LIVE Sci di fondo, Staffetta donne Mondiali in DIRETTA: Norvegia oro senza storia, Russia seconda. Bronzo alla Finlandia, crollo Svezia

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA STAFFETTA FEMMINILE

14:16 Si conclude qui la nostra DIRETTA LIVE. Un saluto a tutti i lettori di OA Sport e buon proseguimento di giornata!

14:15 Questo il podio
1 Norvegia 53’43″2
2 Federazione sciistica russa +26″6
3 Finlandia 46″2

14:14 5’30” di ritardo per il Giappone, decimo.

14:13 Si aspetta solo l’arrivo del Giappone.

14:13 Finisce a 3’42″1 il Canada. Lituania, Estonia, Kazakistan, Ucraina e Polonia hanno subito il doppiaggio.

14:12 Svizzera settima a 2’49″2, poi la Repubblica Ceca a 3’04″3.

14:11 Arriva Frida Karlsson, sesto posto con grandissima delusione per la Svezia, due minuti esatti il ritardo.

14:10 Ed è Finlandia terza! 46″2 di ritardo, ottimo sprint di Parmakoski che batte Diggins per otto decimi. Germania quinta, Carl arriva a 1’06″4.

14:10 Arriva Nepryaeva, Russia argento a 26″6 mentre arrivano allo sprint Parmakoski e Diggins!

14:09 ORO NOREVEGIA IN 53’43″2

14:09 Ultimi metri intanto per Fossesholm, oramai sulla salita, mentre dietro ci prova stavolta Parmakoski a superare Diggins per cercare di staccarla.

14:08 Diggins le sta provando tutte per staccare Parmakoski, sarà l’ultima salita prima dello stadio quella decisiva per lei per tentare l’affondo prima dello sprint.

14:07 Diggins e Parmakoski prendono l’iniziativa e staccano Carl sulla salita! Sarà dunque USA-Finlandia la lotta per il bronzo.

14:06 Rallenta un po’ Fossesholm, ma 23″6 di vantaggio a 1.1 km dalla fine sono distacco più che ragionevole.

14:05 Recupero della Svezia in queste due frazioni, la terza con Andersson e la quarta con Karlsson. Il sesto posto è però lontano dal gruppo delle terze, a oltre 50 secondi.

14:04 Diggins e Parmakoski con pochi metri di vantaggio su Carl al passaggio, 1’09″8 il loro ritardo. Ma sarà l’ultima coppia di salite a rendersi decisiva.

14:03 26″6 al km 17.5 tra Fossesholm e Nepryaeva.

14:02 Superati i tre quarti d’ora di gara, aumenta ancora il vantaggio di Fossesholm su Nepryaeva, oro e argento sembrano ormai prenotati a meno di eventi imprevedibili.

14:00 Diggins si porta davanti nel terzetto a 1’07″4 da Fossesholm, poi Parmakoski e Carl direttamente alle sue spalle.

13:59 Supera i 20 secondi il vantaggio di Fossesholm su Nepryaeva al passaggio dei 16.4 km.

13:57 Qualche secondo di vantaggio per Fink nel cambio con Carl per la Germania, 1’08″2 il ritardo. Pochissimo dietro Parmakoski e Diggins.

13:56 40’44″7 al momento del cambio per la Norvegia, il vantaggio è di 19″8 sulla Russia. Importante, ma forse non decisivo. Resta da vedere come riuscirà a districarsi Nepryaeva.

13:55 Va molto forte Johaug, nel tentativo di consegnare un vantaggio gestibile a Fossesholm nei confronti di Nepryaeva, ultima frazionista russa.

13:54 Aggancio avvenuto: Brennan e Fink si ritrovano Roponen alle calcagna! Ed è da ammirare la voglia di quest’ultima, che a 42 anni cerca di dare a Krista Parmakoski un duello con Jessie Diggins (entrambe sono favorite rispetto a Victoria Carl in ultima frazione).

13:53 E mentre Roponen sta andando a prendere la coppia in terza posizione, Johaug raddoppia il proprio vantaggio: 14″7 su Sorina.

13:52 Ebba Andersson prova a limitare i danni, ma il crollo prima di Sundling e poi, soprattutto, di Kalla è difficile da recuperare. 1’53” il ritardo della Svezia al km 12.5, un minuto e poco più dal podio. Impresa molto complessa.

13:50 Passaggio al km 12.5 con Sorina che perde 8″4 da Johaug, non forza troppo il ritmo. Dietro il duello è ormai chiaro tra USA e Germania, con Brennan e Fink entrambe a 46″ dalla leader; quinta Roponen, a 42 anni, a 55 secondi.

13:47 Johaug prende sempre più metri, mentre Brennan prova a sua volta a salutare la compagnia per andare a prendersi il bronzo, con Pia Fink a reggere le sorti della Germania poco lontano. Più staccate tutte le altre.

13:46 Sorina riprende per qualche momento Johaug, che però in salita ha un altro passo. In ogni caso la russa sta provando a tenere il passo, sebbene sia tutto meno che facile.

13:44 Johaug passa con 2″6 su Sorina, in quello che è l’inizio della parte a tecnica libera. Germania, USA e Svizzera hanno leggermente staccato la Finlandia, si trovano a 27 secondi abbondanti.

13:43 Scappa via Heidi Weng! Stupak non tiene il ritmo, e a questo punto la Norvegia, vista anche la presenza di Johaug, può involarsi verso l’oro.

