Atletica, Larissa Iapichino è quinta nel salto in lungo agli Europei indoor. Trionfa Bekh-Romanchuk

Termina in quinta posizione la prima esperienza di Larissa Iapichino in un grande evento internazionale seniores di atletica. A Torun (Polonia) l’azzurra ha disputato una gara discreta nel salto in lungo, non riuscendo mai veramente a trovare la giusta confidenza con la pedana nel corso degli Europei indoor.

La tedesca Malaika Mihambo, grande favorita della vigilia, si è dovuta accontentare dell’argento con 6,88 metri. La campionessa del mondo in carica all’aperto, che vanta un personale di 7,30, è stata beffata all’ultimo salto dall’ucraina Maryna Bekh-Romanchuk, capace di spingersi fino a 6,92, primato mondiale stagionale (il precedente era il 6,91 di Iapichino). Ai primi due posti troviamo le due atlete che, nel 2019, avevano agguantato l’oro e l’argento ai Mondiali outdoor, a testimonianza del livello altissimo della gara, peraltro con misure di tutto rispetto. Bekh-Romanchuk si è presa dunque una rivincita nei confronti di Mihambo, pur se in un contesto molto meno prestigioso. A completare il podio la svedese Khaddi Sagnia con 6.75: la svedese vinse le Olimpiadi Giovanili del 2010, ma nel salto triplo.

Quarta posizione per la bielorussa Nastassia Mironchyk-Ivanova (6,72), poi Larissa Iapichino con 6,59, misura ottenuta al primo tentativo. Una serie in cui la toscana ha avvicinato a più riprese i 6,60, senza trovare tuttavia il guizzo decisivo per una medaglia che, a posteriori, era alla portata. L’ordine dei salti dell’azzurra: 6,59, 6,56, nullo, 6,48, 6,34, 6,56.

In finale era presente anche Laura Strati, che ha completato un ottimo Europeo con un più che onorevole sesto posto in 6,57. Completano la classifica la spagnola Fatima Diame (6,47) e la rumena Florentina Costina Iusco (6,38).

Foto: Fidal/Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Strade Bianche femminile 2021, Elisa Longo Borghini: “Non sono arrabbiata per il comportamento di Blaak. Ringrazio la squadra”

Strade Bianche 2021, un Egan Bernal rigenerato e competitivo anche nelle corse di un giorno