LIVE Atletica, Europei 2021 in DIRETTA: oro Marcell Jacobs! Quinta Iapichino, l’Italia risale nel medagliere

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LIVE Atletica, Europei 2021 in DIRETTA: Tamberi, voglia di vincere. 4×400 azzurre da medaglia

LA CRONACA DEL TRIONFO DI MARCEL JACOBS

VIDEO: RIVIVI I 60 METRI DI MARCEL JACOBS

JACOBS: “ORGOGLIOSO DELLA PRESTAZIONE”

LA CRONACA DELLA GARA DI LARISSA IAPICHINO

IAPICHINO: “SCARICA MENTALMENTE. NON CERCO SCUSE”

IL MEDAGLIERE DEGLI EUROPEI: ITALIA QUINTA GRAZIE ALL’ORO DI JACOBS

LA CRONACA DELLE BATTERIE DEL MATTINO: OTTIMI RISCONTRI PER L’ITALIA

21.10 Si chiude con questa grande soddisfazione la giornata degli Europei di atletica in quel di Torun. Grazie per averci seguito, un cordiale saluto e a domani per la giornata conclusiva!

21.07 Conclusa anche la finale del salto con la vittoria della svizzera Angelica Moser davanti alla slovena Tina Sutej. Terze ex aequo la britannica Holly Bradshaw e la bielorussa Iryna Zhuk.

21.04 Argento per il tedesco Kevin Kranz a ben 13 centesimi dall’azzurro (6.60), terzo lo slovacco Jan Volko (6.61).

21.03 Finale dominata dal classe 1994 che ha messo tutti in riga: 6.47 eccezionale, record italiano, il miglior tempo mondiale dell’anno!! Si tratta del quarto miglior tempo di sempre in Europa!

21.01 MARCELL JACOBS OROOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!

21.00 SI PARTE!!

20.58 In corso la presentazione dell’ultima gara giornaliera: i 60 metri maschili. Jacobs scatterà dalla sesta corsia.

20.56 Italia ancora a secco di medaglia, ma questa rassegna continentale potrebbe sbloccarsi fra pochi minuti con i 60 metri maschili: grandi speranze riposte in Marcell Jacobs.

20.54 Colpo di scena nel salto con l’asta femminile! Fuori la grande favorita Holly Bradshaw che si ferma alla quota di 4.65.

20.53 Nell’eptathlon maschile ha perso diverse posizioni dopo il salto in alto Dario Dester che adesso è settimo. Primo il francese Kevin Mayer.

20.51 Niente da fare per Malaika Mihambo che concede 18 centimetri sullo stacco e regala l’oro a Bekh-Romanchuk! Argento per la tedesca, bronzo per Sagnia, chiude quinta Larissa Iapichino, sesta Laura Strati.

20.49 Bekh-Romanchuk vola a 6.92! Miglior prestazione mondiale della stagione per l’ucraina, deve reagire Mihambo per difendere la prima piazza!

20.48 La svedese Sagnia chiude con un salto nullo: medaglia di bronzo per lei. Vediamo chi vincerà l’oro fra Mihambo e Bekh-Romanchuk.

20.46 Niente da fare per Larissa Iapichino. La 18enne toscana arriva ai 6.56 e chiude la gara in quinta posizione. Esperienza da accumulare per il futuro per la figlia di Fiona May.

20.41 Comincia l’ultimo turno di salti nel salto in lungo femminile.

20.39 Nel salto in lungo femminile, si migliora l’ucraina Bekh-Romanchuk che arriva fino ai 6.86. Seconda posizione a due centimetri da Mihambo per lei.

20.37 Nella finale del salto con l’asta femminile al comando c’è la slovena Tina Sutej, essendo stata l’unica ad arrivare ai 4.70.

20.34 Salto modesto per Larissa Iapichino: 6.34. Rimane solo un ultimo salto all’azzurra per sovvertire l’inerzia della gara.

20.32 Laura Strati non si migliora nella penultima serie di salti: 6.38 la misura raggiunta. Adesso tocca a Larissa Iapichino.

20.29 Oro impressionante per l’olandese Femke Bol! 50.63 imperioso per la neerlandese. Seconda posizione per l’idola di casa Justyna Swiety-Ersetic (51.41), bronzo per la britannica Jodie Williams (51.73).

