Seguici su

Atletica

LIVE Atletica, Meeting Savona 2022 in DIRETTA: Marcell Jacobs vince in 10″04 (9″99 in semifinale)! Dosso avvicina il record italiano!

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DEL MEETING DI SAVONA

MARCELL JACOBS VINCE I 100 METRI IN 10.04

MARCELL JACOBS CORRE NEL VENTO: 9.99 IN BATTERIA CON VOLATA A FAVORE

MARCELL JACOBS SOTTO I 10” COL VENTO: ALLA RICERCA DI BRILLANTEZZA E FREQUENZA. FORMA AL 50%?

MARCELL JACOBS: “HO FATTO FATICA. SONO IL CAMPIONE OLIMPICO, DEVO IMPEGNARMI”

ZAYNAB DOSSO SFIORA IL RECORD ITALIANO DEI 100! MANUELA LEVORATO A 5 CENTESIMI

ZAYNAB DOSSO VEDE MANUELA LEVORATO: RECORD ITALIANO NEL MIRINO, SPLENDIDI SOGNI E SOLIDE REALTA’

CHITURU ALI, IL COLOSSO CHE ARRICCHISCE LA VELOCITA’ ITALIANA: 10.18, PUO’ INSIDIARE LA STAFFETTA OLIMPICA?

18.51: Per oggi è tutto, appuntamento alle prossime sfide di atletica leggera. Grazie per averci seguito e buona serata!

18.50: I protagonisti di giornata sono stati la velocista Zaynab Dosso che riparte da dove aveva lasciato nell’Indoor con un tempo vicinissimo al record italiano dei 100 (11″19 e poi 11″22 in finale) e i pesisti Ponzio, vittorioso con 21.12 e Weir, secondo con 21.05

18.48: Si conclude qui il meeting di Savona che ha visto il rientro alle gare outdoor del bi-campione olimpico Marcell Jacobs che ha vinto i 100 in 10″05 con un vento a favore di +0.3. Risultato non straordinario ma, considerate le condizioni fisiche dell’azzurro, non è così male, considerato che in semifinale Jacobs ha corso in 9″99 ventoso (+2.3)

18.46: Bella vittoria della ucraina Lyakhova che ha dominato la gara con il nuovo record del meeting 2’01″58 battendo sul filo di lana la slovena Horvat in 2’01″60, terza la polacca Sarna in 2’091″87, quinta la migliore delle azzurre, Federica Del Buono con 2’02″03, Mattagliano sesta in 2’02″60, Vandi settima in 2’02″97, ottava Troiani in 2’06″26

18.43: Ultima gara in programma questo pomeriggio, sono gli 800 femminili con al via: Sarna (Pol), Lyakhova (Ukr), Mekonen (Eth), Hortvat (Slo), Troiani (Ita), Vandi (Ita), Mattagliano (Ita), Del Buono (Ita), Casagrande Montesi (Ita)

18.39: Che gara dell’azzurro Brayan Lopez che fa segnare il nuovo personale con 46″03 con cui taglia il traguardo per primo, secondo posto per il messicano Ferreiro Aviles con il personale di 46″10, terza piazza per l’azzurro Benati con 46″19, quinto Pivotto con il personale di 46″61, sesto l’ottocentista Tecuceanu, anche lui al personale con 47″05

18.33: Tra poco il via dei 400 piani uomini: Sanders (Ger), Benati (Ita), Lopez (Ita), Pivotto (Ita), Ferreiro Aviles (Mex), Tecuceanu (Ita)

18.30: La dominicana Cofil con il tempo di 51″36 vince i 400 piani donne, stabilendo il nuovo record personale. Secondo posto per la britannica Pipi con 52″19, terza piazza per la francese Lacoste con 52″81, quarta l’azzurra Lukudo con 53″11

18.24: Tra qualche minuto il via dei 400 donne con Pipi (Gbr), Lacoste (Fra), Medina (Dom), Cofil (Dom), Leni (Uga), Lukudo (Ita)

