LIVE Nuoto, ISL Budapest 2020 seconda tappa in DIRETTA (19 ottobre): Orsi trionfa nei 100 misti! Tanti podi azzurri ma gli Aqua Centurions sono ultimi

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

18.02: Grazie per averci seguito e buona serata

18.00: Si chiude qui il nostro racconto della seconda tappa della ISL 2020. L’Italia esce da questa giornata con la vittoria di Marco Orsi, che però gareggia con la squadra ungherese degli Iron, con i secondi posti di Carraro, Martinenghi e Miressi e con il terzo di Castiglioni ma gli Aqua Centurions hanno chiuso all’ultimo posto questa prima tappa con qualche controprestazione nel finale

17.58: Questa la classifica finale della seconda tappa della ISL 2020: London Roar 610.5, Iron 393.5, DC Trident 351, Aqua Centurions 339

17.57: Diener domina in 25″19, battuto Guido

17.53: Sarà finale tra i due dei London Roar: Guido primo, Diener secondo. Terzo Basseto, quarto Nikolaev, eliminati

17.51: Vince Guido davanti a Nikolaev, Diener e Basseto. Fuori Rivolta e Miressi, che non prende punti. Gli Aqua Centurions saranno ultimi

17.49: Miressi e Rivolta, non proprio due specialisti, al via nella skin race sui 50 dorso per gli Aqua Centurions

17.47: Classifica prima dell’ultima gara: Roar 553, Iron 382, Trident 339, Centurions 335

17.46: Vittoria di rimonta per Kameneva che si impone su Mack

17.44: Finale Mack contro Kameneva

17.43: Mack vince davanti a Kameneva. Eliminate Toussaint e Kromowidjojo

17.40: Toussaint vince, davanti a Mack, Kameneva e Kromowidjojo. Fuori dal secondo turno gli Aqua Centurions

17.38: Tra poco le skin race, si gareggia sui 50 dorso

17.36: I tempi degli azzurri nei 100 rana: Martinenghi 56″60, Scozzoli 57″69

17.35: Ancora una doppietta degli iron con Verraszto che vince in casa davanti a Santos, terzo posto per Devine, male i Centurions

17.34: Ai 300 Verraszto, Santos, Devine

17.33: A metà gara Santos, Scott, Devine

17.32: Santos, Scott, Devine ai primi tre posti ai 100

17.31: Al via i 400 misti uomini

17.28;: Con 4’30″52 Hosszu vince i 400 misti davanti a Andison e Willmott. Gli Aqua Centurions perdono terreno rispetto agli Iron

17.26: A metà gara Hosszu, Willomtt, Andison

17.25: Ai 100 Gata, Hosszu, Willmott

17.23: Al via i 400 misti donne con Hosszu super favorita

17.17: La classifica: Roar 486, Iron 340, Centurions 332, Trident 295

17.15: Vincono i Trident, secondo posto per i Roar 1, terzo posto per i Centurions 1, quarto per i Centurions 2

17.14: A metà gara Centurions 1 (con Miressi strepitoso), Trident e Centurions 2

17.12: I tempi degli azzurri. Nei 100 rana donne: Carraro 1’04″49, Castiglioni 1’04″64

17.12: Ora la 4×100 stile libero mista

17.11: La classifica: Roar 470, Iron 326, Centurions 310, Trident 273

17.10: GRANDE SECONDO POSTO DI MARTINENGHI AD UN SOFFIO DA PEATY: 56″38 per il britannico, vicinissimo l’azzurro, terzo posto per Sakci, Scozzoli riesce a chiudere quinto e va a punti

17.09: Ai 50 Peaty, Martinenghi, Sakci

17.07: Al via i 100 rana uomini con due azzurri, Scozzoli, Martinenghi a sfidare Peaty, Prigoda, Sakci, Finnerty e Cope

17.06: Grande rimonta delle due azzurre. Vince Atkinson in 1’04″26, secondo posto per Martina Carraro, terzo per Arianna Castiglioni

17.06: Ai 50 Atkinson, Kozelski, Hulkko

17.02: Tra poco doppia presenza azzurra nei 100 rana con Castiglioni e Carraro che affrontano la specialista della vasca corta Alia Atkinson, poi Hulkko, Laukkanen, Lazor, Kozelski e Tucker

17.01: Classifica provvisoria: Roar 443, Iron 313, Centurions 286, Trident 263

17.00: Vittoria per gli Aqua Centurions con Szabo davanti a Santos e Kusch, Rivolta quarto, Orsi sesto e fuori dalla zona punti

16.58: Ora Matteo Rivolta e Marco Orsi in gara nei 50 farfalla, ci sono anche Lanza, Szabo, Cheruti, Santos, Giles

16.57: Trionfo Iron, 24″74 di Kromowidjojo davanti a A>Henique, fanno punti solo loro, le altre restano tutte fuori dal tempo per evitare il jackpot