20.27 Fra poco partirà la finale dei 400 metri femminili. Questa la lista di partenza:

1
GBR
WILLIAMS Jodie
2
ROU
MIKLOS Andrea
3
NED
KLAVER Lieke
4
IRL
HEALY Phil
5
POL
SWIETY-ERSETIC Justyna
6
NED
BOL Femke

20.23 Non riesce a piazzare la zampata Larissa Iapichino: 6.48 il quarto tentativo della giovane livornese.

20.22 Laura Strati si migliora: 6.57 il suo quarto tentativo e sesta posizione.

20.20 Cambia la classifica nel salto in lungo femminile: trova il season best la tedesca Malaika Mihambo che firma uno splendido 6.88 che la proietta in testa.

20.18 Altro salto nullo per Laura Strati nella finale del salto in lungo femminile: l’azzurra adesso è sesta.

20.17 Intanto cambia la classifica nei 1500 metri femminili: squalificate la britannica Holly Archer e la spagnola Agueda Munoz per essersi ostacolate a vicenda. Medaglia di bronzo quindi per la spagnola Marta Perez.

20.14 Davvero grande gara per l’iberico (46.22) che aveva staccato gli altri ed è riuscito a stringere i denti nel finale, resistendo al rientro dei due olandesi Tony Van Diepen (46.25) e Liemarvin Bonevacia (46.30).

20.13 LO SPAGNOLO OSCAR HUSILLOS MEDAGLIA D’ORO!

20.11 Sta per partire la finale dei 400 metri maschili.

20.10 Purtroppo è nullo il terzo salto di Larissa Iapichino. La toscana adesso è in quinta piazza, sopravanzata anche dalla svedese Khaddi Sagnia (6.75).

20.08 Sale di livello la finale del salto in lungo: si prende la prima posizione l’ucraina Maryna Bekh-Romanchuk con la misura di 6.80, seconda piazza per la bielorussa Nastassia Mironchyk-Ivanova con un 6.72. Iapichino attualmente è quarta.

20.06 Primo salto valido anche per Laura Strati: 6.41 la sua misura che vale la quinta posizione provvisoria.

20.03 Nella finale del salto con l’asta femminile, le uniche due atlete che sono riuscite a superare la misura dei 4.60 sono la bielorussa Iryna Zhuk e la slovena Tina Sutej.

20.00 6.56 il secondo tentativo per Larissa Iapichino che non riesce a migliorarsi, ma mette in cascina un salto del livello del primo. Speriamo che la figlia di Fiona May possa riuscire ulteriormente a salire di colpi.

19.58 Vanderelst vince la medaglia d’oro nei 1500 metri femminili (4:18.44)! Progressione impressionante da parte della belga negli ultimi 300 metri. Argento per la britannica Archer (4:19.91), bronzo per la tedesca Klein (4:20.07).

19.54 Nullo il primo salto di Laura Strati nel salto in lungo femminile. Dopo i primi tentativi, al comando si trova la tedesca Malaika Mihambo con 6.60 e ad appena un centimetro in seconda piazza la nostra Larissa Iapichino (6.59).

19.51 Sta per aprire i battenti la finale dei 1500 metri femminili. Favorite principali la bielorussa Daryia Barysevich e la belga Elise Vanderelst.

19.48 Larissa Iapichino arriva ai 6.59 al primo dei sei tentativi. Prima posizione provvisioria per la diciottenne toscana.

19.46 Simone Barontini prova ad interpretare con spavalderia la sua batteria, ma crolla nel finale e chiude ultimo (1:49.51). Gli ultimi due finalisti sono il francese Pierre-Ambroise Bosse (1:47.86) e il polacco Adam Kszczot (1:47.98).

19.42 Al via anche l’ultima semifinale degli 800 metri maschili: in pista il nostro Simone Barontini.

19.41 Nelle qualificazioni la nostra Larissa Iapichino si era ritrovata con le spalle al muro dopo due salti: il pass per la finale è arrivato proprio all’ultimo tentativo.

19.39 In corso la presentazione della finale del salto in lungo femminile, gara attesissima per i colori italiani. Ci attendiamo una Larissa Iapichino grande protagonista.

19.37 Purtroppo Dario Dester si ferma agli 1.95: eliminato l’azzurro.

19.36 Prova straordinaria per il polacco Mateusz Borkowski che si prende la qualificazione con il suo record personale (1:45.79). Jamie Webb è secondo (1:45.99).

