Show Player

LIVE Parigi-Nizza 2020, Settima tappa in DIRETTA: Trionfa in solitaria Quintana. Nibali 5° a 56″. Schachmann conquista la vittoria finale



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA TAPPA

Loading...
Loading...

LA CLASSIFICA GENERALE DELLA PARIGI-NIZZA

VIDEO HIGHLIGHTS ULTIMA TAPPA

LE DICHIARAZIONI DI NAIRO QUINTANA

LE PAGELLE DELLA TAPPA

14.52 Da parte nostra, per oggi, è tutto. Grazie per essere rimasti con noi. Appuntamento alla prossima grande corsa, anche se ancora non sappiamo quando sarà.

14.49 LA TOP-10 DELLA CLASSIFICA GENERALE:
01 Maximilian Schachmann 1994 Bora-Hansgrohe 27:14:23
02 Tiesj Benoot 1994 Team Sunweb + 18
03 Sergio Higuita 1997 EF Pro Cycling + 59
04 Vincenzo Nibali 1984 Trek-Segafredo + 01:16
05 Thibaut Pinot 1990 Groupama-FDJ + 01:24
06 Nairo Quintana 1990 Team Arkea-Samsic + 01:30
07 Rudy Molard 1989 Groupama-FDJ + 02:03
08 Tanel Kangert 1987 EF Pro Cycling + 02:16
09 Felix Großschartner 1993 Bora-Hansgrohe + 03:39
10 Søren Kragh Andersen 1994 Team Sunweb + 04:36

14.46 Nairo Quintana dimostra una volta di più di essere il più forte al mondo in salita al momento. Oggi è partito a poco più di 3 km dal traguardo, ma ha dato distacchi veramente ampi. Schachmann, ad ogni modo, si è difeso benissimo e porta a casa un successo meritato. Nibali molto vicino al top della condizione, oggi ha fatto lavorare la squadra, ma quando ha attaccato non è riuscito a fare il vuoto.

14.45 LA TOP-10 DI GIORNATA:
01 Nairo Quintana 1990 Team Arkea-Samsic 04:27:01
02 Tiesj Benoot 1994 Team Sunweb + 46
03 Thibaut Pinot 1990 Groupama-FDJ + 56
04 Sergio Higuita 1997 EF Pro Cycling + 56
05 Vincenzo Nibali 1984 Trek-Segafredo + 56
06 Maximilian Schachmann 1994 Bora-Hansgrohe + 58
07 Guillaume Martin 1993 Cofidis + 01:19
08 Tanel Kangert 1987 EF Pro Cycling + 01:22
09 Romain Bardet 1990 AG2R La Mondiale + 01:32
10 Rudy Molard 1989 Groupama-FDJ + 01:32

14.42 Benoot arriva a 45″ da Nairo circa e guadagna una decina di secondi sul quartetto composto da Nibali, Pinot, Higuita e dal leader Schachmann che vince la corsa.

14.40 Nairo Quintana arriva tutto solo al traguardo, quinta vittoria stagionale per lui.

14.39 Benoot resta solo all’inseguimento di Quintana.

14.38 Ora tocca a Benoot partire e Schachmann, Nibali, Higuita e Pinot fanno fatica.

14.37 2 km alla fine, Quintana con 36″ sul gruppo maglia gialla. E riparte Pinot intanto!

14.36 Ora stilettata di Pinot, ma Higuita, Schachmann, Nibali e Benoot restano con lui.

14.35 Scatto di Higuita con Schachmann che chiude.

14.34 Quintana ha ripreso e staccato De Gendt.

14.33 Nibali ha provato ad attaccare, ma Pinot ha chiuso.

14.31 Ora parte Quintana!

14.28 5 km al traguardo, 50″ per De Gendt.

14.25 Il vantaggio di De Gendt ai -6 è di 1’05”.

14.24 Ora resta solo Porte al servizio di Nibali.

14.23 Arriva il primo scatto dal gruppo, è di Bardet.

14.21 Ancora 1’20” di vantaggio per De Gendt a 7,5 km dalla fine.

14.20 Il grande lavoro di Elissonde per Nibali permette al gruppo maglia gialla di inghiottire Guillaume Martin che aveva attaccato in precedenza.

