LIVE Giro d’Italia 2019, Bologna-Fucecchio in DIRETTA: Viviani battuto da Ackermann in volata

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE DELLA SECONDA TAPPA

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

LA CRONACA DELLA SECONDA TAPPA

LA CLASSIFICA GENERALE

17.24 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata. Continuate a seguire OA Sport: troverete cronache, classifiche, analisi, approfondimenti, dichiarazioni e pagelle sul Giro d’Italia. Da non perdere la “Fagianata” di Riccardo Magrini.

17.22 Invariata la classifica generale:

1 SLO ROGLIC Primoz TEAM JUMBO – VISMA 4h 57’ 42” 0’ 00”
2 GBR YATES Simon Philip MITCHELTON – SCOTT 4h 58’ 01” 0’ 19”
3 ITA NIBALI Vincenzo BAHRAIN – MERIDA 4h 58’ 05” 0’ 23”
4 COL LOPEZ MORENO Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 4h 58’ 10” 0’ 28”
5 NED DUMOULIN Tom TEAM SUNWEB 4h 58’ 10” 0’ 28”
6 POL MAJKA Rafal BORA – HANSGROHE 4h 58’ 15” 0’ 33”
7 GBR GEOGHEGAN HART Tao TEAM INEOS 4h 58’ 17” 0’ 35”
8 NED MOLLEMA Bauke TREK – SEGAFREDO 4h 58’ 21” 0’ 39”
9 ITA CARUSO Damiano BAHRAIN – MERIDA 4h 58’ 22” 0’ 40”
10 ESP BILBAO LOPEZ DE ARMENTIA Pel ASTANA PRO TEAM 4h 58’ 24” 0’ 42”
11 ESP DE LA PARTE Victor CCC TEAM 4h 58’ 27” 0’ 45”
12 LUX JUNGELS Bob DECEUNINCK – QUICK-STEP 4h 58’ 28” 0’ 46”
13 ECU CARAPAZ Richard MOVISTAR TEAM 4h 58’ 29” 0’ 47”
14 EST KANGERT Tanel EF EDUCATION FIRST 4h 58’ 29” 0’ 47”
15 GBR CARTHY Hugh John EF EDUCATION FIRST 4h 58’ 29” 0’ 47”
16 ITA ULISSI Diego UAE TEAM EMIRATES 4h 58’ 32” 0’ 50”
17 ITA FORMOLO Davide BORA – HANSGROHE 4h 58’ 32” 0’ 50”
18 ITA POZZOVIVO Domenico BAHRAIN – MERIDA 4h 58’ 35” 0’ 53”
19 USA HAGA Chad TEAM SUNWEB 4h 58’ 36” 0’ 54”
20 GBR KNOX James DECEUNINCK – QUICK-STEP 4h 58’ 39” 0’ 57”
21 ESP NAVARRO GARCIA Daniel TEAM KATUSHA ALPECIN 4h 58’ 40” 0’ 58”
22 AUS DURBRIDGE Luke MITCHELTON – SCOTT 4h 58’ 40” 0’ 58”

17.20 Ecco l’ordine d’arrivo di oggi:

1 GER ACKERMANN Pascal BORA – HANSGROHE 4h 44’ 43” 0’ 10” 0’ 00”
2 ITA VIVIANI Elia DECEUNINCK – QUICK-STEP 4h 44’ 43” 0’ 06” 0’ 00”
3 AUS EWAN Caleb LOTTO SOUDAL 4h 44’ 43” 0’ 04” 0’ 00”
4 COL GAVIRIA RENDON Fernando UAE TEAM EMIRATES 4h 44’ 43” 0’ 00”
5 FRA DEMARE Arnaud GROUPAMA – FDJ 4h 44’ 43” 0’ 00”
6 ITA CIMOLAI Davide ISRAEL CYCLING ACADEMY 4h 44’ 43” 0’ 00”
7 RUS KUZNETSOV Viacheslav TEAM KATUSHA ALPECIN 4h 44’ 43” 0’ 00”
8 BEL DE BUYST Jasper LOTTO SOUDAL 4h 44’ 43” 0’ 00”
9 ITA SBARAGLI Kristian ISRAEL CYCLING ACADEMY 4h 44’ 43” 0’ 00”
10 GER SELIG Rüdiger BORA – HANSGROHE 4h 44’ 43” 0’ 00”

17.18 Da segnalare il buon sesto posto di Davide Cimolai.

17.16 Dovrebbe essere rimasta immutata la classifica generale. Attendiamo l’ufficialità.

17.15 Il corridore caduto a 500 metri dall’arrivo è il francese Le Gac (FDJ), per fortuna non è stato investito dal resto del gruppo.

