Snowboard, Coppa del Mondo: Bormolini 2° e Felicetti 3°, ancora grande Italia in PSL a Bad Gastein

Maurizio-Bormolini-snowboard-foto-fb-atleti-livigno.jpg

E’ mancato l’acuto, che è andato al bulgaro Radoslav Yankov – ora nuovo leader della classifica generale di Coppa del Mondo – per la seconda volta dopo Carezza, ma l’Italia di snowboard alpino ha confermato tutto il suo enorme valore anche nel PSL di Bad Gastein. Maurizio Bormolini, vincitore della Coppa Europa 2014-2015, ha ottenuto la prima medaglia senior della carriera chiudendo secondo (+1.79), mentre Mirko Felicetti ha completato il podio superando nella finale per il terzo posto il veterano austriaco Benjamin Karl (+0.38), alla 20esima partecipazione della carriera sulle nevi di casa.

Bormolini e Felicetti, quasi coetanei – il primo è nato nel 1994, il secondo nel 1992 – e giunti a vestire l’azzurro praticamente con lo stesso percorso fin dalle giovanili, sono molto amici e super legati tra di loro proprio in virtù delle loro simili carriere, ha rivelato il ds Cesare Pisoni a OA Sport. I due si sono sfidati per il podio a Cortina, con la vittoria per il maggiore, e si sono trovati di fronte anche quest’oggi per la semifinale nello slalom di Bad Gastein, che ha sorriso invece all’atleta di Livigno per appena cinque centesimi.

L’Italia non è andata tanto distante dal ripetere la storica giornata prenatalizia di Cortina, con quattro atleti nelle prime quattro posizioni. Aaron March (settimo), che negli ottavi ha superato Roland Fischnaller (decimo) a causa di una squalifica dell’iridato in carica, si è infatti arreso ai quarti al futuro vincitore Yankov (+0.54), mentre Edwin Coratti (ottavo) non è riuscito ad avere la meglio su Karl e non ha nemmeno finito la sua prova. Si è fermato nelle qualifiche, invece, il vincitore dell’ultima tappa e secondo qui un anno fa, Christoph Mick.

Rimonta solo accennata per Nadya Ochner, stupenda seconda in Veneto partendo dalla 15esima piazza della mattinata. 12esima nelle qualificazioni di oggi, l’azzurra – alla fine ottava – è stata sconfitta ai quarti dalla russa Alena Zavarzina (+0.79) dopo l’impresa agli ottavi sulla padrona di casa Marion Kreiner, battuta per 13 centesimi. Il successo è andato alla russa Ekaterina Tudegesheva, davanti all’austriaca Julia Dujmovits per quasi cinque secondi. Terza un’altra biancorossa, Sabine Schoeffmann, quarta proprio la Zavarzina.

Domani alle 12, sulla stessa pista, andrà in scena il primo team event stagionale.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Atleti Livigno

Lascia un commento

Top