LIVE Nuoto, Mondiali 2019 in DIRETTA: 26 luglio. La 4×200 quarta per 3 centesimi! Panziera in finale (terzo tempo) nei 200 dorso!

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLE SEMIFINALI E FINALI DI OGGI DEI MONDIALI DI NUOTO DALLE 13.00 (SABATO 27 LUGLIO)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

IL RIEPILOGO DELLE FINALI DI GIORNATA

CAELEB DRESSEL, ALIENO NEI 100 FARFALLA

PANZIERA TERZA NELLE SEMIFINALI DEI 200 DORSO

IL RECORD DEL MONDO DI ANTON CHUPKOV

IL QUARTO POSTO DELLA 4X200 STILE LIBERO MASCHILE ITALIANA

CRISTINA CHIUSO SULLA SESTA GIORNATA DI GARE

IL PROGRAMMA DI GARE DI DOMANI

VIDEO DRESSEL RECORD DEL MONDO

VIDEO SMITH RECORD DEL MONDO

15.03: Si chiude con un pizzico di amaro in bocca questa sesta giornata del nuoto a Gwangju. Appuntamento a questa notte alle 3 con Paltrinieri e Acerenza nei 1500. Buon pomeriggio

15.01: Non sono arrivate medagli, purtroppo, in quest giornata ma sono arrivati tre risultati molto importanti: il quarto posto per soli 3 centesimi di una 4×200 che continua la sua crescita, la finale di Margherita Panziera che domani lotterà per il podio e la finale numero 15, 16 e 17 per la squadra italiana e possiamo dire che Gwangju diventa iul Mondiale con il maggior numero di posti in finale conquistati dalla nazionale italiana: al momento sono 17 (contro le 16 di Melbourne 2007)  ma possono diventare di più

14.58: Cristina Chiuso: E’ stata una delle più belle gare del Mondiale. Non si era mai vista una finale con 5 squadre sullo stesso piano. Non c’è il grande dominatore, non c’è un re ma un movimento di crescita compatto. La 4×200 dà il valore del movimento natatorio e l’Italia è lì fra le prime. Qui c’è un progetto italiano che sta dando frutto. Cinque squadre con tutti atleti da 1’45” significa che queste cinque nazionali sono veramente nell’eccellenza mondiale

14.57: Davvero amaro in bocca per un bronzo che, con la rimonta di Di Cola sui russi sembrava

14.55: Vince l’Australia in 7’00″85, secondo posto per la Russia in 7’01″81, terza la Australia in 7’01″98, quarta l’Italia con un record italiano epocale in 7’02″01

14.54: Una 4×200 stratosferica, ci stava la medaglia per l’Italia, sfortunata al tocco ma abbiamo una squadra fortissima. Tre centesimi dagli Usa, due decimi dal secondo posto

14.53: NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO QUARTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII ANCORA QUART!!!!

14.52: Ai 700 Gbr, Usa, Russia ma sono lì anche Australia e Italia

14.51: Ai 600 metri sale l’Italia! Iytalia, Russia, Italia. Ora Di Cola!

14.50. A metà gara Gbr, Usa, Australia. 1’45″3 per Detti, l’Italia c’è

14.49: bene Detti ai 350

14.49. Ai 300 Russia, Gbr, Usa

14.48: Al primo cambio Gbr, Cina, russia, bene Megli nel finale

14.47: Male Megli ai 150, è staccato dai primi

14.46: Ai 100 Australia, Russia, Gbr

14.45: Partiti

14.42: Entrano in vasca i protagonisti della finale della 4×200 stile libero. Queste le nazionali al via: Italia, Russia, Usa, Australia, Cina, Brasile, Gran Bretagna, Germania

14.38: Iniziamo l’avvicinamento all’attesa 4×200 uomini. C’è Gabriele Detti al via ma non nell’ultima frazione, bensì in seconda, quindi l’Italia si ngioca le sue carte migliori nelle prime due frazioni con megli al lancio e Detti in seconda ma questa mattina soprattutto Ballo, in terza, ma anche Di Cola in quarta sono andati forte e quindi la speranza è che riescano a ripetersi: dovessero migliorarsi si può sognare in grande. Australia e Russia sembrano avere qualcosa in più, Italia, Gbr e Usa potrebbero essere in lizza per il bronzo

