LIVE Coppa Agostoni 2021 in DIRETTA: vince Lutsenko, beffato Trentin in volata

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA COPPA AGOSTONI

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA COPPA AGOSTONI

ALEXEY LUTSENKO: “BELLA LOTTA CON TRENTIN”

VIDEO GLI HIGHLIGHTS DELLA COPPA AGOSTONI

ALESSANDRO COVI VINCE IL TRITTICO LOMBARDO

16.51 Grazie per aver seguito con noi la DIRETTA LIVE di questa appassionante Coppa Agostoni amici e amiche di OA Sport. Un augurio di buona serata a tutti, appuntamento a mercoledì con la diretta live testuale del Giro del Veneto.

16.48 Si conclude dunque con la vittoria in volata di Aleksej Lutsenko (Astana Premier-Tech) la 74esima edizione della Coppa Agostoni. Il kazako è riuscito a sorprendere nello sprint a due Matteo Trentin, che si era dato molto da fare per staccare il gruppetto inseguitore negli ultimi chilometri. Da sottolineare il terzo posto di Alessandro Covi, che conquista il diamante assegnato al vincitore del Trittico Lombardo, e la grande prestazione di Lorenzo Rota, autore di una rimonta solitaria sulla fuga nella prima metà di corsa.

16.45 Ecco l’ordine di arrivo di oggi:

  1. Aleksej Lutsenko (AST) 4:19’44
  2. Matteo Trentin (UAE) st
  3. Alessandro Covi (UAE) +12”
  4. Simone Velasco (GAZ) +12”
  5. Vincenzo Albanese (EOK) +12”
  6. Kristian Sbaragli (AFC) +12”
  7. Lorenzo Rota (IWG) +12”
  8. Ben Tulett (AFC) +12”
  9. Alejandro Valverde (MOV) +12”
  10. Mattia Bais (ANS) +12”

 

16.41 A breve la classifica finale della Coppa Agostoni.

16.38 Doppietta sul podio per la UAE Team Emirates, ma tanti rimpianti per Trentin che si è lasciato sorprendere allo sprint.

16.37 Terzo posto per Alessandro Covi che vince dunque il Trittico Lombardo 2021.

16.36 Ribaltato il pronostico della volata, Trentin forse ha speso troppo nei km conclusivi e non è riuscito tornare sotto al capitano dell’Astana.

16.36 Aleksej Lutsenko vince la Coppa Agostoni!

16.35 Parte lunghissimo Lutsenko!

16.34 600 all’arrivo, Trentin guida il kazako.

16.34 Ultimo chilometro! Trentin vs Lutsenko.

16.33 Una signora sprovveduta ha attraversato la strada davanti a Matteo Trentin! Si è sfiorato l’ennesimo patatrac.

16.32 2 km alla fine! Il gruppetto inseguitore ha perso le speranze.

16.31 3 km al traguardo, supera i 25” il vantaggio del duo al comando! Con estrema probabilità saranno Trentin e Lutsenko a giocarsi questa Coppa Agostoni!

16.30 Finalmente Lutsenko dà il suo contributo all’azione e si mette a tirare.

16.29 Dietro un paio di uomini della Alpecin Fenix provano a chiudere il buco ma il vantaggio aumenta, 20” in questo momento! 4,5 km all’arrivo.

16.28 Lutsenko non da cambi a Trentin, sa che il capitano della UAE è più forte di lui in volata.

16.26 7,5 km alla fine, si ricongiungono i due gruppetti: Lutsenko e Trentin hanno 15” da amministrare, finale al cardiopalma.

16.24 A 10 km dal traguardo Aleksej Lutsenko e Matteo Trentin hanno 6” sui cinque inseguitori e 12” sul terzo gruppetto composto da 13 unità.

16.22 Tentano l’allungo Trentin e Lutsenko che hanno visto gli inseguitori avvicinarsi!

16.21 Sono 13 i corridori in caccia dei fuggitivi, 8” da recuperare. Hanno già stabilito un contatto visivo.

16.20 14 km all’arrivo, da adesso è tutta pianura.

16.19 Scende a 12 secondi il vantaggio dei sette in avanscoperta!

16.17 Anche Lorenzo Rota tira per riportare i compagni sui battistrada. Davvero una grande prestazioni quella del bergamasco nella giornata odierna.

16.15 Dietro non si danno per vinti, la Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux prova a ricucire: 20” di ritardo dai primi.

