LIVE Sci alpino, Gigante Jasna in DIRETTA: Marta Bassino vince la Coppa di gigante. “Emozione grande”

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA GARA

LA CLASSIFICA DI COPPA DEL MONDO DI GIGANTE: MARTA BASSINO VINCE CON UNA GARA D’ANTICIPO!

MARTA BASSINO IN LACRIME: “CHE EMOZIONE, UNA STAGIONE TRIONFALE!”

QUANTI SOLDI HA GUADAGNATO MARTA BASSINO?

VIDEO: IL QUARTO POSTO ODIERNO DI MARTA BASSINO

LA CLASSIFICA GENERALE DI COPPA DEL MONDO: VLHOVA A -36 DA GUT-BEHRAMI!

13.34 Si chiude qui, dunque, il fine settimana di Jasna. Si tornerà in azione ad Are per due slalom che, vista la classifica, potrebbero davvero provocare la fuga di Petra Vlhova. Vi ringraziamo per la cortese attenzione, buon proseguimento di giornata.

13.33 CLASSIFICA GIGANTE JASNA

1 Petra Vlhova Svk 2:16.66
2 Alice Robinson Nze a 16 centesimi
3 Mikaela Shiffrin USA a 37
4 Marta Bassino Ita a 96
5 Ramona Siebenhofer Aut a 1.34
6 Federica Brignone Ita a 1.43
7 Katharina Liensberger Aut a 1.52
8 Michelle Gisin Svi a 1.68
9 Lara Gut Svi a 1.69
10 Tessa Worley Fra a 1.75

24 Elena Curtoni Ita a 4.21
26 Laura Pirovano Ita a 4.99

13.31 La Coppa di gigante va a Marta Bassino con 510 punti contro i 362 di Tessa Worley ed i 344 di Michelle Gisin!

13.30 Petra Vlhova, quindi, vince il gigante di Jasna e dà una bella risposta a livello di classifica generale. La padrona di casa si porta a 1220 punti contro i 1256 di Lara Gut.

13.28 Mikaela Shiffrin parte con 16 centesimi su Vlhova, al primo intermedio si presenta con 11, quindi al secondo finisce dietro di 21 dopo un errore di linea. Sul muro perde ancora e conclude terza a 37!! VINCE VLHOVA SU ROBINSON E SHIFFRIN

13.26 Gara sospesa, si sta sistemando il tracciato

13.24 Petra Vlhova scatta ma perde metà vantaggio in vetta. Lascia ancora tanto nel muro, ma riesce a farcela! Prima per 16 centesimi su Robinson, ma che fatica! Ora Shiffrin per la vittoria!

13.22 Ora tocca a Petra Vlhova che ha 82 centesimi su Robinson che è già sul podio. Bassino è seconda e non vede l’ora di festeggiare la Coppa di gigante.

13.20 La polacca Maryna Gasienica-Daniel parte con mezzo secondo su Robinson, e lo lascia quasi tutto in avvio. La potenza della neozelandese fa la differenza in alto e Gasienica finisce dietro. Nel muro perde tanto e non si riprende. Chiude con una caduta davvero improvvida! Mancavano 4 porte! La pressione si è fatta sentire…

13.19 Marta Bassino festeggia la Coppa al parterre. Lacrime di gioia per la nostra campionessa! Dopo Compagnoni, Karbon e Brignone 2020 arriva un’altra Coppa di gigante!

13.18 Nina O’Brien parte a tutta nella seconda manche ma esce dopo pochissime prove. Si inclina troppo e brucia il sogno di puntare al podio. Ora la polacca Gasienica-Daniel, terza a metà gara.

13.16 Marta Bassino non ha voluto correre rischi e ora la Coppa di gigante è sua! Parte intanto Nina O’Brien

13.15 Marta Bassino ha 14 centesimi su Robinson e sa che il pendio è poco ripido e tecnico. Al primo intermedio è già dietro di 39 centesimi, quindi al secondo di 49. Nel muro prova a esaltarsi ma perde tantissimo e finisce a 80 centesimi. Seconda. La Coppa è in mano!

