Show Player

LIVE Venezia-Brindisi 73-67, Finale Coppa Italia basket in DIRETTA: la Reyer al suo primo trionfo nelle Final Eight!



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

Termina qui la nostra DIRETTA LIVE. Vi ringraziamo per aver seguito con noi queste Final Eight nello splendido scenario di Pesaro; un saluto a tutti i lettori di OA Sport e buon proseguimento di serata!

Loading...
Loading...

E vanno tutti in campo adesso i giocatori di Venezia, per festeggiare il primo trofeo della loro stagione, che per la prima volta va nella bacheca societaria!

TOP SCORER – VENEZIA: Watt 17; BRINDISI: Banks 27

FINISCE QUI! LA REYER VENEZIA VINCE PER LA PRIMA VOLTA LA COPPA ITALIA!

73-67 1/2 Daye.

72-67 Tripla di un commovente Banks! Poi liberi per Daye a 3″8 dal termine.

72-64 LA SCHIACCIATA DI BRAMOS! Ed è quasi certamente il sigillo finale!

70-64 2/2 De Nicolao.

Quinto fallo di Sutton, che protesta, Vitucci e gli assistenti lo calmano prima di guai peggiori. Lunetta per De Nicolao con 25″7 da giocare.

68-64 3/3 Banks, che è a un clamoroso 15/15 di serata dallal unetta.

Lucra altri tre tiri liberi Banks sull’uscita fallosa di Stone (quarto fallo). 37″7 alla fine.

Tira Gaspardo, palla che s’incastra tra ferro e tabellone, da regolamento è contesa e possesso Brindisi. 40″2 alla fine.

68-61 AUSTIN DAYE! La bomba del +7! E questa può essere la botta decisiva in favore di Venezia! 54″5 alla fine, time out obbligato di Vitucci.

Watt sbaglia da sotto, dall’altra parte Chappell contende la palla a Martin e la situazione di palla contesa, col possesso alternato, riconsegna palla a Venezia a 1’12” dalla fine!

65-61 MARTIN! Vola a prendere la linea di fondo e schiaccia!

0/2 Stone, 1’46” alla fine e questi rischiano di essere sanguinosissimi per l’Happy Casa, che però ha il possesso con 14 secondi.

Clamorosa ingenuità di Stone, fallo antisportivo nella difesa sotto canestro su Sutton! Sono due liberi e possesso per Brindisi, e la Reyer in precedenza ha avuto la chance di chiuderla con Daye che due volte, dall’angolo, ha tirato triple sul ferro.

65-59 ANCORA BANKS! E attenzione, Brindisi ancora in partita a 2’30” dal termine!

65-56 2/2 Banks. 2’54” al termine.

Ancora due liberi, i numero 11 e 12 della partita, guadagnati da Banks nel contatto contro Tonut.

De Nicolao fa volare a terra Sutton, bonus raggiunto anche da Venezia dopo che Brindisi l’aveva già raggiunto da tempo.

Triple sbagliate da Banks e Martin da una parte, quarto fallo (in attacco) di Chappell dall’altra. 3’12” alla fine.

Chiama time out De Raffaele, che non vuole vedere distrazioni o cali di concentrazione dei suoi.

65-54 Realizza da tre Banks, che non ha voglia di arrendersi. 4′ alla fine.

65-51 2/2 Tonut.

Watt stoppa Sutton da una parte, Tonut vola in contropiede e prende fallo di Banks e due liberi; potrebbro essere due azioni simbolo della partita. Due liberi per il numero 7 veneziano.

63-51 TONUT AL LIMITE DEI 24! Fuga della Reyer a 4’40” dalla fine!

Prima di ricominciare momento showtime di Gianmarco Tamberi che vola a schiacciare con la maglia di Kobe Bryant. Il campione di salto con l’asta giovedì ha letto in italiano “Dear Basketball”, la lettera che fu di addio al basket di Kobe nel 2016, prima del primo quarto di finale.

Time out chiamato da Frank Vitucci, presumibilmente all’ultima spiaggia con cinque minuti e poco più da giocare.

60-51 S’INCENDIA AUSTIN DAYE! Tripla del +9 Reyer, e potrebbe essere importantissima!

57-51 WATT! Nella lotta a rimbalzo emerge lui che appoggia facilmente. 6′ alla fine.