17.14 Un successo sicuramente meritato per Ackermann, che ha fatto lavorare tantissimo la squadra, premiandola con una vittoria autoritaria.

17.13 Quarta piazza per il colombiano Gaviria, apparso svuotato nello sprint finale. Quinto il francese Demare.

17.11 Elia Viviani aveva battezzato la ruota sbagliata, quella di Gaviria. Il veronese ha reagito troppo tardi alla progressione di Ackermann e non ha rimontato a sufficienza. 3° Ewan.

17.10 La prima volata va al tedesco Ackermann. Vittoria netta davanti ad Elia Viviani, partito troppo tardi.

17.09 Brutta caduta, si spezza il gruppo! Ma i distacchi negli ultimi 3 km sono neutralizzati in caso di cadute. Viviani se la gioca!

17.08 Davanti ci sono FDJ e Bora, fatica la Deceuninck di Viviani. Ultimo chilometro!

17.07 Problema meccanico per Belletti, che si stacca.

17.07 Gruppo in fila indiana, 2 km all’arrivo. Viviani in questo momento è molto indietro, deve risalire!

17.05 Ultimi 3,5 km, occhio anche al francese Demare. Andatura altissima, impossibile scattare.

17.04 Ultimi 5 km, c’è grande attesa per il primo scontro diretto fra gli sprinter. Viviani, Gaviria, Ewan o Ackermann: chi vincerà? Vedremo se spunterà invece un nome a sorpresa…

17.02 Per il momento tutto il lavoro è sulle spalle della Bora-hansgrohe. Viviani se ne sta coperto. 6000 metri al traguardo.

17.01 RIPRESI I FUGGITIVI! Gruppo compatto a 7 km dall’arrivo, sarà lotta in volata!

16.59 Sempre la Bora-hangrohe a tirare il gruppo. Ackermann è carico, sarà un osso duro da battere allo sprint…

16.58 SFORTUNA PAZZESCA! Giacomo Nizzolo ha forato, era una volata adatta al brianzolo! Una vera disdetta!

16.57 Resistono con orgoglio i fuggitivi, 10″ di vantaggio a 10 km dall’arrivo. Applausi per loro per come stanno onorando la Corsa Rosa.

16.55 Fase di “mangia e bevi”, la strada continua a salire e scendere. Solo 12″ di vantaggio per i primi 4. Da ora in poi 12,5 km tutti in pianura.

16.54 Strade molto strette, gruppo allungatissimo. Elia Viviani c’è, è pronto per la volata.

16.52 Frapporti, Ciccone, Bidard e Owsian hanno 14″ sul gruppo maglia rosa e 47″ sul secondo gruppo inseguitore, di cui non fanno parte uomini di classifica.

16.50 Prosegue il forcing della Bora-hansgrohe di Ackermann. Solo 19″ di vantaggio per i quattro al comando a 15 km dall’arrivo. Salvo sorprese, sarà volata…

16.49 L’australiano Caleb Ewan, uno dei velocisti più attesi, è in coda al gruppo.

16.47 Si mette a tirare la Bora-hansgrohe di Ackermann. Il gruppo ha perso una cinquantina di unità.

16.45 L’andatura è altissima, solo 24″ di vantaggio per Ciccone, Bidard, Owsian e Frapporti. 19 km all’arrivo.

16.44 ATTENZIONE! Si è frantumato in due tronconi il gruppo principale! Nibali dovrebbe far parte della prima parte.

16.42 Attenzione, è rientrato Frapporti in discesa! Davanti sono tornati in quattro e non mollano! 1’04” il loro vantaggio!

16.40 L’asfalto della discesa si è asciugato completamente, dunque sarà difficile vedere attacchi.

16.39 Siamo sulla discesa di Lamporecchio.  Ciccone, Bidard e Owsian in testa, a 12″ Frapporti, a 56″ il gruppo principale pilotato da un gregario di Nibali.