16.13 Trentin e Covi (UAE), Lutsenko (Astana – Premier Tech), Valverde (Movistar), Rochas (Cofidis, Solutions Crédits) Ben Hermans (Israel Start-Up Nation) e Tulett (Alpecin) gli uomini al comando.

16.11 Si è rifatto sotto Trentin, sono in sette davanti. 30” il distacco del gruppetto inseguitore.

16.09 Terminata la salita. Questi davanti: Hermans, Rochas, Lutsenko, Valverde, Covi, Tulett. Sta rientrando anche Matteo Trentin.

16.07 La caduta ha spezzato il gruppo: rimangono davanti in sei.

16.06 Non è Lorenzo Fortunato bensì Mark Christian il corridore della Eolo-Kometa coinvolto.

16.05 Caduta in salita! Alcuni corridori coinvolti, Fortunato e Velasco tra questi.

16.04 I corridori si studiano, vediamo chi prenderà l’iniziativa. Trentin occupa la seconda posizione in questo frangente.

16.02 Siamo sull’ultima ascesa di giornata! Nessuno per ora prova a partire.

16.00 Ripreso Ruben Fernandez ai piedi della salita di Lissolo.

15.58 30 km all’arrivo, sempre Fernandez davanti ma il gruppo è vicino.

15.56 Corridori in discesa verso le rampe dell’ ultimo GPM di giornata, lo strappo di Lissolo. Fernandez ha 10” di margine.

15.54 Ora è l’Astana Premier-Tech a guidare il gruppo con Samuele Battistella.

15.52 Non riesce a fare una grande differenza Fernandez, la Movistar lo tiene nel mirino.

15.50 Scatta Ruben Fernandez (Cofidis)! Quest’oggi è il braccio destro del capitano Guillaume Martin.

15.48 Sempre la Movistar a tirare, corridori sul tratto più duro della salita.

15.46 Siamo ai piedi del Colle Brianza, può essere lo scenario giusto per tentare l’attacco. 37 km all’arrivo.

15.44 Da rimarcare la prova di Dario Cataldo: negli ultimi 50 km è stato sempre o quasi in testa a fare l’andatura.

15.42 Il gruppo scollina sulla salita di Sirtori e ora procede in discesa verso il Colle Brianza.

15.40 Valverde, Covi, Trentin, Lutsenko, Moscon: sono tutti nelle prime posizioni e si marcano da vicino. Vedremo se qualcuno proverà a scattare in salita.

15.38 Si è assottigliato notevolmente il plotone, ora è composto da 35 unità.

15.35 Inizia l’ultima tornata del circuito di Lissolo. Mancano 40 km all’arrivo.

15.33 Alessandro Covi si fa vedere in testa al gruppo. È lui il favorito per la conquista del Trittico Lombardo dopo il piazzamento d’onore alla Coppa Bernocchi ed il nono posto alla Tre Valli Varesine.

15.30 Ripreso Geschke, tentativo velleitario. A tirare il gruppo in questo momento sempre la Movistar con Einar Rubio.

15.27 Il tedesco della Cofidis Simon Geschke prova a salutare la compagnia sulle rampe del Lissolo.

15.25 GRUPPO COMPATTO. 50 km alla conclusione della Coppa Agostoni.

15.22 40,2 km/h la media dopo tre ore di corsa.

15.20 Meno di 15” il vantaggio di Rota, Fortunato e Champion che stanno per affrontare per la terza volta lo strappo di Lissolo. Il destino della fuga ormai è segnato.

15.18 Marc Soler (dal prossimo anno alla UAE Team Emirates) e Alejandro Valverde sono i maggiori indiziati della formazione spagnola per la vittoria odierna. Sembrano entrambi molto pimpanti.

15.16 Sono rimasti una quarantina i corridori del plotone. La Movistar ha messo la frazione nel mirino e continua a fare l’andatura con un ottimo Dario Cataldo.

15.13 Dario Cataldo (Movistar) sta imponendo al gruppo un ritmo forsennato sulla salita di Colle Brianza. Davanti sono rimasti solamente Rota, Fortunato e Champion, meno di mezzo minuto il loro vantaggio residuo.

15.11 Anche i battistrada hanno smesso di crederci. Gruppo a 35”.

15.09 Ridotte al lumicino ormai le speranze per gli uomini in avanscoperta. Spiace soprattutto per la grande azione solitaria di Lorenzo Rota, che si era riportato da solo sulla fuga.