Sbaglia l’aggiuntivo Campogrande, 7’20” alla fine.

55-51 CAMPOGRANDE! IL GIOCO POTENZIALE DA QUATTRO PUNTI! S’allunga Vidmar, ma invece della palla trova la mano!

55-48 JEREMY CHAPPELL! Torna nella gara, e lo fa in maniera fragorosa!

52-48 Gran canestro di Campogrande dalla media! Con tanto di fucilata di Zanelli come passaggio.

52-46 2/2 Daye.

Daye penetra contro Gaspardo, arrivano il fallo e due liberi.

50-46 GASPARDO! Tripla per lui, Brindisi a -4!

Ultimo quarto della Coppa Italia!

TOP SCORER – VENEZIA: Watt 15; BRINDISI: Banks 13

Sbaglia Brown, poi solo il ferro beffa Chappell dall’altra parte; finale tesissima, come una finale che si rispetti, e negli ultimi 10 minuti si entra con la Reyer avanti di sette punti.

Sportellate sotto canestro, fallo in attacco di Mazzola su Thompson, è il terzo. 2″2 di discrepanza tra i due cronometri per l’attacco di Brindisi.

50-43 1/2 Zanelli.

Terzo fallo di Watt che, con il bonus esaurito di Venezia, porta in lunetta Zanelli. 41″5 alla penultima sirena.

48-42 E ancora un bel semigancio di Watt!

46-42 1/2 Sutton.

Secondo fallo di Watt che non riesce a fermare Sutton, tornato in campo con quattro falli e che ora ha due liberi.

48-41 Si aiuta con il ferro Bramos, arriva la doppia cifra per lui.

46-41 1/3 Campogrande. 2’18” a fine terzo periodo. Chiama time out De Raffaele.

Fallo di Bramos, che non ci crede (ma la mano l’ha toccata), sulla tripla di Campogrande, che così guadagna tre tiri liberi.

46-40 Tripla di Thompson! Ancora un tentativo di rientro di Brindisi con 3’40” al termine del terzo quarto.

46-37 1/2 Daye

Due tiri liberi guadagnati da Daye, Brindisi è in bonus, ma soprattutto è il quarto fallo di Sutton. Venezia ancora non ha commesso falli nel quarto.

45-37 Bramos realizza dimenticato da tutti sull’air ball di Tonut dalla media.

43-37 LA SCHIACCIATA DI SUTTON! Dalla buona circolazione brindisina, non molla l’Happy Casa!

43-35 Sutton riesce a giocarsela bene sotto canestro contro Watt, semigancio con la mano sinistra e canestro.

43-33 WATT! Semina mezza difesa brindisina, appoggia al vetro, e dopo 3′ è time out Vitucci.

41-33 DAYE! Si accende anche lui, è di nuovo +8 Reyer!

38-33 Meravigliosa circolazione veneziana e arrivano i due punti di Bramos in appoggio!

36-33 MARTIN! Tripla per lui, e Brindisi torna sempre più vicina!

36-30 2/2 Watt

Gran circolazione di Venezia, Tonut cerca di girarsi sotto canestro, trova il fallo di Brown che gli procura due liberi.

Squadre di nuovo attorno ai loro allenatori; comincia il terzo quarto!

Poco più di 4′ all’inizio del terzo quarto.

Qualche statistica dai primi due quarti: curiosamente la valutazione dice 26-40 Brindisi, ma per una volta non rispecchia buona parte dell’andamento dell’incontro, con la Reyer spesso attenta in difesa fino al momento in cui Banks ha deciso di guadagnarsi tantissimi falli per tiri liberi. Ne ha tirati 10 e li ha tutti mandati a segno, rispondendo al grande primo quarto di Tonut. Il dato numero due che tiene in gara l’Happy Casa è quello dei rimbalzi: 18-31 in suo favore.

Highlights dai primi due quarti

TOP SCORER – VENEZIA: Tonut 9; BRINDISI: Banks 13

Giro e tiro difficilissimo di Watt da poco meno di sei metri, finisce il secondo quarto e se Brindisi è ancora in partita, lo deve soprattutto alla grandissima volontà del suo faro, Adrian Banks.

34-30 2/2 Banks, ultimo possesso con 22 secondi di tempo per Venezia nel periodo.

