Seguici su

Live Sport

LIVE Sci alpino, Slalom Chamonix 2024 in DIRETTA: rimonta leggendaria di Yule! E’ decimo il miglior Vinatzer della stagione

Pubblicato

il

Alex Vinatzer
Vinatzer/Lapresse

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

I PETTORALI DI PARTENZA DELLO SLALOM

13.43: Per oggi è tutto, grazie per averci seguito e buona giornata!

13.42: Questa la classifica di Coppa del Mondo generale dopo la gara odierna:

1 ODERMATT Marco SUI 1406
2 SARRAZIN Cyprien FRA 684
3 FELLER Manuel AUT 609
4 KRIECHMAYR Vincent AUT 487
5 MEILLARD Loic SUI 478
6 SCHWARZ Marco AUT 464
7 KILDE Aleksander Aamodt NOR 440
8 PARIS Dominik ITA 426
9 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 409
10 ALLEGRE Nils FRA 372

13.39: Questa la classifica di Coppa del Mondo di slalom:

1 FELLER Manuel AUT 490
2 STRASSER Linus GER 326
3 YULE Daniel SUI 285
4 NOEL Clement FRA 272
5 HAUGAN Timon NOR 260
6 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 231
7 MEILLARD Loic SUI 230
8 RYDING Dave GBR 229
9 ROCHAT Marc SUI 194
10 MCGRATH Atle Lie NOR 193

13.35. Questa la classifica finale dello slalom di Chamonix:

1 YULE Daniel SUI 1:36.24
2 MEILLARD Loic SUI 1:36.40 +0.16
3 NOEL Clement FRA 1:36.42 +0.18
4 FELLER Manuel AUT 1:36.58 +0.34
5 RASCHNER Dominik AUT 1:36.61 +0.37
5 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 1:36.61 +0.37
7 KOLEGA Samuel CRO 1:36.65 +0.41
8 HAUGAN Timon NOR 1:36.66 +0.42
9 AMIEZ Steven FRA 1:36.67 +0.43
10 VINATZER Alex ITA 1:36.70 +0.46
11 RYDING Dave GBR 1:36.74 +0.50
12 GINNIS AJ GRE 1:36.78 +0.54
13 GSTREIN Fabio AUT 1:36.81 +0.57
14 STROLZ Johannes AUT 1:36.84 +0.60
14 STRASSER Linus GER 1:36.84 +0.60

21 GROSS Stefano ITA 1:37.13 +0.89
26 SALA Tommaso ITA 1:37.22 +0.98

13.33. gara ovviamente falsata da una neve primaverile, tra quelli che sorridono c’è anche l’austriaco Feller che chiude al quarto posto e aumenta il vantaggio sugli inseguitori in Coppa del Mondo di specialità

13.32. Qualche sorriso anche in casa azzurra con Alex Vinatzer che ottiene il suo miglior risultato stagionale in slalom e la prima top 10 dell’anno, chiudendo al decimo posto, anche lui con una grande rimonta di undici posizioni, Gross chiude al 21mo posto, Tommaso Sala 26mo, dopo un’ottima prima manche, vittima di un paio di errori nella seconda che non gli hanno permesso quantomeno di limitare i danni viste le condizioni della pista

13.30: Cosa ha fatto Yule! E’ la più grande rimonta della storia dello sci alpino maschile nello slalom! Dal 30mo posto della prima manche ha ribaltato completamente la classifica ed ha vinto lo slalom di Chamonix, precedendo il compagno di squadra Meillard che va a completare la doppietta svizzera e il francese Noel, al secondo terzo posto consecutivo dopo quello di Schladming

13.29: VINCE YULE!!! IMPRESA DELLO SVIZZERO CHE RECUPERA DAL NUMERO 30! Noel si deve accontentare del terzo gradino del podio con un ritardo di 18 centesimi!

13.28: Noel all’intermedio ha un vantaggio di 85 centesimi

13.27: Niente da fare anche per il norvegese Haugan che si inserisce in settima posizione con un ritardo di 42 centesimi. Se Yule vincerà sarà la più grande rimonta della storia (Braathen c’era riuscito dal 29). Ora Noel

13.27: Haugan all’intermedio ha un vantaggio di 64 centesimi

13.25. E’0 terzo l’austriaco Feller con un ritardo di 34 centesimi. Posizione da podio per lui che guadagna tanti punti su Strasser nella battaglia per la coppa di specialità. Ora Haugan

13.25. All’intermedio Feller ha 66 centesimi di vantaggio

13.23. Errore grave per il norvegese McGrath che rischia di uscire, accumula un ritardo di 2″41, è 27mo e regala a Vinatzer, ora settimo, la prima top 10 della stagione, miglior risultato di questa annata in slalom per l’azzurro. Ora Feller

13.23: McGrath all’intermedio ha 4 centesimi di vantaggio

13.22: Al momento è doppietta svizzera! Meillard non riesce a superare Yule ma si mette alle spalle del compagno con 16 centesimi di ritardo, secondo. Ora McGrath