16.37 Giulio Ciccone transita per primo al GPM del San Baronto e consolida la maglia azzurra. Dai primi si è staccato Frapporti, sono rimasti in tre al comando.

16.36 Caduti in gruppo duo uomini della Movistar. Si tratta dello spagnolo Carretero e del tedesco Sutterlin.

16.35 1,5 km al GPM, Ciccone sta scalpitando…

16.33 Sempre la UAE di Ulissi in testa al gruppo maglia rosa.

16.32 30 km all’arrivo. Torna a salire il margine dei quattro al comando, ora 50 km. E’ una salita facilissima, si sale costantemente sopra i 35 km/h.

16.31 Non ci sono speranze per i fuggitivi. L’obiettivo di Ciccone è quello di andare a conquistare altri punti per la classifica degli scalatori.

16.30 Nel gruppo Maglia Rosa è presente anche il tedesco Ackermann, uno dei grandi favoriti di oggi. Crolla a 38″ il vantaggio di Ciccone, Bidard, Owsian e Frapporti.

16.28 Resistono i quattro fuggitivi, 55″ di vantaggio. Vi ricordiamo che la successiva discesa di Lamporecchio è molto, molto tecnica, con 3-4 curve che potrebbero spezzare il gruppo. Inoltre l’asfalto è viscido. Occhio…

16.26 Alta ora l’andatura del plotone. Per ora resiste Elia Viviani. Vita dura oggi per i velocisti…Dovranno sudarsela…

16.25 Intanto Roglic e Yates si parlano. Prove di alleanza?

16.24 Lo sloveno Polanc (UAE Emirates) si mette in testa al gruppo a tirare per il capitano Diego Ulissi, che evidentemente sta bene e vuole giocarsi la vittoria di tappa.

16.23 Ciccone, Bidard, Owsian, Frapporti mantengono 1’01” sul gruppo maglia rosa a 35 km dal traguardo.

16.21 Iniziato il San Baronto. E’ una salita di 10 km molto pedalabile, intorno al 3%-4% di pendenza media.

16.19 Il gruppo sta per riprendere Bakelants e Bennett, che erano rimasti a “bagnomaria”.

16.16 Sono rimasti dunque in quattro al comando, i reduci della fuga del mattino: Ciccone, Bidard, Owsian, Frapporti. Ci avviciniamo al San Baronto, l’ultima ascesa di giornata, a circa 35 chilometri dall’arrivo. Il gruppo, con la Bahrain-Merida di Vincenzo Nibali a guidare, sta gestendo la situazione: distacco di 1’30”.

16.13 Ciccone, Bidard, Owsian, Frapporti i quattro al comando. 40 all’arrivo.

16.11 È la Bahrain-Merida di Vincenzo Nibali la squadra in testa al gruppo. 1’30” di vantaggio per i fuggitivi a 42 chilometri dall’arrivo.

16.09 Buona azione di Marco Frapporti che è riuscito a rientrare sulla vetta. Sono in quattro ora al comando.

16.07 Accelerazione improvvisa per il gruppo: Bahrain-Merida e Sunweb a tutta in testa al plotone, i big della classifica vogliono prendere davanti la discesa.

16.06 Tutto facile per Giulio Ciccone: l’italiano della Trek-Segafredo manterrà la Maglia Azzurra.

16.05 Iniziano a staccarsi alcuni corridori dal gruppo. Davanti invece ora ci sarà la volata per il GPM.

16.04 Il gruppo sta proseguendo con andatura regolare, sempre 2′ di ritardo.

16.02 Scatto forse troppo anticipato per il corridore della Trek-Segafredo, Bidard lo raggiunge. Restano in tre al comando, con Owsian, ad 1.5 km dalla vetta.

16.00 50 chilometri all’arrivo, Giulio Ciccone parte secco per andare a prendersi i punti sul GPM.

15.58 Per ora situazione tranquilla in gruppo, anche gli uomoni della Sunweb compatti davanti.

15.56 Si stacca Bennett, restano in tre al comando.

15.53 Attacca Giulio Ciccone!! Si muove la maglia azzurra all’imbocco della salita, lo seguono Francois Bidard, Lukasz Owsian e Sean Bennett.

