Prada Cup, Luna Rossa rivoluzionata: più forte e veloce. Bruni-Spithill, il doppio timoniere inizia a funzionare. E Sibello…

Luna Rossa trasformata in cinque giorni“. Parole di Francesco Bruni, uno dei due timonieri di Luna Rossa, qualificata alla Finale di Prada Cup grazie al sonoro 4-0 rifilato ad American Magic. Il siciliano ha esaltato il lavoro fatto da tutto l’equipaggio che, dopo la discussa sconfitta contro Ineos Uk (l’ultimo incrocio fa ancora parlare per la mancata penalità inflitta ai britannici), è tornato in acqua e si è allenato per tutta la settimana con grande caparbietà, grinta, tenacia. Tanto tempo passato in mare, utile per cementare ulteriormente il gruppo e per fare compiere alla barca uno step in più.

Ora Luna Rossa va molto veloce anche con vento forte (lo si è visto venerdì, col doppio successo contro gli statunitensi sotto le sferzanti folate da 16-20 nodi), ma soprattutto sembra più squadra. A bordo c’è più chiarezza a livello comunicativo, ogni chiamata è decisamente più lineare, finalmente il tanto discusso meccanismo col doppio timoniere sta iniziando a funzionare alla perfezione. La comunicazione è ora affidata alla voce di un sempre più tonico, convinto (e convincente) Francesco Bruni, capace di rafforzare il feeling con l’australiano James Spithill, vero e proprio Pitbull in fase di partenza. Avere un timoniere per lato appariva una scelta azzardata, rischiosa e non condivisibile, ma ora i tasselli si sono messi a posto e c’è decisamente più linearità.

Il tutto sotto la regia di Pietro Sibello, a cui è stata affidata la lettura del campo di regata: lo sta facendo in maniera molto sapiente, è stato ulteriormente responsabilizzato e i risultati si sono visti nelle varie interpretazioni. Luna Rossa ora è davvero molto veloce in svariati contesti (oggi c’erano 12-13 nodi di vento), è anche bella da vedere e ha trovato il suo filo conduttore. E magari c’è ancora qualche asso nella manica, qualche upgrade tecnologico con cui potere fare la differenza.

Ora sotto con i ragazzi di Ineos” ha dichiarato Bruni subito dopo l’odierna gara-4: Ben Ainslie e compagni devono temere l’imbarcazione italiana in quella che sarà una serie di finale sulla carta estremamente equilibrata, avvincente e appassionante. Chi vince sette regate alza al cielo la Prada Cup e, soprattutto, si assicura la possibilità di sfidare Team New Zealand per la conquista della Coppa America. Questa Luna Rossa è legittimata a sognare.

L’ANALISI DI STEFANO VEGLIANI: INEOS-LUNA ROSSA NON FINIRA’ 7-0. PROSSIMA COPPA AMERICA IN CAMPO NEUTRO?

Foto: Luna Rossa Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Prada Cup, Luna Rossa-Ineos non finirà 7-0. Prossima America’s Cup negli Emirati Arabi?

Hockey ghiaccio, Alps League 2021: Vipiteno sconfitto a Klagenfurt ai supplementari