LIVE Pattinaggio artistico, Mondiali in DIRETTA: Hanyu perfetto, è in testa! Chen cade e insegue. Azzurri sottotono: fuori dalla top ten

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA DIRETTA LIVE DEL LIBERO DELLE COPPIE D’ARTISTICO DALLE 18.10

16.28: per ora è tutto, grazie per averci seguito, alle 18.10 il live del programma libero delle coppie di artistico, mentre la finale del maschile è sabato mattina. Buona giornata

16.26: Questa la classifica finale della prima parte di gara maschile, il programma corto:

1 Q Yuzuru HANYU JPN 106.98
2 Q Yuma KAGIYAMA JPN 100.96
3 Q Nathan CHEN USA 98.85
4 Q Mikhail KOLYADA FSR 93.52
5 Q Keegan MESSING CAN 93.51
6 Q Shoma UNO JPN 92.62
7 Q Jason BROWN USA 91.25
8 Q Junhwan CHA KOR 91.15
9 Q Kevin AYMOZ FRA 88.24
10 Q Evgeni SEMENENKO FSR 86.86
11 Q Matteo RIZZO ITA 83.30
12 Q Han YAN CHN 81.52
13 Q Michal BREZINA CZE 81.43
14 Q Deniss VASILJEVS LAT 81.22
15 Q Daniel GRASSL ITA 79.43
16 Q Konstantin MILYUKOV BLR 78.86
17 Q Lukas BRITSCHGI SUI 78.27
18 Q Alexei BYCHENKO ISR 78.05
19 Q Boyang JIN CHN 77.95
20 Q Nikolaj MAJOROV SWE 75.59
21 Q Morisi KVITELASHVILI GEO 74.66
22 Q Ivan SHMURATKO UKR 73.98
23 Q Donovan CARRILLO MEX 73.91
24 Q Aleksandr SELEVKO EST 70.74

16.24: Comanda il Giappone, dunque, al termine del programma corto maschile: Hanyu, incantevole, in testa, secondo posto per Kagyiama, terza piazza per un deludente Chen, poi Kolyada, Messing e la delusione di giornata, Uno. Azzurri al di sotto delle aspettative: discreta la prova di Rizzo, undicesimo, deludente Grassl lontano dalla top ten, al 17mo posto. Cercherà di rifarsi con il programma libero

16.22: Il georgiano Morisi Kvitelashvili totalizza un punteggio di 74.66 (37.63+37.03) ed è 21mo dietro anche a Grassl che dunque sarà 17mo

16.21: Programma costellato di errori del georgiano che potrebbe essere dietro a Rizzo

16.20: Quadruplo Toeloop e altro errore grave con mano a terra e step out

16.19: Quadruplo Salchow, girop in più e combinazione con triplo Toeloop, triplo Axel con step out

16.18: Si chiude la gara con il georgiano Morisi Kvitelashvili, 26 anni la settimana scorsa, nato e abitante a Mosca dove si allena agli ordini di Eteri Tutberidze e Sergei Dudakov. E’ stato 24mo alle Olimpiadi, 13mo agli ultimi Mondiali e bronzo lo scorso anno agli Europei. Si esibisce su Amsterdam di Jacques Brel

16.16: Nathan Chen deve inseguire Hanyu: il corto porta 98.85 (53.42+46.43) e lo statunitense si inserisce al terzo posto a 8 punti dal rivale

16.15: Gli mancheranno i punti del quadruplo ma ha cambiato marcia dall’errore in avanti. Vediamo quanto pagherà in classifica

16.13: Molto bene la combinazione: quadruplo Flip, triplo Toeloop. Bravissimo a rimettersi in carreggiata

16.13: Clamoroso! Caduta sul quadruplo Lutz, bene il triplo Axel ma la sua sarà una rincorsa disperata

16.12: Si infiamma la sfida per l’oro con lo statunitense Nathan Chen, 20 anni di Salt Lake City. Si allena a Irvine, seguito da Rafael Arutiunian. Ha vinto le ultime due edizioni dei Mondiali, è stato quinto alle Olimpiadi. Si esibisce su Asturias, Canción del Mariachi (da “Desperado”) interpretato da Los Lobos, Antonio Banderas

16.10: Per l’azzurro Matteo Rizzo ci sono 83.30 (42.80+40.50) che significa decima posizione ma purtroppo non ci sarà la top ten a fine programma

16.09: Una buona prova per Matteo Rizzo, vediamo se basterà per la Top ten della graduatoria. C’è soddisfazione nel Kiss&Cry

16.07: bene la combinazione triplo Lutz-triplo Toeloop piazzato nella seconda parte del programma

16.06: Quadruplo Toeloop con atterraggio su due piedi. Non perfetto ma c’è, bene il triplo Axel

16.05: L’onda azzurra prosegue con Matteo Rizzo, 22 anni di Roma ma di stanza a Sesto San Giovanni. A Egna è allenato da Lorenzo Magri e Valter Rizzo. E’0 stato 21mo alle Olimpiadi, settimo all’ultimo Mondiale, bronzo europeo nel 2018, quinto alla rassegna continentale dello scorso anno. Si esibisce su un mix: Arranged Piece di Luca Longobardi e A chi mi dice dei Blue.