16.56: Kromowidjojo, Henique, West, Kameneva, Black, Oliveira, Nastredtinova e Mack al via nei 50 farfalla

16.52: Classifica parziale: Roar 437, Iron 275, Centurions 263, Trident 257

16.52: Vittoria per il britannico Duncan Scott in 1’42″74 davanti a Apple, bravissimo nel finale, terzo Correia per gli Aqua Centurions

16.51: Santos, Melo, Vekovishchev ai 100

16.50: Al via i 200 stile libero uomini, c’è ancora Zach Apple

16.48: Con 1’54″65, Wattel riesce ad imporsi nei 200 stile, secondo posto per Andrusenko, terza piazza per la Dumont che non riesce a bissare i 400

16.46: Ai 100 Wattel, Dumont, Andrusenko

16.45: Dumont e Greenslade al via per gli Aqua Centurions, Wattel, O’Connor e Ustinova, Andrusenko tra le protagoniste dei 200 stile

16.44: Tra poco i 200 stile libero donne, in attesa che rientri Federica Pellegrini

16.43: I tempi degli azzurri: 50″76 per Rivolta nei 100 dorso, 1’00″56 per Castiglioni nei 100 misti, 53″12 per Scozzoli nei 100 misti

16.39: Classifica provvisoria: Roar 405, Iron 262, Centurions 249, Trident 245

16.37: CHE TRIONFO PER MARCO ORSI!!! 51″69, secondo Vazaios, terzo posto per Heintz, quinta piazza per Scozzoli. Passo avanti degli iron che si avvicinano al secondo posto finale

16.36: Tra poco al via i 100 misti uomini: ci sono al via Marco Orsi e Fabio Scozzoli, Lanza , Toumarkin, Vazaios, Heintz, Devine e Cope gli altri atleti in gara

16.34: Vittoria per Kameneva che tocca per prima davanti ad Atkinson, terzo posto per Laukkanen, solo settima Arianna Castiglioni. Iron avanti rispetto ai centurions

16.33: Ora i 100 misti donne, c’è Arianna Castiglioni al via assieme a Munoz del Campo per gli Aqua Centurions, c’è Hosszu, Atkinson, Kameneva e Laukkanen

16.32: Classifica provvisoria: Roar 379, Iron 241, Centurions 237, Trident 230

16.31: In 46″89 vince Guido davanti a Basseto e a Diener, quarta piazza per un ottimo Rivolta che è l’unico degli Aqua Centurions a conquistare punti

16.30: Guido, Basseto, Rivolta ai 50

16.30: 100 dorso uomini al via, c’è Matteo Rivolta

16.27: Che dominio di Kyra Toussaint che con 56″24 si impone davanti a Dawson e Bilquist. Tutte fuori tempo le atlete dell’Aqua Centurions

16.25: Dawson, Toussaint, Pilhatsch, Zevina, Medeiros, Burian, Binquist, Galyer al via nella gara femminile

16.24: Tra poco sarà il momento dei 100 dorso donne

16.23: Classifica parziale: Roar 335, Centurions 232, Iron 229, Trident 217

16.21: Vittoria per Lanza in 1’51″75, secondo posto per De Deus, terza piazza per Vazaios, quarta per De Deus

16.20: Ai 100 Lanza, De Deus, Vazaios

16.18: Nei 200 farfalla uomini al via tanto Brasile: Melo, De Deus, Lanza, Stjepanovic, Vazaios, Santos, Verraszto, Harting

16.16: La zampata di Katinka Hosszu!!! 2’07″04 per la ungherese che ieri non era riuscita a portare a casa la vittoria, secondo posto per Galat, terzo posto per Large

16.15: Ai 100 Large, Ugolkova, Hosszu

16.13: Hosszu, Ugolkova, Gingrich, Verraszto, Large, Bruce al via nei 200 farfalla donne

16.13: Peccato! Miressi chiude con 46″03 e non riesce a migliorare per un decimo il suo record italiano ma l’azzurro ha dimostrato una grande condizione e potrà riprovarci

16.12: Fra poco i 200 farfalla donne

16.11: Non sarà lontanissimo dal suo record italiano Alessandro Miressi. Attendiamo con ansia il riscontro cronometrico perchè potrebbe aver toccato prima dei 45″90, primato nazionale ottenuto dieci mesi fa a Glasgow

16.10: Classifica parziale: Roar 312, Centurions 216, Iron 210, Trident 201

16.09: E’ SECONDO ALESSANDRO MIRESSI!, 45″79 per Zach Apple, terzo posto per Szabo, bene gli Aqua Centurions

16.08: Ai 50 Aplle, Lobanovszkij, Miressi

16.06: C’è Alessandro Miressi nei 100 stile libero che affronta Lobanovszkij, Vekovischev, Scott, Szabo, Samy ed Apple, Sakci