14.19 In difficoltà Grossschartner, che in classifica era davanti a Nibali.

14.17 10 km alla fine, per ora in gruppo regna ancora la calma.

14.13 Inizia a tirare la Trek di Nibali. De Gendt ha 1’30” sul gruppo maglia gialla.

14.09 Sono 11 nel gruppo della maglia gialla.

14.06 Si muovoono Winnder Anacona e Guillaume Martin dal gruppo dei big.

14.04 De Gendt stacca Alaphilippe, mentre Quintana è in posizione di sparo.

14.02 Gli unici fuggitivi rimasti davanti sono Alaphilippe e De Gendt.

13.59 La salita sta iniziando formalmente ora, ma il plotone è già in fila indiana.

13.57 Tira molto forte l’Arkea di Nairo Quintana.

13.55 20 all’arrivo, 1’30” per i fuggitivi. Gruppo in rimonta.

13.51 Ricordiamo che davanti ci sono Julian Alaphilippe (Deceuninck Quick-Step), Alberto Bettiol (EF Pro Cycling), Nicolas Edet (Cofidis), Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e Aurelien-Paret Peintre (AG2R La Mondiale).

13.49 Mancano 25 chilometri all’arrivo. Proprio ora Alaphilippe perde la Maglia Gialla virtuale.

13.46 Aumenta il ritmo la Bora-hansgrohe che diminuisce il margine sui 2′.

13.41 Bettiol giunge primo al traguardo volante e toglie un secondo di abbuono ad Alaphilippe.

13.39 33 chilometri all’arrivo, 2’20” di ritardo per il gruppo.

13.36 Rientrato Edet davanti, sono in cinque gli attaccanti.

13.33 Gruppo sempre a 2’50”.

13.31 A breve il traguardo volante di Tournefort.

13.27 Circa 40 chilometri all’arrivo, 3′ sempre il margine dei quattro fuggitivi.

13.24 Bettiol continua a non collaborare davanti, vista la presenza della sua EF dietro.

13.21 Dalla fuga si staccano i due uomini Cofidis Edet e Perez.

13.17 Molto alta la media della corsa: siamo di poco al di sotto di 40km/h.

13.14 Ora alche il Team Arkea di Nairo Quintana guida l’inseguimento.

13.08 Circa 50 chilometri al traguardo.

13.04 Ancora immagini degli attaccanti.

13.00 Ora breve tratto di pianura per i fuggitivi.

12.56 Collabora di meno Alberto Bettiol, visto che la sua EF sta tirando in gruppo.

12.53 Il margine dei fuggitivi cala a 2’35”.

12.50 In gruppo guidano Tom Scully (EF Pro Cycling) e Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe).

12.45 Ancora Edet davanti a De Gendt sul GPM. Rafforza la sua Maglia a pois.

12.41 Plotone che scende sotto i 3′ di ritardo.

12.36 Si ritira Bryan Coquard (B&B Hotels-Vital Concept).

12.32 Corridori sul terzo GPM di giornata: Cote de Saint-Antonin.

12.30 Il vantaggio rimane di 3′.

12.26 Nicolas Edet (Cofidis) ha agguantato matematicamente la Maglia a Pois. Per il transalpino basterà arrivare al traguardo.

12.23 I passaggi sul GPM: primo Edet davanti a De Gendt ed Alaphilippe.

12.19 90 chilometri all’arrivo.

12.16 In gruppo è sempre la Bora-hansgrohe a prendersi l’incarico di dettare il ritmo.

12.12 Margine degli attaccanti che sta risalendo sui 3′.

12.07 I corridori stanno per affrontare il secondo GPM di giornata: Col de la Sigale, di 6,6 chilometri al 5%.

12.03 Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe) sta guidando il gruppo. Distacco di poco meno di 3′.

12.00 I fuggitivi

11.57 Nel frattempo si verifica una caduta all’interno del gruppo, Nikias Arndt (Team Sunweb) a terra.

11.54 Il plotone sta continuando ad avanzare grazie alla spinta di Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe).