16.04: Per l’azzurro Daniel Grassl arrivano 79.43 (39.75+39.68), significa 16ma poszione. Si qualifica ma il punteggio è deludente, inutile girarci attorno

16.02: Non è una prestazione da top ten probabilmente Daniel Grassl ma dobbiamo dire che ha avuto tanti problemi in preparazione e ha pagato l’emozione del debutto al Mondiale

16.02: Sbagliata purtroppo la combinazione: triplo Lutz e doppio Toeloop, perderà tanti punti Daniel

16.01: Triplo Axel con step out

16.00: Bene il quadruplo Lutz!

15.59: E’ finalmente il momento dell’Italia. Scende sul ghiaccio il giovane più promettente del clan azzurro, Daniel Grassl, al debutto mondiale. Grassl compirà 18 anni fra poco più di una settimana, è di Merano, ed è allenato tra Fondo ed Egna da Lorenzo Magri, Giorgia Carrossa ed Eva Martinek. E’ stato sesto e quarto nelle ultime due edizioni dell’Europeo, bronzo al Mondiale junior del 2019. Si esibisce su Dig Down dei Muse.

15.58: Va al comando il campione olimpico Yuzuru Hanyu: punteggio di 106.98 (59.02+47.96), non è il suo migliore ma è davanti con margine al momento

15.56: Splendida prova di Yuzuru Hanyu! Bravissimo, energico, solido, preciso. Sarà sicuramente in testa

15.55. Benissimo anche il triplo Axel per il giapponese che sta offrendo una prestazione di altissimo livello

15.54: perfetta la combinazione quadruplo Toeloop-triplo Toeloop

15.54: Quadruplo Salchow bene

15.53: Ci siamo! E’ il momento più atteso. Sul ghiaccio c’è il giapponese Yuzuru Hanyu, campione di tutto: 26 anni di Sendai, allenato a Toronto da Brian Orser, Tracy Wilson e Ghislain Briand. Due volte campione olimpico nelle ultime due edizioni, due volte campione mondiale nel 2014 e nel 2017, argento mondiale in carica, vincitore dell’ultimo Four Continents. Si esibisce su Let Me Entertain You di Robbie Williams

15.51: Lo statunitense Jason Brown totalizza un punteggio di 91.25 (44.86+46.39) che significa quinto posto a nove punti dalla testa

15.50: Prova di altissimo spessore per Jason Brown a cui manca solo il quadruplo per essere da primo posto

15.48: Bene anche la combinazione triplo Lutz-triplo Toeloop

15.47: Triplo Filp bene, triplo Axel bene

15.47: Inizia l’ultimo gruppo con l’esibizione dello statunitense Jason Brown, 26 anni, nato a Los Angeles e di stanza a Toronto in Canada dove è allenato da Tracy Wilson, Brian Orser e Karen Preston. E’ stato nono agli ultimi Mondiali, secondo al Four Continents lo scorso anno. Si esibisce su Sinnerman di Nina Simone.

15.38: ora il warm up dell’ultimo gruppo! Cresce l’attesa perchè ci sono gli azzurri e le grandi star mondiali

15.37: Il lettone Deniss Vasiljevs si inserisce al decimo posto con 81.22 (40.40+40.82)

15.35: Bel programma ma senza il quadruplo per l’estone allievo di Stephane Lambiel

15.34: Piazza anche il triplo Lutz l’estone

15.33: Combinazione Triplo Flip-triplo Toeloop bene, triplo Axel bene

15.32: Si chiude anche il penultimo gruppo con il lettone Deniss Vasiljevs, 21 anni, nato a Daugavpils e di stanza in Svizzera a Champery dove è allenato da Stephane Lambiel, Yoann Deslot e Angelo Dolfini. E’ stato 19mo alle olimpiadi, sesto ai Mondiali di Milano 2018, 21mo agli ultimi Mondiali e sesto lo scorso anno all’Europeo. Si esibisce su Le Grand Tango di Astor Piazzolla interpretato da Gidon Kremer.