Ancora un fallo guadagnato da Banks, stavolta contro Filloy, e altri liberi per lui.

34-28 Palla che arriva facilmente sotto a Gaspardo, sono due facili.

34-26 Mazzola da tre! Proprio allo scoccare dell’ultimo minuto del quarto.

31-26 2/2 Banks. Il fallo era di Watt.

Altri due liberi guadagnati da Banks, che ne sta lucrando davvero tanti.

31-24 Tripla di Thompson! Riprova ad avvicinarsi l’Happy Casa.

31-21 Realizza l’aggiuntivo Watt.

30-21 Watt! Si gira verso canestro, beffa Martin che gli concede anche il libero aggiuntivo (con annesso bonus superato da Brindisi).

28-21 Eccola l’accensione di Banks! Tripla, time out ancora per De Raffaele.

28-18 2/2 Banks.

Chappell commette un fallo non proprio ben pensato su Banks in piena fase di tiro dalla media, ci sono due tiri liberi con 3’49” prima della seconda sirena. Per Chappell è la terza penalità.

28-16 1/2 Gaspardo.

Due liberi guadagnati da Gaspardo, il fallo è di Mazzola.

28-15 Spezza il raddoppio Chappell e deposita con delicatezza.

26-15 1/2 Brown.

Fallo proprio di Chappell, anche nel suo caso il secondo, su John Brown che va in lunetta.

26-14 Stoppata irregolare su Chappell, palla che tocca prima il tabellone e sono dunque due validi.

24-14 2/2 Banks.

Banks subisce il fallo di De Nicolao mentre tenta di cominciare la penetrazoine, due tiri liberi per lui mentre il play della Reyer è alla seconda penalità.

24-12 Semigancio di Watt.

De Nicolao cerca di fermare il coast to coast di Zanelli, entrambe le squadre sono in bonus con 5’21” all’intervallo.

Banks ha fallito poco fa il quinto tiro della sua partita: se c’è un uomo che sta mancando a Brindisi, è lui.

Time out chiamato da Walter De Raffaele.

22-12 Uso intelligente del tabellone di Gaspardo che cerca di entrare dal post basso nel pitturato e segna.

22-10 Bramos segna il libero del tecnico.

Fallo in attacco di Sutton, che protesta perché a suo avviso il blocco non è in movimento su Tonut. Il numero 2 brindisino esagera, gli viene comminato un fallo tecnico che è anche il suo terzo, che lo fa praticamente uscire dalla partita per chissà quanto.

21-10 2/3 Zanelli.

Fallo non intelligente di Daye, il secondo della sua partita e soprattutto quello che regala tre tiri liberi a Zanelli.

21-8 E arriva anche la tripla di Bramos, ritorna ad allungare Venezia per iniziare il secondo quarto.

TOP SCORER – VENEZIA: Tonut 8; BRINDISI: Zanelli 4

18-8 TONUT! Sulla sirena del primo quarto, è ancora lui, il dominatore di questi primi dieci minuti!

15-8 Zanelli dalla media! Ci prova Brindisi. Ultimo possesso Venezia nel quarto.

75 secondi alla fine del primo quarto, Venezia si è fermata offensivamente, ma Brindisi non sta riuscendo a trovare la chiave per scardinare la difesa della Reyer con continuità.

15-6 Trova il tiro facile Zanelli dai sei metri.

15-4 2/2 Banks.

Finta di tiro di Banks dalla medie, Mazzola salta e gli vola addosso, due tiri liberi per il numero 0 di Brindisi con 2’42” da giocare nel primo quarto.

15-2 Ed è ancora Watt ad appoggiare a canestro, per il momento una sola squadra in campo.

13-2 Tonut trova lo schiacciato a terra per il taglio centrale di Watt: schiacciata!

11-2 TONUT! Venezia si è sbloccata ed è carichissima, time out chiamato da Vitucci. 5’34” da giocare nel primo quarto.

8-2 Tonut per De Nicolao: ancora da tre, ancora Venezia che prova ad allungare subito!

5-2 La tripla di Mazzola!

2-2 La replica di John Brown, l’uomo che può regalare tantissimo spettacolo a questa finale!

2-0 SPETTACOLO TONUT! Penetrazione, si fa passare la palla dietro la schiena e dopo tre minuti interrompe con un po’ di showtime la fase senza canestri!