19.32 Sta per partire la seconda semifinale degli 800 metri maschili: favorito numero uno il britannico Jamie Webb.

19.31 Dario Dester per un soffio non riesce a superare la misura di 1.98. L’azzurro ha comunque dato la sensazione di potercela fare.

19.28 Lo spagnolo Mariano Garcia aveva seminato tutti, ma crolla nel finale e giunge terzo. Si qualificano alla finale il veterano bosniaco Amel Tuka (1:47.55) e il polacco Patryk Dobek (1:47.56).

19.25 Sta per cominciare la prima delle tre semifinali degli 800 metri maschili.

19.21 BRAVISSIMO DARIO DESTER! Il 21enne italiano è riuscito al secondo tentativo a superare anche la misura di 1.95.

19.19 Irene Baldessari giunge ultima nella semifinale con il crono di 2:06.36. Volano in finale la padrona di casa Angelika Cichocka (2:03.18) e la britannica Ellie Baker (2:03.29).

19.18 Dario Dester ha fallito il primo tentativo a quota 1.95.

19.15 Nell’ultima semifinale degli 800 metri femminili sarà impegnata la nostra ultima azzurra: Irene Baldessari.

19.14 Nessun errore per il momento per Pawel Wiesiolek nel salto in alto dell’eptathlon. Ricordiamo che il polacco è quarto proprio dietro al nostro Dario Dester.

19.12 Ottima prova di Elena Bellò! L’azzurra ha messo in pista una prova coraggiosa, cedendo solo nel finale alle progressioni della polacca Joanna Jozwik (2:03.15) e la britannica Isabelle Boffey (2:03.34).

19.09 Nella seconda semifinale degli 800 metri femminili sarà impegnata la nostra Elena Bellò.

19.08 DARIO DESTER SUPERA GLI 1.92! L’AZZURRO CONTINUA A SOGNARE.

19.07 Purtroppo Dario Dester ha sbagliato al primo tentativo alla quota di 1.92. Speriamo che l’azzurro possa riuscire a superare questa misura per prendersi un piazzamento di prestigio.

19.04 Quarta posizione per una combattiva Eleonora Vandi che fa segnare un 2:04.97. Si qualificano per la finale la britannica Keely Hodgkinson (2:03.11) e la svizzera Lore Hoffmann (2:03.58).

19.00 Nella prima delle tre semifinali sarà all’opera Eleonora Vandi.

18.59 A breve cominceranno le semifinali degli 800 metri femminili. Tre saranno le azzurre presenti: Irene Baldessari, Elena Bellò ed Eleonora Vandi.

18.56 Nel salto con l’asta la greca Polak, una delle favorite a salire sul podio, supera la quota 4.35 al primo colpo.

18.54 OTTIMO SALTO PER DARIO DESTER! Con un bel po’ di margine l’azzurro supera la prima misura di 1.86. In questa stagione, il classe 2000 ha saltato fino alla quota di 2.01.

18.52 Appena cominciato anche il salto in alto valido per l’eptathlon. Dario Dester salterà fra pochi secondi.

18.48 La belga Smets, l’ucraina Kylypko e la svedese Meijer non hanno problemi a superare la misura dei 4.20.

18.46 Comincia la finale di salto con l’asta femminile!

18.43 Nella finale del salto con l’asta femminile che comincerà fra pochi minuti, la favorita principale è la britannica Holly Bradshaw, brillante in questo inizio di stagione. La sua minaccia principale può essere rappresentata dalla bielorussa Iryna Zhuk.

18.39 Ben sei finali nella serata di gare. Questo il programma:

18.45 Salto con l’asta (femminile), finale

18.50 Eptathlon, salto in alto

19.00 800 metri (femminile), semifinali

19.25 800 metri (maschile), semifinali

19.40 Salto in lungo (femminile), finale

19.50 1500 metri (femminile), finale

20.10 400 metri (maschile), finale

20.25 400 metri (femminile), finale

20.58 60 metri (maschile), finale

18.34 Da monitorare sarà senza dubbio anche la prova di Dario Dester nel salto in alto dell’eptathlon. L’azzurro occupa attualmente il terzo posto in classifica con appena cinque punti di vantaggio sul polacco Pawel Wiesiolek e sogna un podio alla viglia impronosticabile.