14.37: C’è la premiazione dei 200 dorso uomini

14.33: Un altro primato mondiale ma era nell’aria, ieri Chupkov non aveva lo spalla contro spalla. Si vedeva ieri, senza avversari, che aveva la possibilità di battere Wilson e di nuotare sotto al record del mondo che è il meno sorprendente. Bravo comunque Wilson che ha nuotato lo stesso tempo di ieri e bravo Watanabe ad arrivare vicinissimo al suo ex record del mondo

14.31: RECORD DEL MONDOOOOOOOOOOOOOOOOO CHUPKOOOOOV!!! Che rimonta nell’ultima vasca e tempo di 2’06″12, secondo posto per l’australiano Wilson in 2’06″68, terzo posto pe rl’ex primatista del mondo, il giapponese Watanabe in 2’06″73

14.31: il recupero di Chupkov negli ultimi 50…

14.30: Ai 100 Wilson, Wilson (Usa), Watanabe, Chupkov a 1″58 ma ora risalirà

14.29: Quanto sarà il gap fra Wilson che parte forte e Chupkov che parte piano ai 100 metri?

14.28: Pronostico di Cristina Chiuso: Chupkov, Wilson (Aus), Wilson (Usa)

14.27: Entrano in scena i finalisti di una delle gare più belle e attese di giornata, i 200 rana uomini. Sarà sfida tra Chupkov, favorito, e il neo-primatista del mondo australiano Wilson. Al via: Wilson (Aus), Chupkov (Rus), Wilson (Usa), Stubblety-Cook (Aus), Watanabe (Jpn), Persson (Swe), Balandin (Kaz), Koch (Ger)

14.22: Ora la premiazione dei 200 rana donne

14.18: Queste le finaliste dei 50 farfalla donne: Sjoestroem (Swe), Kromowidjojo (Ned), Wattel (Fra), Dahlia (Usa), Osman (Egy), Oleksiak (Can), Throssell (Aus), Ottesen (Den)

14.17: Elena Di Liddo è fuori dalla finale con 26″16, peggio rispetto a stamatina. Sjoestroem spara un 24″79 stratosferico, non da lei in questo Mondiale fin qui in versione dimessa

14.13: Ora Di Liddo a caccia di una difficile ma non impossibile qualificazione alla finale. Basterebbe un quinto posto con 26″05 per l’azzurra che stamattina ha nuotato 26″03, il suo migliore di sempre

14.12: La francese Wattel vince a sorpresa la prima batteria dei 50 farfalla in 25″56, davanti a Dahlia in 25″59, terza Oleksiak in 25″93, quarta Surkova in 26″06

14.08: Ora le due semifinali dei 50 farfalla donne con Di Liddo al via nella seconda

14.07: Cristina Chiuso: mi aspettavo qualcosa di meno dal punto di vista cronometrico da Rylov. Murphy conferma che quando conta, anche se non è al meglio, lui c’è. Sapeva di avere un avversario più forte e ha dato comunque battaglia

14.05: Rylov resiste all’assalto di Murphy, scatenandosi nel finale: secondo oro per la Russia in 10 minuti! Rylov nuota in 1’53″40, secondo lo statunitense Murphy in 1’54″12, terzo posto in rimonta per il britannico Greenbank in 1’55″85

14.04: Ai 100 Rylov, Murphy, Irie

14.03: Partiti

13.59: Tra poco prenderà il via la finale dei 200 dorso uomini con Rylov (Rus), Murphy (Usa), Greenbank (Gbr), Pebley (Usa), Thormeyer (Can), Kawecki (Pol), Telegdy (Hun), Irie (Jpn)

13.58: Cristina Chiuso: Efimova quando non ha avversarie riesce a fare anche delle belle gare. Qui non c’era King e si è vista una delle migliori versioni della russa che, con una partenza migliore, avrebbe anche potuto dare l’assalto al record del mondo

13.56: Yuliya Efimova è la nuova campionessa del mondo dei 200 rana con 2’20″17 che è comunque un tempo strepitoso, secondo posto per la sudafricana Schoenmaker in 2’22″52 e terza piazza per la canadese Pickrem in 2’22″90

13.54: Ai 100 Efimova, Ye e Wog

13.52: Tra poco la finale dei 200 rana senza la statunitense King, squalificata in semifinale. Al via Efimova (Rus), Schoenmaker (Rsa), Pickrem (Can), Renshaw (Gbr), Ye (Chn), Lecluyse (Bel), Wog (Can), Corbett (Rsa)

13.50: Questi i finalisti dei 50 stile uomini: Dressel (Usa), Fratus (Bra), Proud (Gbr), Gkolomeev (Gre), Morozov (Rus), Juraszek (Pol), Shioura (Jpn), Andrew (Usa)