13.21. Meillard ha 5 decimi di vantaggio all’intermedio

13.20: Raschner frena nel finale e perde mezzo secondo esatto nell’ultimo tratto, secondo posto per lui con 37 centesimi di ritardo da Yule, a pari con Kristoffersen. Ora Meillard

13.19: Raschner all’intermedio ha 51 centesimi di vantaggio

13.18: perde tantissimo, va a cercare le traiettorie, perde velocità l’azzurro, chiude con 98 centesimi di ritardo, è 21mo. Oggi non si possono fare errori. Ora Raschner

13.17. All’intermedio Sala con un errore ha 1 decimo di vantaggio

13.16: E’ secondo il norvegese Kristoffersen che nel finale perde tanto e conclude la sua prova a 37 centesimi da Yule. Ora Sala

13.15: Kristoffersen all’intermedio ha 41 centesimi di vantaggio

13.15. Questa la classifica quando mancano i migliori 8 della prima manche:

1 YULE Daniel SUI 1:36.24
2 KOLEGA Samuel CRO 1:36.65 +0.41
3 AMIEZ Steven FRA 1:36.67 +0.43
4 VINATZER Alex ITA 1:36.70 +0.46
5 RYDING Dave GBR 1:36.74 +0.50
6 GINNIS AJ GRE 1:36.78 +0.54
7 GSTREIN Fabio AUT 1:36.81 +0.57
8 STROLZ Johannes AUT 1:36.84 +0.60
8 STRASSER Linus GER 1:36.84 +0.60
10 STEEN OLSEN Alexander NOR 1:36.95 +0.71

13.13: perde un’enormità nel finale lo svizzero Rochat che accumula un ritardo pesante di 81 centesimi ed è 12mo. Tra poco Kristoffersen

13.12: Rochat all’intermedio ha 8 centesimi di vantaggio

13.11. Limita i danni ma non può fare di più lo svizzero Zenhaeusern che è 11mo a 72 centesimi dalla testa. Qualche buon tratto ma la pista è inaffrontabile. Ora Rochat

13.10: Zenhaeusern all’intermedio ha 19 centesimi di vantaggio

13.09: Si inserisce proprio davanti all’azzurro Vinatzer (che comunque può puntare alla top 10), il francese Amiez che è terzo a 43 centesimi da un Yule sempre meno attaccabile. Ora Zenhaeusern

13.08: Amiez all’intermedio ha 22 centesimi di vantaggio

13.07: Nonostante una grande prima parte di gara, il bulgaro Popov perde tanto nel finale, commettendo anche un errore, è 17mo a 98 centesimi. Ora Amiez

13.07: All’intermedio Popov ha un vantaggio di 21 centesimi

13.06: perde progressivamente anche lo svedese Jakobsen che fa meglio di chi lo ha preceduto ma è decimo a 88 centesimi dalla testa. Ora Popov

13.05: Jakobsen all’intermedio ha 37 centesimi di ritardo

13.04: Adesso è una battaglia con la pista segnatissima, ritardo di 1″24 per l’austriaco Pertl che è ultimo 17mo. Ora Jakobsen

13.04: Pertl all’intermedio ha 28 centesimi di ritardo

13.03: Va in sedicesima posizione Seymour che perde tanto nel finale, 1″02 il suo ritardo. Ora Pertl

13.03: Seymour all’intermedio ha 36 centesimi di ritardo

13.02. Questa la classifica dopo le prime 15 discese della seconda manche:

1 YULE Daniel SUI 1:36.24
2 KOLEGA Samuel CRO 1:36.65 +0.41
3 VINATZER Alex ITA 1:36.70 +0.46
4 RYDING Dave GBR 1:36.74 +0.50
5 GINNIS AJ GRE 1:36.78 +0.54
6 GSTREIN Fabio AUT 1:36.81 +0.57
7 STROLZ Johannes AUT 1:36.84 +0.60
7 STRASSER Linus GER 1:36.84 +0.60
9 STEEN OLSEN Alexander NOR 1:36.95 +0.71
10 MATT Michael AUT 1:37.12 +0.88

13.00. Brutta prova per lo svizzero Aerni che perde tantissimo, è 12mo a 92 centesimi da Yule che sta scalando tante posizioni

12.59. Aerni all’intermedio ha 25 centesimi di ritardo

12.58. Anche il tedesco strasser paga dazio alla pista, ritardo di 6 decimi, settimo posto a pari con Strolz per lui. Ora Aerni

12.58: Strasser all’intermedio ha 8 centesimi di vantaggio

12.57: E’ dietro a Vinatzer anche l’austriaco Gstrein che è sesto a 57 centesimi dalla testa. Ora Strasser che proverà la rimonta

12.57: Gstrein all’intermedio ha 1 centeismi di vantaggio

12.56: gara da dimenticare per il norvegese Steen Olsen che scoda nel finale, chiude con 71 centesimi di ritardo ed è settimo. Ora Gstrein