18.21: Gara in rimonta per Ayomide Folorunso che, nonostante un errore grave al nono ostacolo, vince con 55″29, secondo posto per la ucraina Ryzhykova con 55″61, terza Olivieri in 56″07, quarta Sartori con il record personale, 56″36

18.17: Al via nei 400 ostacoli donne Ryzhykova (Ukr), Folorunso (Ita), Marchiando (Ita), Olivieri (Ita), Sartori (Ita), Muraro (Ita)

18.13: Che gara di Mario Lambrughi che vince in 49″03, dopo aver dato l’impressione di poter calare all’imbocco del rettilineo finale. Vicinissimo al primato personale. Bencosme recupera ma non abbastanza, cedendo nel finale, chiudendo con un ottimo 49″29 a 7 centesimi dal personale, terzo l’irlandese Barr con 49″53

18.10: Tutto pronto per i 400 ostacoli uomini

18.09: Ponzio chiude con un altro ottimo 21.06. L’azzurro vince con 21.12, secondo Weir con 21.05, terzo Bianchetti in 20.03

18.08: Si avvicina Weir al primo posto ma con 21.05 si deve accontentare del secondo posto. Ottima la misura dell’azzurro

18.07: Buon lancio per l’azzurro Bianchetti che, con 20.03, sale al terzo posto e ottiene una misura non lontana dal personale

18.04: Chiude con 19.54 Leonardo Fabbri, al rientro dopo uno stop dovuto a problemi fisici

18.03: Ancora un 21.01 per Nick Ponzio. Sta per iniziare l’ultima rotazione di lanci

18.01: Tutti nulli i lanci del quinto turno, mancano solo Weir e Ponzio

17.59: Tra poco sarà il momento dei 400 ostacoli uomini con Barr (Irl), McAlister (Gbr), Lambrughi (Ita), Bencosme (Ita), Tajana (Sui), Santos (Dom)

17.58: Si infiamma la gara del peso! Weir lancia a 20.98 e avvicina il battistrada Ponzio

17.55: Ponzio, Weir, Storl ai primi tre posti del peso, Fabbri è sesto. Buon 19.88 per Bianchetti che si inserisce al quarto posto

17.52: Partito discretamente l’azzurro, che poi è riuscito a prendere velocità nel finale ma denotando grande fatica, secondo posto per l’ivoriano Cissè in 10″09, terzo posto in 10″12 per il francese Vicaut, record personale per l’italiano Ali in 10″18, ottima notizia

17.51: Arriva la progressione di Marcell Jacobs che vince in 10″04 con +0.3 di vento. L’azzurro ha pagato dazio nel secondo 100 corso in meno di un’pora. La condizione non può essere ideale ma l’azzurro è riuscito comunque ad avere la meglio

17.49: Tutto pronto per la finale dei 100, in corsia 3 c’è Marcell Jacobs

17.48: Gli atleti stanno prendendo posto in zona di partenza

17.46: E’ TUTTO PRONMTO PER I 100 METRI UOMINI CON IL CAMPIONE OLIMPICO MARCELL JACOBS! Attesa febbrile per la gara dell’azzurro che bene ha impressionato in semifinale, vinta con 9″99 alla prima uscita stagionale. I protagonisti della finale: Jacobs (Ita), Mudyiansellage (Sr), Vicaut (Fra), Ali (Ita), Cissè (Civ), Fall (Fra)

17.45: Lancio lungo di Nick Ponzio!!! 21.12 per l’azzurro che aumenta il suo vantaggio, Fabbri si ferma a 19.45

17.43: Lancio da 20.22 per Weir che si inserisce al secondo posto, terza piazza per Storl con 19.96

17.42: Grande vittoria per Zaynab Dosso! L’azzurra non riesce a ripetersi con un vento favorevole di 0.9 e chiude in 11″21, secondo posto per la svizzera Frey in 11″31, terzo posto per l’azzurra Fontana con 11″34

17.40: Nel peso in testa Ponzio con 20.63, Fabbri inizia con 19.54

17.35: Si avvicina il momento delle attese finali dei 100. Tra 5 minuti il via della gara femminile con Dosso (Ita), Neita (Gbr), Fontana (Ita), Nelson (Gbr), Frey (Sui), Samuel (Ned)

