Volley, World League 2016 – L’Italia passeggia sull’Australia: 3-0, seconda vittoria, Vettori e Cester al top

Cester-Lanza-Italia-volley-World-League.jpg

L’Italia torna a casa da Sydney con un’altra vittoria, rimpinguando il proprio bottino nella World League 2016 di volley maschile.

Gli azzurri hanno sconfitto l’Australia per 3-0 (25-23; 25-23; 25-20), bissando il successo di ieri sul Belgio e mantenendosi in corsa per la qualificazione alla Final Six del torneo, soprattutto dopo la clamorosa sconfitta della Francia Campione d’Europa in formazione titolare (esclusa l’assenza di Ngapeth) contro i Red Dragons.

La nostra Nazionale ha giocato al piccolo trotto, non impressionando per il proprio livello tecnico ma dimostrandosi efficace quando necessario. I ragazzi di Blengini sono ancora in visibile stato di rodaggio, alla ricerca della miglior forma possibile e dell’amalgama giusta, con il nuovo modulo che sta entrando piano piano negli automatismi del gruppo.

Non serviva strafare per battere i Volleyroos, delusi per la mancata qualificazione alle Olimpiadi 2016 ma incapaci di conquistare anche un solo set nel weekend di fronte al proprio pubblico. I ragazzi di coach Santilli sono sempre rimasti attaccati all’Italia, non le hanno mai fatto prendere il largo ma i break creati sul finale dei vari set si sono rivelati irrecuperabili.

L’Italia non impressiona ma per il momento basta così, in attesa di crescere ulteriormente visto che Rio è ormai davvero dietro l’angolo. Stasera subito l’aereo per Roma dove il prossimo weekend ospiteremo la seconda tappa della World League 2016 di volley maschile: ci attendono gli USA vincitori della Coppa del Mondo e nuovamente Belgio e Australia.

 

Novità nel sestetto titolare, Blengini che sceglie di dare spazio a Enrico Cester al posto di Matteo Piano. Il centrale affianca Simone Buti, capitano per l’intero fine settimana visto l’acciacco di Emanuele Birarelli. Simone Giannelli in cabina di regia con Luca Vettori in diagonale, Ivan Zaytsev e Filippo Lanza di banda (ancora problemi alla spalla per Osmany Juantorena), Massimo Colaci il libero.

Nuova eccellente prestazione di Vettori (16 punti, 54% in attacco, 3 aces), si comporta bene Lanza (12), ma grandissima risposta di Enrico Cester che dopo un primo set non al meglio giganteggia piazzando 11 punti (5 muri!). Ivan Zaytsev cresce in ricezione (anche se va in blackout nel primo set, subendo tre bordate consecutive di Richards al servizio) e va in doppia cifra (10) disputando un secondo set da urlo. Pochi problemi per Giannelli in regia, da sottolineare le grandi difese di Colaci che ha dovuto dare il meglio di sé per fermare Richards e Carroll.

 

CLICCA QUI PER LA CRONACA DEL MATCH

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top