12.55: Steen Olsen all’intermedio ha 3 centesimi di ritardo

12.54: perde tanto nel finale il croato Kolega che riesce comunque a restare avanti rispetto a Vinatzer con un ritardo di 41 centesimi, è secondo. Ora Steen Olsen

12.53: Kolega all’intermedio ha 9 centesimi di vantaggio

12.52. E’ secondo Alex Vinatzer che potrebbe recuperare qualche posizione! Limita i danni nel finale l’azzurro che chiude con un ritardo di 46 centesimi da Yule che ha sciato nella condizione ideale. Ora Kolega

12.52: All’intermedio Vinatzer ha 5 centesimi di vantaggio

12.51: Perde tanto nel finale il croato Zubcic e finisce dietro a Gross, settimo a 92 centesimi dalla testa. Ora Vinatzer

12.50. Zubcic all’intermedio con un errore ha 14 centesimi di ritardo

12.50: Riesce a limitare i danni l’austriaco Strolz che è quarto a 6 decimi da Yule che sta recuperando tante posizioni. Ora Zubcic

12.49: Strolz all’intermedio ha 17 centesimi di ritardo

12.48. Non velocissimo nel finale l’azzurro Gross che conclude la sua prova a 89 centesimi dalla testa, è quinto

12.48: Ritardo di 34 centesimi per Gross all’intermedio

12.47: Continua a perdere l’austriaco Matt che chiude a 88 centesimi da Yule ed è quarto. Ora Gross

12.46. All’intermedio Matt ha 4 decimi di ritardo

12.46: Non basta l’aggressività a Ginnis. Il greco è terzo a 54 centesimi da Yule ed è terzo. Ora Matt

12.45: Ginnis all’intermedio ha 26 centesimi di ritardo

12.44: perde ancora nel finale il britannico Ryding che chiude a 5 decimi da Yule, secondo al momento. Ora Ginnis

12.44: All’intermedio Ryding ha 25 centesimi di ritardo

12.43: Perde progressivamente lo svizzero Nef che chiude con 95 centesimi ed è secondo. La pista si sta già segnando come da programma. Ora Ryding

12.42: Nef all’intermedio ha 65 centesimi di ritardo

12.42: passivo, poco aggressivo l’austriaco Sturm che chiude con 96 centesimi di ritardo, è secondo. Ora Nef

12.41: All’intermedio Sturm ha 55 centesimi di ritardo

12.40: Prova senza errori per lo svizzero Yule che chiude con 1’36″24 di tempo globale

12.39: Yule al cancelletto

12.38: Potrebbe partire tra poco la gara, probabilmente non era completato lo spargimento del sale sulla pista

12.34: Si allungano i tempi per la partenza

13.31: C’è un piccolo ritardo nella partenza di Yule

12.29: C’è il sole a Chamonix, temperatura di 8 gradi

12.28: La seconda manche è stata disegnata dall’austriaco Roland Plattner

12.27. Questa la lista di partenza della seconda manche:

1 YULE Daniel SUI +1.93 (30)
2 STURM Joshua AUT +1.92 (29)
3 NEF Tanguy SUI +1.84 (28)
4 RYDING Dave GBR +1.79 (27)
5 GINNIS AJ GRE +1.76 (26)
6 MATT Michael AUT +1.69 (25)
7 GROSS Stefano ITA +1.65 (24)
8 STROLZ Johannes AUT +1.57 (23)
9 ZUBCIC Filip CRO +1.49 (22)
10 VINATZER Alex ITA +1.47 (21)
11 KOLEGA Samuel CRO +1.45 (20)
12 STEEN OLSEN Alexander NOR +1.34 (19)
13 GSTREIN Fabio AUT +1.28 (18)
14 STRASSER Linus GER +1.24 (17)
15 AERNI Luca SUI +1.22 (16)
16 SEYMOUR Jett USA +1.21 (15)
17 PERTL Adrian AUT +1.19 (14)
18 JAKOBSEN Kristoffer SWE +1.17 (13)
19 POPOV Albert BUL +1.16 (12)
20 AMIEZ Steven FRA +1.14 (11)
21 ZENHAEUSERN Ramon SUI +0.98 (10)
22 ROCHAT Marc SUI +0.97 (9)
23 KRISTOFFERSEN Henrik NOR +0.94 (7)
24 SALA Tommaso ITA +0.94 (7)
25 RASCHNER Dominik AUT +0.82 (6)
26 MEILLARD Loic SUI +0.71 (5)
27 MCGRATH Atle Lie NOR +0.65 (4)
28 FELLER Manuel AUT +0.40 (3)
29 HAUGAN Timon NOR +0.23 (2)
30 NOEL Clement FRA 47.09 (1)

12.26: Saranno tre gli italiani in seconda manche, con il veterano Stefano Gross che si inserisce in 24ma posizione a 1.65. Per lui, come per Vinatzer, le possibilità di una rimonta consistente grazie ad una grande seconda manche ci sono. Niente da fare per gli altri azzurri, tutti fuori dalla top-30. Giuliano Razzoli è 32° a 2.14, Tobias Kastlunger 34° a 2.16.