17.32: La finlandese Hurske sfrutta una buona partenza e resiste nel finale vincendo in 12″94, secondo posto per Luminosa Bogliolo che ha fatto fatica all’inizio e ha rimontato nel finale, chiudendo a 12″99, terzo posto per Lavin in 13″11, record personale per Carraro in 13″13, sesto posto deludente per Di Lazzaro, crollata nel finale in 13″17

17.27: C’è tanta Italia al via dei 100 ostacoli. Si rinnova la sfida Bogliolo-Di Lazzaro, queste le protagoniste: Kozak (Hun), Bogliolo (Ita), Hurske (Fin), Di Lazzaro (Ita), Lavin (Irl), Carraro (Ita)

17.25: La rappresentante di Dominica Thea Lafond vince con 14.53 la gara del triplo femminile, seconda la dominicana Josè con 14.46, terza la britannica Metger con 13.87, quarta Cestonaro con 13.85. Sartori quinta con 12.82, Zanon sesta con 11″91

17.24: Un crampo al polpaccio ha fermato Hassane Fofana

17.23: E’ il momento del getto del peso con tanta Italia. Questi i protagonisti: Weir (Ita), Ponzio (Ita), Fabbri (Ita), Storl (Ger), Ferrara (Ita), Bianchetti (Ita), Dagee (Fra)

17.22: Chiude quarta Ottavia Cestonaro che si ferma a 13.26 nell’ultimo salto

17.20: Perde il tempo dopo due ostacoli Fofana e si ferma, domina il brasiliano Pereira in 13″36 (+1.6), davanti al giovane azzurro Simonelli in 13″80, non lontano dal personale, terzo Zaza in 14″00

17.18: Con 13.87 Metzger proprio all’ultimo tentativo scavalca Ottavia Cestonaro al terzo posto. C’è ancora un tentativo per l’azzurra

17.15: Completata anche la quinta rotazione del triplo, nessuna novità nelle prime posizioni della graduatoria

17.13: Bella gara in arrivo, i 110 ostacoli con Pereira (Bra), Zaza (Lib), Fofana (Ita), Van der Schaaf (Ned), Simonelli (Ita), Trgovcevic (Srb)

17.11: Nel triplo resta in testa Lafond davanti a Josè, terzo posto per Cestonaro con 13.85, quarto per Metzger anche lei con 13.85 ma una seconda misura peggiore rispetto all’azzurra. Completata la quarta rotazione di salti

17.03: Grande risultato cronometrico per la dominicana Marileidy Paulino che vince la gara in 22″59, che è il nuovo personale e record nazionale! Primato personale per la britannica Neita, seconda in 22″81, ottimo 22″83 per l’azzurra Kaddari che è terza, quinta Siragusa con 23″26

16.59: Tra poco sarà il momento dei 200 donne. Al via Donbbin (Gbr), Kaddari (Ita), Paulino (Dom), Neita (Gbr), Samuel (Ned), Siragusa (Ita)

16.57: Resiste soffrendo nel finale il francese Golitin che era partito fortissimo. Vince in 20″63, secondo posto per Martinez con 20″66, terzo posto per Hansen per 20″79, Federici quinto in 20″87, sesto posto per personale per Faggin in 21″33

16.51: Tra poco il via dei 200 maschili. Questi i protagonisti: Golitin (Fra), Hansen (Den), Federici (Ita), Ramdhan (Gbr), Martinez (Dom), Faggin (Ita)

16.47: Torna in testa la rappresentante di Dominica Lafond con 14.57, si migliora anche Cestonaro, terza con 13.85 nel triplo

16.44: Cissè vince la seconda semifinale in 10″09 davanti a Fall in 10″15, terzo Patta in 10″19, quarto Desalu in 10″21, primato personale. Vicaut e Ali sono in finale grazie ai tempi

16.40: Nella seconda semifinale dei 100 al via Moro (Ita), Fall (Fra), Desalu (Ita), Patta (Ita), Cissè (Civ), Polanco Ruo (Ita)

