Basket: Banks è favoloso, Brindisi in semifinale coi suoi 37 punti. Sassari fuori dalla Coppa Italia 2020


Continua la caduta delle favorite nelle Final Eight di Coppa Italia 2020 in corso di svolgimento a Pesaro. L’Happy Casa Brindisi si prende la scena alla Vitifrigo Arena di Pesaro e vola in semifinale battendo il Banco di Sardegna Sassari per 86-91. Continua la tradizione positiva recente nella Coppa della squadra di Frank Vitucci, per la quale è un mostruoso Adrian Banks, con 37 punti, a fare la parte del dominatore; positivi anche Kelvin Martin (14 con la tripla decisiva), Dominique Sutton e Darius Thompson (10). Alla Dinamo di Gianmarco Pozzecco non bastano i 21 di Dyshawn Pierre, i 20 di Curtis Jerrells, i 15 di Marco Spissu e i 12 di Dwayne Evans. L’Happy Casa sfiderà ora la vincente dell’incontro serale tra Germani Basket Brescia e Pompea Fortitudo Bologna.

L’approccio migliore alla partita ce l’ha nettamente Brindisi, con la furia di Adrian Banks ben presente sul parquet: sono suoi nove dei primi 13 punti dell’Happy Casa, con Pozzecco che sul 4-13 è già obbligato al time out. Sulle prime questo non sembra servire, perché il massimo vantaggio dei pugliesi arriva in breve tempo (6-17), ma la seconda metà del primo quarto è per buona misura di Sassari, che con Evans, Pierre e una miglior distribuzione dell’attacco ritrova la parità a quota 18. Brindisi, a quel punto, riparte con un altro 8-0 firmato Martin e Banks; l’ultima parola, però, ce l’ha la Dinamo, con un bel canestro di Pierre e il lancio da parte a parte di quest’ultimo per Jerrells che batte la sirena e fissa il punteggio del quarto d’apertura sul 22-26.

Loading...
Loading...

I primi tre minuti della seconda frazione sono particolarmente avari in materia di punti realizzati da entrambe le squadre, cosa che in generale si rifletterà poi sull’intero periodo. Tutti questi dieci minuti si trasformano in una sorta di continuo elastico regolato dalle difese, in cui al +6 (24-30) di Stone risponde Jerrells con cinque punti di fila, e poi ci riprova Gaspardo (31-37), solo per non mantenere a lungo il vantaggio. Michele Vitali, Spissu e due liberi di Pierre chiudono la prima metà di gara sul 38-39.

Al ritorno sul parquet la Dinamo trova il suo primo vantaggio con cinque punti consecutivi di Pierre che valgono il 43-42. Stone riporta avanti Brindisi, risponde Spissu da tre, poi è Sutton a prendere in mano le redini del match e a riportare l’Happy Casa sul +5 (48-53). Pierre non molla, Jerrells nemmeno, la reazione della Dinamo c’è ed è viva: 59-59 con 2’30” da giocare nel corso del terzo periodo. Banks e Sutton rimandano avanti la formazione pugliese (59-64), Pierre segna il -3 sardo, poi Jerrells sbaglia da solo il sottomano del -1: a 10′ dal termine è 61-64.

Brindisi riparte con il piede sull’acceleratore: Banks e Gaspardo costringono subito Pozzecco al time out, cui risponde presente Evans con quattro punti di fila (65-68); a chiamare il minuto di sospensione è Vitucci. Di lì comincia una specie di gara del tiro da tre: Spissu pareggia, Banks fa cantare ancora Brindisi, ma Stefano Gentile trova due conclusioni di fila che valgono il +3 Sassari. Zanelli, per non smentire il momento, trova il 74-74 fronte a canestro, poi è Martin a riportare avanti Brindisi. Jerrells sigla un’altra parità, poi Brown decide di interrompere la catena, segnare i primi due punti della sua gara e farlo con stile; Bilan e Spissu reagiscono, c’è il +3 Dinamo, poi Banks lancia uno 0-6 che Sutton completa per l’82-85 brindisino. Jerrells non ci sta, pareggia ancora i conti, ed è sull’85-85 (complici due liberi sbagliati da Brown) che si entra nell’ultimo minuto. La fortuna assiste Martin, che a poco più di 20 secondi dal termine è libero da tre: primo ferro, palla che s’impenna e ricade nel canestro. Lo stesso Martin manda in lunetta Pierre, che fa 1/2; dall’altra parte Banks sigla il 2/2 del +4, poi la tripla di Pierre del -1 esce consegnando, di fatto, la semifinale a Brindisi, anche perché Sassari ci mette tantissimo tempo a fare fallo su Martin, che mette a referto l’ultimo punto, quello dell’86-91.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-HAPPY CASA BRINDISI 86-91 (22-26, 38-39, 61-64)

SASSARI – Spissu 15, Bilan 8, Bucarelli, Devecchi ne, Evans 12, Magro ne, Pierre 21, Gentile 6, Coleby 2, Vitali 2, Jerrells 20. All. Pozzecco

BRINDISI – Brown 2, Banks 37, Martin 14, Sutton 10, Zanelli 3, Guido ne, Gaspardo 6, Campogrande, Thompson 10, Cattapan ne, Stone 9, Ikangi ne. All. Vitucci

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top