12.24: A pari merito al 7° posto con Sala c’è Henrik Kristoffersen, ancora alla ricerca del giusto feeling in questa stagione. Chiudono la top-10 all’ottavo e al nono posto, a 97 e 98 centesimi dalla testa, gli elvetici Marc Rochat e Ramon Zenhaeusern.

12.22: Stesso discorso che si può fare per Tommaso Sala, che ha fatto sognare per tre quarti di discesa. Il primo degli azzurri al traguardo è settimo a 94 centesimi da Noel, e poco meno di mezzo secondo dal podio. Prima dell’italiano si è inserito in sesta piazza con il pettorale 22 un favoloso Dominik Raschner (+0.82), l’unico a partire dopo il primo gruppo e a riuscire con estrema leggiadrìa a fare gara da primissime posizioni.

12.20: La lotta per il podio è comunque molto aperta, con i primi dieci che sono sotto il secondo di distacco dopo questa prima manche. Quinta piazza per l’elvetico Loic Meillard (+0.71), che ha chiuso la sua prova rallentando dopo una prima parte molto competitiva.

12.18: Quarta posizione a 65 centesimi dalla testa per il norvegese Alte Lie McGrath, che paga caro un tempismo non perfetto nel terzo parziale, quello più ripido e complicato della pista.

12.16: Completa il podio provvisorio l’austriaco Manuel Feller (+0.40), all’ennesima manche senza errori dell’annata. Il leader della classifica di specialità ha sfruttato bene il pettorale n.1, pagando solo un paio di rimbalzi nel secondo settore, che gli hanno fatto perdere la velocità acquisita in partenza, e in una pista facile come quella di Chamonix quando si perde l’abbrivio è molto difficile ritrovarlo.

12.13: Seconda posizione a ventitré centesimi dal francese per il norvegese Timon Haugan, uno degli slalomisti più in forma, che ha trovato un perfetto bilanciamento con il pacchetto materiali e sta disputando una stagione meravigliosa.

12.11: Noel, dopo essere partito un attimo conservativo, ha sfoderato tutti i cavalli riuscendo a generare tantissima velocità, senza sbagliare una virgola.

12.08: Tre gli azzurri in gara nella seconda manche. Nella prima Tommaso Sala ha fatto sognare per metà gara, poi rallenta e commette un brutto errore nell’ultimo intermedio, l’azzurro è così settimo a 97 centesimi dalla vetta e con il podio nel mirino.

12.05: Clement Noel sulle nevi di casa a Chamonix guida la prima manche dello slalom maschile precedendo un Haugan in costante crescita e un Feller che potrebbe fare un passo avanti importante nella classifica della coppa di specialità

12.02: Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della seconda manche dello slalom maschile di Chamonix (Francia), unica gara di questo fine settimana per la Coppa del Mondo di sci alpino.

10:57 Termina qui per il momento la nostra DIRETTA LIVE scritta dello slalom maschile di Chamonix. Appuntamento alle 12 circa per la seconda manche!

10:55 Seconda manche in programma dalle 12.30. Primo a partire il temibile svizzero Daniel Yule, salvatosi dopo una non impeccabile prima discesa. Saranno tre gli italiani al via, con Tommaso Sala in piena corsa per il podio.

10:54 LA TOP TEN DELLA PRIMA MANCHE 

1-Clement Noel (FRA) 47.09
2-Timom Haugan (NOR) +0.23
3-Manuel Feller (AUT) +0.40
4-Atle Lie McGrath (NOR) +0.65
5-Loic Meillard (SUI) +0.71
6-Domink Raschner (AUT) +0.82
7-Tommaso Sala (ITA) +0.94
7-Henrik Kristoffersen (NOR) +0.94
9-Marc Rochat (SUI) +0.97
10-Ramon Zenhaeusern (SUI) +0.98

21-Alex Vinatzer (ITA) +1.47
24-Stefano Gross (ITA) +1.65

10.51 Oltre tre secondi di ritardo per Della Vite, soltanto al secondo slalom in carriera in Coppa del Mondo. Si chiude qui la prima manche dello slalom di Chamonix.

10.50 Quasi una passerella per il veterano francese Victor Muffat-Jeandet, che saluta il suo pubblico. Eliminato anche l’argentino Tomas Birkner De Miguel. Ultimo ad uscire dal cancelletto di partenza il nostro Filippo Della Vite.

10.49 Out dalla seconda manche il giapponese Koyama, il tedesco Himmelsbach e lo spagnolo Garay.

10.46 Pista che ormai non consente exploit con pettorali altissimi. Eliminato il talentuoso Anguenot, mancano soltanto 6 discese.

10.45 Fuori dalla seconda manche il canadese Alkier e lo svedese Pettersson. Attenzione ora al francese Leo Anguenot.

10.43 Nulla da fare anche per il francese Desgrippes e per lo svedese Ax Swartz. Fuori inoltre il finlandese Pohjolainen.