15.07 Accelerata molto incisiva del gruppo che sulla salita di Sirtori diminuisce il gap: 1’15” il ritardo dai battistrada.

15.04 I corridori iniziano in questo momento il terzo e penultimo giro del circuito di Lissolo. Mancano 67 km all’arrivo.

15.01 Anche la Israel Start-Up Nation si fa vedere nelle posizioni di testa del gruppo.

14.59 Il plotone recupera: 1’47” il distacco dai sette fuggitivi.

14.57 Segnalata una caduta: Simone Petilli, velocista della Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux, è finito a terra.

14.54 Federico Burchio molla la presa e viene raggiunto dal gruppo.

14.52 I corridori stanno per terminare il secondo giro del circuito di Lissolo. 75 km all’arrivo.

14.49 Questi dunque i battistrada: Lorenzo Rota (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux), Thomas Champion (Cofidis, Solutions Crédits), Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa), Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Bevilacqua (Vini Zabù), Floris De Tier (Alpecin-Fenix) e Francesco Carollo (Mg.k Vis VPM). A 30”  Federico Burchio (Work Service Marchiol Vega), gruppo segnalato a 2’05”.

14.46 Lorenzo Rota rientra sulla fuga!

14.43 I fuggitivi stanno affrontando la discesa che li porterà verso la seconda salita di Lissolo.

14.40 Burchio paga già 20” dalla fuga, sta per essere raggiunto da Rota che lo insegue a 15”.

14.38 Rota a meno di un minuto dalla testa. Che azione!

14.36 I battistrada si inerpicano nuovamente sul Colle Brianza, Federico Burchio (Work Service Marchiol Vega) perde le ruote dei compagni di fuga.

14.34 Anche Riccardo Minali (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) abbandona la corsa.

14.31 Un nuovo aggiornamento cronometrico dà Lorenzo Rota in forte rimonta: 1’15” dai fuggitivi, gruppo distante 2’40” dai sette al comando.

14.29 Raggiunta la metà gara: 90 km percorsi, 90 km all’arrivo.

14.27 Gli uomini di testa sono già sulle rampe della salita di Sirtori (1,4km al 6,1%).

14.24 Azione poderosa di Lorenzo Rota che si porta a meno di 2 minuti dai battistrada. Inizia la seconda tornata del circuito di Lissolo.

14.21 La situazione dopo il primo passaggio al GPM di Lissolo (95 km al traguardo): (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) sono i fuggitivi. A 2’30” insegue Lorenzo Rota (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), gruppo leggermente più staccato.

14.18 Scatto di Lorenzo Rota dal gruppo. L’alfiere della Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux continua a dimostrare di essere in palla in questo finale di stagione.

14.16 Si abbassa la media dopo due ore di corsa: 41,3 km/h.

14.14 I fuggitivi approcciano per la prima volta lo strappo di Lissolo (2,5 km all’ 8,7% con punte del 15%).

14.12 Daniel Smarzaro (D’Amico – UM Tools) si è appena ritirato dalla corsa.

14.09 Movistar e Astana Premier-Tech dettano il ritmo in testa al plotone.

14.07 Ora ripida discesa prima del duro strappo di Lissolo, salita conclusiva dell’omonimo circuito (da ripetere quattro volte quest’oggi).

14.04 Il gruppo ha scollinato al GPM di Colle Brianza con un ritardo di 2’41” dai battistrada.

14.01 Siamo vicini al cartello dei meno 100 km all’arrivo.

13.57 Resta invariato il distacco dei fuggitivi dal gruppo.

13.55 Seconda ascesa di giornata: Colle Brianza.

13.52 Superati i primi 70 chilometri di gara.

13.48 Riepiloghiamo il gruppo degli attaccanti: Thomas Champion (Cofidis, Solutions Crédits), Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa), Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Bevilacqua (Vini Zabù), Floris De Tier (Alpecin-Fenix), Federico Burchio (Work Service Marchiol Vega) e Francesco Carollo (Mg.k Vis VPM).

13.44 Il vantaggio dei sette resta di 3′.

13.41 Gruppo diretto verso la prima ascesa di giornata, quella di Sirtori.

13.37 Prosegue la fuga dei sette, il gruppo a gestire.

13.33 Passati i primi 60 chilometri di gara, siamo nel circuito.

13.31 Curiosità nel vedere all’attacco Lorenzo Fortunato, uno dei corridori più promettenti in chiave salite per l’Italia.