15.31: Il canadese Keegan Messing con il punteggio di 93.51 (49.80+43.71) che significa terzo posto provvisorio. Molto bene, a 1 centesimo dalla seconda piazza

15.29: Molto bene anche la combinazione di trottole finale per Messing che si propone per una delle prime tre posizioni

15.27: Bene il triplo Lutz, programma leggermente più scarno dei precedenti ma molto efficace sui salti

15.26: bene la combinazione quadruplo Toeloop-triplo Toeloop, bene il triplo Axel

15.25: E’ ora il momento del canadese Keegan Messing, 29 anni, nato a Girdwood e di stanza ad Anchorage negli States dove si allena agli ordini di Ralph Burghart. E’ stato 12mo alle olimpiadi, 15mo agli ultimi Mondiali, ottavo al Four Continents. Si esibisce su Perfect di Ed Sheeran.

15.24: Il francese Kevin Aymoz totalizza un punteggio di 88.24 (44.24+44), significa quinto posto provvisorio

15.23: Soddisfattissimo il francese Aymoz che può puntare alla top ten, nonostante qualche sbavatura

15.21: Errore in atterraggio del triplo Axel ma riesce a evitare la caduta, non si sa come

15.21: bene il quadruplo Toeloop e la combinazione triplo Lutz e triplo Toeloop

15.20: Entra in gara il francese Kevin Aymoz, 20 anni di Echirolles, abita a Jarrie e si allena fra Grenoble e Tampa negli States. E’ stato 11mo all’ultimo Mondiale, quarto all’Europeo 2019, 26mo all’Europeo dello scorso anno. Si esibisce su un mix: Indigene di Maxime Rodriguez e Gorilla et Kabila di Lord Kra Ven.

15.18: Il cinese Boyang Jin si ferma a 77.95 (38.24+39.71) è undicesimo e salva la qualificazione ma è lontanissimo dai primi e può scordare il podio

15.16: Anche il cinese Boyang Jin rimarrà a distanza dal primo della classe: troppi gli errori commessi

15.15: bene il triplo Axel

15.14: Problemi anche sulla combinazione: quadruplo Toeloop-solo doppio e non completamente rotato il secondo Toeloop

15.14: Caduta sul quadruplo Lutz

15.13: E’ il momento di un altro big, il cinese Boyang Jin, 23 anni di Harbin ma di stanza a Pechino dove è allenato da Caishu Fu, Brian Orser, Tracy Wilson e Zhaoxiao Xu. E’ stato quarto alle Olimpiadi, due volte bronzo Mondiale nel 2016 e 2017, quinto al Mondiale nel 2019, lo scorso anno quarto al Four Continents. Si esibisce su un medley di Kirill Richter: Trio 1 in D e Mechanisms.

15.11: Il giapponese Shoma Uno totalizza il punteggio di 92.62 (49.02+44.60) che significa terzo posto ma 8 punti da recuperare al compagno che guida la classifica

15.10: Solita sequenza di passi e trottole da maestro ma non basta. Ci vorrà una rimonta clamorosa nel libero

15.08: Che disastro! Caduta sul triplo Axel! E’ in difficoltà l’argento olimpico

15.08: Bene il quadruplo Flip, un errore: quadruplo Toeloop-solo doppio il doppio Toeloop della combinazione

15.07: Sul ghiaccio uno dei grandi favoriti di questa gara: il giapponese Shoma Uno, 23 anni di Nagoya, Aichi, dove vive e si allena in alternanza con la Svizzera, in particolare Champery, seguito dallo staff composto da Stéphane Lambiel, dall’italiano Angelo Dolfini e Yoann Deslot. E’ stato argento alle Olimpiadi di Pyeongchang, due volte argento mondiale nel 2017 e 2018, quarto nel 2019, ha vinto il Four Continents lo scoros anno. Si esibisce su Great Spirit di Armin ban Buuren vs Vini Vici feat. Hilight Tribe

15.06: Il coreano Junhwan Cha, che ha giovato della cura di Brian Orser, arriva a quota 91.15 (49.80+41.85) e si inserisce al terzo posto provvisorio

15.04: Molto bene sui salti il coreano Junhwan Cha: bel programma il suo

15.01: Si riparte con il coreano Junhwan Cha, 19 anni, nato e di stanza a Seul ma si allena agli ordini di Brian Orser. E’ stato 15mo alle Olimpiadi, 16mo ai Mondiali 2019, quinto lo scorso anno al Four Continents. Si esibisce su Dark Pastoral di Ralph Vaughan Williams.