10.42 Può iniziare a crederci sul serio Daniel Yule. Lo svizzero con l’inversione dei 30 e meno di due secondi da recuperare può diventare lo spauracchio della seconda manche.

10.40 Inforcate per il tedesco Witte e per il giapponese Kato. Nel mezzo la manche di Maurberger, che chiude in 42esima posizione a due secondi e 61 centesimi da Noel.

10.37 Fuori causa lo sloveno Mavort e l’austriaco Rueland. Tocca ora al tedesco Witte ed all’azzurro Maurberger.

10.36 Nulla da fare anche per il norvegese Solberg e per il canadese Jordan. Lo svizzero Daniel Yule è sul filo del rasoio in trentesima posizione.

10.34 Eliminati il britannico Laurie Taylor e lo svizzero Reto Schmidiger. Mancano 19 discese tra cui quelle degli azzurri Simon Maurberger e Filippo Della Vite.

10.32 Grosse difficoltà per il canadese Erik Read, che saluta Chamonix, mentre l’austriaco Joshua Sturm elimina definitivamente Razzoli griffando il 29° posto.

10.31 Rassat ferma il crono in 49.23 con lo stesso tempo di Razzoli. 30esima piazza in coabitazione per i due. che osservano ora il canadese Erik Read.

10.30 Inforcata per lo statunitense Ritchie, ci prova ora il francese Paco Rassat.

10.28 Eliminati anche l’elvetico Simonet ed il belga Maes. Resiste il 30° posto di Giuliano Razzoli, ma mancano ancora oltre 20 discese.

10.27 Nulla da fare anche per il norvegese Gunkleiksrud e per il tedesco Tremmel. Si prosegue con lo svizzero Simonet ed il belga Maes.

10.25 Fuori il belga Armand Marchant e l’americano Luke Winters. Ricordiamo che Giuliano Razzoli è sul filo in trentesima piazza, mentre Tobias Kastlunger è già fuori. 21° Vinatzer, che non dovrebbe avere problemi nel raggiungere la seconda manche. 7° Tommaso Sala, 24° Stefano Gross.

10.24 Ed arriva una gran manche dello statunitense, in ritmo sin dalla partenza. 15° posto per Seymour ad un secondo e 21 centesimi da Noel.

10.22 Eliminati gli spagnoli Juan Del Campo e Joaquim Salarich. Si prosegue con l’americano Jett Seymour.

10.21 Fuori causa il britannico Billy Major, mentre lo svizzero Tanguuy Nef si inserisce in 27esima posizione ad un secondo e 84 centesimi dal leader.

10.19 E’ buona la manche di Stefano Gross, uno dei migliori degli ultimi 15 pettorali al terzo intermedio. 23° posto per l’azzurro ad un secondo e 65 centesimi da Noel.

10.18 Sicuramente la miglior manche della stagione per il veterano emiliano, che però al traguardo paga due secondi e 14 centesimi da Noel. Praticamente fuori anche il nostro Giuliano.

10.16 Piccola pausa poi si riprenderà con gli azzurri Giuliano Razzoli e Stefano Gross.

10.15 Purtroppo non cambia marcia Kastlunger, in ritardo sulle porte sin dalla partenza. Due secondi e 16 centesimi di ritardo per l’azzurro, che chiude al 27° posto e quasi sicuramente non farà parte della seconda manche.

10.13 Inforcata per Roder. Tocca dunque al nostro Tobias Kastlunger.

10.12 Si difende tutto sommato Strolz, che chiude al 22° posto a poco più di un secondo e mezzo dal leader. Ora è il momento del croato Istok Roder, poi l’azzurro Tobias Kastlunger chiuderà il gruppo dei migliori 30 slalomisti del mondo.

10.11 Ultima posizione per un sempre più irriconoscibile Foss-Solevag. Oltre due secondi di ritardo per il norvegese e gara praticamente terminata. Ancora Austria con Johannes Strolz.

10.09 Nonostante una vistosa frenata che gli costa oltre mezzo secondo, Amiez chiude la sua manche in undicesima posizione ad un secondo e 14 centesimi dal connazionale Noel. Ora il norvegese Sebastian Foss-Solevag.

10.07 14° Luca Aerni, che paga un secondo e 22 centesimi da Noel. Classifica cortissima, con Vinatzer che scivola al 19° posto. Si scalda il pubblico per la discesa del francese Steven Amiez.

10.05 1.19 di ritardo e 13° posto per l’austriaco Pertl, mentre il croato Samuel Kolega finisce davanti a Vinatzer in 17esima posizione. Si prosegue con lo svizzero Luca Aerni.

10.03 Davvero bravo Raschner, che sigla il miglior tempo del primo intermedio e limita i danni sino al traguardo. Sesto posto per l’austriaco ad 82 centesimi da Noel. Altra piccola pausa, poi toccherà all’austriaco Adrian Pertl.

