Giro d’Italia 2021, Vincenzo Nibali va in fuga! Lo Squalo si muove sulla Crosetta insieme a Formolo

Vincenzo Nibali era stato molto chiaro: “La parola ritiro non mi piace per niente. Onorerò il Giro d’Italia fino alla fine“. Parole che erano arrivate ieri a seguito della max-caduta in cui era rimasto coinvolto anche il corridore siciliano, alle prese con dei dolori fastidiosi al costato. Era stata ventilata l’ipotesi che lo Squalo potesse abbandonare la Corsa Rosa ed è per questo che il classe 1984 ci ha tenuto a ribadire la ferma intenzione di arrivare fino a Milano.

Oggi la tappa regina del Giro d’Italia 2021, da Sacile a Cortina d’Ampezzo, è stata letteralmente mutilata. Niente più Fedaia e Pordoi, solo La Crosetta e Passo Pordoi, appena 158 invece che 212 km. Il tutto dopo l’accordo raggiunto tra RCS, UCI ed Associazione dei corridori per evitare i rischi legati al maltempo e in, particolare, all’ipotesi che possa formarsi uno strato di ghiaccio lungo le discese.

Proprio sulla Crosetta, GPM di prima categoria con i suoi 11,6 km al 7,1% di pendenza media, si è formata sotto una pioggia battente ed incessante la fuga di giornata. I più attivi tra gli attaccanti sono stati Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo) ed il portoghese Joao Almeida (Deceuninck-Quick Step). Si è formato un gruppo folto, nel quale si è inserito anche Vincenzo Nibali! Con il 36enne sono presenti anche Geoffrey Bouchard (AG2R Citroen), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix), Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Jan Tratnik (Bahrain-Victorious), Matteo Fabbro, Felix Großschartner (Bora-hansgrohe), Joao Almeida (Deceuninck-QuickStep), Daniel Martin (Israel Start-Up Nation), Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa), Jan Hirt (Intermarché-Wanty-Gobert), Koen Bouwman (Jumbo-Visma), Harm Vanhoucke (Lotto Soudal), Antonio Pedrero, Einer Rubio, Davide Villella (Movistar), Tanel Kangert (Team BikeExchange), Nicolas Roche (Team DSM), Gianluca Brambilla, Amanuel Ghebreigzabhier (Trek-Segafredo), Davide Formolo, Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Giovanni Visconti e Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizanè).

Nel plotoncino figurano corridori molto interessanti. Quello meglio posizionato in classifica generale è l’irlandese Daniel Martin, 12° a 7’50”. Sono ben piazzati anche Joao Almeida, 13° a 8’32”, e Davide Formolo, 14° 9’52”. Nibali invece è 17° a 14’25”. Il gruppo maglia rosa, per il momento, lascia fare: il vantaggio degli attaccanti è di 3 minuti. Al GPM della Crosetta è transitato per primo il francese Bouchard, seguito da Nibali e Fortunato. Ora un lungo tratto in falsopiano che condurrà al temibile Passo Giau, 9,9 km al 9.3% di pendenza media.

Proprio ieri Luca Guercilena, ds della Trek-Segafredo, aveva confermato che Nibali sarebbe andato a caccia di un successo di tappa durante l’ultima settimana della Corsa Rosa: “Credo che il suo distacco in classifica farà sì che avrà maggiore libertà. Domani (oggi, ndr) o nel fine settimana potrà provarci“.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Calcio femminile, Coppa Italia 2021: la finale Milan-Roma sarà aperta al pubblico

Basket, Final Four Eurolega: Olimpia Milano underdog, ma Messina ha le chiavi per tentare la sorpresa