Ciclismo, Etolie de Bessèges 2019: Tim Wellens e Bauke Mollema le stelle, azzurri possibili protagonisti nelle volate

Prenderà il via questa settimana la 49a edizione dell’Etoile de Bessèges, corsa a tappe del calendario dell’UCI Europe Tour che si svolgerà da giovedì 7 a domenica 10 febbraio nella Francia meridionale. Dopo aver superato non indifferenti difficoltà economiche, gli organizzatori hanno deciso di ridurre il numero di frazioni rispetto alle stagioni precedenti. Saranno dunque soltanto quattro le tappe che i corridori dovranno affrontare per aggiudicarsi la vittoria nella classifica generale e succedere al francese Tony Gallopin nel’albo d’oro della corsa (dove è presente un solo successo italiano, quello di Fabio Baldato nel 2003).

Cinque le formazioni World Tour presenti, con corridori di livello internazionale come il belga Tim Wellens (Lotto Soudal) già vincitore del Trofeo de Tramuntana al Challenge Mallorca della scorsa settimana, l’olandese Bauke Mollema (Trek-Segafredo) e il belga Sep Vanmarcke (EF Education First Pro Cycling Team) all’esordio stagionale. Da tenere sotto stretta osservazione in ottica successo finale anche il francese Christophe Laporte (Cofidis), vincitore della seconda tappa e secondo nella classifica generale lo scorso anno.

Tra gli italiani al via, Fabio Felline (Trek-Segafredo), Sacha Modolo (EF Education First Pro Cycling Team), Niccolò Bonifazio (Direct Energie) e Kristian Sbaragli (Dimension Data) potranno dire la loro nelle volate. Saranno poi presenti due formazioni dalla forte componente azzurra: l’albanese Amore&Vita-Prodir e la bergamasca Team Colpak (al debutto tra i professionisti), entrambe ricche di giovani desiderosi di mettersi in mostra. Secondo appuntamento stagionale, dopo il Grand Prix la Marseillaise, anche per un corridore che certamente giovane non è, ovvero l’eterno Davide Rebellin (Sovac).

Il percorso vedrà i corridori impegnati in quattro frazioni. La prima tappa da Bellegarde a Beaucaire (145 km), così come la seconda frazione da Saint Genies de Malgoires a La Calmette (154 km), offriranno due ottime occasioni per i velocisti. Qualche asperità in più nella terza tappa con partenza e arrivo a Besseges (158 km), ma a decidere la classifica finale sarà verosimilmente la cronometro individuale di Alès (10.7 km) con arrivo in salita dell’ultimo giorno.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

 

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, Sei Nazioni 2019: i convocati dell’Italia per la sfida al Galles. Sono 33 gli azzurri di Conor O’Shea

Basket, Champions League 2019: Venezia supera Friburgo nell’ultima giornata e chiude in seconda posizione