13.49. Dressel, tanto per cambiare, vince la seconda semifinale dei 50 stile in 21″18, davanti a Morozov (21″65), Juraszek (21″69)

13.46: Bella gara, con quattro atleti sotto i 22″ che ormai è lo spartiacque dell’eccellenza

13.45: Bruno Fratus con 21″53 vince la prima semifinale dei 50 stile davanti a Prod (21″56) e Gkolomeev (21″60)

13.43. Cristina Chiuso: Dressel può fare il record dei 50 stile? Oggi, dopo quello che ha fatto, potremmo trovarcelo anche in fuga in salita al Tour de France….

13.42: E’ il momento dei 50 stile libero uomini. Non ci sono italiani ed è unì’assenza dolorosa. Nella prima semifinale al via Grousset (Fra), Chierighini (Bra), Gkolomeev (Gre), Proud (Gbr), Fratus (Bra), McEvoy (Aus), Cheruti (Isr), Yu (Chn)

13.39: Cristina Chiuso: Ha nuotato 58″95 nei 100 a maggio in carico e qui avrebbe vinto anche i 100 Smith. Panziera nuota con testa alta e piedi più bassi sul pelo dell’acqua. Smith è più lineare, più piatta sull’acqua. In partenza aveva già un metro di vantaggio: brava nei dettagli

13.37. Cristina Chiuso: le dichiarazioni di Smith fanno pensare. Solo la squadra. Mi hanno messo nelle condizioni di gareggiare al meglio, sto bene con loro. Questo è lo spirito statunitense, i campioni crescono con questo spirito che non appartiene a tante altre nazionali

13.35: Le finaliste dei 200 dorso donne: Smith (Usa), Masse (Can), Panziera (Ita), Atherton (Aus), Hosszu (Hun), McKeown (Aus), Ruck (Can), Burian (Hun)

13.33: Incredibile gara della giovanissima statunitense che aveva già fatto il record del mondo juniores nei 100 dorso. Margherita Panziera va in finale e chiude in 2’06″62, terza alle spalle di Masse

13.32: RECORD DEL MONDOOOOOOOOOOOOOO!!! Regan Smith chiude in 2’03″35. E per fortuna che gli usa erano in crisi…. Incredibile, a 16 anni. Ha dominato la gara

13.31: Smith, Masse e Panziera ai 100

13.30: Partenza a razzo di Smith, Panziera insegue ma il passaggio non è male

13.29: C’è Margherita Panziera al via della seconda semifinale dei 200 dorso. Queste le protagoniste: Zamorano Sanz (Esp), Baker 8Usa), Masse (Can), Smith (Usa), Panziera (Ita), Burian (Hun), Avdeeva (Rus), Liu (Chn)

13.27: Cristina Chiuso su Dressel: Difficile commentare tencicamente. Bello, piatto, potente, bracciata lunghissima, esplosivo in partenza. Quello che guadagna in avvio se lo porta dietro per tutta la gara. Prende mezzo metro sugli avversari primi di iniziare e prendere mezzo metro nuotando è molto faticoso. Il resto è tutto controllo. il passaggio mostruoso e il 49″50 può valere la finale ad un 100 stile al campionato italiano, giusto per fare un esempio

13.26: Atherton vince la prima semifinale in 2’07″38, Hosszu recupera nel finale ma non abbastanza per conquistare il successo in 2’07″48, terzo posto per McKeown in 2’08″29, poi 2’08″42 di Ruck. Tempi ampiamente alla portata di Margherita Panziera

13.24: Ai 100 Ruck, Atherton, McKeown

13.23: Ora la prima delle semifinali dei 200 dorso donne. Nella seconda Margherita Panziera. Nella prima Ruck (Can), Salcutan (Rou), Atherton (Aus), Hosszu (Hun), McKeown (Aus), Galyer (Nzl), Sakai (Jpn), Fullalove (Gbr)

13.21: Questi i finalisti dei 100 farfalla uomini: Dressel (Usa), Minakov (Rus), Milak (Hun), Le Clos (Rsa), Kusch (Ger), Metella (Fra), Guy (Gbr), Temple (Aus)

13.20: Dressel cancella Michael Phelps con 49″50, incredibile, secondo Minakov e terzo Metella

13.19. RECORD DEL MONDOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! CAELEB DRESSEEEEEEEEEL!!!! 49″50!!! Lo avevamo detto ieri, era scritto. Qui siamo di fronte al nuovo fenomeno del nuoto mondiale

13.18: 22″83, farà record del mondo Dressel???