13.13 Federica Brignone, sesta dopo la prima manche, parte con soli 7 centesimi su Robinson e la consapevolezza di dover spingere alla grande. L’avvio la vede perdere ben 3 decimi in vetta, quindi è dietro di 55 al secondo intermedio. Dopo la parte favorevole alla neozelandese cerca di sfruttare il muro ma non va. Chiude terza a 1.27. Peccato. Ora Marta Bassino!

13.11 Alice Robinson, settima dopo la prima metà di gara, parte con la bellezza di 7 decimi di vantaggio. La neozelandese si presenta al primo intermedio con 91 centesimi, mettendo in mostra potenza e velocità. Prosegue bene e si porta a 96, quindi sul muro fa filare gli sci alla grande: 1.23! Arriva al traguardo in vetta con ben 1.18 su Siebenhofer! Attenzione a Robinson!!!! Ora Brignone!

13.10 Tessa Worley parte con 36 centesimi su Siebenhofer e li dimezza già nel primo tratto. Prima del muro finisce dietro di 11 centesimi, quindi 28 senza risultare efficace. Conclude solamente quinta a 41 centesimi dietro anche a Lara Gut! Buonissima notizia per Marta Bassino!

13.08 Mancano le ultime 8 atlete, incominciando da Tessa Worley. Un momento importante per la Coppa di specialità. Riproponiamo la classifica.

1 Marta Bassino Italia  460
2 Tessa Worley Francia 336
3 Michelle Gisin Svizzera  312
4 Federica Brignone Italia  282
5 Mikaela Shiffrin Stati Uniti  280

13.06 La svizzera Wendy Holdener chiude una seconda manche davvero pessima e si ferma in decima posizione a 1.43. Davvero disastrosa l’elvetica.

13.04 Katharina Liensberger, decima dopo la prima manche, parte con 17 centesimi su Siebenhofer, li perde tutti subito in vetta. Nel tratto centrale tiene bene ma nel finale non riesce il sorpasso e finisce seconda a 18 centesimi dalla connazionale. Lara Gut scende in quarta posizione.

13.02 Michelle Gisin, 11a dopo la prima manche, parte e si trova subito indietro di 25 centesimi. Nel tratto centrale perde un altro decimo, quindi rimonta parecchio nel muro. Battaglia sul filo di lana che perde, dato che crolla in seconda posizione a 34 centesimi.

13.00 La norvegese Ragnhild Mowinckel lascia subito il centesimo di vantaggio su Siebenhofer e non riesce a risalire la china. Chiude terza a 62 centesimi, alle spalle anche di Lara Gut.

12.58 Ramona Siebenhofer, 13a dopo la prima manche, parte con un decimo su Lara Gut, ma va a 55 a metà gara. Continua a spingere e chiude in vetta con 35 centesimi su Lara Gut.

12.57 Lara Gut-Behrami parte e guadagna 8 centesimi in vetta. Ci sta mettendo grande voglia ma non è troppo efficace. Cresce il suo margine a 22, ma non appare dominante. Perde qualcosa nel muro, quindi arriva al traguardo in prima posizione con 63 centesimi. Una prova tutto sommato buona, ma per rimontare davvero doveva fare di più

12.55 La slovena Tina Robnik non riesce a sopravanzare la connazionale e si ferma al secondo posto a soli 14 centesimi da Bucik. Ed ora Lara Gut! Un momento decisivo della gara!

12.53 Siamo arrivati a metà seconda manche. Comanda Ana Bucik davanti a Wild e Slokar. 11a Curtoni a 1.89, 13a Pirovano a 2.67.

12.52 La slovena Ana Bucik parte con 20 centesimi su Wild e arriva con 16 a metà percorso. Nel muro finale va addirittura ad aumentare e conclude al comando con 20 centesimi su Wild. 2:18.98 totale per lei.

12.50 La statunitense Paula Moltzan, 17a dopo la prima manche, conferma i suoi 14 centesimi di vantaggio fino a metà prova. Nel muro perde quasi 4 decimi, e non va oltre la quinta posizione a 47 centesimi.

12.49 La svizzera Simone Wild scende sui tempi di Slokar, si conferma anche nel tratto più complicato e si porta in vetta con 24 centesimi sulla slovena. 1:08.76 di manche, 2:19.18 totale.

