Seguici su

Basket

Basket, Serie A: Venezia espugna Trento e riprende la corsa playoff

Pubblicato

il

È iniziato questa sera, con l’anticipo tra Dolomiti Energia Trentino e Umana Reyer Venezia, il quindicesimo turno del massimo campionato italiano di basket. E i veneti espugnano il campo di Trento, che subisce un pesante stop casalingo, mentre la Reyer ritorna – almeno momentaneamente – in zona playoff.

Il primo quarto vede Valerio Mazzola dare il primo scossone con la tripla che porta avanti Venezia e dà ai veneti la spinta per tenere sempre la testa avanti. Risponde Trento, che non permette agli ospiti di scappare via nelle prime fasi del match e quasi a metà quarto trova anche il pareggio. Ma, ancora una volta, sono i canestri da oltre l’arco a fare male ai padroni di casa, con due marcature di Sanders e una di Bramos danno a Venezia il +7 in poco più di un minuto. Risponde Andrea Mezzanotte dalla distanza, ma è ancora Bramos a rilanciare la mini-fuga ospite che si porta fino al +9. Negli ultimi 70 secondi, però, due triple di Flaccadori e Forray accorciano il divario e si va al primo stop sul 21-25.

Continua a tenere il naso avanti Venezia, anche se ora Trento è lì, con un canestro o poco più di svantaggio. La Reyer arriva fino al +5 con il canestro di De Nicolao quasi a metà quarto, ma ancora una volta la Dolomiti Energia risponde con un miniparziale di 4-0, con Vitali che, però, da oltre l’arco riallunga. A un minuto dall’intervallo arriva il primo pareggio del secondo quarto, con Venezia che nel finale trova i canestri per andare al riposo avanti 41-44. Primo tempo molto equilibrato, dove per gli ospiti spicca in particolare il gioco di squadra (con 7 giocatori a punti, ma nessuno che eccelle), mentre per Trento ci sono i 9 punti di Toto Forray, miglior marcatore dei primi 20 minuti.

Riaccelera la Reyer Venezia a inizio ripresa, con un parziale di 10-0, con due triple consecutive di Bramos a portare gli ospiti avanti 43-54. Ancora una tripla di Bramos vale il +12, ma a questo punto i veneti si inceppano al tiro, mentre Trenta trova un paio di ottime soluzioni e un assurdo fallo di Sanders che vale il -6 poco dopo metà quarto. E poco dopo ancora un fallo, su canestro segnato da Caroline, per il 53-57. Una giocata da tre punti rilancia Venezia, che così conclude un parziale negativo di 8-0, poi clamorosa stoppata di Caroline su Tonut, che però risponde con la tripla del nuovo +7. Trento non molla, torna a un canestro pesante di distanza, poi Vitali riallunga e sulla sirena Forray segna il canestro per l’ultimo stop sul 62-66.

Non cambia la musica a inizio ultimo quarto, con Venezia che prova gli allunghi e Trentoche risponde riportandosi subito sopra, anche se continua a dover inseguire. Poco prima di metà quarto arriva un parziale di 0-5 firmato Sanders e la Reyer si riporta sul +8, poi lungo passaggio a vuoto per le due squadre ed è Vitali a trovare il canestro del 70-80 a poco più di tre minuti dalla sirena finale. Un tecnico che fa infuriare la panchina di Trento a Conti costa carissimo. Dalla palla persa sul +8, infatti, Venezia trova libero e poi tripla per il +12 che virtualmente chiude il match. Ancora un fallo contestato da Trento, tecnico anche a Forray e la Reyer scappa via e alla fine vince 81-94. Miglior marcatore del match Jonathan Williams per Trento con 25 punti, mentre per Venezia ci sono i 18 punti di Bramos (6 triple su 8 per lui), mentre in doppia cifra vanno anche Forray (15), Caroline (13) e Flaccadori (13) per Trento; Echodas (16), Sanders (14), Vitali (13), Tonut (13) e Watt (11) per Venezia.

Credits: Ciamillo

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online