18.30 L’Italia si presenta con credenziali a questa sessione serale: Larissa Iapichino a 18 anni va a caccia di una medaglia continentale nel salto in lungo che avrebbe sapore di trampolino di lancio per una carriera ricca di soddisfazioni. Marcell Jacobs è apparso in ottime condizioni nelle qualificazioni e, in questa stagione, ha fatto segnare il secondo miglior crono a livello europeo sui 60 metri.

18.25 Diversi gli azzurri in gara in questa serata a Torun: il primo sarà Dario Dester nel salto in alto dell’eptathlon per continuare a sognare un clamoroso podio, nelle semifinali degli 800 metri femminili saranno presenti Irene Baldessari, Elena Bellò ed Eleonora Vandi, nella semifinale degli 800 metri maschili scenderà in pista Simone Barontini, ma, soprattutto, nel salto in lungo femminile ci sarà l’attesissima Larissa Iapichino oltre a Laura Strati e nei 60 metri maschili Marcell Jacobs.

18.20 Buonasera e bentrovati a tutti gli amici di OA Sport alla DIRETTA LIVE della sessione serale della terza giornata degli Europei di atletica leggera indoor di Torun (Polonia).

Si chiude qui il programma della mattina. Nel pomeriggio le gare inizieranno alle 18.45 con la finale del salto con l’asta femminile, mentre alle 19.40 sarà il momento tanto atteso del lungo femminile, dove Larissa Iapichino cercherà di brillare. Grazie per aver seguito la competizione con noi di OA Sport.

14.16 Stasera ci sarà da divertirsi. L’Italia calerà gli assi Marcel Jacobs (ore 20.58) e Larissa Iapichino (ore 19.40).

14.14 Nel complesso una mattinata molto positiva per l’Italia. Stasera Marcel Jacobs si giocherà la vittoria nei 60 metri, così come Paolo Dal Molin sarà da medaglia domani nei 60 ostacoli. Bene anche Luminosa Bogliolo e, soprattutto, un Dario Dester clamorosamente in lotta per il podio nell’eptathlon!

14.09 Lo slovacco Volko, campione in carica, termina in 6.57. Qualificato anche il tedesco Krantz ed i ripescati Olszewski (Polonia) e Nascimento (Portogallo). Non basta il primato nazionale ad Ali, che chiude ottavo in 6.68. Marcel Jacobs si qualifica in finale con il miglior tempo assoluto in 6.56.

14.07 Tra pochissimo l’ultima semifinale dei 60 metri. Occhi puntati su Chituru Ali.

14.01 Dopo una partenza non eccelsa, Jacobs vince la semifinale in 6.56, precedendo l’estone Nazarov, al primato nazionale. Grande progressione dell’azzurro, che andrà a caccia del metallo più pregiato!

13.58 La classifica dell’eptathlon vede dopo tre gare in testa alla classifica lo svizzero Ehammer, con lo score di 2780, tallonato dal francese Mayer a 2731. Dester è ancora terzo, a 2599, inseguito a ruota dal polacco Wiesolek. Alle 18.45 torneranno in gara nel salto in alto.

13.56 Primato personale per Dester! L’azzurro tira fuori 14.25 e recupera qualche punto importante.

13.54 MAYER! Il francese scava il solco! 16.32, misura astronomica! 871 punti per il primatista del mondo che vola via.

13.52 La prima batteria, priva di italiani, premia il britannico Robertson, che passa insieme al danese Musah. 6.64 il tempo di ripescaggio del francese Fall.

13.45 Tra pochissimo toccherà alle semifinali dei 60 metri piani. Impegnati Marcel Jacobs e Chituru Ali.

13.43 Leggero miglioramento per Dester, a 13.47, ma sempre ultimo nella classifica della terza prova.

13.41 DAL MOLIN! In scioltezza l’azzurro strappa il miglior tempo della sua batteria in 7.59!

13.37 Si migliora Mayer, terzo a 15.23.

13.31 Il francese Belocian si impone nei 60 ostacoli in 7.52. Qualificati anche lo spagnolo Llopis, il polacco Kiljan e l’azzurro Franck Brice Koua! Pass diretto per le semifinali.