12.48 La svedese Sara Hector, 19a dopo la prima manche, partiva con 35 centesimi su Slokar. Si difende con i denti fino al muro, quindi cede nel finale e si accomoda in quarta posizione a 27 centesimi.

12.46 La slovena Andreja Slokar scende alla grande e tiene bene anche sul muro. Vola al comando con 19 centesimi su Frasse-Sombet! 1:08.64 nella seconda manche, 2:19.42 totale.

12.44 Elena Curtoni, 21a dopo la prima manche, partiva con 20 centesimi su Frasse-Sombet, ma li perde tutti subito. Arriva al secondo intervento con mezzo secondo, quindi crolla fino alla sesta posizione a 1.26. Non una grande manche

12.43 La canadese Valerie Grenier esce di scena a metà discesa con una scivolata improvvida. Rimane in vetta Frasse-Sombet su Brunner. Ora la nostra Elena Curtoni!

12.41 L’austriaca Stephanie Brunner è ottima fino a tre quarti di discesa, quindi deve cedere per un solo centesimo su Frasse-Sombet.

12.40 La francese Coralie Frasse-Sombet aumenta progressivamente il suo vantaggio su Hurt e, dai 27 iniziali, conclude in vetta con addirittura 1.13 dalla svizzera. 1:08.59, grande manche!

12.39 La svizzera Melanie Meillard dopo un buon avvio crolla nel finale e si ferma in quarta posizione a 65 centesimi. Rimane in vetta Vanessa Kasper.

12.37 La svizzera Vanessa Kasper sale in vetta con 8 centesimi su Hurt che mantiene il miglior tempo di manche. Pirovano quarta.

12.35 La canadese Cassidy Gray chiude solamente quarta a 1.15.

12.34 Laura Pirovano partiva con 28 centesimi su Hurt, ma li perde tutti già nel primo intermedio. L’azzurra lascia ancora qualcosa nel muro, quindi chiude in crescendo ma non basta. Grave errore nel finale e terzo posto a 83 centesimi.

12.33 La statunitense AJ Hurt chiude al comando con 3 centesimi su Norbye. Ed ora tocca a Laura Pirovano!

12.32 Kajsa Norbye ci fa vedere la tracciatura. Disegno simile a quello della prima manche, ma con meno velocità. La norvegese chiude in 1:09.09 e 2:20.85 totale. Ora l’american Hurt.

12.30 SCATTA LA SECONDA MANCHE DEL GIGANTE DI JASNA! La norvegese Kajsa Norbye è sul tracciato!

12.28 Manca pochissimo al via. La seconda manche è tracciata dal norvegese Janne Haarala. La temperatura rimane sui -3° per cui la neve è ancora ghiacciata.

12.26 Si sono qualificate anche Elena Curtoni e Laura Pirovano, mentre Roberta Melesi è uscita dopo aver fatto segnare il nono tempo nel primo settore. Davvero peccato.

12.23 Sesta posizione per Federica Brignone, autrice di una buona prima manche. La valdostana punta al podio e non è affatto lontana dall’obiettivo

12.20 Quinta posizione per la nostra Marta Bassino. La piemontese sogna di recuperare ancora qualche gradino per blindare la Coppa di specialità, confidando di tenersi alle spalle Tessa Worley

12.17 Terzo e quarto posto per le due sorprese di oggi. A 44 centesimi al polacca Maryna Gasienica-Daniel e subito in scia la statunitense Nina O’Brien, che dovranno confermarsi anche nella seconda discesa, provando a non sentire la pressione

12.14 Alle sue spalle troviamo Petra Vlhova, che oggi sa di giocarsi molto. La sua rivale Lara Gut è staccata, per cui mettere a segno anche solo 80 punti potrebbe essere fondamentale. Al momento sono 107 i punti di distacco, ma il doppio slalom di Are del prossimo weekend sarà forse decisivo per la slovacca.

