LIVE Volta a la Comunitat Valenciana 2020, Seconda tappa in DIRETTA: trionfo di Tadej Pogacar a Cullera! Battuto Alejandro Valverde. Gianni Moscon 8°

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA TAPPA

16.14 Termina qui la nostra DIRETTA LIVE. Vi diamo appuntamento a domani, precisamente alle ore 14, per la diretta testuale della terza tappa da Orihuela a Torrevieja. Buon proseguimento di giornata!

16.12 Ecco la top ten della seconda tappa della Volta a la Comunitat Valenciana 2020:

16.09 Meraviglioso Alejandro Valverde, che continua a dare del filo da torcere a quasi 40 anni. Ottimo anche Gianni Moscon, protagonista di un bell’allungo nel finale di tappa e giunto a pochi passi dalla vittoria.

16.07 Tadej Pogacar ha confermato il suo grandissimo talento che lo ha reso uno dei super protagonisti della scorsa stagione. Lo sloveno della UAE Team Emirates si prende anche la maglia di leader della classifica generale, e adesso sarà veramente difficile insidiare il suo primato.

16.06 CHE TAPPA!!! Non sono di certo mancati i migliori, tutti presenti all’appello per giocarsi questa vittoria a Cullera.

16.04 Nulla da fare per il trentino, rilancia Alejandro Valverde, ma Tadej Pogacar lo supera agilmente e trionfa sul traguardo di Cullera!

16.03 Ripreso Serrano! Ci prova Gianni Moscon!!!

16.01 Il gruppo è comandato dal Team Ineos.

16.00 Ci prova Gonzalo Serrano della Caja Rural, protagonista di uno scatto davvero violento. Attenzione perchè lo spagnolo sta facendo il vuoto e mancano solamente 1000 metri al traguardo.

15.59 Tutti i big vogliono assicurarsi la posizione migliore in testa al gruppo. Tra pochi istanti comincerà la salita di Cullera.

15.57 Intanto viene ripreso Cavagna. Mancano soltanto 4 chilometri.

15.54 Bruttissima caduta per Tobias Foss, della Jumbo Visma. Problemi alla spalla per il norvegese vincitore del Tour de l’Avenir 2019. Coinvolto anche Fabio Jakobsen (Deceuninck-Quick Step) che però si rialza prontamente.

15.53 7 km al traguardo e 15″ di vantaggio per Cavagna.

15.50 Si rialzano tutti i fuggitivi. Tranne Cavagna che cerca in tutti i modi di rilanciare.

15.48 Stringe i denti Alessandro De Marchi, che probabilmente è arrivato allo stremo delle forze. Ma la fuga di oggi è già una vittoria per il Rosso di Buja, reduce da mesi veramente difficili dopo la bruttissima caduta subita al Tour de France.

15.43 Soltanto 50″ di vantaggio per i battistrada, che sono letteralmente crollati sul più bello, ma la rimonta del gruppo era più che mai scontata. Questa è una ghiotta occasione per iniziare a fare una piccola differenza in chiave classifica generale, e sono davvero tanti i candidati per la vittoria di tappa.

15.40 Siamo già a Cullera, e adesso i corridori dovranno affrontare un lungo circuito prima di approcciare la breve ma intensa ascesa finale.

15.38 Continua a scendere il vantaggio di De Marchi, Cavagna, Van Emden, Cuadros e Saez, che hanno solamente 1’20” di vantaggio quando ci troviamo a 18 km dal traguardo.

15.34 Attenzione però al friulano Alessandro De Marchi, uno dei ragazzi più tosti e mai arrendevoli del gruppo. Non è da escludere un suo possibile contrattacco nel finale:

15.30 I due fuggitivi della Caja Rural stanno rischiando di far perdere una preziosa chance ai compagni d’attacco, peccando di una collaborazione non eccelsa. Di fatti il gruppo si sta avvicinando in maniera più decisa.

15.28 Arriva anche la Lotto Soudal, che potrebbe giocarsi due carte davvero rilevanti come Philippe Gilbert e John Degenkolb.

15.25 Dietro ci sono cinque squadre in testa al gruppo, ma comunque sia con un corridore a testa. Non si vede un vero e proprio forcing, e i battistrada hanno ancora 3′ di vantaggio.

15.20 I cinque al comando sono degli uomini veramente interessanti. Oltre alle doti di scattisti di De Marchi, Cavagna, e la possibilità per Van Emden di mantenere la maglia di leader in casa Jumbo-Visma, la Caja Rural è comunque in maggioranza con Cuadros e Saez, e non è un fattore da sottovalutare nella fase tattica.