16.05: L’olandese Kromowidjojo vince in rimonta in 52″00 battendo Hopkin e Wattel

16.04: Ai 50 Hopkin, Kromowidjojo e Geer

16.01: Kromowidjojo, Henique, Wattel, Hopkin, Munoz del Campo, Oliveira, Geer e Kennedy al via

16.00: Tutto pronto alla Duna Arena per l’inizio delle gare

15.58: La prima gara in programma sono i 100 stile libero donne

15.56: Così la distribuzione delle corsie:

1 & 2 – DC Trident
3 & 4 – London Roar
5 & 6 – Iron
7 & 8 – Aqua Centurions

15.53: Le star più attese delle altre squadre: per i London Roar Adam Peaty, Cate Campbell, Alia Atkinson, Bronte Campbell, per i DC Trident Zhane Grothe e Velimir Stjepanovic, per gli Iron i padroni di casa Katinka Hosszu, Krisztof Milak e Ranomi Kromowidjojo, in gara anche l’azzurro Marco Orsi.

15.50: Sono sei gli azzurri in gara per gli Aqua Centurions, Fabio Scozzoli, Nicolò Martinenghi, Alessandro Miressi, Martina Carraro, Matteo Rivolta e Arianna Castiglioni, mentre nelle file dei Roar gareggia Marco Orsi

15.45: Ieri per tre volte gli italiani sono saliti sul podio virtuale nelle gare individuali. Matteo Rivolta ha chiuso secondo i 100 farfalla e Fabio Scozzoli e Martina Carraro sono stati terzi nei 50 rana

15.42: Questa la classifica della tappa dopo la prima giornata di gare. La squadra con sede in Italia, gli Aqua Centurions, è seconda alle spalle dei London Roar: London Roar 294, Aqua Centurions 197, Iron 194, DC Trident 181

15.40: Buongiorno agli amici di OA e benvenuti alla diretta live della seconda giornata della seconda tappa della International Swimming League

La presentazione della International Swimming League 2020 – ISL 2020, partecipanti e squadre – Gli azzurri al via della ISL 2020 – Il record italiano nei 50 rana di Benedetta Pilato – Il record di Benedetta Pilato nei 100 rana – La cronaca della prima giornata di gare – La cronaca della seconda giornata di gare – La cronaca della terza giornata di gare

Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda e ultima giornata della seconda tappa della International Swimming League 2020, la manifestazione per club di nuoto che quest’anno è tutta in programma alla Duna Arena di Budapest. Le squadre sono arrivate a Budapest la settimana scorsa e sono state messe in una “bolla” creata come misura di contenimento del contagio da Coronavirus.

Si gareggia in vasca corta, ogni tappa dura due giorni e la manifestazione verrà spalmata su cinque settimane. Ogni match è composto da 39 gare: 32 individuali, 5 staffette a squadre e 2 skin race, una delle novità della stagione. La squadra che vincerà la staffetta mista potrà scegliere lo stile della skin race. L’altra novità è il tempo jackpot: se un nuotatore chiude la sua gara con un un margine di vantaggio maggiore di un “tempo jackpot” specificato in una speciale tabella, conquista tutti i punti anche degli avversari. I punti vengono assegnati su una scala da 1 a 9. Il vincitore della gara si aggiudica 9 punti. I punti vengono raddoppiati nelle staffette e assegnati dopo ognuna delle 3 gare di skin race. Ci sono penalità di punti se un atleta, o una squadra nella staffetta, viene squalificato o non finisce la gara.

Ogni match ha la durata di due giorni e vedrà scontrarsi 4 squadre. Nel secondo slot le gare si sono svolte ieri, 18 e si svolgono oggi, 19 Ottobre tra Aqua Centurions, unica squadra con sede in Italia, London Roar, DC Trident e Iron. Oggi le gare inizieranno alle 16:00 alle 18:00. Gli azzurri che difendono i colori dell’Aqua Centurions sono Fabio Scozzoli, Nicolò Martinenghi, Matteo Rivolta, Alessandro Miressi, Martina Carraro e Arianna Castiglioni. Le star più attese delle altre squadre: per i London Roar Adam Peaty, Cate Campbell, Alia Atkinson, Bronte Campbell, per i DC Trident Zhane Grothe e Velimir Stjepanovic, per gli Iron i padroni di casa Katinka Hosszu, Krisztof Milak e Ranomi Kromowidjojo, in gara anche l’azzurro Marco Orsi.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della seconda e ultima giornata della seconda tappa della International Swimming League 2020, cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, gara dopo gara, per non perdersi davvero nulla, si parte alle ore 16.00!

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI NUOTO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuoto, Simone Sabbioni: “Nel 2016 una malattia intestinale cronica ha compromesso le mie Olimpiadi”

Nuoto: tre positivi per la Nazionale italiana in ritiro a Livigno. Si tratta di Sabbioni, Mizzau e Giorgetti