12.11 Mikaela Shiffrin comanda la situazione dopo una prima manche quasi impeccabile. La statunitense nella parte alta ha fatto la differenza, cedendo qualcosa solo nel muro

12.08 LA CLASSIFICA DI SPECIALITA: GIGANTE

1 Marta Bassino Italia  460
2 Tessa Worley Francia 336
3 Michelle Gisin Svizzera  312
4 Federica Brignone Italia  282
5 Mikaela Shiffrin Stati Uniti  280

12.05 LA CLASSIFICA DELLA COPPA DEL MONDO

1 Lara Gut-Behrami Svizzera  1227
2 Petra Vlhová Slovacchia  1120
3 Michelle Gisin Svizzera 937
4 Marta Bassino Italia  790
5 Federica Brignone Italia  777
6 Sofia Goggia Italia  740
7 Corinne Suter Svizzera  735
8 Mikaela Shiffrin Stati Uniti  715
9 Katharina Liensberger Austria  547
10 Tamara Tippler Austria  483

12.02 Iniziamo l’avvicinamento alla seconda manche con la classifica della prima:

1 Mikaela Shiffrin USA 1:08.35
2 Petra Vlhova Svk a 16 centesimi
3 Maryna Gasienica-Daniel Pol a 44
4 Nina O’Brien USA a 49
5 Marta Bassino Ita a 84
6 Federica Brignone Ita a 91
7 Alice Robinson Nze a 98
8 Tessa Worley Fra a 1.32
9 Wendy Holdener Svi a 1.40
10 Katharina Liensberger Aut a 1.51

14 Lara Gut-Behrami Svi a 1.78

21 Elena Curtoni Ita a 2.47
28 Laura Pirovano Ita a 3.12
Out Roberta Melesi

12.00 Buongiorno e bentornati a Jasna, tra mezzora esatta prenderà il via la seconda manche del gigante femminile! Lo spettacolo non mancherà!

LA CRONACA DELLA PRIMA MANCHE

LA DIRETTA LIVE DEL SUPERG MASCHILE DI SAALBACH DALLE 10.30

10.45 Grazie per averci seguito, appuntamento alle 12.30 per la seconda manche. Marta Bassino è davvero ad un passo dalla Coppa del Mondo di gigante!

10.42 Con il numero 56 la nostra Laura Pirovano si ferma in 28a posizione a 3.12 e si qualifica per la seconda manche

1 Mikaela Shiffrin USA 1:08.35
2 Petra Vlhova Svk a 16 centesimi
3 Maryna Gasienica-Daniel Pol a 44
4 Nina O’Brien USA a 49
5 Marta Bassino Ita a 84
6 Federica Brignone Ita a 91
7 Alice Robinson Nzl a 98
8 Tessa Worley Fra a 1.32
9 Wendy Holdener Svi a 1.40
10 Katharina Liensberger Aut a 1.51

14 Lara Gut-Behrami Svi a 1.78

21 Elena Curtoni Ita a 2.47
28 Laura Pirovano Ita a 3.12
Out Roberta Melesi

10.33 Con il numero 43 la nostra Roberta Melesi inizia con soli 43 centesimi al primo intermedio, quindi esce di scena per un errore dopo poche porte. Che peccato! Era nona fino a quel momento…

10.21 A questo punto la diretta live si chiude qui. Rimarremo, ovviamente, pronti per segnalarvi inserimenti ai piani alti della classifica e come andranno le italiane ancora in gara. Grazie per la cortese attenzione. Ci rivediamo alle ore 12.00 per l’avvicinamento alla seconda manche.

10.20 La prima manche del gigante, quindi, elegge una spettacolare Mikaela Shiffrin che precede per appena 16 centesimi Petra Vlhova. La slovacca sa di giocarsi molto oggi, contando il 14° posto di Lara Gut. Le italiane hanno fatto il loro su un pendio poco selettivo, con Bassino quinta davanti a Brignone.

10.19 LA CLASSIFICA DOPO LE PRIME 30

1 Mikaela Shiffrin USA 1:08.35
2 Petra Vlhova Svk a 16 centesimi
3 Maryna Gasienica-Daniel Pol a 44
4 Nina O’Brien USA a 49
5 Marta Bassino Ita a 84
6 Federica Brignone Ita a 91
7 Alice Robinson Nze a 98
8 Tessa Worley Fra a 1.32
9 Wendy Holdener Svi a 1.40
10 Katharina Liensberger Aut a 1.51

14 Lara Gut-Behrami Svi a 1.78
19 Elena Curtoni Ita a 2.47

10.18 La svizzera Priska Nufer chiude il gruppo delle 30 e finisce anzitempo la sua gara dopo errori uno dietro l’altro…

10.17 La svizzera Melanie Meillard apre con 63 centesimi nella parte alta, quindi diventano 1.49 ne secondo intermedio. Sul muro perde ancora sei decimi e non va oltra la 23a posizione a 2.90.

