Boxe, Carmine Tommasone lotta col cuore ma Oscar Valdez vince il Mondiale WBO dei pesi piuma per ko tecnico


Il sogno non si è concretizzato, non c’è stato nulla da fare per Carmine Tommasone che ha messo il cuore sul ring del Ford Center di Frisco (Texas, USA) ma che poco ha potuto contro Oscar Valdez nel Mondiale WBO dei pesi piuma. Il 34enne aveva avuto la grande occasione di affrontare il detentore della cintura, ha lottato per larghi tratti, è andato al tappeto per quattro volte e si è sempre rialzato ma il micidiale montante destro subito in avvio della settima ripresa ha convinto l’arbitro a porre termine al combattimento in anticipo. Il ko tecnico non ha convinto il nostro portacolori che avrebbe voluto proseguire il match ma oggettivamente il messicano era superiore e ha ampiamente meritato di conservare il titolo (quinta difesa, il 28enne arrotonda il proprio record con 25 vittorie di cui venti prima del limite).

Mr Wolf perde la propria imbattibilità (19-1) ma ha confermato il proprio valore, ha messo in mostra un grande atletismo e una buonissima tecnica, si è fatto apprezzare per il suo jab sinistro: con una prestazione coraggiosa si è guadagnato il rispetto del mondo del pugilato, gli applausi del pubblico sono il giusto premio per il pugile che ha partecipato anche alle Olimpiadi di Rio 2016. La potenza di Valdez è stata però devastante, il Campione in carica ha ribadito la propria caratura e il suo destro ha fatto la differenza contro il nativo di Avellino che ha comunque fatto capire di poter meritare certi palcoscenici. E dobbiamo congratularci con Carmine non solo per come ha combattuto ma anche perché al termine della contesa ha chiesto alla fidanzata di sposarlo, si è inginocchiato sul ring con tanto di anello e ha ricevuto l’atteso sì della compagna. Non è riuscito a eguagliare Carnera, Benvenuti e Rosi che hanno vinto il Mondiale negli States e non ha riportato in Italia quel Mondiale che manca da un paio di stagioni (l’ultimo su un trono italiano è stato De Carolis) ma tanto di cappello di fronte a questo ragazzo dal cuore grande.

Il già vincitore del titolo dell’Unione Europea aveva incominciato al meglio l’incontro perché nel primo round era riuscito a mandare l’avversario fuori misura. Nella seconda ripresa inizia a saltare fuori Valdez con due buoni destri al corpo, Tommasone però non vacilla e riesce a difendersi. Carmine si difende con un buon jab nella terza frazione e riesce a farsi preferire nei confronti dell’avversario. Nel quarto round, però, il pugile italiano viene contato due volte: dopo un minuto subisce un micidiale destro e a pochi secondi dal termine mette il ginocchio a terra dopo un sinistro al corpo. Il campano reagisce con un bel destro in avvio della sesta ripresa ma Valdez lo annichilisce immediatamente e lo manda ancora al tappeto con un sinistro micidiale. Purtroppo è il preludio del montante destro violentissimo che apre il settimo round e che chiude il match con anticipo.

 

CLICCA QUI PER IL VIDEO DEL MATCH TOMMASONE-VALDEZ

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI DI TOMMASONE E VALDEZ

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA PROPOSTA DI MATRIMONIO

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Lascia un commento

scroll to top