10.02 Inforcata per il tedesco Sebastian Holzmann. Si prosegue con l’austriaco Dominik Raschner.

10.01 Senza errori anche la prova di Vinatzer, ma evidentemente la pista ora è già segnata. 15° posto ad un secondo e 47 centesimi da Noel per l’azzurro, che nella seconda manche potrà sfruttare un buon pettorale.

9.59 Nessun errore per Matt, che però paga un’enormità nel terzo settore dove bisogna spingere senza fronzoli. 16esima posizione per il veterano austriaco. Tocca a Vinatzer!

9.57 Brutta manche quella di Ginnis, che evidentemente non ha seguito i dettami del tecnico greco. Ben un secondo e 76 centesimi di ritardo per lui. Ora l’austriaco Michael Matt, poi toccherà al nostro Alex Vinatzer.

9.55 Ed infatti è decimo Popov, che si intromette in decima posizione ad un secondo e 16 centesimi da Noel. Ora l’ellenico Ginnis, che dovrà sfruttare la tracciatura del suo tecnico.

9.54 Un secondo e 49 centesimi di ritardo per Zubcic, 14° all’arrivo. Ora due discese da seguire con interesse. Prima il bulgaro Albert Popov, poi il greco AJ Ginnis.

9.52 Perde progressivamente terreno Grstein dopo una buona prima parte di manche. Dodicesimo posto per l’austriaco ad un secondo e 28 centesimi da Noel. Piccola pausa prima della discesa del croato Filip Zubcic.

9.50 Molto basso sul palo Jakobsen, che archivia il decimo crono di giornata ad un secondo e 17 centesimi da Noel. Con l’austriaco Fabio Grstein si chiude il gruppo dei 15 migliori slalomisti del circuito.

9.49 Ottima la prima manche di McGrath, che nonostante qualche errorino lascia correre gli sci e timbra la quarta posizione a 65 centesimi dal leader. Si prosegue con lo svedese Kristoffer Jakobsen.

9.47 Molto in ritardo l’azione di Ryding, che è parso non spingere quest’oggi. Un secondo e 79 centesimi il ritardo del britannico, che va all’11° posto e spera di rimanere nei primi 30. Ora il norvegese Atle Lie McGrath.

9.46 Ottavo posto a 98 centesimi dal battistrada per l’elvetico, che limita i danni nell’ultimo settore. Si prosegue con il veterano britannico Dave Ryding.

9.45 Lenta l’azione dello scandinavo, che perde terreno progressivamente dal primo intermedio all’arrivo. Ben un secondo e 34 centesimi di ritardo per Sten Olsen. Tocca ora allo svizzeso Ramon Zenhaeusern.

9.43 Sbavature nella parte finale anche per Rochat, quinto a 97 centesimi dalla testa. Con il pettorale numero 10 è il momento del norvegese Alexander Sten Olsen.

9.42 Primi due settori perfetti per Sala, che era in vantaggio di 23 centesimi, poi tre sbavature che lo portano in quarta posizione a 94 centesimi da Noel. Ancora Svizzera con Marc Rochat.

9.40 Ottima la prova di Haugan, che si inserisce in seconda posizione a 23 centesimi dal leader francese. E’ il momento del primo azzurro, al cancelletto di partenza Tommaso Sala.

9.39 Tanta fatica per Kristoffersen, che non commette ma manca visibilmente in accelerazione. Lenta la dinamica del norvegese, quarto a 94 centesimi da Noel. Ora il connazionale Timon Haugan.

9-37 E sbaglia anche Yule, che riesce a rimanere nel tracciato ma compromette la sua gara. 1,96 secondi di ritardo per l’elvetico, che ora deve sperare di rientrare tra i primi 30. Tocca al norvegese Henrik Kristoffersen.

9.36 Grave errore nel tratto finale per Strasser, che deve correggere la traiettoria rallentando vistosamente nella parte filante che imbocca al traguardo. Un secondo e 24 centesimi di ritardo per il tedesco. Si prosegue con lo svizzero Daniel Yule.

9.35 Serie di errorini commessi dall’elvetico, che arriva al traguardo con 71 centesimi di ritardo dal francese. Ora è il momento del tedesco Linus Strasser.

9.33 Gran manche di Noel. Il transalpino paga 20 centesimi al primo intermedio e poi si scatena. 47.09 e ben 40 centesimi di margine su Feller. Con il pettorale numero tre lo svizzero Loic Meillard.

9.32 47.49 il crono di Manuel Feller. L’austriaco non ha commesso alcun errore ed è parso in spinta durante tutta la manche. Tracciatura davvero facile su un pendio poco ripido. Si prosegue con il francese Clement Noel.

PRIMA MANCHE

9.29 Ci siamo, sta per iniziare la prima manche dello slalom maschile di Chamonix.

9:27 Giornata importante per gli italiani, che devono riuscire a mettere in piedi due manche di livello per ottenere finalmente un risultato da ricordare.