10.15 L’austriaca Elisa Moerzinger esce di scena dopo nemmeno 19 secondi di gara.

10.14 La norvegese Kristin Lysdahl chiude una prova davvero opaca in 23a posizione a 3.42.

10.13 La statunitense Paula Moltzan inizia con 55 centesimi in vetta, diventano 1.42 sul muro, quindi conclude in 17a posizione a 1.93 con un tratto conclusivo non trascendentale.

10.11 La svedese Estelle Alphand dopo una gara tutto sommato sufficiente sbaglia nel settore finale ed esce di scena. La prima a finire la gara anzitempo, questo racconta bene quanto fosse facile il tracciato.

10.09 La canadese Valerie Grenier con il pettorale numero 24 non riesce a trovare mai il giusto ritmo e si ferma in 19a posizione a 2.49.

10.08 La slovena Tina Robnik parte bene con soli 39 centesimi di distacco, tiene bene anche prima del muro con 89. Bene anche nel tratto più duro, chiude però 15a a 1.79 calando nel finale.

10.06  LA CLASSIFICA DOPO LE PRIME 20 DISCESE

1 Mikaela Shiffrin USA 1:08.35
2 Petra Vlhova Svk a 16 centesimi
3 Maryna Gasienica-Daniel Pol a 44
4 Nina O’Brien USA a 49
5 Marta Bassino Ita a 84
6 Federica Brignone Ita a 91
7 Alice Robinson Nze a 98
8 Tessa Worley Fra a 1.32
9 Wendy Holdener Svi a 1.40
10 Katharina Liensberger Aut a 1.51

14 Lara Gut-Behrami Svi a 1.78
17 Elena Curtoni Ita a 2.47

10.04 L’austriaca Franziska Gritsch inizia in maniera pessima con 1.10 già in vetta, quindi continua nel suo crollo fino a chiudere 20a e ultima a 4.03. Prova davvero disastrosa.

10.03 La francese Coralie Frasse-Sombet arriva a metà gara con 1.45 di ritardo e si classifica in 19a e ultima posizione con 2.67 dalla vetta.

10.02 La slovena Ana Bucik parte bene ma lascia un secondo nel solo secondo tratto. Nel muro si difende e conclude in 15a posizione a 1.87.

10.00 La statunitense Nina O’Brien è efficace in vetta con soli 26 centesimi e 59 prima del muro. Recupera ben 13 centesimi a Shiffrin nel tratto più duro e chiude quarta!!! 49 centesimi!! Che manche!!!!!!!!!!! Si mette proprio davanti alle azzurre.

9.59 La norvegese Ragnhild Mowinckel prende il via con mezzo secondo di distacco, che diventano di 1.20 al secondo intermedio. La scandinava non ingrana mai la giusta marcia e si accontenta della 11a posizione a 1.67 limitando i danni nel finale.

9.57 L’austriaca Stephanie Brunner, a sua volta, lascia quasi sei decimi nel primo tratto. Raddoppia il ritardo e continua a perdere anche nel muro. Finisce 15a e ultima a 2.52. Prova davvero pessima.

9.56 Elena Curtoni prende il via con 67 centesimi di ritardo già in vetta. Male anche al secondo rilevamento con 1.46, quindi sul muro arriva a 1.83. Non dà continuità alla propria azione e chiude in 14a e ultima posizione a 2.47.