16.38: Buona l’impressione destata da Jacobs che ha gestito bene la semifinale, vincendo in 10″00 con 2.3 di vento a favore. Secondo posto per Mudyiansellage dello Sri Lanka, terzo Vicaut in 10″07, quarto Ali con 10″12

16.36: Bel salto della rappresentante della Repubblica Dominicana Josè che va in testa con 14.46, 13.70 per Ottavia Cestonaro, terza

16.35: Ci siamo! Torna Marcell Jacobs sui 100 a 290 giorni dalla vittoria di Tokyo. I primi due di ogni semifinale vanno in finale più i due migliori tempi. Questi i protagonisti della prima semifinale: Ali (Ita), Mudiyanselage (Sri), Jacobs (Ita), Vicaut (Fra), Melluzzo (Ita), Galbieri (Ita)

16.32: Fatica a mettersi in moto ma chiude bene l’azzurra Fontana che vince in 11″36, non lontana dal personale, secondo posto per Nelson con 11″49. In finale vanno Frey e Samuel

16.28: Queste le protagoniste della seconda semifinale: Berton (Ita), Herrera (Ita), Scott (Irl), Fontana (Ita), Kora (Sui), Nelson (Gbr)

16.27: La britannica Daryll Neita vince la prima semifinale con 11″11, davanti all’azzurra Dosso con un ottimo 11″19, a 5 centesimi dal record italiano (+1 metro), terzo posto per Frey (11″29), quarto per Samuel con 11″47

16.25: Nel triplo subito un buon 14.15 di Lafond

16.24: Tra poco il via della prima semifinale dei 100 donne. Le prime due e i due migliori tempi vanno in finale. Al via Esekhgeibe (Ita), Frey (Sui, Dosso (Ita), Neita (Gbr), Samuel (Ned), Hooper (Ita)

16.20: Martina Caironi con 14″49 vince i 100 e fa segnare il nuovo personale, secondo posto per Ambra Sabatini con 14″51, terzo per Monica Contraffatto con 14″88

16.16: Tra pochi minuti scatta anche il salto triplo femminile con Lafond (Dma), Josè (Dom), Metzger (Gbr), Cestonaro (Ita), Zagainova (Ltu), Sartori (Ita), Zanon (Ita). Non sarà in pedana l’azzurra Derkach, annunciata in un primo tempo

16.13: Tra poco si disputerà la prima gara in programma, i 100 metri paralimpici. Al via le “magnifiche tre” Amra Sabatini, Martina Caironi e Monica Contraffatto, assieme all’olandese Schouten e alla giapponese Maegawa

16.10: Non sarà l’unico oro olimpico in gara. Savona, infatti, ospiterà il debutto stagionale di Lorenzo Patta, primo frazionista della 4×100 d’oro a Tokyo, che lo scorso anno in Liguria corse in 10”13 e di Fausto Desalu che di recente ha battuto la migliore prestazione italiana dei 150 (15”07) e che sarà protagonista nei 200.

16.06: La stella più brillante è sempre quella di Marcell Jacobs, che torna a gareggiare sui 100 metri all’aperto a quasi 300 giorni dalla magia giapponese e due mesi dopo il titolo mondiale indoor nei 60 piani. Una decina di giorni fa Jacobs era steso sul letto del pronto soccorso di Nairobi, per il secondo ricovero della sua vita a causa di un virus intestinale violentissimo, oggi torna in pista e cercherà di stupire sulla distanza che lo ha visto trionfare a Tokyo.

16.03: A due mesi esatti dal Mondiale di Eugene e a tre dall’Europeo di Monaco, una buona parte delle star azzurre si ritrova sulla pista ligure per ricominciare a sognare, sulla stessa pista che lo scorso anno vide risultati straordinari e lanciò l’indimenticabile estate azzurra culminata con i trionfi di Tokyo.