13.27 Solo 13.25 per Dester, l’azzurro deve assolutamente migliorare.

13.26 Lancia anche il primatista del mondo Mayer, totalizzando 15.03. Ora tocca a Dester!

13.24 Pesic! Che lancio del montenegrino, che fa segnare 15.89.

13.22 Il polacco Czykier taglia il traguardo dei 60 ostacoli in 7.57. Gran misura per lui, un decimo più veloce dello spagnolo Martinez. Resiste Fofana nelle posizioni di ripescaggio.

13.19 Primato personale per Urena nel getto del peso, con 14.57. Prova monstre per il polacco Wiesiolek, con 15.06.

13.15 Rimonta incredibile del francese Manga, che vince in 7.64. Solo quinto l’azzurro Fofana, che ora dovrà sperare nel ripescaggio.

13.12 Tra poco inizierà anche la gara di getto del peso, terza prova dell’heptathlon che vede Dario Dester in terza posizione. Questa non è la sua specialità, ma dovrà cercare di limitare i danni per poi tornare a sognare una medaglia.

13.06 Il britannico Pozzi chiude la prova in 7.52. Passano anche Lakka (Finlandia), Vukicevic (Norvegia) e Pena (Svizzera).

13.05 E’ il momento dei 60 ostacoli maschili. Gli italiani al via: Paolo Dal Molin, Franck Koua, Hassane Fofana.

13.04 Non si migliora Zagainova, l’ottava qualificata è la bielorussa Skvartsova. Nona Cestonaro col personale.

13.01 Qualificazione certa anche per la slovena Filipic e per la finlandese Makela.

13.00 Pochi cambiamenti nella classifica del triplo femminile, che si avvia alla fine.

12.55 Nullo l’ultimo salto di Cestonaro, nona, ma col personale di 13.90.

12.52 Gran tempo per la polacca Koleczek, che fa il vuoto e chiude in 7.98. Qualificate anche la svizzera Zbaren e la slovacca Skvarkova.

12.50 Chiuso il secondo giro nel triplo femminile. Cestonaro è nona con la misura di 13.90.

12.45 Nadine Visser si impone nella quinta batteria dei 60 ostacoli. Olandese velocissima in 7’92, davanti alla britannica Sember e all’irlandese Lavin. Di Lazzaro passa il turno!

12.41 Qualificazione per la spagnola Peleteiro, con 14.10. Ottavia Cestonaro dovrà superare i 14.

12.39 Ottavia Cestonaro è ottava in classifica, attualmente dentro, ma con qualche rischio.

12.36 Nel triplo si qualifica anche la finlandese Salminen, con 14.22.

12.35 8.01 per Luminosa, vicinissima al personale, che strappa il pass insieme alla finlandese Neziri e alla ceca Stolova. Ancora possibilità di ripescaggio per Di Lazzaro, suo il miglior tempo.

12.33 Tocca a Luminosa Bogliolo!

12.32 Ci va vicinissima anche Filipic, che deve fermarsi a 14.09.

12.30 Primato personale per Cestonaro! Gran salto dell’azzurra, ottava a 13.90.

12.29 Rimontona per la polacca Skrzyszowska, che vince la terza batteria dei 60 ostacoli con il personale di 7.96. Passa anche la svizzera Kambundji, con il primo europeo under20 di 8.05, ma anche la francese Bapte.

12.22 Manca per un centimetro la qualifica diretta la finlandese Makela, ferma a 14.09.

12.21 Finale assicurata nel triplo anche per la tedesca Eckhardt, con 14.12.

12.18 Qualifica difficile per la britannica Tiffany Porter, che indossando una mascherina strappa il secondo tempo nella batteria dei 60 ostacoli, nella gara vinta dall’ungherese Kozak. Continua a sperare Di Lazzaro.

12.14 Pratica risolta per la portoghese Mamoma, che si qualifica con 14.43, ad un centimetro dal primato personale.

12.13 Buon salto della finlandese Salminen, a 13.92, mentre la slovena Filipic è terza con 13.85.

12.11 La prima batteria dei 60 ostacoli va alla bielorussa Herman, a 7.99. Quarta Elisa Maria Di Lazzaro, con il primato personale di 8.13. L’azzurra potrebbe rientrare tra le migliori 6 ripescate.