13.14: Al via la seconda semifinale dei 100 farfalla uomini con Frankel (Isr), Conger (Usa), Metella (Fra), Dressel (Usa), Minakov (Rus), Cseh (Hun), Guy (Gbr), Tsurkin (Blr)

13.13: Milak vince la prima batteria in 50″95 davanti a Le Clos in 51″40, terzo il tedesco Kusch in 51″50

13.09: Ora le semifinali dei 100 farfalla. Attenzione a Dressel che potrebbe essere da record del mondo. Questi i protagonisti della prima semifinale: Li (Chn), Kusch (Ger), Lanza (Bra), Milak 8Hun), Le Clos (Rsa), Temple (Aus), Mizunuma (Jpn), Morgan (Aus)

13.07: Cristina Chiuso: Un mostro la Manuel. Non si diventa campioni olimpici per caso. Non sono spiegabili queste prestazioni se non con qualcosa che ti scatta in testa. Ha nuotato 52″7 lanciata in staffetta, facendosi rimontare dalla Campbell. Cinque giorni dopo ha fatto un secondo in meno, non si tratta di forma fisica ma solo di condizione mentale. Qui è partita senza pressioni, ci ha provato e ci è riuscita

13.06: La campionessa olimpica era rimasta sottotraccia per tutti i primi giorni del Mondiale e ha vinto con uno stratosferico 52″04, secondo posto per Campbell con un deludente 52″43, terzo posto per Sjoestroem in 52″46

13.05: INCREDIBILEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!! Vince dalla corsia 1 Simone Manueeeeeeeeel!!! Che sorpresa

13.05: Ai 50 Manuel, Sjoestroem, Campbell

13.04: Campbell partita meglio si Sjoestroem

13.02: Il pronostico di Cristina Chiuso, che anche oggi è al nostro fianco per i commenti: Campbell, Sjoestroem, McKeon. Campbell vale sotto i 52″

13.01: Finale dei 100 stile libero donne con Sjoestroem (Swe), Campbell (Aus), McKeon (Aus), Ruck (Can), Comerford (Gbr), Manuel (Usa), Anderson (Gbr)

12.58. Entrano i giudici a bordo vasca

12.55: Ultima gara di giornata è la 4×200 maschile. sulla carta Russi e Australia fuori portata per gli azzurri, che se la potrebbero giocare con Gbr e Usa per un posto sul podio

12.53: Si va verso la chiusura con i 200 rana uomini che vedono la sfida tra il neo-primatista mondiale, l’australiano Wilson e il russo Chupkov, grande favorito tuttora

12.52: Alle 14.09 sarà la volta di Elena Di Liddo che prova a qualificarsi per la finale di un 50 farfalla zeppo di specialiste e campionesse

12.50: Doppia finale senza azzurri e con i russi super favoriti a cavallo delle 14: prima i 200 rana donne con Efimova grande favorita e poi i 200 dorso uomini con Rylov che si fa preferire nel pronostico, dopo aver fallito l’appuntamento con l’oro nei 100

12.48: A seguire una delle gare più attese per l’Italia di oggi: le semifinali dei 200 dorso con la caccia alla finale di Margherita Panziera che deve testare anche la sua condizione attuale

12.45: Si prosegue con le semifinali dei 100 farfalla, senza Piero Codia, vittima di un problema alla schiena che gli ha impedito di gareggiare sui suoi livelli questa mattina

12.43: Si parte subito col botto con la finale dei 100 stile libero donne: Sjoestroem contro Campbell con la seconda favorita sulla carta

12.41: L’attesa dei tifosi azzurri è tutta per la staffetta 4×200 stile libero che questa mattina ha dato spettacolo prendendosi la finale con il primo tempo. Oggi ci attende una gara diversa ma gli azzurri sono lì, in lotta per una medaglia

12.37: Buongiorno e bentornati alla Diretta Live di OA Sport per la terz’ultima giornata dei Mondiali di Gwangju. L’Italia potrebbe già ottenere oggi, con due giornate di Mondiale ancora da vivere, il numero massimo di posti in finale conquistati in una rassegna iridata. Questa mattina gli azzurri hanno raggiunto quota 16, eguagliando Melbourne 2007 che era stata, in questo senso, la migliore edizione di sempre

