dubbi, giallo per il numero 3 del Brescia.

18′ Zmrhal prova un lancio lungo ma non trova nessuno con il pallone che viene comodamente raccolto da Handanovic.

17′ Da inizio partita i due esterni dell’Inter, Moses a destra e Young a sinistra hanno subito iniziato a spingere forte sulle corsie di loro competenza.

16′ Cross di Moses dalla destra e girata provata da Sanchez che si spegne sul fondo.

15′ Arrivati al primo quarto d’ora, ricordiamo punteggio e marcatori, Inter-Brescia 1-0 5′ Young.

14′ Fallo di Young in elevazione su Sabelli dopo un cross dalla destra operato da Moses.

13′ Moses cade in area di rigore dopo un contatto con Mateju ma Manganiello lascia proseguire.

12′ Lancio lungo di Papetti che finisce in rimessa laterale in favore dei nerazzurri, il Brescia prova a reagire dopo aver subito lo svantaggio e aver fallito una colossale occasione in apertura con Donnarumma.

11′ Prova a farsi vedere la squadra di Diego Lopez con Zmrhal che va via sulla sinistra e mette dentro con il mancino, D’Ambrosio anticipa tutti poi Barella libera l’area.

10′ Sanchez va in mezzo trovando Lautaro che impatta di testa, il colpo di testa dell’argentino si perde però alto, rinvio in favore del Brescia.

9′ Semprini chiude Sanchez in angolo, primo tiro dalla bandierina della partita per i nerazzurri.

8′ Fallo di Papetti e calcio di punizione in favore dei padroni di casa all’altezza del cerchio di centrocampo.

6′ “Goal sbagliato, goal subito”, la dura legge del calcio non si smentisce mai, l’esterno ex Manchester United si fa subito perdonare l’errore di qualche minuto fa, Sanchez si invola sulla destra e mette in mezzo un pallone morbido sul quale Young si coordina e con il destro al volo trova l’angolino, non può nulla Joronen.

5′ ASHLEYYYYYYYYYYYYYYY YOUNGGGGGGGGGGGGGGG!!! Inter-Brescia 1-0.

4′ OCCASIONE BRESCIA! Errore in fase di impostazione di Young che regala il pallone a Tonali, il classe 2000 mette Donnarumma davanti ad Handanovic con il bomber del Brescia che spara altissimo indisturbato.

3′ Ottima chiusura di Bastoni su Ayè.

2′ Cross di Moses dalla destra, Joronen allontana con i pugni in uscita.

2′ Classica tenute a bande verticali nero-azzurre per l’Inter che attaccherà da sinistra verso destra, tenuta bianca con inserti blu per il Brescia.

1′ SI PARTE A SAN SIRO! Il primo pallone del match è per l’Inter!

19.30 Scambio dei gagliardetti tra i capitani, Handanovic (Inter) e Dessena (Brescia).

19.29 Scendono in campo le squadre, tra pochissimo il calcio d’inizio!

19.28 Arbitro: Manganiello. Assistenti: Santoro – Baccini. Quarto uomo: Abbattista. Var: Mazzoleni, assistente Di Iorio.

19.25 A disposizione per l’Inter: Padelli, Agoume, Asamoah, Biraghi, Brozovic, Candreva, Eriksen, Esposito, Godin, Lukaku, Pirola, Ranocchia.

A disposizione per il Brescia: Andrenacci, Bjarnason, Gastaldello, Ghezzi, Mangraviti, Martella, Spalek, Torregrossa, Viviani.

19.22 Oggi il tecnico del Brescia Diego Lopez ritrova da avversario Nicolò Barella, centrocampista dell’Inter che l’allenatore uruguaiano aveva allenato al Cagliari nella stagione 2017-2018, conclusa dai sardi al 16° posto in Serie A. Il classe 1997 aveva collezionato 26 presenze e 5 goal.

19.20 Mancano 10 minuti al calcio d’inizio del derby lombardo di San Siro:

19.18 L’Inter è imbattuta in Serie A nelle ultime nove partite giocate contro squadre neo-promosse.

19.15 L’ultima volta a Milano tra le due squadre risale alla stagione 2010-2011, 1-1 il risultato finale con goal di Samuel Eto’o per i nerazzurri e Andrea Caracciolo per il Brescia.

19.12 Nelle ultime 10 sfide tra Inter e Brescia a San Siro, le Rondinelle hanno alternato una partita senza reti realizzate e una con goal.

19.10 Immagini del riscaldamento da San Siro:

19.07 L’Inter è la squadra con cui il Brescia ha pareggiato più volte in Serie A, ben 16 volte.

19.04 Il bomber più prolifico del Brescia è invece Alfredo Donnarumma, che con il goal messo a segno contro il Genoa è arrivato a quota sei reti stagionali, superando Mario Balotelli fermo a cinque. L’ex Milan è ancora fuori rosa per via dei problemi con la società che porteranno quasi sicuramente ad una separazione tra squadra e giocatore in estate.

19.02 Il miglior realizzatore dell’Inter è Romelu Lukaku che con 19 goal messi a segno in questa stagione di Serie A si trova all’ottavo posto della classifica per la scarpa d’oro, che vede invece in testa Robert Lewandowski del Bayern Monaco con 34 centri, inseguito da Ciro Immobile della Lazio con 29.

19.00 Questo l’undici iniziale scelto da Diego Lopez:

18.58 L’Ultima vittoria del Brescia a San Siro risale al 29 febbraio 2004, quando l’allora Brescia allenato da De Biasi e trascinato in campo da un Baggio a fine carriera superò 3-1 l’Inter di Zaccheroni a San Siro. Doppietta dell'”Airone” Caracciolo e goal di Del Nero per il Brescia, Stankovic per l’Inter.