9.23 Tracciatura della prima manche affidata al tecnico greco. Sarà dunque una run velocissima e ritmica, ideale per l’ellenico Ginnis.

9.19 Si farà subito sul serio con i primi due pettorali pescati dall’austriaco Manuel Feller e dal francese Clement Noel.

9.15 L’Italia ha vinto 5 volte in slalom a Chamonix. 2 con Giorgio Rocca (2004 e 2005), una con Angelo Weiss (2000), Alberto Tomba (1994) e Gustav Thoeni (1975).

9.12 Le temperature sono alte, la neve è stata salata. Per questo per Sala è ottimo aver pescato il pettorale n.8 (poteva andare molto peggio con il 15).

9.09 La classifica di Coppa del Mondo di slalom vede al comando l’austriaco Manuel Feller con 440 punti, seguito a -132 dal tedesco Linus Strasser e a -212 dal norvegese Timon Haugan. Nessun italiano in top15: Tommaso Sala è 16° con 108 punti.

9.05 I pettorali di partenza degli italiani: 8 Tommaso Sala, 20 Alex Vinatzer, 30 Tobias Kastlunger, 31 Giuliano Razzoli, 32 Stefano Gross, 55 Simon Maurberger, 68 Filippo Della Vite.

9.03 La prima manche è stata tracciata da Sandy Vietze, allenatore della Grecia.

9.01 I pettorali di partenza:

1 54063 FELLER Manuel 1992 AUT Atomic
2 6190403 NOEL Clement 1997 FRA Dynastar
3 512182 MEILLARD Loic 1996 SUI Rossignol
4 202451 STRASSER Linus 1992 GER Rossignol
5 511996 YULE Daniel 1993 SUI Fischer
6 422304 KRISTOFFERSEN Henrik 1994 NOR Van deer racing
7 422507 HAUGAN Timon 1996 NOR Van deer racing
8 6291574 SALA Tommaso 1995 ITA Dynastar
9 511899 ROCHAT Marc 1992 SUI Nordica
10 422766 STEEN OLSEN Alexander 2001 NOR Rossignol
11 511902 ZENHAEUSERN Ramon 1992 SUI Rossignol
12 220689 RYDING Dave 1986 GBR Fischer
13 422732 McGRATH Atle Lie 2000 NOR Head
14 502015 JAKOBSEN Kristoffer 1994 SWE Fischer
15 54444 GSTREIN Fabio 1997 AUT Atomic
16 380335 ZUBCIC Filip 1993 CRO Atomic
17 92720 POPOV Albert 1997 BUL Head
18 6531063 GINNIS A. 1994 GRE Fischer
19 54170 MATT Michael 1993 AUT Blizzard
20 6293171 VINATZER Alex 1999 ITA Atomic
21 202520 HOLZMANN Sebastian 1993 GER Voelkl
22 54252 RASCHNER Dominik 1994 AUT Fischer
23 54348 PERTL Adrian 1996 AUT Voelkl
24 380377 KOLEGA Samuel 1999 CRO Rossignol
25 511983 AERNI Luca 1993 SUI Fischer
26 6190558 AMIEZ Steven 1998 FRA Rossignol
27 422082 FOSS-SOLEVAAG Sebastian 1991 NOR Voelkl
28 54093 STROLZ Johannes 1992 AUT Head
29 380361 RODES Istok 1996 CRO Voelkl
30 6293252 KASTLUNGER Tobias 1999 ITA Head
31 293098 RAZZOLI Giuliano 1984 ITA Fischer
32 293797 GROSS Stefano 1986 ITA Voelkl
33 221223 MAJOR Billy 1996 GBR Fischer
34 512203 NEF Tanguy 1996 SUI Atomic
35 491853 del CAMPO Juan 1994 ESP Atomic
36 491879 SALARICH Joaquim 1994 ESP Rossignol
37 6532163 SEYMOUR Jett 1998 USA Fischer
38 60253 MARCHANT Armand 1997 BEL Head
39 6531936 WINTERS Luke 1997 USA Rossignol
40 422730 GUNLEIKSRUD Halvor Hilde 2000 NOR Head
41 202615 TREMMEL Anton 1994 GER Nordica
42 512138 SIMONET Sandro 1995 SUI Rossignol
43 60261 MAES Sam 1998 BEL Voelkl
44 6532592 RITCHIE Benjamin 2000 USA Dynastar
45 6190543 RASSAT Paco 1998 FRA Salomon
46 103729 READ Erik 1991 CAN Atomic
47 54630 STURM Joshua 2001 AUT Voelkl
48 221236 TAYLOR Laurie 1996 GBR Head
49 511908 SCHMIDIGER Reto 1992 SUI Nordica
50 422803 SOLBERG Eirik Hystad 2002 NOR
51 104710 JORDAN Asher 1999 CAN Atomic
52 561378 MAROVT Tijan 1998 SLO Head
53 54447 RUELAND Simon 1997 AUT Voelkl
54 203026 WITTE Linus 2001 GER Nordica
55 6291430 MAURBERGER Simon 1995 ITA Fischer
56 6300451 KATO Seigo 1998 JPN Atomic
57 6190909 DESGRIPPES Hugo 2000 FRA Dynastar
58 502617 AX SWARTZ Fabian 2004 SWE Van deer racing
59 180889 POHJOLAINEN Jesper 2001 FIN Head
60 104577 ALKIER Justin 1998 CAN Rossignol
61 502514 PETTERSSON Emil 2002 SWE Nordica
62 6190628 ANGUENOT Leo 1998 FRA Rossignol
63 6300464 KOYAMA Yohei 1998 JPN Head
64 202908 HIMMELSBACH Fabian 1999 GER Nordica
65 492197 GARAY Aingeru 1998 ESP Rossignol
66 193967 MUFFAT-JEANDET Victor 1989 FRA Salomon
67 30388 BIRKNER de MIGUEL Tomas 1997 ARG
68 6293775 DELLA VITE Filippo 2001 ITA Rossignol

