Atletica, 7 italiani in Diamond League a Parigi! Desalu ci riprova, Battocletti carica, ritornano Vallortigara e Bocchi

Sabato 28 agosto andrà in scena la tappa di Diamond League a Parigi. Il massimo circuito itinerante internazionale di atletica leggera sbarcherà nella capitale francese per l’ultimo appuntamento prima delle due finali di Bruxelles e Zurigo. In terra transalpina vedremo all’opera ben sette italiani, pronti a ritagliarsi il loro spazio in uno degli ultimi eventi di questa intensa stagione. Questi i numeri secondo le startlist della vigilia, possibili eventuali forfait dell’ultimo minuto.

Eseosa Desalu farà la sua seconda uscita da Campione Olimpico della 4×100 e si cimenterà ancora una volta sui 200 metri, proprio come fatto ieri a Losanna, sempre in Diamond League. Il velocista ha sofferto la scomoda prima corsia in terra elvetica, fermandosi in settima posizione col tempo di 20.56: l’obiettivo sarà quello di migliorarsi e di provare ad avvicinare lo stagionale di 20.29, consapevole che dopo il trionfo a cinque cerchi si è fatta fatica per ritrovare la forma. Il lombardo ritroverà gli statunitensi Kenny Bednarek (argento olimpico, ieri vincitore in 19.65 grazie a un vento favorevole di 3,2 m/s) e Fred Kerley, senza dimenticarsi del canadese Aaron Brown, dell’altro americano Josephus Lyles e del botswano Isaac Makwala.

Elena Vallortigara, reduce dal successo nel Meeting di Berna con 1.93, si rimette in gioco nel salto in alto e proverà a esibirsi sui livelli del suo stagionale (1.96) in un contesto altamente competitivo in cui figurano tutte le medagliate dei Giochi: la russa Mariya Lasitskene, l’australiana Nicola McDermott, l’ucraina Yaroslava Mahuchikh. Tobia Bocchi ha a disposizione una nuova grande vetrina internazionale, dopo aver mancato per un soffio la finale del salto triplo alle Olimpiadi. L’azzurro, quest’anno capace di saltare 17.14 metri, incrocerà grandi talenti come il burundiano Hugues Fabrice Zango (bronzo olimpico, 17.82 di stagionale outdoor ma primatista mondiale indoor con 18.07), lo statunitense Chris Benard, il francese Benjamin Compaoré.

Nadia Battocletti sarà particolarmente motivata sui 3000 metri. Dopo il settimo posto sui 5000 metri a Tokyo, la 21enne ha siglato il record italiano under 23 sui 2000 metri a Cles (5:37.60) e vuole ben figurare in un contesto di rilievo con la turca Yasemin Can, le keniane Beatrice Chebet e Margaret Kipkemboi, la tedesca Konstanze Klosterhalfen, la burundiana Francine Niyonsaba, le etiopi Ejgayehu Taye e Fantu Worku.

Ahmed Abdelwahed, Ala Zoghlami e Osama Zoghlami sono inseriti nella startlist dei 3000 siepi dopo le buone prestazioni offerte nel Sol Levante e incroceranno ancora una volta il marocchino Soufiane El Bakkali e il keniano Benjamin Kigen, rispettivamente oro e bronzo sui 3000 siepi.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Brussels Classic 2021, Alvaro Hodeg e Fernando Gaviria sfidano Tim Merlier tra le strade della capitale belga

F1, GP Belgio 2021. Valtteri Bottas svetta nella FP1. 4° Charles Leclerc, 5° Carlos Sainz. Lewis Hamilton nelle retrovie!