Sci alpino, Marta Bassino ad un passo dalla Coppa di gigante. Shiffrin in testa a metà gara a Jasna

Mikaela Shiffrin va a caccia della doppietta. Dopo il successo nello slalom di ieri, l’americana è al comando del gigante di Jasna dopo la prima manche. Una prova sicuramente ottima quella della statunitense, che ha chiuso con il tempo di 1’18”35 al termine di una gara che l’ha vista sciare molto bene nella parte alta, ma lasciare qualche decimo nella parte centrale.

Ottimo secondo posto per Petra Vlhova, che ha accusato 16 centesimi di ritardo dall’americana. Un piazzamento importante per la slovacca in ottica classifica generale, visto che in questo momento sta recuperando molti punti ad una Lara Gut-Behrami molto distante dalle posizioni di vertice. Terza la polacca Maryna Gasienica-Daniel (+0.44), che va a caccia di un podio davvero storico per la sua Nazione. Quarto posto per l’americana Nina O’Brien, bravissima con il pettorale 19 ad inserirsi a 49 centesimi dalla connazionale.

Marta Bassino è quinta a 91 centesimi da Shiffrin, ma fino a questo momento è un piazzamento che permetterebbe alla piemontese di conquistare la coppa di specialità. Nella seconda manche sarà fondamentale conservare almeno questo quinto posto, anche se sono molte le atlete vicine a Bassino, partendo dalla compagna di squadra Federica Brignone (+0.91), che ha commesso qualche errore lungo il tracciato.

Vicina a Bassino anche la neozelandese Alice Robinson, settima a 98 centesimi. Tessa Worley, prima rivale di Bassino per la classifica di gigante, è ottava con un ritardo di 1.32 dalla vetta. Completano la Top-10 la svizzera Wendy Holdener (+1.40) e l’austriaca Katharina Liensberger (+1.51).

Undicesima Michelle Gisin (+1.53), anche lei contendente di Bassino per la coppa di gigante. Solamente quattordicesima, invece, Lara Gut-Behrami, che ha commesso un grave errore, chiudendo a 1.78 da Shiffrin e dunque obbligata alla rimonta nella seconda manche.

Ritardo oltre i due secondi per Elena Curtoni (21m a +2.47), che fatto molta fatica in questa prima manche. Brava a qualificarsi Laura Pirovano con il n.56, 28ma a 3.12. Non ha terminato la gara Roberta Melesi.

foto LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Tennis, qualificazioni WTA Dubai: Martina Trevisan eliminata in due set da Lesia Tsurenko

VIDEO Marco Odermatt vince il superG di Saalbach: lo svizzero trionfa e avvicina Pinturault