13:42 Weng e Stupak ancora insieme dopo il km 8.9 e a quasi mezz’ora di gara, con Hennig, Bjornsen, Matintalo e Faehndrich che sono orar imaste inseguitrici a poco più di 20 secondi.

13:40 Novakova ripresa dal gruppo con Brennan e compagnia, Svezia che è ormai veramente indietro. E la questione dei materiali potrebbe non essere secondaria…

13:36 E nella salita Weng e Stupak decidono che è ora di andarsene, non ce la fa Novakova a tenere il passo: ecco il duello che si trascinerà almeno fino alla comparsa di Johaug.

13:34 Al km 6.4 il trio di testa viaggia con un vantaggio di 14 secondi sul secondo gruppo, che nel frattempo è diventato unitario. Kalla paga oltre 15 secondi da questo drappello.

13:33 Perde altro terreno Charlotte Kalla rispetto al gruppo del sesto posto, situazione davvero difficilissima per una Svezia che finora è grande delusa di oggi.

13:32 Il trio di testa prosegue ora senza particolari problemi. Heidi Weng, Novakova e Stupak a comporlo.

13:29 Ecco il primo cambio, Repubblica Ceca, Norvegia e Russia davanti in 14’01″8. Poi Canada e Finlandia a 6″4, Svezia, Germania, USA e Svizzera a 12″5.

13:28 E stavolta ci prova decisamente Weng, Razymova e Kirpichenko le restano attaccate.

13:27 Sei secondi di ritardo per Sundling nei confronti del quintetto di testa guidato a ora da Tiril Udnes Weng. Tra poco il primo cambio.

13:26 Attenzione, momento critico: difficoltà per Jonna Sundling e primo potenziale colpo di scena!

13:24 Qualche problema per Swirbul a tenere il ritmo, ed era proprio questo il potenziale anello debole della staffetta USA.

13:22 Sundling, Kirpichenko e Swirbul passano davanti al km 2.5, sono in nove ad essere nel gruppo di testa, quelle dei nove quartetti con più tradizione recente.

13:20 Si porta in zona di testa Laura Gimmler per la Germania.

13:17 Sundling davanti, al momento, ma ovviamente nessuna forza in questo inizio.

13:15 Ed ecco il via!

13:13 Tutte le concorrenti della prima frazione sono schierate alla partenza.

13:10 Ancora una giornata di sole a Oberstdorf, quel sole che ha fatto soffrire e sta facendo tuttora soffrire la neve, grande protagonista in negativo in questi Mondiali.

13:05 Dieci minuti all’inizio della staffetta.

13:00 Queste le prime frazioni importanti: Svezia con Jonna Sundling, Norvegia con Tiril Udnes Weng, Germania con Laura Gimmler, Russia con Yana Kirpichenko, Stati Uniti con Hailey Swirbul, Finlandia con Jasmi Joensuu, Svizzera con Laurien Van der Graaff, Repubblica Ceca con Katerina Razymova.

12:55 Ricordiamo la struttura di questa staffetta: le prime due frazioni a tecnica classica, le seconde due a tecnica libera. E molto probabilmente sarà la terza a dire molto dell’esito finale, vista anche la scelta della Norvegia di piazzarvi Therese Johaug, lasciando il finale a Helene Marie Fossesholm.

12:50 Si ritorna in scena in terra tedesca, nella competizione che la Norvegia ha vinto quattro volte in successione prima del ribaltone svedese di Seefeld.

12:45 Buona giornata a tutti. Benvenuti a questa DIRETTA LIVE che riguarda la staffetta 4×5 femminile, quartultimo appuntamento in quel di Oberstdorf.

La presentazione

Buongiorno a tutti, e benvenuti alla DIRETTA LIVE della staffetta 4×5 femminile valida per i Mondiali di sci di fondo 2021 in corso di svolgimento a Oberstdorf, Germania.

Svezia contro Norvegia: questo il grande tema di una staffetta che vede sì Therese Johaug nel ruolo di potenziale grande protagonista, ma in terza frazione, con Fossesholm inserita in ultima. Restano dunque consistenti le speranze di Ebba Andersson e Frida Karlsson in tecnica libera, mentre in classico Charlotte Kalla e Jonna Sundling se la vedranno con le due Weng, Tiril Udnes e Heidi.

Com’è noto, l’Italia non è presente a causa del ritiro di tutti gli atleti causato dalle positività al Covid-19 di parte dello staff azzurro. Per primi ad andare via sono stati i saltatori con gli sci, seguiti poi contemporaneamente da combinatisti e fondisti. Da 16, dunque, le partecipanti passano a 15.

Attenzione anche a Stati Uniti e Russia, benché ci siano delle chiare debolezze nei due rispettivi casi. In casa USA è la prima frazione di Swirbul a poter creare qualche problema, mentre la Russia, sempre nello stesso slot, ha Kirpichenko. La Svizzera punta invece tutto su Van der Graaff e Faehndrich in classico, mentre un quartetto dal buon equilibrio può rendere la Repubblica Ceca in grado di fare qualche sorpresa.

La gara partirà alle ore 13:15. Buon divertimento con la DIRETTA LIVE di OA Sport!

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci di fondo, la Norvegia domina anche la staffetta 4×5 km femminile dei Mondiali 2021

Sci alpino, Giovanni Franzoni: “La strada intrapresa è quella giusta”