11.51 Mancano 100 km al traguardo, finora si è proceduto a una velocità media di 32 km/h.

11.47 L’azione della Bora-Hansgrohe comincia a dare i propri frutti in maniera evidente: il gap è sceso a 2’35”.

11.44 Ecco una foto che ritrae i sei battistrada.

11.40 Il gruppo spinge sempre di più e ora il margine dei fuggitivi è calato a 2’55”.

11.35 Ricordiamo i nomi dei sei corridori in fuga: Julian Alaphilippe (Deceuninck Quick-Step), Alberto Bettiol (EF Pro Cycling), Nicolas Edet e Anthony Perez (Cofidis), Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e Aurelien-Paret Peintre (AG2R La Mondiale).

11.30 In testa al gruppo la Bora-Hansgrohe ha preso in mano la situazione e ha cominciato a tirare, dal momento che preoccupa, e non poco, la fuga di Julian Alaphilippe.

11.26 I battistrada stanno ora percorrendo il primo tratto in discesa.

11.22 Il vantaggio dei sei fuggitivi sul gruppo sembra essersi stabilizzato intorno ai 3′.

11.19 Al GPM di Col de Vence è transitato per primo Nicolas Edet (Cofidis), che dunque consolida la leadership nella classifica degli scalatori. Alle sue spalle, Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e Julian Alaphilippe (Deceuninck Quick-Step).

11.16 Ecco la situazione immortalata dall’account ufficiale della Parigi-Nizza.

11.11 La situazione si è fatta estremamente interessante per Julian Alaphilippe, che in questo momento ha circa 2’50” di vantaggio su Maximilian Schachmann ed è il leader virtuale della corsa.

11.07 Il vantaggio dei sei battistrada sta aumentando a vista d’occhio: ora supera i 2′.

11.04 I corridori stanno affrontando Col de Vence, primo GPM di giornata: 9.7 km con una pendenza media del 6.6%.

11.00 Il vantaggio dei battistrada sul gruppo è salito a più di un minuto. Ricordiamo che tra di loro c’è anche Julian Alaphilippe, che in classifica generale ha 2’04” di ritardo dal leader della corsa.

10.56 Alle spalle dei sei fuggitivi si si è staccato dal plotone un altro piccolo drappello, mentre i battistrada continuano a guadagnare secondi.

10.52 Nel frattempo, gli altri 11 sono stati ripresi dal gruppo.

10.49 Quando siamo ormai giunti ai piedi del primo GPM, sei corridori si sono staccati dal gruppetto di testa: Julian Alaphilippe, Alberto Bettiol, Nicolas Edet, Anthony Perez, Thomas De Gendt e Aurelien-Paret Peintre.

10.45 Al comando ci sono attualmente ben 17 corridori: Anthony Perez (Cofidis), Benoit Casnefroy (AG2R), Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe), Julian Alaphilippe (Deceuninck Quick-Step), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), Sergio Higuita (EF Pro Cycling), Tiesj Benoot (Team Sunweb), Nairo Quintana (Arkéa-Samsic), Alberto Bettiol (EF Pro Cycling), Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), Rudy Molard (Groupama-FDJ), Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe), Aurelien-Paret Peintre (AG2R), Nicolas Edet (Cofidis), Michael Matthews (Team Sunweb) e Fabien Doubey (Circus – Wanty Gobert).

10.40 Il gruppetto di testa si sta facendo sempre più folto: si aggiungono anche Vincenzo Nibali, Sergio Higuita e Tiesj Benoot.

10.38 Attacco di Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe), Julian Alaphilippe (Deceuninck Quick-Step) e Thomas De Gendt (Lotto Soudal), che raggiungono i due fuggitivi.

10.35 Dal plotone è fuoriuscita una piccola schiera di una quindicina di corridori, tra cui Maximilian Schachmann, Sergio Higuita e Vincenzo Nibali. Si muovono subito, dunque, gli uomini di classifica, che sanno di giocarsi tutto nella tappa odierna.

10.31 Il gruppo ha rallentato e il margine della coppia Perez-Cosnefroy è salito fino a 50” (40” su Kirsch e Van Gestel).

