Seguici su

Ciclismo

Freccia del Brabante 2024: si passa dai muri alle côtes con la classica belga

Pubblicato

il

Michael Matthews
Michael Matthews / LaPresse

Da sempre la Freccia del Brabante è un passaggio dalla prima parte delle classiche, quelle delle pietre (Fiandre e Roubaix), a quelle delle côtes, nelle Ardenne (Amstel, Freccia e Liegi). Appuntamento domani con la 64ma edizione, una corsa che sta prendendo sempre più piede negli anni e nella quale non manca lo spettacolo.

PERCORSO

Sono 195,2 i chilometri che dividono Leuven da Overijse, dov’è posto il traguardo. Rispetto all’anno scorso ci saranno tre muri in meno (22 a discapito di 25), per la scelta degli organizzatori di eliminare dal circuito finale l’ascesa di Hagaard. Il tracciato conclusivo  di 19,8 km da percorrere quattro volte in tutto nel quale si dovranno affrontare Hertstraat (muro in pavé di 0.7 km al 3.9%), Moskesstraat (tratto in pavé di 500 metri al 6.7%), Holstheide (1 km al 5.2%) e S-Bocht Overijse (1.3 km al 3.7%). Nel corso dell’ultima tornata per arrivare al traguardo, in cima allo strappo di S-Bocht Overijse, si svolterà per percorrere ulteriori 200 metri in leggera salita.

FAVORITI

Il campione uscente è il transalpino Dorian Godon (Decathlon AG2R La Mondiale Team) che sorprese tutti nella passata stagione, ma nella stessa compagine occhio a Benoît Cosnefroy. Favorito d’obbligo però è Michael Matthews (Team Jayco AlUla), che vorrà mettere alle spalle la delusione per il podio cancellato al Fiandre. Da seguire anche Marc Hirschi (UAE Team Emirates) e Richard Carapaz (EF Education – EasyPost).

ITALIANI

In casa azzurra doppia carta per la Intermarché – Wanty con Lorenzo Rota ed il giovane Francesco Busatto, già apparso brillante in questo inizio di stagione. Occhio anche a Vincenzo Albanese (Arkéa – B&B Hotels).

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online