Judo, Europei 2021: Nicholas Mungai e Giorgia Stangherlin si fermano agli ottavi di finale

Finisce agli ottavi di finale il cammino odierno di Nicholas Mungai e Giorgia Stangherlin, unici italiani impegnati sui tatami dell’Altice Arena di Lisbona in occasione della terza e ultima giornata dei Campionati Europei Senior 2021 di judo, evento valevole per la qualificazione olimpica ai Giochi di Tokyo. Entrambi i nostri portacolori non sono riusciti a battere la testa di serie della rispettiva Pool, perdendo di fatto la possibilità di accedere perlomeno ai ripescaggi.

Peccato nei 90 kg per Nicholas Mungai, autore di un ottimo combattimento d’esordio contro il serbo Bosko Borenovic (ippon a 1’12” dalla fine dei 4′ regolamentari) prima di fermarsi agli ottavi a cospetto del fortissimo ungherese Krisztian Toth. Il 27enne toscano ha tenuto testa al n.3 del ranking mondiale fino al Golden Score, pagando dazio per ippon dopo 1’17” supplementari su una bellissima proiezione del magiaro. Mungai, con questo risultato, non migliora la propria posizione in classifica mondiale, ma resiste per un soffio in zona qualificazione diretta per Tokyo quando mancano due gare prima del torneo olimpico.

Bilancio di una vittoria e una sconfitta a Lisbona per Giorgia Stangherlin, che ha debuttato con un successo in extremis al primo turno sulla tedesca Teresa Zenker. La 25enne veneta, in svantaggio di un waza-ari, è stata in grado di mettere sotto pressione l’avversaria provocandone la terza e decisiva sanzione per passività ad appena 2″ dallo scadere dei regolamentari, aggiudicandosi così l’incontro per hansoku make. Agli ottavi l’azzurra è poi andata abbastanza vicina all’impresa contro l’olandese Marhinde Verkerk (n.6 del seeding), trovandosi avanti di due shido prima di pagare dazio fisicamente e consentendo alla rivale di vincere per squalifica (tre sanzioni per falsi attacchi e passività) dopo 1’18” di Golden Score.

Foto: IJF

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ginnastica, Giorgia Villa: Europei da Fata, caccia a un colpaccio di specialità. Tra trave e staggi…

Tennis, operazione al ginocchio sinistro per Kyle Edmund: si teme uno stop di diversi mesi