9.54 LA CLASSIFICA DOPO LE PRIME 15 DISCESE

1 Mikaela Shiffrin USA 1:08.35
2 Petra Vlhova Svk a 16 centesimi
3 Maryna Gasienica-Daniel Pol a 44
4 Marta Bassino Ita a 84
5 Federica Brignone Ita a 91
6 Alice Robinson Nze a 98
7 Tessa Worley Fra a 1.32
8 Wendy Holdener Svi a 1.40
9 Katharina Liensberger Aut a 1.51
10 Michelle Gisin Svi a 1.53

9.52 La svizzera Wendy Holdener chiude il gruppo delle 15 ma lascia subito sei decimi in vetta. Raddoppia il gap al secondo intermedio, quindi sul muro recupera qualcosa. Taglia il traguardo in ottava posizione a 1.40, con un finale ai livelli di Shiffrin. Senza quell’avvio…

9.50 L’austriaca Katharina Liensberger quasi inciampa per colpa del bastoncino al via e lascia sei decimi in vetta. Il suo ritardo aumenta a 99 centesimi prima del muro. Nel tratto più duro tiene meglio, giunge quindi al traguardo in ottava posizione a 1.51 con un finale opaco.

9.48 L’austriaca Ramona Siebenhofer parte con 48 centesimi di ritardo, che diventano 1.22! Inizio disastroso, proprio nel settore a lei più ideale. Conclude continuando a perdere ed è nona a 1.68.

9.47 La svedese Sara Hector scende nonostante una caduta in allenamento questa mattina. Fa fatica, e non poco. Chiude decima ed ultima a 2.08.

9.45 Alice Robinson pasticcia in alto e accusa subito 42 centesimi. Raddoppia il distacco laddove, in teoria, doveva far valere la sua potenza, mentre tiene meglio sul muro. Si mette in sesta posizione a 98 centesimi recuperando anche nel finale… Non parte Holtmann.

9.43 Maryna Gasienica-Daniel scatta con soli 26 centesimi da Shiffrin. La polacca prosegue bene con 38 prima del muro. Nel tratto duro è sugli stessi tempi della prima della classe, sta davvero impressionando ed è terza a 44 centesimi!! Che manche!!!!!!!!

9.42 La svizzera Michelle Gisin è troppo lenta nella parte alta, con ben 6 decimi di distacco. Arrotonda troppo le linee e il gap passa a 1.12. L’elvetica continua a perdere porta dopo porta e si ferma in sesta posizione a 1.53. Non parte Hrovat per una caduta nel riscaldamento, tocca a Gasienica.

9.40 Marta Bassino è leggerissima in avvio ma cede 28 centesimi a Shiffrin. Prosegue nella sua azione ma lascia ancora un paio di decimi. Sul muro tiene bene e non perde dalla rivale, quindi arriva al traguardo in terza posizione a 84 centesimi.

9.39 La francese Tessa Worley inizia con 31 centesimi di ritardo nella prima parte, risultando molto inclinata in alcune porte. Si presenta al secondo intermedio con 96 centesimi, ben al di sotto della sciata di Shiffrin. Continua a perdere anche nel muro, e chiude in quarta posizione a 1.32. Ora Marta Bassino!

9.37 Federica Brignone sbaglia parecchio dopo poche porte e lascia subito 51 centesimi. Arriva al secondo rilevamento e diventano 74, non dando sensazione di velocità. Nel muro si vede la vera Brignone e recupera qualcosa, quindi arriva al traguardo in terza posizione a 91 con un finale non eccezionale.

9.35 Petra Vlhova nel primo tratto cede solo 18 centesimi a Shiffrin, quindi passa a 25 nonostante non appaia troppo fluida nei movimenti. Al terzo intermedio passa a condurre per 2 centesimi, ora si che la slovacca sta impressionando! Chiude però seconda a 16 centesimi. Ottima manche, comunque! Ora Federica Brignone.

9.33 Mikaela Shiffrin esce dal cancelletto in maniera spaventosa ed è subito 93 centesimi avanti nel primo tratto! La statunitense vola, non scia, vola! 1.52 a secondo intermedio, quindi 1.75!! Shiffrin sta danzando sulla neve!! Chiude in 1:08.35 con 1.78 su Lara Gut!!! Spaventosa!!!!!!!! Ora Petra Vlhova!

9.32 Lara Gut-Behrami sbaglia nella prima parte nel settore con poca pendenza, quindi tracciature regolare nel quale bisogna spingere. Chiude in 1:10.13, ma con qualche sbavatura di troppo. Ora un bel test: Mikaela Shiffrin.

9.30 SI PARTE!!!! Lara Gut-Behrami apre le danze ed è la prima sul tracciato!

9.28 Le atlete sono pronte per il via della gara e cercano la giusta concentrazione prima del cancelletto. Pochi istanti di attesa e la prima manche sarà finalmente di scena.