15.52 I fuggitivi iniziano ora il Castra, salita di 5,8 km con una pendenza media del 6,8% e massima del 13%.

15.51 Torna a piovere sulla corsa e bisognerà quindi prestare molta attenzione alle discese dei prossimi due GPM.

15.50 L’andatura in gruppo è aumentata moltissimo ed è crollato a 2′ il vantaggio degli otto fuggitivi.

15.47 La Bahrain Merida è tutta in testa al gruppo! Gli uomini di Vincenzo Nibali hanno preso in mano le operazioni, si muoverà lo Squalo?

15.43 Damiano Cima (Nippo-Vini Fantini-Faizanè) vince il traguardo volante di Empoli, battendo in volata Mirco Maestri (Bardiani-CSF).

15.38 Caduta di Guillaume Boivin della Israel Cycling Academy, che viene assistito dai medici e torna in sella.

15.34 65 km al traguardo, gli otto fuggitivi hanno 2’45” di vantaggio.

15.30 Aumenta l’intensità del vento in questa zona e anche le squadre dei big si muovono per tenere davanti i propri capitani.

15.26 Il gruppo transita a 3’15” di ritardo.

15.22 Marco Frapporti (Androni-Sidermec) vince il traguardo volante di Montespertoli davanti a Damiano Cima (Nippo-Vini Fantini-Faizanè) e Mirco Maestri (Bardiani-CSF).

15.19 I fuggitivi sono ad un chilometro dal traguardo volante, strada in leggera ascesa.

15.14 Ci avviciniamo al primo traguardo volante di giornata: Montespertoli, posto al termine di un breve strappo in salita.

15.09 Splende il sole sulla corsa e i corridori hanno tolto le mantelline e i vari indumenti di copertura.

15.03 Ora il plotone ha diminuito l’andatura e si sta ricompattando, sale a 3’30” il vantaggio dei battistrada.

14.58 Nuovo frazionamento nel gruppo, dopo la zona di rifornimento sono rimasti attardati diversi corridori, anche a causa del forte vento in questa parte del percorso.

14.54 Torna leggermente a salire il gap, che è ora di 3’10”. Ricordiamo che al comando ci sono otto corridori: Francois Bidard (Ag2r La Mondiale), Marco Frapporti (Androni-Sidermec), Mirco Maestri (Bardiani-CSF), Lukasz Owsian (CCC Team), Sean Bennett (EF Education First), Damiano Cima (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Giulio Ciccone e William Clarke (Trek-Segafredo).

14.47 100 km al traguardo per i fuggitivi, che hanno 2’40” di vantaggio sul gruppo.

14.42 In testa al gruppo sta facendo un grande lavoro Jelle Vanendert (Lotto Soudal), che sta tirando da molti chilometri.

14.38 Caduta di Dario Cataldo nella coda del gruppo all’uscita di una rotonda.

14.31 Una foto degli otto fuggitivi in azione. Il loro vantaggio è di 3’15”.

14.27 I corridori stanno attraversando Prato, tanti tifosi a bordo strada.

14.24 Si ricompatta il gruppo a 120 km dal traguardo. La discesa con strada bagnata ha fatto comunque selezione e potrebbe accadere lo stesso nel finale nella discesa di Lamporecchio.

14.20 Stanno chiudendo il gap i corridori rimasti dietro, sotto i 20″ il distacco.

14.16 Attenzione! Si è spezzato il gruppo in discesa, la seconda parte è segnalata a circa 50″ dalla prima.

14.10 Scende sotto i 3’30” il vantaggio dei fuggitivi, gruppo tirato sempre dagli uomini della Jumbo-Visma.

14.03 Scivolata in coda al gruppo per un corridore della Israel Cycling Academy, senza conseguenze.

13.57 Il vantaggio dei fuggitivi è sempre di 4 minuti. Ricordiamo i nomi dei battistrada: Francois Bidard (Ag2r La Mondiale), Marco Frapporti (Androni-Sidermec), Mirco Maestri (Bardiani-CSF), Lukasz Owsian (CCC Team), Sean Bennett (EF Education First), Damiano Cima (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Giulio Ciccone e William Clarke (Trek-Segafredo).

13.54 I ciclisti stanno affrontando la discesa da Montepiano, una decina di chilometri che portano a Usella dove incomincerà poi il tratto pianeggiante. Siamo entrati in provincia di Prato.