14.40: Ora la pausa rifacimento ghiaccio

14.39: Questa la classifica quando mancano gli ultimi 12 atleti sul ghiaccio:

1 Q Yuma KAGIYAMA JPN 100.96
2 Q Mikhail KOLYADA FSR 93.52
3 Q Evgeni SEMENENKO FSR 86.86
4 Q Han YAN CHN 81.52
5 Q Michal BREZINA CZE 81.43
6 Q Konstantin MILYUKOV BLR 78.86
7 Q Lukas BRITSCHGI SUI 78.27
8 Q Alexei BYCHENKO ISR 78.05
9 Q Nikolaj MAJOROV SWE 75.59
10 Q Ivan SHMURATKO UKR 73.98
11 Q Donovan CARRILLO MEX 73.91
12 Q Aleksandr SELEVKO EST 70.74

14.36: Lo statunitense Vincent Zhou si ferma a 70.51 (32.04+40.47) al momento è tredicesimo ed è il primo degli eliminati. Clamoroso!

14.34: Era il bronzo mondiale uscente e difficilmente si troverà a lottare per le medaglie

14.32: Un po’ farraginosa la combinazione quadruplo Salchow-triplo Toeloop, caduta anche sul triplo, un mezzo disastro il programma dello statunitense

14.32: Caduta sul quadruplo Lutz

14.31: Si chiude anche il quarto gruppo con il programma corto dello statunitense Vincent Zhou, 20 anni, nato a San Josè in California e di stanza a Colorado Springs. Si allena fra Colorado Springs e Riverside agli ordini di Christine Krall e Mie Hamada. Vanta un bronzo mondiale e un bronzo al Four Continents nel 2019 ed è stato sesto alle ultime Olimpiadi. Si esibisce su Vincent (Starry Starry Night) interpretata da Josh Groban.

14.30: L’azero Vladimir Litvintsev totalizza il punteggio di 68.43 (33.29+36.14), si inserisce in quattordicesimo posto a pari punti con Fentz che però gli è davanti

14.28: Tanti problemi per Vladimir Litvintsev, che quasi sicuramente non riuscirà a qualificarsi per il lungo

14.26: Grande recupero sul quadruplo Toeloop, caduta sul triplo della combinazione. Adesso è dura

14.25: Sul ghiaccio c’è l’azero Vladimir Litvintsev, 20 anni, nato a Ukhta Komi Republic in Russia e di stanza a Mosca dove si allena agli ordini di Sergei Rozanov. 17mo all’ultima edizione dei Mondiali, nono lo scorso anno agli Europei, si esibisce su Concerto de Espana di Benise Fuego.

14.22: Il ceco Michal Brezina si inserisce al quinto posto con il punteggio di 81.43 (40.96+40.47)

14.21: Un errore in apertura per il ceco che non riuscirà a restare aggrappato alle prime posizioni

14.19: Caduta sul quadruplo Salchow, bene la combinazione triplo Flip-triplo Toeloop

14.18: E’ il momento di un altro atleta molto atteso, il ceco Michal Brezina, 31 anni fra una settimana, nato a Brno ma di stanza a Irvine negli Styates dove si allena agli ordini di Rafael Arutyunyan, Nadezhda Kanaeva e Vera Arutyunyan. Al Mondiale ha come miglior risultato l’ottavo posto del 2019, è stato settimo nelle ultime due edizioni degli Europei e 16mo ai Giochi Olimpici. Si esibisce sulle note di Baby Did a Bad Bad Thing di Chris Isaak.

14.16: L’estone Aleksandr Selevko si ferma a quota 70.74 (33.07+37.67) ed è undicesimo, qualificazione lontana al momento

14.15: Non recupera granchè nelle trottole finali l’estone Selevko che difficilmente potrà qualificarsi dopo il grave errore commesso nella combinazione

14.13: Solo triplo il Lutz, bene anche il triplo successivo, malissimo la combinazione doppio Flip-doppio Toeloop

14.12: Tocca ora all’estone Aleksandr Selevko, 20 anni nato a Jogeva e di stanza a Tallinn, dove si allena sotto la guida di Irina Kononova, Katerina Kalenda e Kirill Davydenko. E’ stato 27mo all’ultima edizione dei Mondiali e 16mo lo scorso anno agli Europei. Si esibisce su Bout It (Instrumental) di Yung Joc feat 3LW

14.11: Il giapponese Yuma Kagiyama, al debutto mondiale, piazza un colpo da campione: arrivano 100.96 (57,86+43.10), è record èpersonale e significa primo posto provvisorio

14.09: prova perfetta del giapponese che vola al comando e sarà in lotta per qualcosa di molto molto importante

14.07: Molto bene anche il triplo Axel, che classe!