9.25 Vedremo, per i nostri colori, in azione Marta Bassino e Federica Brignone a caccia del successo e, nel caso della sciatrice di Borgo San Dalmazzo, di punti importanti per la classifica di specialità. Attenzione anche a Elena Curtoni, Roberta Melesi e Laura Pirovano, che si stanno lanciando in queste ultime gare.

9.22 Dati tecnici: partenza fissata a quota 1650 metri, arrivo a 1250, 47 curve e 50 porte. Vedremo se la tracciatura sarà più tecnica o filante. In quel caso Lara Gut potrebbe davvero mettere in difficoltà Petra Vlhova…

9.19 Sulla pista denominata Luková-Priehyba, la tracciatura è dello sloveno Sergej Poljsak. Sole pieno e temperature davvero rigide, dato che siamo sui -8°. La neve è, di conseguenza, ghiacciata.

9.16 LA CLASSIFICA DI SPECIALITA: GIGANTE

1 Marta Bassino Italia  460
2 Tessa Worley Francia 336
3 Michelle Gisin Svizzera  312
4 Federica Brignone Italia  282
5 Mikaela Shiffrin Stati Uniti  280

9.13 LA CLASSIFICA DELLA COPPA DEL MONDO

1 Lara Gut-Behrami Svizzera  1227
2 Petra Vlhová Slovacchia  1120
3 Michelle Gisin Svizzera 937
4 Marta Bassino Italia  790
5 Federica Brignone Italia  777
6 Sofia Goggia Italia  740
7 Corinne Suter Svizzera  735
8 Mikaela Shiffrin Stati Uniti  715
9 Katharina Liensberger Austria  547
10 Tamara Tippler Austria  483

9.11 La padrona di casa numero uno, Petra Vlhova, farà di tutto per recuperare altri punti nei confronti di Lara Gut che, tuttavia, a differenza dello slalom di ieri, oggi sarà pronta a vendere cara la pelle. Le 107 lunghezze di distacco potrebbero essere ridotte già nella giornata odierna tra le porte larghe, in vista poi del doppio slalom di Are della prossima settimana che rischia di spostare il piatto della bilancia verso Petra Vlhova.