13.52 Vincenzo Nibali nella pancia del gruppo insieme a Roglic, Dumoulin, Yates, Lopez. I big pedalano con tranquillità dopo la dispendiosa cronometro di ieri.

13.49 In gruppo per il momento non ci sono particolari movimenti. La pioggia creerà scompiglio nella parte finale della tappa?

13.46 Ora inizia un lungo tratto in discesa a cui poi seguirà una lunga fase in pianura. Il plotone dovrà percorrere 80 km prima di arrivare al traguardo volante di Montespertoli. Al traguardo mancano 155 km.

13.44 I fuggitivi transitano per l’abitato di Castiglione di Piepoli, km 48 di corsa: vantaggio sul gruppo di 4’05”.

13.42 Intanto qualche bella immagine dalla partenza.

13.40 Ricordiamo che la tappa di oggi è dedicata a Gino Bartali: vinse 3 Giri d’Italia, due Tour de France, 4 Milano-Sanremo, icona indimenticabile del nostro ciclismo.

13.36 Giulio Ciccone è sempre maglia rosa virtuale. Primoz Roglic indossa il simbolo del primato dopo la vittoria di ieri, riuscirà a difenderlo?

13.33 Fase di stallo in gara, siamo sempre in salita ma le pendenze non sono impegnative. Il maltempo è il grande protagonista di questa giornata.

13.30 Il vantaggio dei fuggitivi è sempre di 4 minuti.

13.27 Piove anche al traguardo: a Fucecchio pioggia, 14°C. Vento: moderato SSO – 19 km/h.

13.24 Imperversa il maltempo, ricordiamo che Giulio Ciccone al momento sarebbe maglia rosa virtuale!

13.21 Siamo al chilometro 30, nei pressi di Rioveggio. Strada in salita, il gruppo principale ha ridotto lo svantaggio.

13.18 Tra i fuggitivi c’è anche Giulio Ciccone con la maglia azzurra di leader dei GPM. Cercherà di allungare in classifica generale, oggi sono previste due ascese: il Castra (terza categoria) e il San Baronto (quarta) nel finale.

13.16 Continua a piovere incessantemente sulla corsa. Attenzione perché il maltempo potrebbe condizionare la tappa odierna, bisognerà essere prudenti.

13.13 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi di giornata. Ormai l’attacco ha preso piede e ha superato i cinque minuti di vantaggio.

13.10 Gruppo che lascia ancora margine alla fuga, a Rioveggio sono quasi 5 i minuti di ritardo del plotone!

13.06 Gli otto in testa transitano a Rioveggio, gruppo con 4’30” di ritardo al momento.

13.02 Fuggitivi in prossimità di Rioveggio (percorsi 25 km): in otto al comando, ovvero Francois Bidard (Ag2r La Mondiale), Marco Frapporti (Androni-Sidermec), Mirco Maestri (Bardiani-CSF), Lukasz Owsian (CCC Team), Sean Bennett (EF Education First), Damiano Cima (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Giulio Ciccone e William Clarke (Trek-Segafredo). Gruppo segnalato a 4’20”. Giulio Ciccone, a 1’28” in classifica generale, è la Maglia Rosa Virtuale.

12.58 In testa al gruppo a tirare è la UAE.

12.54 I fuggitivi transitano a Vado.

12.50 Nuovo aggiornamento: 4’20” il vantaggio degli otto al comando!

12.49 Il ciclista meglio piazzato tra i fuggitivi è Giulio Ciccone, che indossa la Maglia Azzurra, ma ora diviene Maglia Rosa virtuale.

12.45 Gruppo a spasso: 3’55” il ritardo del plotone dagli otto fuggitivi.

12.43 Oggi sono partiti 175 corridori

12.39 Fuggitivi a Sasso Marconi, 12,7 km percorsi, gruppo già attardato di 1’47”!

12.36 Siamo a Pontecchio Marconi: in fuga Francois Bidard (Ag2r La Mondiale), Marco Frapporti (Androni-Sidermec), Mirco Maestri (Bardiani-CSF), Lukasz Owsian (CCC Team), Sean Bennett (EF Education First), Damiano Cima (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Giulio Ciccone e William Clarke (Trek-Segafredo). Gruppo che accusa già un minuto di ritardo.