13.28 Il gruppo ha superato Carate Brianza.

13.25 Ritardo del gruppo di 3′.

13.22 A guidare l’inseguimento Movistar Team e Astana Premier Tech.

13.18 La media dopo la prima ora è molto alta: 46,200 Km/h.

13.15 I fuggitivi sono: Thomas Champion (Cofidis, Solutions Crédits), Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa), Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Bevilacqua (Vini Zabù), Floris De Tier (Alpecin-Fenix), Federico Burchio (Work Service Marchiol Vega) e Francesco Carollo (Mg.k Vis VPM).

13.11 Aumenta il distacco del plotone: 2’40”.

13.07 La fuga ha preso il largo: gruppo ad oltre 2′ di ritardo.

13.04 Corridori che stanno arrivando a Lissone, a breve inizierà il circuito.

13.01 Al loro inseguimento si portano altri quattro corridori, si sta formando la fuga di giornata.

12.58 Ora si muovono in tre: Thomas Champion (Cofidis, Solutions Crédits), Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa) e Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè).

12.53 Percorsi circa 30 chilometri di gara.

12.48 Proseguono gli attacchi.

12.45 Prima parte di gara completamente pianeggiante, poi, dopo una cinquantina di chilometri, si entra nel circuito di Lissolo, da ripetere quattro volte.

12.41 Percorsi 20 chilometri di gara.

12.38 Ancora scatti, ma non va via la fuga.

12.33 Gruppo che procede compatto, ma ad alte velocità.

12.28 Prova a muoversi Zandri (Work Service Marchiol).

12.23 Non va via la fuga, ma il gruppo prosegue molto allungato.

12.20 Partenza, come di consueto, ad altissime velocità.

12.18 Al via 112 atleti.

12.16 PARTITA LA COPPA AGOSTONI!

12.13 A dare il via alla gara il Presidente delle Federciclismo Cordiano Dagnoni.

12.10 Corridori partiti per un breve tratto di trasferimento.

12.07 Ancora immagini dal via:

12.06 Le squadre al villaggio di partenza:

12.04 Dopo una Parigi-Roubaix spettacolare l’uomo più atteso è Gianni Moscon, che oggi vestirà la maglia della Nazionale italiana.

12.01 Lista di partenza di gran qualità: presenti ben sei squadre World Tour ad animare questa corsa.

11.58 Corridori che sono nella zona di partenza, alle 12.15 il via ufficiale.

11.55 Buongiorno e benvenuti alla Diretta Live della 75ma edizione della Coppa Agostoni – Giro delle Brianze, ultima tappa del Trittico Lombardo, tra le gare conclusive del calendario tricolore.

Buongiorno e benvenuti alla Diretta Live della 75ma edizione della Coppa Agostoni – Giro delle Brianze, ultima tappa del Trittico Lombardo, tra le gare conclusive del calendario tricolore.

Percorso che, dopo l’assenza dell’anno scorso causa Covid, torna quello tradizionale: 180 chilometri con partenza ed arrivo in quel di Lissone. Fondamentale il circuito di Lissolo, lungo 24 chilometri e da percorrere quattro volte: ci saranno le ascese di Sirtori, Colle Brianza e Lissolo a farla da padrone. Dall’ultimo scollinamento al traguardo circa 30 chilometri tra pianura e discesa per organizzare un possibile inseguimento.

Sarà sfida tra attaccanti e velocisti resistenti, dunque. Come detto non mancano le stelle. Ci proverà sicuramente Matteo Trentin (UAE Emirates), un po’ deluso da un finale di stagione non eccezionale. Compagine emiratina che può vantare anche su uno scatenato Alessandro Covi e sul campione uscente Alexandr Riabushenko. Nomi da seguire anche quelli di Gianni Moscon, che veste la maglia azzurra della Nazionale, Alexey Lutsenko (Astana Premier Tech) ed ovviamente il veterano Alejandro Valverde (Movistar).

Appuntamento alle 12.00 per non perdervi davvero nulla con la nostra diretta. Buon divertimento!

Foto: Pier Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Ciclismo, Marion Rousse sarà la direttrice della storica edizione del Tour de France femminile 2022

Ciclismo, Filippo Ganna pianifica il tentativo di record dell’ora per il 2022