14.06: Subito bene la combinazione quadruplo Salchow-triplo Toeloop, bene il quadruplo Toeloop

14.06: Il primo giapponese in gara è Yuma Kagiyama, 18 anni ancora da compiere, vive a Yokohama, dove è nato e dove si allena seguito da Masakazu Kagiyama e Misao Sato. E’ stato terzo al Four Continents dello scorso anno e argento Mondiale junior sempre lo scorso anno. Si esibisce su Vocussion di Yo-Yo Ma & The Silkroad Ensemble, Rabih Abou-Khalil

14.04: Il bielorusso Konstantin Milyukov totalizza il punteggio di 78.86 (42.43+36.43): significa quarto posto

14.03: Prova positiva del bielorusso che si qualificherà

14.01: Quadruplo Salchow bene, triplo Axel bene, combinazione con giro in mezzo: triplo Lutz-triplo Toeloop

14.00: Inizia il quarto gruppo con il bielorusso Konstantin Milyukov, 27 anni dopodomani, nato a Kazan in Russia e di stanza a Minsk. Si allena tra Raubichi, Minsk e Mosca agli ordini di Oleg Vasiliev. E’ al debutto a livello internazionale, si esibisce su Lo schiaccianoci di Petr Tchaikovski

13.51: Ora il warm up del quarto gruppo

13.50: Il kazako Mikhail Shaidorov totalizza un punteggio di 59.14 (31.97+29.17) che significa 14mo e penultimo posto

13.48: Prova sul livello atteso del kazako Mikhail Shaidorov, giovanissimo. Qualche errore ma può essere tutto sommato soddisfatto

13.46: A terra sul tentativo di quadruplo, bene il triplo Axel, bene la combinazione triplo-triplo

13.46: Si chiude anche il terzo gruppo con il kazako Mikhail Shaidorov, giovanissimo, 16 anni, nato ad Almaty e di stanza a Sochi in Russia dove si allena agli ordini di Alexei Urmanov. E’ stato 22mo ai Mondiali junior lo scorso anno. Si esibisce su Lemon Tree dei Fool’s Garden.

13.44: L’errore nella combinazione costa qualche punto al russo Mikhail Kolyada che totalizza 93.52 (49.38+44.14) ed è primo posto con distacco

13.41: Un quadruplo in meno rispetto al più giovane compagno ma Kolyada porta a termine un programma corto di ottimo livello e non sarà lontano da Semenenko

13.40: Bene la combinazione ma c’è un giro in più in mezzo, con una sbavatura in atterraggio, bene il quadruplo

13.39: E’ il momento di uno dei possibili protagonisti: il russo Mikhail Kolyada, 26 anni, è nato e vive a San Pietroburgo dove si allena agli ordini di Alexei Mishin e Tatiana Prokofieva. E’ stato bronzo mondiale a Milano 2018, due volte bronzo Europeo nel 2017 e 2018, ottavo alle Olimpiadi, sesto all’ultimo Mondiale. Si esibisce su Let’s Get Loud di The Baseballs.

13.37: Il cinese Han Yan con il punteggio di 81.52 (41.17+40.35) si inserisce in seconda posizione alle spalle del russo Semenenko

13.36: Senza troppe sbavature, ottima interpretazione di Han Yan, che però non mette i quadrupli

13.33: Triplo Axel bene, step out all’arrivo della combinazione triplo Flip-triplo Toeloop

13.33: Tocca adesso al cinese Han Yan, 25 anni, di Harbin ma di stanza a Pechino dove è allenato da Shuguang Jia. E’ stato settimo ai Mondiali del 2014, 23mo alle Olimpiadi e lo scorso anno 10 al Four Continents. Si esibisce su A Thousand Years di Christina Perri e David Hodges interpretato da Boyce Avenue.

13.30: Va nettamente in testa il russo Evgeni Semerenko che totalizza 86.86 (48.80+38.06), gli manca qualcosa dalle trottole ma è già un ottimo punteggio

13.29: Buona la prova del giovanissimo russo che andrà nettamente in testa al termine del suo programma corto

13.27: Bene il quadruplo Toeloop e triplo Toeloop. Doppio quadruplo completato con il Salchow

13.26: E’ il momento del primo russo in gara: Evgeni Semerenko, 17 anni di San Pietroburgo, dove si allena agli ordini di Tatiana Mishina e Alexei Mishin. È al debutto assoluto a livello internazionale. Si esibisce su The City Which Doesn’t Exist (dalla colonna sonora di “Criminal St. Petersburg”) di Igor Korneliuk.

13.24: L’austriaco Maurizio Zandron totalizza un punteggio di 63.88 (32.80+33.08) ed è ottavo. Qualificazione molto complicata

13.23: Un errore grave in una prova tutto sommato positiva, sarà difficile restare in corsa

13.21: Caduta sul triplo Axel, triplo Rittberger bene

13.20: Scatta il terzo gruppo con l’austriaco Maurizio Zandron che è italiano in verità, essendo nato a Bolzano. Vive a Innsbruck, ha 28 anni e si allena fra Innsbruck e Bergamo, seguito da Claudia Houdek e Franca Bianconi. Ha all’attivo il 28mo posto dello scorso anno agli Europei. Si esibirà su Earth Song di Michael Jackson.