12.08 Nulla la prima prova di Ottavia Cestonaro.

12.07 Si qualifica la primatista stagionale Papahristou. 14.39 per la greca.

12.06 13.67 per la bielorussa Skvartsova e 13.65 per la rumena Iusco nel triplo.

12.04 Al via le qualificazioni del salto triplo femminile, con Ottavia Cestonaro, ma anche le batterie dei 60 ostacoli femminili, con Luminosa Bogliolo ed Elisa Maria Di Lazzaro.

12.03 Terzo errore ed eliminazione per Blech e Cormont nel salto con l’asta. Si qualificano dunque: Vloon (Olanda), Zernikel (Germania), Lisek (Polonia), Duplantis (Svezia), Lavillenie (Francia), Lita Baehre (Germania), Sasma (Turchia) e Sobera (Polonia).

12.02 Nei 3000 il francese Gressier sorprende tutti e chiude in -. Qualificati anche il belga Kimeli ed il norvegese Ingebritsen.

11.58 Terzo errore per Sobera, che però può ancora sperare.

11.56 Zernikel! Il tedesco vola a 5.70 e ipoteca la finale. A rischio ci sono Blech e Cormont.

11.53 Secondo errore anche per Lita Baehre e Cormont. Francese a grosso rischio.

11.52 Ultima batteria dei 3000, con in pista il norvegese Jakob Ingebritsen.

11.51 Ce la fa invece il polacco Lisek! Potrebbe già valere la finale.

11.50 Doppio errore per Sobera e Blech a quota 5.70.

11.48 Nei 3000 metri il britannico Butchard taglia il traguardo in 7:46.46, precedendo lo spagnolo Mechaal, al primato stagionale. Qualificato anche il belga Henrickx, mentre si spengono le speranze per Bouih.

11.45 Sbaglia anche Zernikel a 5.70. Primo errore per lui. Anche Duplantis e Lavillenie non salteranno.

11.42 Vloon supera 5.70, al contrario del tedesco Lita Baerhe.

11.41 Nel frattempo Dario Dester è terzo nell’heptathlon dopo due prove, dietro solamente al francese Mayer e allo svizzero Ehammer. L’azzurro dovrà difendersi nel getto del peso per sognare una medaglia!

11.39 Inizia la seconda batteria dei 3000 metri, che non vede la presenza di Marcin Lewandowski!

11.38 Errore a 5,70 per Sobera e Blech. Il turco Sasma sceglie di saltare la misura, e potrebbe andare in finale senza saltare.

11.37 Nel frattempo Filippidis viene eliminato nel salto con l’asta.

11.36 Lo spagnolo Katir vince la prima batteria dei 3000 metri in 7:54.95, davanti al norvegese Nordas e al britannico Rowe. Solo quinto Bouih.

11.33 Perde terreno Bouih, che a tre giri dalla fine deve rimontare.

11.32 Anche Cormot supera 5.60, non Filippidis, che avrà solo un altro tentativo.

11.30 Si chiude il salto in lungo dell’heptathlon. Primo lo svizzero Ehammer (7.89), secondo Dester (7.61), terzo il tedesco Bechamann (7.49).

11.28 Blech e Lisek passano 5.60, si andrà a 5.70!

11.27 DESTEEEER! Altro salto mostruoso! 7.61! Si migliora ancora l’azzurro! 962 punti per lui.

11.26 Bouih subito in testa dopo il primo giro a dettare il ritmo.

11.24 Tutto facile per Duplantis, che in scioltezza compie 5.60.

11.22 Nel salto con l’asta fanno segnare 5.60 anche i tedeschi Lita Baehre e Zernikel, oltre all’olandese Vloon e al francese Lavillenie. Male Lisek e Filippidis. Ora tocca a Duplantis!

11.20 Ehammer! Lo svizzero vola nel lungo dell’heptathlon, che si accaparra 1033 punti con la misura di 7.89: primato personale!

11.19 Yassin Bouih sarà il rappresentante dell’Italia nelle qualificazioni dei 3000 metri. Non facile passare il turno, ma neanche impossibile.

11.17 Il tedesco Kranz domina l’ultima batteria dei 60 metri in 6.61. In semifinale anche l’ucraino Sokolov, mentre si giocherà l’accesso alla finalissima anche Cheritu Ali, ripescato.