LA CRONACA DELLE BATTERIE DELLA NOTTE

GLI ITALIANI IN GARA NELLE SEMIFINALI E FINALI DI OGGI: A CHE ORA VEDERLI IN TV

6.02: Buona giornata a chi ci ha seguito e appuntamento con la diretta live e con i commenti istantanei di Cristina Chiuso dalle 13

6.00: Finale col miglior tempo in batteria nella 4×200 stile libero azzurra, Quadarella in finale col quarto tempo negli 800 stile: questi i risultati di spicco della sesta mattinata di gare a Gwangju. Terzo crono in batteria per Margherita Panziera nei 200 dorso, sarà in semifinale questo pomeriggio, così come Di Liddo che ha fatto segnare il settimo tempo in batteria nei 50 farfalla. Poi ci sono le note dolenti che riguardano due gare in paerticolare: fuori Vergani e Dotto nei 50 stile libero, fuori un Codia acciaccato per problemi alla schiena e Burdisso nelle batterie dei 100 farfalla e fuori anche Giulia Gabbrielleschi, vicina comunque al personale, negli 800 stile

5.57: Queste le finalste degli 800 stile: Smith (Usa), Ledecky (Usa), Titmus (Aus), Quadarella (Ita), Wang (Chn), Kohler (Ger), Belmonte (Esp), Melverton (Aus), Oder (Slo)

5.56: Chiude al primo posto Leah Smith in 8’17″23, seconda Ledecky in 8’17″42, terzo posto per Titmus in 8’19″43. Tutti crono migliori di Quadarella. A occhio quattro atlete per tre posti sul podio

5.55: Ai 600 Smith, Titmus, Ledecky

5.52: Gara sulla stessa linea delle precedente: Smith, Ledecky, Titmus

5.49: Ai 200 Smith, Titmus e Ledecky

5.48: Ledecky e Titmus in gara nell’ultima batteria

5.46: Quadarella resiste al ritorno di Wang e vince con 6 centesimi di vantaggio la penultima batteria con il crono di 8’20″86, terza Kohler in 8’22″95. Gabbrielleschi scala in sesta posizione ma manca una batteria

5.45: Ai 700 Quadarella sempre prima, Wang a 1″04, poi Kohler

5.44: Ai 600 metri Quadarella al primo posto, Wang al secondo a 1″09 e Kohler al terzo

5.43: Quadarella prende il comando delle operazioni e ora Khler è quasi a un secondo ai 500 metri

5.42: A metàò gara 4’09″13 per Quadarella che è prima davanti a Kohler e Wang

5.41: Ai 300 Kohler, Quadarella, Wang

5.39: Ai 200 Kohler, Quadarella, Wang molto vicine

5.38: Ai 100 Kohler, Wang, Quadarella

5.36: Giulia Gabbrielleschi vince la terz abatteria con 8’35″03 che non basterà per la finale ma che serve comunque a prendersi un’ultima soddisfazione al Mondiale di Gwangju. Ora Quadarella

5.33: Ai 600 metri Gabbrielleschi in testa, poi Holub e Kahler

5.31: A metà gara Holub, Gabbrielleschi, Kahler

5.30: Ai 200 Gan, Holub, Kahler, quinta Gabbrielleschi

5.27: Ora Giulia Gabbrielleschi nella terza batteria

5.26: Lça croata Sumajsgtorcic si aggiudica la seconda batteria degli 800 in 8’48″61, davanti ad una buona sammarinese Valloni in 8’52″85

5.15: La prima batteria degli 800 va alla macedone Petrovska in 9’12″71

5.05: Al via la prima di cinque batterie degli 800 donne con solo tre atlete, non certo di primo piano, al via

5.04: Surkova vince in 26″13 e va in semifinale nei 50 farfalla

5.03: Ora lo spareggio per la semifinale dei 50 farfalla donne tra la danese Beckmann e la russa Surkova

5.02: Il cinese Yu vince in 22″08 e va in semifinale

5.01: Wu di Taipei contro Yu (Cina) nello spareggio per la semifinale dei 50 stile

5.00: Prima lo swim off dei 200 dorso: la austriaca Grabowski vince in 2’10″79 contro la bulgara Georgieva

4.57: Partono ora le batterie degli 800 stile libero donne. Sono 5, nella terza Giulia Gabbrielleschi, nella quarta Simona Quadarella

4.56: Queste le squadre finaliste della 4×200 maschile: Italia, Russia, Usa, Australia, Cina, Brasile, Gran Bretagna, Germania

4.55: Spettacolare prova della 4×200 azzurra! Italia in finale con il miglior tempo! Non bisogna illudersi perchè al pomeriggio entreranno in scena altri atleti soprattutto negli Usa e nell’Australia ma comunque l’Italia sarà in lotta per le medaglie con un Detti in più nel motore

4.53: E’ FINALEEEEEEEEEEEEE!!! Di Cola mantiene il primo posto per gli azzurri con 7’04″97, a un soffio dal primato italiano! secondi Usa, terza la Cina, quarto il Brasile

4.52: Ai 700 Italia sempre avanti! poi Cina e Usa

4.52: Bravo Ballo! E’ primo ai 600, dietro Cina e Brasile. 1’45″66, spettacolo!