18.56 Le due squadre si sono affrontate 22 volte in Serie A con un bilancio di 16 vittorie della Beneamata, 5 pareggi e una sola affermazione bresciana.

18.54 Il Brescia è invece ultimo in graduatoria a pari merito con la SPAL, le Rondinelle hanno fin qui raccolto soltanto 18 punti, derivanti da 4 vittorie, 6 pareggi e 18 sconfitte.

18.52 L’Inter si trova attualmente al terzo posto in classifica con 61 punti (18 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte).

18.50 Questo l’undici titolare scelto da Antonio Conte:

18.48 All’andata giocata ad ottobre allo stadio Rigamonti di Brescia l’Inter si era imposta 2-1 grazie alle reti di Lautaro Martinez e Lukaku, autogoal di Skriniar invece per la marcatura bresciana.

18.45 Diego Lopez conferma 9/11 della formazione scesa in campo contro il Genoa, a centrocampo Skrabb viene preferito a Bjarnason mentre davanti Ayè parte dal 1′ con Torregrossa che va in panchina. Per il resto tutto invariato con Joronen tra i pali, Sabelli a destra, Semprini a sinistra, Papetti e Mateju i centrali e Tonali e Dessena a completare la linea di centrocampo a tre con Spalek trequartista.

18.42 Conte effettua un leggero turnover lasciando in panchina sia Lukaku che Eriksen, davanti spazio dunque a Sanchez che farà coppia con Lautaro, linea di centrocampo formata da Gagliardini, Borja Valero e Barella, Young e Moses sugli esterni mentre in difesa l’unica differenza rispetto a Parma è la partenza di Bastoni dal 1′ al posto di Godin.

18.40 Ecco come si presenterà San Siro in questa serata:

18.38 Si giocherà allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro di Milano, a porte chiuse come da protocollo.

18.36 Le formazioni ufficiali:

INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Bastoni; Moses, Barella, Borja Valero, Gagliardini, Young; Lautaro Martinez, Sanchez. Allenatore: Conte.

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Papetti, Mateju, Semprini; Dessena, Tonali, Zmrhal; Skrabb; Donnarumma, Ayè. Allenatore: Lopez.

18.33 Buonasera e benvenuti alla DIRETTA LIVE testuale di Inter-Brescia, ventinovesima giornata del campionato di Serie A TIM 2019-2020.

Serie A calcio, quali partite vedere su Sky e DAZN dal 30 giugno al 2 luglio: calendario, orari, tv Inter-Brescia in tv oggi: orario d’inizio, tv, streaming, probabili formazioni, programma DAZNSerie A 2020: Inter e Milan a caccia del successo contro Brescia e Spal, spareggio salvezza Lecce-SampCalcio, l’Inter acquista Achraf Hakimi dal Real Madrid per 40 milioni

Buonasera amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE testuale di Inter-Brescia, match valido per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A TIM 2019-2020. Allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro di Milano i nerazzurri di Antonio Conte cercano una vittoria per restare in scia di Juventus e Lazio, il Brescia di Diego Lopez è invece alla ricerca di punti per un’insperata seppur non ancora aritmeticamente impossibile, salvezza.

L’Inter arriva a questo derby lombardo dopo la vittoria nel finale del posticipo di Parma (1-2). Al Tardini gli uomini di Conte, dopo essere stati sotto per più di un’ora (goal del vantaggio di Gervinho al 15′) sono riusciti a rimontare nel finale grazie a due colpi di testa di due difensori, il primo di De Vrij all’84’ su sponda di Lautaro Martinez, il secondo del neo-entrato Bastoni su assist di Moses, con il Parma in inferiorità numerica per via dell’espulsione di Kucka per proteste, arrivata appena dopo il goal del pareggio dei meneghini. Dopo aver scontato la squalifica domenica sera l’ex tecnico del Chelsea della nazionale Italiana tornerà in panchina e dovrebbe operare quattro cambi di formazione rispetto all’11 visto contro il Parma. In difesa Bastoni dovrebbe partire dal 1′ al posto di D’Ambrosio, sugli esterni Young e Moses dovrebbero essere preferiti a Biraghi e Candreva mentre a centrocampo Borja Valero potrebbe prendere il posto di Gagliardini al fianco di Barella.

Il Brescia arriva invece a San Siro dopo il 2-2 interno con il Genoa, che per come si era messa la gara sa più di occasione persa rispetto ad un punto guadagnato per la formazione allenata da Diego Lopez. Il club del presidente Cellino era riuscito a portarsi sul 2-0 nel primo tempo grazie alle reti di Donnarumma e Semprini, per poi venire rimontata dai liguri grazie a due rigori (il secondo discutibile) realizzati da Iago Falque e dal giovane classe 1999 ed ex Inter, Pinamonti. Il tecnico uruguaiano ex Cagliari e Peñarol dovrebbe confermare la formazione scesa in campo contro il Genoa, ancora indisponibile Mario Balotelli per via dei problemi con la società, affiorati negli ultimi mesi.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale di Inter-Brescia, ventinovesima giornata del campionato di Serie A TIM 2019-2020. Si giocherà allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, a porte chiuse come da protocollo, calcio d’inizio fissato per le ore 19.30, buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL CALCIO

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Bologna-Cagliari 1-1, Serie A calcio in DIRETTA: pareggio che pesa in ottica Europa League! Pagelle e highlights

LIVE Spal-Milan 2-2, Serie A calcio in DIRETTA: Valoti e Floccari lanciano i ferraresi, i rossoneri pareggiano nel finale. Highlights e pagelle