11.14 DESTER! Che guizzo! 7.59 per l’azzurro, secondo nella classifica provvisoria!

11.12 Ottava batteria dei 60 metri vinta dallo slovacco Volko, campione in carica. Secondo il francese Fall, terzo il turco Ozer che estromette Lai dai ripescati.

11.10 Il polacco Sobera ed il turco Sasma superano 5.60 e ipotecano il passaggio in finale. Male il tedesco Blech.

11.09 Altro gran salto di Ehammer, che non migliora per due centimetri il 7.61 del primo tentativo. Tra poco Dario Dester.

11.08 Saluta le qualificazioni anche il britannico Myers, dopo tre errori a 5.50.

11.06 Il greco Zikos vince la settima batteria dei 60 metri e si qualifica insieme al belga Vleminckx. Alto il tempo di Kijanovic, terzo. Ancora dentro Ali, che aspetterà l’ultima batteria.

11.04 Eliminati Kujanpaa e Wojciechowski, resta valido il 5.35.

11.01 Squalificato Van Gool nei 60 metri! Falsa partenza per l’olandese, che lascia la competizione. Era tra i favoriti!

10.58 6.90 per Dester nel primo tentativo di salto in lungo. Solo nono l’azzurro dopo il primo giro.

10.57 Ce la fa invece Vloon al secondo tentativo.

10.55 Due errori per Wojciechowski e Kujanpaa a 5.50. Si mette male per il campione in carica del salto con l’asta.

10.53 6.67 per l’estone Nazarov ed il tedesco Wagner nella sesta batteria dei 60 metri. Terzo il polacco Kopec, che diventa il migliore dei ripescati. Terzo Ali, Lai scivola in quinta posizione.

10.51 Inizia bene Valentin Lavillenie a 5.50.

10.50 Gran balzo dello svizzero Ehammer, migliore degli heptatleti con 6.41.

10.49 Filippidis e Zernikel bene a 5.50 nell’asta.

10.48 Nel salto in lungo dell’heptathlon Kevin Mayer fa segnare 7.40 e vola in testa. Temporaneamente terzo lo spagnolo Jorge Urena.

10.47 In rimonta il danese Musah vince la quinta batteria dei 60 metri. Si qualifica il britannico Aikines, mentre il francese Golitin strappa il miglior tempo dei ripescati. Lai è quarto, Ali secondo.

10.44 Subito Cormont! 5.50 al primo tentativo.

10.42 Iniziano gli errori nelle qualificazioni di salto con l’asta. Sbagliano Wojciekowski e Vloon.

10.39 Quarta batteria dei 60 metri vinta dall’ucraino Kovalenko in 6.67. Secondo il portoghese Carlos Nascimento. Ali ancora migliore dei ripescati, Lai scivola dietro il tedesco Pohl.

10.38 5.50 facile per il tedesco Lita Baehre.

10.37 Alle 10.42 inizierà la prova di salto in lungo dell’heptathlon.

10.35 Misura d’ingresso riuscita per Piotr Lisek nel salto con l’asta, che a 5.50 raggiunge Blech e Sobera. Errore per Kujanpaa.

10.34 Il britannico Robertson vince agevolmente in 6.60. Secondo l’ungherese Boros, mentre Ali è terzo in 6.71. Al momento gli italiani sono primo e secondo nei tempi di ripescaggio, ma mancano ancora sei batterie.

10.32 Il polacco Sobera è il primo a scavalcare i 5.50, basterà per la qualificazione?

10.31 E’ il momento della terza batteria dei 60 metri. In corsia 1 il terzo ed ultimo azzurro in gara, Chituru Ali.

10.28 Altro errore per Cormont, che passa i 5.35 solamente alla terza prova.

10.26 Vince il polacco Olsewski in 6.68, davanti all’ucraino Kostrytska. Terzo Lai, con 7.63. L’azzurro dovrà sperare nel ripescaggio.

10.25 Tocca a Luca Lai, nella seconda batteria dei 60 metri.

10.23 Wojchekowski dopo il tentennamento a 5.20 supera 5.35.

10.21 Nell’asta anche il tedesco Zernikel e il greco Filippidis salgono a 5.35. Sbaglia il britannico Myers.

10.19 Benissimo Jacobs, che in scioltezza vince la batteria, fermando il tempo in 6.59, qualificandosi per la semifinale.