13.00: Ora la pausa per il rifacimento del ghiaccio, a tra poco

12.58: Questa la classifica dopo i primi due gruppi:

1 Q Lukas BRITSCHGI SUI 78.27
2 Alexei BYCHENKO ISR 78.05
3 Nikolaj MAJOROV SWE 75.59
4 Ivan SHMURATKO UKR 73.98
5 Donovan CARRILLO MEX 73.91
6 Paul FENTZ GER 68.43
7 Basar OKTAR TUR 67.14
8 Peter James HALLAM GBR 61.56
9 Valtter VIRTANEN FIN 60.27
10 Larry LOUPOLOVER BUL 58.93

12.56: Lo svedese Nikolaj Majorov si inserisce in terza posizione con un punteggio di 75.59 (39.05+36.54)

12.55: prova tutto sommato positiva dello svedese che ha già una certa esperienza a questi livelli. Bene le trottole e discreti i salti

12.53: Mano a terra sul triplo Axel, bene la combinazione di tripli e il triplo Flip

12.53: Si chiude il secondo gruppo con uno dei pochi padroni di casa a Stoccolma, lo svedese Nikolaj Majorov. Compirà 21 anni in agosto, è nato e vive a Lulea dove si allena seguito dal padre, Alexander Majorov. E’ stato 15mo all’Europeo dello scorso anno, è al debutto iridato. Si esibisce su Sound Of Silence nella versione di Disturbed.

12.51: E’ soltanto quinto il tedesco Fentz che rischia di non superare il taglio con un punteggio di 68.43 (34.78+34.65)

12.48: Problemi anche sulla combinazione per il tedesco

12.47: Caduta sul quadruplo Toeloop, bene il triplo Axel

12.46: Tocca ad un altro veterano del ghiaccio, il tedesco Paul Fentz, classe 1992, è nato e vive a Berlino dove si allena agli ordini di Romy Oesterreich. E’ stato 22mo alle Olimpiadi, 28mo agli ultimi Mondiali e ottavo agli Europei dello scorso anno. Si esibisce su Wire to Wire di Razor Light.

12.44: Lo svizzero Lukas Britschgi sbriciola il primato personale con un punteggio di 78.27 (44.91+34.36). peccato per il punto perso per il time violation che comunque non gli impedisce di andare al comando

12.43: Bella prova dello svizzero che si destreggia bene anche sulle trottole e potrebbe andare in testa

12.41: Bene il quadruplo Toeloop, triplo Axel con qualche problema sull’arrivo, bene anche la combinazione triplo Lutz-triplo Toeloop

12.41: E’ il momento dello svizzero Lukas Britschgi, 23 anni, di Schaffausen. Si allena fra Oberstdorf e Frauenfeld, seguito da Michael Huth e Alexei Pospelov. E’ stato 34mo ai Mondiali 2019 e 19mo agli Europei dello scorso anno. Si esibisce su Amber di The Gardener & The Tree.

12.39: Alexi Bychenko conquista la prima posizione in classifica con 78.05 punti (42.15+35.90). Meritatissimi

12.37: Prova di sostanza dell’israeliano che fa valere tutta la sua esperienza

12.35: Bychenko non commette errori sui salti

12.34: Si prosegue con un vecchio combattente del ghiaccio come Alexei Bychenko, israeliano, nato a Kiev in Ucraina e residente a Hackensack negli Usa, 33 anni da poco compiuti. Si allena negli States a Montclair, seguito da Galit Chait Moracci. E’ stato quarto ai Mondiali di Milano nel 2018, argento agli Europei 2016, 11mo alle Olimpiadi di Pyeongchang e 12mo agli Europei un anno fa. Si esibisce su Milim di Harel Skaat.

12.31: Il messicano Donovan Carrillo con un punteggio di 73.91 (40.62+33.29), si inserisce al secondo posto

12.29: Bene sui salti Carrillo

12.28: Si apre il secondo gruppo con il programma corto del messicano Donovan Carrillo, nato a Zapopan, di stanza a Leon, 21 anni. Si allena fra Leon e Guanajuato sotto la guida di Gregorio Nunez. Vanta un 22mo posto al Mondiale 2018 a Milano e un 15mo posto lo scorso anno al Four Continents. Si esibisce su un mix: Parachute, In the Mood di Glenn Miller, Sing Sing Sing di Louis Prima, Big Band e In the Mood (club remix).