9.00 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live dello slalom maschile di Chamonix (Francia), unica gara di questo fine settimana per la Coppa del Mondo di sci alpino.

Buongiorno agli amici di OA Sport, e benvenuti alla DIRETTA LIVE dello slalom di Chamonix in Francia, valevole per la coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino maschile. E’ l’unica gara di sci alpino in programma nel week end dopo la cancellazione delle discese che si dovevano svolgere sempre a Chamonix e delle due gare veloci femminili in programma a Garmisch. Si preannuncia spettacolo ed incertezza come è stato finora nei cinque slalom fin qui disputati, vinti da due atleti austriaci, due da Manuel Feller e uno da Marco Schwarz che non potrà essere della sfida perchè infortunato, e due dal tedesco Linus Strasser domenica scorsa.

Manuel Feller, che guida la classifica di specialità grazie ai due successi ottenuti finora, è il favorito numero uno anche sulle nevi francesi ma dovrà fare attenzione, sia per la gara di oggi che per la coppa del Mondo di specialità, al tedesco Linus Strasser, che ha vinto le ultime due gare a Kitzbuehel e Schladming e sta risalendo la classifica molto velocemente. L’estroso austriaco sembra aver superato le difficoltà che hanno caratterizzato gran parte della sua carriera finora, ha messo da parte le scorribande spericolate fra i pali e sembra aver trovato la giusta continuità che potrebbe permettergli di conquistare la sfera di cristallo di specialità. Oltre ai primi due della graduatoria generale i grande favoriti odierni vanno ricercati soprattutto in casa norvegese con Atle McGrath che ha già colto un secondo posto, Alexander Steen Olsen, che ad Adelboden era in testa al termine della prima manche e poi è uscito, Tim Haugan, nono ad Adelboden e un Henrik Kristoffersen alle prese con tanti problemi, reduce da qualche uscita di troppo nella prima parte della stagione.

Tra i big che possono dire la loro per la vittoria, pur non essendo delle due nazioni che meglio hanno fatto finora, c’è Clement Noel, il padrone di casa francese che finora ha raccolto abbastanza poco in stagione ma arriva comunque dal terzo posto di Schladming, il britannico Dave Ryding che finora ha avuto alti e bassi, lo svedese Kristoffer Jakobsen, discontinuo ma secondo a Kitzbuehel e gli elvetici Daniel Yule, terzo a Kitz, e Ramon Zenhaeusern.

L’Italia deve fare i conti con un momento non facile dei protagonisti della disciplina. Le buone notizie arrivano da Tommaso Sala che sembra essersi messo alle spalle il periodo difficile legato all’infortunio e aver ritrovato la miglior condizione e una buona continuità di rendimento: il settimo posto (dopo essere stato terzo al termine della prima manche) di Adelboden e i noni posti di Kitzbuehel e Schladming parlano chiaro. Più complicata la situazione di Alex Vinatzer che sembra aver perso smalto nello slalom in modo direttamente proporzionale di quanto invece è cresciuto in gigante. Serve un equilibrio delle potenzialità e serve qualche conferma della crescita in slalom da parte del bronzo mondiale in carica, che due settimane fa ha chiuso 16mo a Kitzbuehel. Spicca il ritorno di Giuliano Razzoli, che non gareggiava dallo slalom di Wengen: il già Campione Olimpico disputerà la quarta gara della stagione e proverà a strappare la prima qualifica alla seconda manche. Filippo Della Vite, specialista di gigante (ottavo a Schladming), disputerà la sua seconda gara in carriera tra in rapid gates nel massimo circuito internazionale itinerante (non concluse la prima manche a Palisades Tahoe lo scorso 26 febbraio). Completeranno la pattuglia tricolore Stefano Gross, Tobias Kastlunger, Simon Maurberger.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE dello slalom di Chamonix in Francia, valevole per la coppa del Mondo 2023-2024 di sci alpino maschile, discesa dopo discesa per non perdere davvero nulla. Prima manche alle 9.30, seconda manche alle 12.30. Buon divertimento!