Italia in zona rossa: come evitare il contagio da coronavirus? Il decalogo da seguire, le norme di igiene e i consigni

L’Italia è in zona rossa per l’emergenza coronavirus, il premier Giuseppe Conte ha firmato un decreto governativo che pone tantissime limitazioni alla popolazione e che consente l’uscita di casa solo per motivi di lavoro, di salute e di strettissima necessità. L’obiettivo è quello di contenere il contagio e di riportare la normalità nel nostro Paese. Quali sono le norme da seguire accuratamente e dettagliatamente per evitare il contagio da coronavirus? Di seguito il “decalogo” completo.

EMERGENZA CORONAVIRUS: IL DECALOGO DA SEGUIRE. COME EVITARE IL CONTAGIO

– Lavarsi le mani più volte al giorno. Lavarle accuratamente per 30-40 secondi, palmo contro palmo, nello spazio interdigitale e tra i pollici, anche sul dorso. Sciacquare con acqua calda, possibilmente asciugarle in un panno monouso. Il rubinetto va aperto con un fazzoletto, anche la porta del bagno va aperta e chiusa non a mano nuda.

– Non toccarsi capelli, orecchie, occhi, naso, bocca con le mani.

– Starnutire, tossire, sbadigliare in un fazzoletto monouso da gettare immediatamente. Se non ne siete provvisti allora fate questi gesti nella piega del gomito per evitare di contagiare le altre persone.

– Mantenere almeno un metro di distanza tra le persone. Il coronavirus si trasmette attraverso le “goccioline”.

– Restare a casa il più possibile. Si può uscire solo per importantissimi e inderogabili motivi come: lavoro, salute (se avete delle visite fondamentali o se dovete seguire delle terapie), acclarata necessità (andare a fare la spesa ma possibilmente vicino a casa; andare a trovare genitori/parenti anziani, salvaguardando comunque la loro salute).

– Evitare strette di mano, baci, abbracci.

– Evitare luoghi affollati e assembramenti. Si può uscire solo nei casi descritti sopra ma questa direttiva va seguita alla lettera, è importantissima per contenere il contagio.

– Se accusate dei sintomi collegabili al coronavirus (febbre, tosse, difficoltà respiratorie) non recativi all’ospedale o al pronto soccorso ma chiamate il medico di base. Non affollate gli ospedali!

SCUOLE CHIUSE IN TUTTA ITALIA FINO AL 3 APRILE

COME SCARICARE L’AUTOCERTIFICAZIONE PER USCIRE DAL COMUNE DI RESIDENZA

COME SI POTRA’ ANDARE A FARE LA SPESA: TUTTO QUELLO CHE SERVE SAPERE

NIENTE PIU’ FUNERALI E MATRIMONI FINO AL 3 APRILE

LE MASCHERINE SONO OBBLIGATORIE? E A COSA SERVONO?

CARCERE PER CHI NON RISPETTA LE REGOLE: ECCO COSA DICE IL CODICE PENALE

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Coronavirus

ultimo aggiornamento: 10-03-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quando finisce la zona rossa in Italia? Tutte le date: l’emergenza coronavirus ferma il Paese per oltre 3 settimane

Italia in zona rossa: cosa non si può fare e cosa sì. Spesa, autocertificazione, lavoro: la guida completa