4.51: Ai 500 Italia, Brasile, Giappone

4.51: A metà gara Italia Brasile, Giappone. Ci sono cinque squadre sulla stessa linea. 1’46″42 Ciampi: molto bene

4.50: Ai 300 Usa, Cina, Italia

4.48: Al primo cambio Usa, Cina, Italia. Megli in 1’46″79, calato molto nel finale

4.47: Ai 100 Italia, Usa, Brasile

4.45: Ci sono Megli, Ciampi, Ballo e Di Cola a caccia della finale per l’Italia. Nella batteria anche Brasile, Usa, Cina e Giappone

4.43: Vince la Russia in 7’05″28, seconda l’Australia in 7’06″97, terzo posto per Gbr e la Germania in 7’08″45, quinta in 7’12″01 la Polonia: questo il tempo di riferimento per la finale Gli azzurri devono arrivare tra i primi quattro della ultima batteria con un tempo minore di quello dei polacchi

4.42: Se ne va la Russia ai 700, poi Germania, Australia e Gbr

4.41: ai 600 metri arriva anche la Germania sulla linea dei primi: Russia, Australia, Germania e Gbr un po’ staccata al cambio, più indietro nettamente le altre

4.39: Al secondo cambio tre squadre sulle stessa linea: Russia, Australia e Gbr, poi Svizzera e Germania

4.38: Ai 200 metri Unghiera davanti, poi Australia e Russia

4.34: la Nuova Zelanda vince la prima batteria in 7’13″06. Ora si fa sul serio con la seconda e penultima batteria con Ungheria, Russia, Australia, Gbr

4.26: Al via la prima di tre batterie della 4×200 maschile con Serbia, Irlanda e Nuova Zelanda

4.23: Queste le semifinaliste dei 50 farfalla: Sjoestroem, Dahlia, Osman, Oleksiak, Kromowidjojo, Hansson, Di Liddo, Wattel, Ottesen, Wang, MacNeil, Zhang, Throssel, Buys, Ntountounaki. Spareggio tra Surkova e Beckmann

4.23: Sjoestroem vince l’ultima batteria in 25″39 davanti a Kromowidjojo e Hansson

4.21. Molto bene Elena Di Liddo, record personale a 26″03 che le vale il secondo posto in batteria alle spalle di Dahlia e la qualificazione in semifinale

4.19: L’egiziana Osman vince in 25″71 la terz’ultima batteria davanti a Oleksiak (25″73), terza MacNeil

4.18: L’israeliana Gorbenko con 26″70 si aggiudica la quarta batteria e va in testa alla classifica attuale

4.16: Charlemagne di Santa Lucia si aggiudica la terza batteria in 29″24

4.15: Vittoria per l’armena Manucharyan in 29″65 nella seconda batteria

4.14: la boliviana Margett vince la prima batteria dei 50 farfalla in 28″21

4.12. L’Italnuoto sta un po’ “sporcando” con questa mattinata il suo Mondiale. Burdisso, Codia, Dotto e Vergani escono di scena in modo piuttosto netto. Le attenuanti? Per Codia l’infortunio, per Dotto un “al tempo” che lo ha fatto cadere in acqua prima della partenza ma poi è partito con tutti gli altri, per Vergani una preparazione approssimativa, per Burdisso non era la sua gara. Per tutti la semifinale era ampiamente alla portata….