15.15 Nel frattempo vi ricordiamo l’altimetria della tappa odierna:

15.10 3’50” di vantaggio per i cinque battistrada, quando ci troviamo a 40 km dal traguardo di Cullera.

15.07 Si preannuncia un finale davvero scoppiettante. Il favorito numero uno è Alejandro Valverde; ma attenzione ai fuggitivi, soprattutto all’azzurro Alessandro De Marchi e il francese Remì Cavagna.

15.04 Mentre Van Emden si trova in fuga, i suoi compagni della Jumbo-Visma proteggono in testa al gruppo il leader Dylan Groenewegen:

15.00 Il gruppo si trova a 4’12” dai fuggitivi. Prime tre ore a 41 km/h di media.

14.56 La UAE di Tadej Pogacar punta forte al successo finale. Il giovane sloveno, infatti, avrà a disposizione una pattuglia di scalatori composta da David De La Cruz, Joe Dombrowski, Jan Polanc ed Edward Ravasi.

14.52 La Volta a la Comunitat Valenciana è tornata a disputarsi nel 2016 dopo 8 anni di stop. Da allora l’hanno vinta, nell’ordine, Wout Poels, Nairo Quintana, Alejandro Valverde e Ion Izagirre. Dei quattro, Quintana è l’unico a non essere al via quest’anno.

14.44 Ricordiamo che l’arrivo è posto su una salita di 2 km all’8%.

14.40 In gara anche due italiani della Kometa, la continental di Basso e Contador, si tratta di Antonio Puppio, argento mondiale a cronometro tra gli juniores nel 2017, e Giacomo Garavaglia, l’anno scorso autore di una grande estate nelle gare del calendario nazionale italiano.

14.36 Al momento il gruppo tiene i fuggitivi sotto controllo a 4’20”.

14.29 Alejandro Valverde è il grande favorito per la tappa odierna, ma i rivali non mancano, da Daniel Martin a Michal Kwiatkowski, passando per Greg Van Avermaet.

14.25 Il vantaggio della fuga scende a 4’25”.

14.22 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Stepk), Jos Van Emden (Jumbo-Visma), Alessandro De Marchi (CCC), Alvaro Cuadros (Caja Rural), Hector Saez (Caja Rural)

14.18 Media di 40 km/h dopo le prime due ore.

14.14 Gli azzurri che potrebbero fare bene in questa tappa sono Matteo Trentin, Gianni Moscon e un Davide Villella reduce dal podio al Trofeo Andratx.

14.10 Il gruppo, comunque, non lascia troppo spazio, la tappa odierna fa gola a molti.

14.07 I fuggitivi hanno 4’45” di vantaggio ora.

14.03 Caudros è passato per primo ai due GPM affrontati fin qua e, ovviamente, è il leader virtuale delle classifica degli scalatori.

14.00 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della Volta a la Comunitat Valenciana di OA Sport. Al momento ci sono cinque corridori in fuga, questi i loro nomi: Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Stepk), Jos Van Emden (Jumbo-Visma), Alessandro De Marchi (CCC), Alvaro Cuadros (Caja Rural), Hector Saez (Caja Rural).

La cronaca della prima tappaIl programma della frazione odierna

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE di OA sport della seconda tappa della Volta a la Comunitat Valenciana 2020, la quale misura 181 km e va da Torrent a Cullera. Ieri il neerlandese Dylan Groenewegen ha aperto le danze vincendo a Vila-Real con uno sprint dei suoi. Oggi, però, lo scenario cambierà totalmente, dato che si arriverà su una salita di 2 km con pendenza media dell’8%.

Il grande favorito non può che essere Alejandro Valverde, il quale ha le caratteristiche perfette per primeggiare su questo e cerca il suo primo successo stagionale. In caso di trionfo, inoltre, il murciano raggiungerebbe quota 17 stagioni con almeno una vittoria. I rivali più temibili, sulla carta, sono Michal Kwiatkowski della Ineos, Luis Leon Sanchez e Ion Izagirre dell’Astana, Jack Haig della Mitchelton, Daniel Martin della Israel, Tadej Pogacar della UAE e il duo Dylan Teuns-Wout Poels della Bahrain-McLaren. Da non sottovalutare nemmeno la coppia CCC composta da Greg Van Avermaet e dal nostro Matteo Trentin, i quali su una salita così breve potrebbero essere della partita.

L’appuntamento per l’inizio della nostra DIRETTA LIVE è alle 14.00, non mancante!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Davide Rebellin firma con la Meridiana Kamen: sarà la sua 28ma stagione da professionista

Volta a la Comunitat Valenciana 2020: Tadej Pogačar beffa Valverde a Cullera. Gianni Moscon ottavo