9.08 LA START-LIST DELLA PRIMA MANCHE

1 516138 GUT-BEHRAMI Lara 1991 SUI Head
2 6535237 SHIFFRIN Mikaela 1995 USA Atomic
3 705423 VLHOVA Petra 1995 SVK Rossignol
4 297601 BRIGNONE Federica 1990 ITA Rossignol
5 196928 WORLEY Tessa 1989 FRA Rossignol
6 299276 BASSINO Marta 1996 ITA Salomon
7 516284 GISIN Michelle 1993 SUI Rossignol
8 565471 HROVAT Meta 1998 SLO Salomon
9 435334 GASIENICA-DANIEL Maryna 1994 POL Atomic
10 415232 ROBINSON Alice 2001 NZL Voelkl
11 426100 HOLTMANN Mina Fuerst 1995 NOR Voelkl
12 506399 HECTOR Sara 1992 SWE Head
13 56087 SIEBENHOFER Ramona 1991 AUT Fischer
14 56388 LIENSBERGER Katharina 1997 AUT Rossignol
15 516280 HOLDENER Wendy 1993 SUI Head
16 297910 CURTONI Elena 1991 ITA Head
17 56217 BRUNNER Stephanie 1994 AUT Atomic
18 425929 MOWINCKEL Ragnhild 1992 NOR Head
19 6535773 O BRIEN Nina 1997 USA Rossignol
20 565401 BUCIK Ana 1993 SLO Salomon
21 197124 FRASSE SOMBET Coralie 1991 FRA Head
22 56392 GRITSCH Franziska 1997 AUT Head
23 565373 ROBNIK Tina 1991 SLO Voelkl
24 107613 GRENIER Valerie 1996 CAN Rossignol
25 197616 ALPHAND Estelle 1995 SWE Head
26 539909 MOLTZAN Paula 1994 USA Rossignol
27 426187 LYSDAHL Kristin 1996 NOR Rossignol
28 56373 MOERZINGER Elisa 1997 AUT Rossignol
29 516528 MEILLARD Melanie 1998 SUI Rossignol
30 516219 NUFER Priska 1992 SUI Dynastar
31 6536392 HURT A.J. 2000 USA Head
32 415205 HUDSON Piera 1996 NZL Dynastar
33 355061 HILZINGER Jessica 1997 GER Atomic
34 198016 ESCANE Doriane 1999 FRA Rossignol
35 426193 STJERNESUND Thea Louise 1996 NOR Rossignol
36 307493 ANDO Asa 1996 JPN Atomic
37 425879 RIIS-JOHANNESSEN Kristina 1991 NOR Rossignol
38 206497 FILSER Andrea 1993 GER Voelkl
39 426303 NORBYE Kaja 1999 NOR Fischer
40 55898 BREM Eva-Maria 1988 AUT Atomic
41 56333 MAIR Chiara 1996 AUT Atomic
42 185430 HONKANEN Riikka 1998 FIN Atomic
43 299383 MELESI Roberta 1996 ITA Dynastar
44 516268 WILD Simone 1993 SUI Fischer
45 516407 KASPER Vanessa 1996 SUI Head
46 516574 HAERRI Vivianne 1999 SUI Stoeckli
47 56253 HUBER Katharina 1995 AUT Fischer
48 516562 RAST Camille 1999 SUI Head
49 565463 SLOKAR Andreja 1997 SLO Nordica
50 108077 GRAY Cassidy 2001 CAN Fischer
51 496055 PAU Nuria 1994 ESP Fischer
52 385096 POPOVIC Leona 1997 CRO Fischer
53 6536171 HENSIEN Katie 1999 USA Rossignol
54 325124 KANG Youngseo 1997 KOR
55 155727 CAPOVA Gabriela 1993 CZE
56 299624 PIROVANO Laura 1997 ITA Head
57 485802 TKACHENKO Ekaterina 1995 RUS Atomic
58 705456 HROMCOVA Petra 1998 SVK

9.05 Dopo la splendida vittoria di ieri nello slalom, Mikaela Shiffrin cercherà il bis, rincorrendo la vittoria numero 70 della sua carriera.

9.00 Buongiorno e benvenuti a Jasna, tra 30 minuti esatti sarà di scena il gigante che chiuderà il programma sulla pista slovacca

La cronaca della gara di ieri – La classifica generale della Coppa del Mondo

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE del gigante di Jasna (Slovacchia) valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile 2020-2021. Sulla pista denominata Luková-Priehyba dalle ore 9.30 andrà in scena la prima manche del penultimo gigante della stagione (la seconda sarà alle ore 12.30) che andrà a consegnare 100 pesantissimi punti per le due classifiche generali.

In quella che assegna la Sfera di Cristallo troviamo sempre al comando Lara Gut-Behrami con 1227 punti, ma grazie al secondo posto di ieri in slalom, Petra Vlhova si è riportata sotto a 1120, quindi a 107 lunghezze. Al terzo posto rimane Michelle Gisin a 937, ormai quasi fuori dalla lotta per il vertice. Sul fronte della Coppa di specialità di gigante, invece, al comando c’è saldamente la nostra Marta Bassino con 460 punti contro i 336 di Tessa Worley ed i 312 di Michelle Gisin. Quarta Federica Brignone con 282 davanti a Mikaela Shiffrin con 280. Proprio la statunitense potrebbe essere la prima rivale per le azzurre sul pendio slovacco, confermando il suo ottimo stato di forma già visto a Cortina, dopo il successo ottenuto ieri tra i pali stretti.

Il gigante di Jasna (Slovacchia) valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile 2020-2021, prenderà il via alle ore 9.30, mentre la seconda manche scatterà alle ore 12.30. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale della gara, per non perdere nemmeno un secondo dello spettacolo del Circo Bianco.

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Sci di fondo, 50 km Mondiali in DIRETTA: volata imperiale di Klaebo, è poker d’oro. Argento Iversen, bronzo Bolshunov. Giallo in volata

Sci di fondo: Johannes Klaebo squalificato, a Iversen l’oro della 50 km ai Mondiali di Oberstdorf