4.10: Questi i semifinalisti dei 50 stile libero uomini: Dresssel, Proud, Morozov, Fratus, Shioura, Gkolomeev, Andrew, McEvoy, Juraszek, Chierighini, Khalafalla, Cheruti, Lobanovskij, Grousset, Puts. Spareggio tra Wu e Yu

4.09: Malissimo anche Luca Dotto, nono in 22″49 nell’ultima batteria. Azzurri fuori. Vince Proud in 21″69 davanti a Gkolomeev

4.06: Dressel in scioltezza vince in 21″49 (dopo aver vinto le batterie dei 100 farfalla), poi Morozov in 21″70, Fratus in 21″71 e McEvopy in 21″93. Ora Dotto

4.04: Vergani non c’è: ottavo in 22″56.Partenza ritardata per l’azzurro che paga l’inattività ed esce subito di scena. Vince Shioura in 21″78 e va in testa alla classifica

4.03: L’israeliano Cheruti si aggiudica la undicesima batteria in 22″06 che può essere già un riferimento per l’ingresso in semifinale. Ora Vergani

4.02: Il coreano Yang infiamma l’Acquatic Center di Gwangju viuncendo in 22″26 la decima batteria dei 50 stile

3.59: Il lussemburghese Henx vince la nona batteria in 22″71 e va al comando della graduatoria

3.58: Il namibiano Skinner vince la ottava batteria con 23″04 che significa primo posto provvisorio in classifica

3.56: Mitchell di Antigua e Barbuda si impone nella settima batteria in 23″44 che significa secondo posto in classifica

3.52: Vittoria a pari merito per l’angolano Francisco e il montenegrino Radulovic in 24″21 nella sesta batteria

3.52: Cuna del Mozambico vince la quinta batteria in 24″60

3.51: Il maldiviano Imaan in 27″21 si aggiudica la quarta batteria ma è molto indietro in classifica

3.50: La terza batteria va al moldavo Malachi in 23″11

3.48: Rossi delle Seychelles vince la seconda batteria in 24″90

3.45: Il nigeriano Yeiyah vince la prima di 14 batterie dei 50 stile uomini in 24″81

3.43: Queste le atlete qualificate per le semifinali dei 200 dorso: Smith, Hosszu, Panziera, McKeown, Masse, Atherton, Burian, Galyer, Baker, Salcutian, Adveeva, Sakai, Zamorano Sanz, Ruck, Liu, Fullalove

3.41: Vince la quinta e ultima Margherita Panziera, senza impressionare in 2’08″35 davanti alle australiane McKeown e Atherton. Gara tutto sommato tranquilla dell’azzurra

3.40: Ai 100 Atherton, Panziera e Burian ai 100

3.38: Hosszu chiude al primo posto la penultima batteria in 2’08″34, davanti a Masse (2’09″18), terza Salcutan (2’10″29). Ora Panziera

3.37: Hosszu, Masse, Ruck ai 100 della penultima batteria

3.34: Regan Smith fa segnare il record del mondo giovanile con 2’06″01. Ecco la possibile avversaria anche della migliore Panziera. Batte nettamente Baker e Liu

3.33: Ai 100 Smith, Baker, Fullalov

3.30: Ugolkova va a vincere la seconda batteria in 2’13″26 davanti alla lettone Steina

3.25: La macedone Krstevska vince la prima batteria dei 200 dorso in 2’23″13

3.22: Questi i semifinalisti dei 100 farfalla uomini: Dressel, Milak, Minakov, Le Clos, Metella, Lanza, Cseh, Temple, Conger, Kusch, Guy, Minuzuma, Frankel, Li, Tsurkin, Morgan, Mussin, Margevicius

3.21: Non ci saranno italiani nelle semifinali dei 100 farfalla: vince Dressel con 50″28 stratosferico l’ultima batteria davanti a Minakov e Metella

3.21: Problemi alla schiena per Codia

3.19: Malissimo Piero Codia. Forse la peggiore prestazione in assoluto di tutto il Mondiale degli azzurri. E’ ottavo in 53″09 ed è già fuori dalla semifinale. Non si capisce francamente cosa sia accaduto all’azzurro campione d’Europa. Vince Temple in 51″89

3.16: Milak vince la terz’ultima batteria in 51″42, secondo Le Clos in 51″58, settimo Burdisso in 52″65: qualificazione quasi impossibile. Ora Codia

3.14: Il turco Gures vince in 52″86 la sesta batteria e va in testa. Ora Burdisso

3.12: Ceprkalo della Bosnia Herzegovina vince la quinta batteria in 53″52 e va al comando della batteria

3.09: Lyons di Trinidad e Tobago si impone nella quarta batteria in 54″79 ma non supera Qali nella graduatoria generale

3.07: L’arabo Bu Arish in 56″50 vince la terza batteria ma non riesce ad andare in testa alla graduatoria