1’48” giocati, ancora zero canestri: l’ultimo errore è di Banks da tre, palla che s’arrampica sulla struttura ed esce.

Primo minuto senza canestri, con Watt che sbaglia da sotto, Brown che non inchioda l’alley oop e Tonut che sbaglia dai sei metri.

Primo possesso di Venezia.

18:01 Quintetto un po’ particolare per la Reyer, perché De Nicolao ci ha abituato a partire dalla panchina e a offrire un ottimo rendimento in quel ruolo. Sono giunti tremila brindisini (almeno) a Pesaro, tantissimi anche i tifosi di Venezia. Squadre che stanno per entrare in campo, nel bellissimo colpo d’occhio dell’arena piena dei suoi oltre diecimila posti!

17:59 QUINTETTI – VENEZIA: De Nicolao, Chappell, Tonut, Mazzola, Watt; BRINDISI: Banks Thompson Martin Brown Stone

17:58 Ultimi istanti prima del via!

17:56 Risuona ora l’inno di Mameli.

17:55 Ed è ora la volta del breve spettacolo ginnico che precede l’ingresso della Coppa Italia stessa.

17:53 Ecco in corso la presentazione delle due squadre.

17:50 Dieci minuti all’inizio della finale!

17:45 Come già nelle due partite precedenti, coach Walter De Raffaele sceglie di non utilizzare tanto Andrew Goudelock quanto Ike Udanoh, confermando in blocco il gruppo che è arrivato fino alla finale.

17:40 Arrivano intanto notizie felici dal basket italiano in Turchia: Gigi Datome è stato nominato MVP della finale della Coppa di Turchia vinta dal Fenerbahce per 74-71 contro il Darussafaka; 15 i punti del sardo ex Siena, Scafati, Roma, Detroit Pistons e Boston Celtics.

17:35 Prima finale in assoluto tra le due squadre nell’impianto pesarese, ma non la prima in senso assoluto per i pugliesi, alla seconda presenza consecutiva dopo la sconfitta del 2019. Per la Reyer è invece l’esordio all’ultimo atto.

17:30 Buon pomeriggio, e benvenuti alla DIRETTA LIVE della finale di Coppa Italia. Umana Reyer Venezia e Happy Casa Brindisi si giocano il trofeo alla Vitifrigo Arena di Pesaro.

Venezia-Virtus BolognaVenezia-MilanoBrindisi-SassariBrindisi-Fortitudo Bologna

Buon pomeriggio a tutti i lettori di OA Sport, e benvenuti alla DIRETTA LIVE della finale di Coppa Italia 2020 tra Umana Reyer Venezia e Happy Casa Brindisi.

Come già successo l’anno scorso, accade anche in quest’occasione: chi andrà via dalla Vitifrigo Arena di Pesaro con la Coppa in mano lo farà per la prima volta nella propria storia. Mai, infatti, queste due squadre hanno vinto il trofeo di metà stagione, e anzi la Reyer è alla sua prima finale in assoluto, mentre la formazione pugliese torna all’ultimo atto a un anno di distanza dal 2019, quando arrivò la sconfitta in finale contro la Vanoli Cremona.

Le due squadre hanno incrociato il loro cammino due volte in questa stagione: la prima in Supercoppa Italiana, a Bari, quando Venezia vinse in rimonta dopo un primo quarto da soli 6 punti segnati, la seconda invece al PalaPentassuglia di Brindisi, dove l’Happy Casa si impose per 75-71 grazie a quell’Adrian Banks che sta dimostrando di meritare non soltanto il titolo di MVP della manifestazione, ma sta mettendo anche una grande candidatura sull’esserlo dell’intera stagione di Serie A.

Per arrivare alla finale la squadra di coach Walter De Raffaele ha sconfitto in fila le due grandi potenze del basket italiano: la Virtus Bologna nei quarti (81-82 al supplementare con tiro decisivo di Austin Daye) e l’Olimpia Milano in semifinale per 63-67. Gli uomini di Frank Vitucci, invece, hanno superato prima, in maniera clamorosa, ma meritata, il Banco di Sardegna Sassari per 86-91, e poi hanno travolto la Fortitudo Bologna per 78-53.

La finale di Coppa Italia vedrà la palla a due alzarsi alle ore 18. Buon divertimento con la DIRETTA LIVE di OA Sport!

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top