16.00: Buon pomeriggio agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live dell’edizione 2022 meeting di Savona

Programma, orari, Tv e streaming del Meeting di SavonaLa presentazione del Meeting di Savona La cronaca della prima tappa di Diamond League a DohaLe dichiarazioni di Marcell Jacobs prima del Meeting di SavonaLa presentazione dei 100 metri di Savona

Buonasera amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE dell’edizione 2022 meeting di Savona. A due mesi esatti dal Mondiale di Eugene e a tre dall’Europeo di Monaco, una buona parte delle star azzurre si ritrova sulla pista ligure per ricominciare a sognare, sulla stessa pista che lo scorso anno vide risultati straordinari e lanciò l’indimenticabile estate azzurra culminata con i trionfi di Tokyo.

La stella più brillante è sempre quella di Marcell Jacobs, che torna a gareggiare sui 100 metri all’aperto a quasi 300 giorni dalla magia giapponese e due mesi dopo il titolo mondiale indoor nei 60 piani. Una decina di giorni fa Jacobs era steso sul letto del pronto soccorso di Nairobi, per il secondo ricovero della sua vita a causa di un virus intestinale violentissimo, oggi torna in pista e cercherà di stupire sulla distanza che lo ha visto trionfare a Tokyo. Non sarà l’unico oro olimpico in gara. Savona, infatti, ospiterà il debutto stagionale di Lorenzo Patta, primo frazionista della 4×100 d’oro a Tokyo, che lo scorso anno in Liguria corse in 10”13 e di Fausto Desalu che di recente ha battuto la migliore prestazione italiana dei 150 (15”07) e che sarà protagonista nei 200.

Interessanti anche i 100 femminili con la sfida azzurra tra Zaynab Dosso, reduce da una bella stagione indoor, Vittoria Fontana, Gloria Hooper, Aurora Berton e Johanelis Herrera. Al via anche la britannica Daryll Neita (finalista a Tokyo), l’olandese Jamile Samuel e la svizzera Salomé Kora. Neita (due bronzi olimpici e due argenti mondiali in staffetta) e Samuel sono attese anche sui 200 dove se la vedranno con le azzurre Dalia Kaddari, al debutto stagionale, con la dominicana Marileidy Paulino argento olimpico dei 400, la britannica Beth Dobbin e la campionessa del mondo di staffetta 4×100 Irene Siragusa. Nei 400 femminili l’atleta più attesa è la britannica Ama Pipi che se la vedrà con l’azzurra Raphaela Lukudo, mentre nei 400 maschili attesa per l’esordio stagionale di Catalin Tecuceanu in preparazione dei suoi 800, ma anche di Brayan Lopez e Lorenzo Benati. Negli 800 femminili fari puntati su Federica Del Buono, Joyce Mattagliano che cercheranno di sfidare la forte polacca Angelika Sarna.

Nei 100 ostacoli l’attesa è per la padrona di casa Luminosa Bogliolo, alla prima uscita stagionale sulla specialità, contro Elisa Di Lazzaro, che proprio su questa pista la impensierì non poco nel 2020. In gara anche l’emergente Elena Carraro e le specialiste Luca Kozak (Ungheria), Reetta Hurske (Finlandia) e Sarah Lavin (Irlanda). Nei 400 ostacoli Ayomide Folorunso, Eleonora Marchiando e Linda Olivieri se la vedranno con l’ucraina argento europeo Anna Ryzhykova. Nei 110 ostacoli sfida a due tra l’azzurro Hassane Fofana e il forte brasiliano Rafael Pereira, nei 400 ostacoli maschili Mario Lambrughi e José Bencosme sfidano l’irlandese Thomas Barr. E’ un getto del peso con tanta Italia: Zane Weir, quinto ai Giochi e sesto ai Mondiali indoor, inaugura a Savona il suo percorso verso i Mondiali di Eugene, Nick Ponzio vuole dare seguito al gran lancio di Rovereto al rientro in Italia, Leonardo Fabbri, lasciati alle spalle i problemi fisici, vuole ripartire per raggiungere le misure stellari del 2020. In pedana anche Sebastiano Bianchetti, Riccardo Ferrara, il due volte iridato David Storl (Germania), il bosniaco Mesud Pezer e il francese Frederic Dagee.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE dell’edizione 2022 meeting di Savona. Le gare avranno inizio alle 16.20, noi ci collegheremo venti minuti prima per introdurre al meglio l’evento. Buon divertimento!

Foto Fidal Colombo

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online