12.21: E’ il momento del warm up del secondo gruppo

12.20: Va al comando l’ucraino Ivan Shmuratko che totalizza 73.98 (39.09+34.89)

12.15: Bene il triplo Axel, bene la combinazione. Prova tutto sommato positiva dell’ucraino

12.14: Si chiude il primo gruppo con l’ucraino Ivan Shmuratko, nato 20 anni fa a Kiev dove si allena agli ordini di Marina Amirkhanova. Vanta un 29mo posto al Mondiale e un 22mo posto agli Europei, entrambi nel 2019. Si esibisce su Une Vie d’Amour di Charles Aznavour.

12.13: Il turco Basar Oktar va in testa con un punteggio di 67.14 (36.15+30.99), si avvicina al personale

12.10: Primo programma pulito, a parte una sbavatura nell’atterraggio del triplo Axel. Non ci sono state cadute o errori grossolani, andrà in testa

12.09: Bene il triplo Lutz e la combinazione triplo Flip-triplo Toeloop

12.08: Sul ghiaccio il turco Basar Oktar, 18 anni, di Antalya, vive ad Ankara dove si allena agli ordini di Manuela Silvia Cristudor. E’ stato 19mo agli ultimi Mondiali junior. Si esibisce su Cry Me a River nella versione di Michael Buble.

12.07: Il britannico Peter James Hallam totalizza un punteggio di 61.56 (20.28+32.28) e va al comando per il momento

12.05: Mano a terra anche nell’ultimo salto, prestazione non straordinaria per Hallam

12.02: Caduta sul primo salto, poi bene la combinazione triplo Lutz-triplo Toeloop

12.02: E’ il momento del britannico Peter James Hallam, 26 anni, vive a Sheffield, dove si allena sotto la guida di Dawn Peckett e Simon Briggs. E’ stato 25mo all’ultimo Mondiale disputato e 27mo lo scorso anni agli Europei. Si esibisce su Foot Loose di Dean Pitchford, Kenny Loggins.

12.01: E’ secondo il bulgaro Larry Luopolover con il punteggio di 58.93 (28.43+30.50)

11.57: Niente quadruplo per Loupolover, più altre sbavature nella prova del bulgaro

11.56: Tocca ora a Larry Loupolover, nato a Brooklyn negli Staes e di stanza a Sofia, 22 anni fra qualche settimana. Si allena tra Sofia, Kranevo e St. Moritz agli ordini di Andrei Lutai e Ina Lutai. E’ stato 31mo al Mondiale di Milano nel 2018 e 23mo lo scorso anno agli Europei. Si esibisce sulla colonna sonora di Joker

11.54: Il primo punteggio di riferimento è quello ottenuto dal finlandese Vaitter Virtanen che chiude con 60.27 (29.19+31.08)

11.53: Discreta prova del finlandese, difficile evitare il taglio perchè si parte da una base bassa

11.51: Subito un errore sul triplo Axel, bene la combinazione triplo Toeloop-triplo Toeloop

11.48: Parte la musica sbagliata…

11.47: Inizia la gara con il finlandese Vaitter Virtanen, nato a Kerava, 33 anni, pendolare fra Oberstdorf e Jyväskylä. Si allena tra Oberstdorf e Peurunka agli ordini di Michael Huth, Alina Mayer-Virtanen. Si esibisce su un mix tra Thule di Travis Lake e This Place Was A Shelter di Ólafur Arnalds.

11.45: Matteo Rizzo potrà contare sulla qualità degli elementi e sull’esperienza accumulata nell’ultimo quadriennio, dove ha raggiunto traguardi importanti con il bronzo Europeo nel 2019 e due podi nel Grand Prix; il secondo, al debutto assoluto in campo iridato, dopo il primo posto al Grand Prix Junior di Egna e il quarto posto continentale a Graz, proporrà senza dubbio una gara all’attacco

11.43: Daniel Grassl affronterà per la prima volta la rassegna iridata. Il pattinatore delle Fiamme Oro quest’anno, oltre a conquistare il primo posto in una delle pochissime gare internazionali svolte regolarmente, il Budapest Trophy, ha trionfato per dispersione nelle due tappe di qualificazione del Gran Premio Italia

11.42: Sono sul ghiaccio gli atleti del primo gruppo per il warm up

11.38: A Las Vegas, sede della rassegna locale, Chen ha inserito nuovamente nel segmento più lungo cinque quadrupli. Hanyu invece potrà contare esclusivamente sul rodaggio avvenuto in occasione dei Campionati Giapponesi, dove a differenza del rivale è stato protagonista di un vero e proprio capolavoro, sciorinando due prestazioni pressoché perfette impreziosite da coreografie complesse e ricercatissime.

