Seguici su

Biathlon

OSCAR 2016 – Lo Sportivo Italiano dell’Anno è… La top 15 di OA: Bracciate Imperiali, un doppio oro, stoccate ed emozioni

Pubblicato

il

Campriani_ISSF_Voice-2-Media_Tiro-a-segno-2.

 

NICCOLÒ CAMPRIANI

 

“He shot me down. Bang, bang”. Le sue armi sono d’oro massiccio, potenza di fuoco inaudita, occhio di lince, freddezza glaciale, battiti cardiaci regolati per fare centro. I suoi. Perché quelli del popolo azzurro sentivano brividi sulla schiena a ogni sparo, tesi come una corda di violino, timorosi che il proiettile finisse dove non doveva.

Niccolò Campriani è stato l’unico italiano capace di conquistare due medaglie d’oro alle Olimpiadi di Rio 2016, entrando di diritto nella leggenda del tiro a segno (terzo titolo a cinque cerchi considerando anche l’apoteosi di Londra 2012) e dello sport azzurro in generale.

Nella carabina da 10 metri non ce n’è stato davvero per nessuno. Una perfezione inaudita che gli ha permesso di laurearsi Campione Olimpico con tanto di record della rassegna e sei giorni dopo succede l’inimmaginabile. Deve difendere l’oro della carabina 50 metri 3 posizioni, il duello con Sergey Kamenskiy è snervante e sul finale Nicco cede psicologicamente sparando un brutto colpo. Sembra tutto finito ma il russo farà clamorosamente peggio (surreale 8.1) e Campriani si conferma. Bang, bang a tutti.

 

CLICCA SU PAGINA 16 PER IL MIGLIOR SPORTIVO ITALIANO DELL’ANNO

 

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online