3.05:L’armeno Barseghian si impone nella seconda batteria in 56″52

3.02: Qali del Kuwait vince in 54″67 la prima batteria dei 100 farfalla

3.00: Stanno per entrare in vasca i protagonisti della prima di nove batterie dei 100 farfalla uomini

2.58: Simona Quadarella, infine, sarà nella quarta batteria degli 800 stile, in cerca della seconda finale di Gwangju. Nell’ultima è confermata la presenza di Ledecky. Nella terza al via Giulia Gabbrielleschi a caccia di una difficile finale

2.57: Megli, Ciampi, Ballo, Di Cola sono i protagonisti della 4×200 stile libero uomini che affronta la terza e ultima batteria a caccia di un posto in finale

2.53: Elena Di Liddo punta alla seconda finale nei 50 farfalla donne: è lei l’unica italiana al via nelle batterie

2.50: A seguire Vergani, reduce dall’affaire doping, e Dotto saranno al via nelle ultime batterie dei 50 stile libero

2.46: Si prosegue con una delle gare più interessanti in chiave Mondiale per l’Italia, i 200 dorso donne con al via Margherita Panziera che scende in acqua con il miglior crono stagionale e una serie di prestazioni convincente alle spalle. Non nei 100 qui a Gwangju dove è uscita in semifinale

2.43: Ci attende una lunga mattinata di gare a Gwangju. Si parte con i 100 farfalla uomini che vedono al via Federico Burdisso, reduce dal quarto posto nei 200, nella terz’ultima batteria e il campione

2.40: Buongiorno agli appassionati di nuoto. Giornata numero sei di gara all’Acquatic Center di Gwangju e torna prepotentemente in scena l’Italia che fa ripartire la caccia alla finale con tanti atleti di punta in questa mattinata coreana, notte in Italia

Il programma della giornata (26 luglio) – Gli azzurri in gara (26 luglio) – Il medagliere dei Mondiali – La sfida di Andrea Vergani nei 50 stile – La sfida di Piero Codia nei 100 stile – Chiuso per Mondiali

Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE della sesta giornata di gare dei Mondiali 2019 di nuoto in piscina. Torna l’Italia in vasca a Gwangju dopo una giornata, quella di ieri, con poco azzurro. Non ci sono italiani in finale ma a rappresentare l’Italnuoto nel pomeriggio potrebbe essere la staffetta 4×200 stile libero: Gli azzurri (con Megli, finalista nella gara individuale, e Detti, assieme a due fra Di Cola, Ballo e Ciampi) sono in vasca nella terza e ultima batteria a caccia della finale e nel pomeriggio proveranno a scatenarsi alla ricerca di un risultato di prestigio. Per il podio è dura ma non impossibile. Punta dritto al podio Simona Quadarella che vuole prendersi un posto fra le prime otto delle batterie degli 800 stile libero. La finale è in programma domani e ci potrebbe essere, a meno di altri ripensamenti dell’ultima ora, la sfida Quadarella-Ledecky con i possibili inserimenti di Titmus, Smith, Wang, Kohler e Kesely: sfida stellare.

In mattinata si inizia con l’assalto alla semifinale dei 100 farfalla del campione d’Europa Piero Codia, al via nella penultima batteria, mentre nella terz’ultima è in vasca Federico Burdisso, reduce da quarto posto nei 200, con poche possibilità di accedere al turno successivo. Margherita Panziera gode dei favori del pronostico nei 200 dorso, in forza del miglior crono stagionale ma qualche dubbio aleggia sulla sua condizione atletica dopo averla vista all’opera nei 100 dove non è riuscita a centrare una finale ampiamente alla sua portata. Andrea Vergani, freduce dalla disavventura legata al doping, torna in gara per dare la caccia alle semifinali dei 50 stile, dove patrte con il quarto crono stagionale. Al via anche l’argento di Shanghai Luca Dotto che cerca l’exploit al termine di una stagione non esaltante.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della sesta giornata di gare dei Mondiali 2019 di nuoto in piscina: cronaca in tempo reale e aggiornamenti minuto per minuto. Si comincia con le batterie alle 3.00 italiane, mentre le semifinali/finali saranno alle 13.00 italiane. Buon divertimento!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuoto, Mondiali 2019: Gregorio Paltrinieri, la doppietta magica nei 1500 sl e il sogno di cancellare Sun Yang

Nuoto, Mondiali 2019. IL PAGELLONE venerdì 26 luglio. Che bravi i “moschettieri” della 4×200! Bene Quadarella e Panziera. Vergani e Codia non giudicabili