11.35: I due, che non si incontrano dalle Finali Grand Prix di Torino 2019 vinte dallo statunitense con il celebre programma libero composto da cinque salti quadrupli, si presenteranno sul ghiaccio svedese con poche gare alle spalle.

11.33: Saranno il Pluri Campione Olimpico Yuzuru Hanyu e il detentore del titolo iridato Nathan Chen i grandi protagonisti della specialità individuale maschile, gara culto dei Campionati Mondiali 2021 di pattinaggio artistico.

11.30: E’ forse la gara più attesa del Mondiale, sia per i grandi protagonisti che daranno vita a sfide di altissimo livello, sia perchè al via ci sono due italiani giovani che possono dire la loro quantomeno per la top ten: Daniel Grassl e Matteo Rizzo, entrambi inseriti nell’ultimo gruppo in questo programma corto, subito dopo l’attesissimo giapponese Hanyu e subito prima del campione del mondo in carica, lo statunitense Chen

11.27: Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live dello short program del singolo maschile, prima sessione di gare della seconda giornata dei Campionati Mondiali 2021 di pattinaggio artistico

La presentazione della gara maschile di StoccolmaIl debutto mondiale di Daniel GrasslProgramma, orari, Tv e streaming dei Mondiali di Stoccolma

Buonasera e bentrovati alla DIRETTA LIVE dedicata allo short program del singolo maschile, prima sessione di gare della seconda giornata dei Campionati Mondiali 2021 di pattinaggio artistico, in scena questo fine settimana a Stoccolma (Svezia), in una Ericsson Globe Arena rigorosamente a porte chiuse.

Saranno il Pluri Campione Olimpico Yuzuru Hanyu e il detentore del titolo iridato Nathan Chen i grandi protagonisti della specialità individuale maschile, gara culto dei Campionati Mondiali 2021 di pattinaggio artistico. I due, che non si incontrano dalle Finali Grand Prix di Torino 2019 vinte dallo statunitense con il celebre programma libero composto da cinque salti quadrupli, si presenteranno sul ghiaccio svedese con poche gare alle spalle. A Las Vegas, sede della rassegna locale, Chen ha inserito nuovamente nel segmento più lungo cinque quadrupli.

L’alieno di Sendai invece potrà contare esclusivamente sul rodaggio avvenuto in occasione dei Campionati Giapponesi, dove a differenza del rivale è stato protagonista di un vero e proprio capolavoro, sciorinando due prestazioni pressoché perfette impreziosite da coreografie complesse e ricercatissime. Tra i protagonisti attesi impossibile non citare anche Shoma Uno, apparso rigenerato dalla cosiddetta cura Stèphane Lambiel e motivato a centrare per la terza volta in carriera il podio, obiettivo speculare per il russo Mikhail Kolyada, decisamente rinvigorito dopo essere passato alla corte del Maestro Mishin. I due atleti citati dovranno però riuscire a tenere testa all’americano Vincent Zhou, pericolosissimo dal punto di vista tecnico, al cinese Jin Boyang, capace di grandi cose se nella giornata giusta, e per certi versi anche a Jason Brown.

Daniel Grassl, atleta della Nazionale italiana di pattinaggio artistico affronterà per la prima volta la rassegna iridata. Il pattinatore delle Fiamme Oro quest’anno, oltre a conquistare il primo posto in una delle pochissime gare internazionali svolte regolarmente, il Budapest Trophy, ha trionfato per dispersione nelle due tappe di qualificazione del Gran Premio Italia e, per la terza volta consecutiva, ai Campionati Nazionali, salvo poi piazzarsi al posto d’onore alle Finali del circuito interno. Matteo Rizzo potrà contare sulla qualità degli elementi e sull’esperienza accumulata nell’ultimo quadriennio, dove ha raggiunto traguardi importanti con il bronzo Europeo nel 2019 e due podi nel Grand Prix; il secondo, al debutto assoluto in campo iridato, dopo il primo posto al Grand Prix Junior di Egna e il quarto posto continentale a Graz, proporrà senza dubbio una gara all’attacco.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE dello short program del singolo maschile, prima sessione di gare della seconda giornata dei Campionati Mondiali 2021 di pattinaggio artistico, minuto dopo minuto, elemento dopo elemento, per non perdere davvero nulla. Si comincia a partire dalle ore 11.40 con il primo gruppo di lavoro. Buon divertimento!

Foto: Pier Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Salto con gli sci, Coppa del Mondo Chaikovksy 2021. La Sfera di cristallo si assegna al fotofinish. Andrà a Nika Kriznar o a Sara Takanashi?

Pattinaggio artistico: Yuzuru Hanyu incanta e si piazza in testa dopo lo short ai Mondiali 2021, Rizzo undicesimo