10.17 5.35 corretto per l’olandese Vloon, non per il francese Cormont.

10.16 Male invece Wojchekowski, che inizia male nell’asta.

10.15 Tra pochissimo inizieranno le batterie dei 60 metri maschili. Ben tre italiani al via, tra cui Marcell Jacobs.

10.14 Superano la quota anche il tedesco Blech, il turco Sasma ed il finlandese Kujanpaa.

10.11 Bene anche il polacco Sobera a 5.35.

10.10 Al secondo tentativo Filippidis fa segnare i 5.20 nel salto con l’asta.

10.09 Nella seconda batteria dell’heptathlon si impone lo svizzero Simon Ehammer, con il tempo di 6.75. Secondo il campionissimo Kevin Mayer, con 6.86.

10.05 Notizia dell’ultim’ora: Renaud Lavillenie non ci sarà nelle qualificazioni del salto con l’asta. Kostadinos Filippidis nel frattempo non supera quota 5.20.

10.01 Dario Dester vince la propria batteria, con il crono di 6.97, record personale! Secondo Urena.

9.55 Tutto pronto per il via. Dester ha ottime possibilità di fare un buon risultato, e magari scendere sotto i 7”, fissando il nuovo primato personale. Nella stessa batteria dell’azzurro anche lo spagnolo Jorge Urena, campione in carica.

9.50 Alle 10.04 prenderanno il via le qualificazioni del salto con l’asta, con tutti i migliori atleti presenti, inclusi il primatista del mondo Armand Duplantis e l’eterno francese Renaud Lavillenie.

9.45 Nella notte è inoltre arrivato l’esito del ricorso di Jakob Ingebrigtsen, che inizialmente squalificato, ha conquistato l’oro nei 1500.

9.40 Ad aprire il programma sarà subito un italiano, Dario Dester, impegnato nei 60 metri dell’heptathlon.

9.35: Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della terza giornata degli Europei Indoor in programma a Torun in Polonia.

Il programma e gli azzurri in gara sabato 6 marzo

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE degli Europei Indoor 2021 di atletica leggera. A Torun (Polonia) va in scena la terza giornata di gare e l’Italia si gioca carte importantissime, si sogna in grande e si punta alle medaglie senza mezzi termini. Gli assi nella manica sono sostanzialmente due e andranno sfruttati fino in fondo per volare in alto in questa rassegna continentale.

L’attesa maggiore è per Larissa Iapichino, ieri strepitosa in qualifica: dopo due salti sottotono, ha tirato fuori il guizzo quando era con le spalle al muro e si è qualificata con un ottimo 6.70. La 18enne toscana, quest’anno autrice della miglior prestazione mondiale stagionale (6.91 due settimane fa), può puntare al podio e sarà chiamata al colpaccio contro una serie di avversarie di lusso. A fare paura sono soprattutto la svedese Khaddi Sagnia (ieri 6.78), l’ucraina Maryna Bekh-Romanchuk (6.66, due anni fa conquistò il bronzo continentale), la tedesca Malaika Mihambo (6.58 per la Campionessa del Mondo all’aperto) e la bielorussa Nastassia Mironchyk-Ivanova (6.55 è argento europeo in carica). Con lei ci sarà anche Laura Strati nella finale in programma alle ore 19.40.

Marcell Jacobs insegue una medaglia sui 60 metri: batterie e semifinali al mattino, in serata l’eventuale finale per il secondo europeo dell’anno. L’azzurro è infatti stato capace di correre 6.53, ad appena due centesimi dal record italiano, e punta a qualcosa di importante: ha tutte le carte in regola per riuscire nel suo intento e lo stato di forma sembra ottimo. Da non perdere Luminosa Bogliolo e Paolo Dal Molin nelle batterie dei 60 metri ostacoli.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE degli Europei Indoor 2021 di atletica leggera: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, gara dopo gara, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 10.00 con la sessione mattutina, poi alle 19.00 via al programma serale con tutte le finali. Buon divertimento a tutti.

Foto: FIDAL COLOMBO/FIDAL

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Atletica, Larissa Iapichino: “Ho imparato più dal risultato di oggi che dal record italiano. Non cerco scuse”

LIVE Ginnastica artistica, Serie A in DIRETTA: Brixia in trionfo, Vanessa Ferrari commovente. Andreoli di lusso, Fate ok