Snowboard, POKER LEGGENDARIO: Mick trionfa nel dominio italiano a Cortina!

Christoph-Mick-2-snowboard-foto-pagina-fb-fis-snowboard-world-cup.jpg

Lo snowboard azzurro trionfa a Cortina d’Ampezzo. Lo slalom parallelo di Coppa del Mondo, programmato in sostituzione del cross, esalta l’Italia. Che sarebbe stata una giornata grandiosa lo si era capito già dalle qualificazioni del mattino: Mirko Felicetti primo, Roland Fischnaller secondo, Maurizio Bormolini terzo, Christoph Mick quarto e Aaron March sesto. Un dominio totale che, complice la run singola e una pista tradizionalmente più veloce dell’altra, lasciava presagire più di una gioia nella fase finale disputata in notturna.

Ma nessuno si sarebbe mai immaginato di ripetere esattamente il risultato della mattinata. E’ poker Italia nel PSL veneto, un risultato mai raggiunto nei vent’anni di storia della Coppa del Mondo di snowboard. Gli azzurri eliminano in scioltezza ogni rivale, solo Aaron March cede ai quarti di finale ma al compagno di squadra Bormolini, e già dalle semifinali in poi sventola il Tricolore e ci si prepara a una grande festa sulle note dell’inno di Mameli.

Alla fine il successo porta la firma di Christoph Mick, il primo in carriera, davanti al campione del mondo e veterano Roland Fischnaller, inizialmente ko in semifinale che è stata poi disputata nuovamente poiché non si era aperto il cancelletto. Mick, che non è atleta professionista ma svolge anche la professione di cuoco, era salito sul podio già a gennaio 2015 a Bad Gastein. Terzo Mirko Felicetti, una delle grandi sorprese della passata stagione, altrettanto esaltante per l’Italia. Quarto il detentore della Coppa Europa di specialità, Maurizio Bormolini. Ma a vincere è tutta la squadra italiana, saggiamente guidata dal ds Cesare Pisoni con anche il secondo posto di Nadya Ochner al femminile.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Fis Snowboard World Cup/Oliver Kraus

Lascia un commento

Top