10.28 Ora è la volta di Alex Kirsch (Trek-Segafredo) e Dries Van Gestel (Total Direct Energie), mentre i due battistrada stanno accumulando secondi di vantaggio sul plotone.

10.25 Avevano provato a staccarsi dal gruppo Damian Touzé (Cofidis), Anthony Turgis (Total Direct Energie) e Aimé De Gendt (Circus – Wanty Gobert), ma il loro tentativo non sortisce l’esito sperato.

10.22 I due battistrada hanno ora un vantaggio di 12”, ma il gruppo non sembra intenzionato a lasciarlo crescere.

10.20 Subito un attacco, portato avanti da Benoit Cosnefroy (AG2R La Mondiale) e Anthony Perez (Cofidis).

10.18 La gara sarà estremamente dura fin dalla partenza: dopo pochi chilometri, infatti, si presenterà subito lo scoglio di Col de Vence (9,7 km al 6,6%), dopodiché i corridori dovranno affrontare i GPM di Col de la Sigale (6,6 km al 4,9%) e Côte de Saint Antonin (6,2 km al 5,3%). Il momento cruciale sarà però l’ascesa di Valdeblore La Colmiane, con una pendenza media del 6% e picchi del 21%: sarà questa la salita che incoronerà il vincitore della corsa.

10.15 Ufficialmente partita la settima tappa della Parigi-Nizza 2020!

10.12 Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo) è attualmente sesto con 1’18” di ritardo rispetto al leader della corsa: difficile possa recuperare, ma con un bel risultato quest’oggi potrebbe agguantare il podio.

10.08 Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe) è in testa alla classifica generale, inseguito dal vincitore di ieri Tiesj Benoot (Team Sunweb) e dal colombiano Sergio Higuita (EF Pro Cycling), che resta il rivale numero uno del tedesco anche perché il grande favorito della tappa odierna.

10.04 A differenza di quanto stabiliva il percorso originale, la frazione odierna, costituita dai 166.5 chilometri da Nizza a Valdeblore La Colmiane, sarà l’ultima e chiuderà in anticipo la settantottesima edizione della Corsa del Sole.

10.00 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima tappa della Parigi-Nizza 2020.

La cronaca della sesta tappa  –  Le pagelle della sesta tappa  –  La classifica attuale

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima tappa della Parigi-Nizza 2020. A differenza di quanto stabiliva il percorso originale, la frazione odierna, costituita dai 166.5 chilometri da Nizza a Valdeblore La Colmiane, sarà l’ultima e chiuderà in anticipo la settantottesima edizione della Corsa del Sole.

Nonostante le polemiche e le lamentele di numerosi corridori, l’ASO e le autorità locali hanno optato per lo svolgimento della tappa regina della Parigi-Nizza, che decreterà dunque anche il vincitore della corsa francese. La gara sarà estremamente dura fin dalla partenza: dopo pochi chilometri, infatti, si presenterà subito lo scoglio di Col de Vence (9,7 km al 6,6%), dove presumibilmente ci sarà la prima fuga della giornata. Nella fase centrale, poi, i corridori dovranno affrontare due GPM di seconda categoria, il Col de la Sigale (6,6 km al 4,9%) e la Côte de Saint Antonin (6,2 km al 5,3%). Il momento cruciale sarà però l’ascesa di Valdeblore La Colmiane, con una pendenza media del 6% e picchi del 21%: sarà questa la salita che incoronerà il vincitore della corsa.

Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe) arriva all’ultimo appuntamento con la maglia gialla ma, dopo la rovinosa caduta all’ultimo chilometro della frazione di ieri, ha visto assottigliarsi il proprio vantaggio. Il primo inseguitore è Tiesj Benoot (Team Sunweb), vincitore ad Apt, ma la salita finale non sembra adatta alle sue caratteristiche; il rivale numero uno del tedesco rimane allora Sergio Higuita (EF Pro Cycling), il grande favorito della tappa odierna. Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), apparso in forma finora, ha le carte in regola per togliersi una grossa soddisfazione e per puntare al podio. La settima tappa della Parigi-Nizza 2020 scatterà alle ore 9.50Buon divertimento con la Diretta Live testuale di OA Sport! 

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Trek-Segafredo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top