12.32 Già percorsi 5 km, gruppo quasi a Pontecchio Marconi: vediamo se il primo tentativo sarà subito quello buono.

12.30 Subito prova a partire la fuga: sotto la pioggia di Bologna, in otto provano ad andare via!

12.28 Partiti! Superato il km 0, via ufficiale della seconda tappa del Giro d’Italia!

12.26 Gruppo in prossimità del km 0, partenza reale molto vicina!

12.22 I corridori lasciano il centro di Bologna

12.18 Ecco la Maglia Rosa al foglio firma!

12.15 Scattano i ciclisti! Ora 5.5 km di trasferimento e poi si partirà dal km 0.

12.12 Qualche minuto di ritardo, la Maglia Rosa si allinea solo adesso.

12.08 I corridori si stanno allineando per il via!

12.04 Se verranno rispettate le tempistiche, alle ore 12.10 dovrebbe esserci la partenza fittizia dal centro di Bologna.

12.00 Anche la Maglia Azzurra al foglio firma!

11.53 Tutti molto coperti i ciclisti al via!

11.48 Al foglio firmo Tom Dumoulin!

11.45 Nella seconda parte della tappa invece le precipitazioni dovrebbero cessare, ma attenzione al vento, che potrebbe essere molto forte: pericolo ventagli per il gruppo.

11.42 Oggi è prevista pioggia sulla corsa nella prima parte della tappa, fino al passaggio dall’Emilia alla Toscana.

11.39 Alcune immagini della prima tappa

11.36 Ecco altimetria e planimetria odierna, tutto pronto per la seconda tappa del Giro d’Italia!

11.33 Ombrelli aperti a Bologna, piove!

11.30 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda tappa del Giro d’Italia 2019, 205 km da Bologna a Fucecchio. Dopo l’emozionate cronometro inaugurale di ieri, in cui lo sloveno Primoz Roglic ha conquistato la maglia rosa, la prima frazione in linea di questa 102ma edizione sarà un’occasione per i velocisti, ma visto il percorso mosso e la possibilità di pioggia, potrebbero esserci anche dei colpi di scena.

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda tappa del Giro d’Italia 2019, 205 km da Bologna a Fucecchio. Dopo l’emozionate cronometro inaugurale di ieri, in cui lo sloveno Primoz Roglic ha conquistato la maglia rosa, la prima frazione in linea di questa 102ma edizione sarà un’occasione per i velocisti, ma visto il percorso mosso e la possibilità di pioggia, potrebbero esserci anche dei colpi di scena.

Una tappa che non presenta grandi difficoltà altimetriche, ma nel finale i corridori dovranno comunque affrontare due GPM in successione: Montalbano (terza categoria) e San Baronto (quarta categoria), il cui scollinamento è posto a 26 km dal traguardo. Su queste due salite qualcuno potrebbe provare l’attacco per sorprendere il gruppo. Gli ultimi chilometri sono invece pianeggianti e le squadre dei velocisti dovranno quindi riuscire a tenere chiusa la corsa nella parte più dura per potersi giocare la vittoria allo sprint.

In caso di arrivo in volata i riflettori saranno puntati sul campione italiano Elia Viviani, che proverà subito a mettere il proprio sigillo in questa Corsa Rosa. Sulla carta i suoi principali avversari saranno il colombiano Fernando Gaviria, l’australiano Caleb Ewan, il francese Arnaud Démare e il tedesco Pascal Ackermann, ma anche Giacomo Nizzolo, Jakub Mareczko e Davide Cimolai proveranno a dire la loro in una volata finale che si preannuncia quindi molto combattuta.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della seconda tappa del Giro d’Italia 2019: cronaca in tempo reale ed aggiornamenti costanti per non perdervi nulla di questa corsa. Appuntamento alle 11.30. Buon divertimento! (Foto: Pier Colombo)

Classifica generalePercorso, favoriti e altimetria della tappa odiernaI possibili scenari tatticiI Comuni e le Province attraversati dalla corsa La cronaca della prima tappaLe classifiche “La Fagianata di Magrini”

 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE F1, GP Spagna 2019 in DIRETTA: quinta doppietta Mercedes. 4° Vettel. La Ferrari alza bandiera bianca

Giro d’Italia 2019: terza tappa Vinci-Orbetello: orario d’inizio, altimetria e programmazione tv giornaliera