Softball, Olimpiadi Tokyo: Italia, con il Messico è partita decisiva

L’Italia si gioca tutto nel proprio destino alle Olimpiadi di Tokyo. E lo fa contro il Messico, la stessa squadra che eliminò le azzurre dai Mondiali del 2018. Dentro o fuori allora, in senso letterale, dentro o fuori anche stavolta, in senso più metaforico, ma comunque presente. A Yokohama, domani alle ore 13:00, si consumerà il destino azzurro. Soprattutto, sarà necessaria una cosa che è mancata alla squadra di Federico Pizzolini fino a questo momento.

In 21 inning, infatti, l’Italia non è ancora riuscita a mettere a segno alcun punto. E se con gli Stati Uniti si è registrata un’unica valida, paradossalmente è andata meglio e peggio con l’Australia e con il Giappone. Meglio perché le azzurre hanno saputo forzare l’occupazione della terza base in diverse occasioni, peggio perché è poi mancato quel momento fondamentale, quel giro di mazza, quel pizzico di fortuna, che avrebbe potuto in tutti i casi portare dalla parte delle azzurre le partite in questione.

Il paradosso è che, nel torneo in cui si fa una fatica in attacco che non ci si aspettava all’inizio, si sta mettendo insieme una difesa di ottimo livello, tant’è che gli Stati Uniti di RBI ne hanno portati a casa due, l’Australia uno, e il Giappone cinque che però restano spalmati su due fuoricampo (più un terzo evitato da Laura Vigna con un balzo che ha rischiato davvero di metterla fuori combattimento). E sono proprio le mazze a dover girare per forza di cose in quello che diventa l’appuntamento decisivo per la prosecuzione di un torneo olimpico partito con la speranza di potersela giocare nella lotta per almeno il quarto posto.

Dopo aver visto oggi all’opera Alexia Lacatena e Ilaria Cacciamani, quest’ultima all’esordio, si conferma come tutte le nostre pitcher stiano giocando a un validissimo livello, comprendendo in questo discorso anche il totem che di nome fa Greta Cecchetti. Fu lei a duellare con Dallas Escobedo tre anni fa, e non è escluso che tale battaglia al lancio possa ripetersi anche nel pomeriggio di domani.

Il Messico, fino a questo momento, ha sempre perso, ma non è mai stato troppo lontano: ha subito i risultati di 0-4 dal Canada, 2-3 dal Giappone (e una clamorosa vittoria che poteva arrivare), 0-2 dagli Stati Uniti. Oltre a Escobedo, può vantare un’altra lanciatrice di assoluto livello in queste Olimpiadi, che è Danielle O’Toole. Valide anche le opzioni d’attacco, con Anissa Urtez nel ruolo di maggiormente pericolosa per quanto fatto vedere all’interno del torneo.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Ginnastica, Olimpiadi Tokyo: stanotte le qualifiche. La formazione dell’Italia: scelti i quartetti, gara alle 03.00

VIDEO Olimpiadi Tokyo, gli highlights di oggi (25 luglio): l’Italia vince 2 medaglie