Ginnastica, Serie A 2020: le pagelle della terza tappa. Villa strepitosa, Alice D’Amato risplende, brava Maggio e le giovani


Sabato si è disputata la terza tappa della Serie A1 2020 di ginnastica artistica, il massimo campionato italiano a squadre. Di seguito le pagelle delle atlete italiane che si sono messe maggiormente in luce al PalaVesuvio di Napoli.

GIORGIA VILLA: 8. Pimpante e convincente. Un fastidio alla spalla le impedisce di effettuare il volteggio, ma la bergamasca è estremamente tonica su tutti gli altri attrezzi: riporta le quattro diagonali acrobatiche cambiando volto al suo corpo libero (13.500, peccato per una grave uscita di pedana sull’ultima riga), si esalta alle parallele con una prima parte di esercizio ricca di collegamenti (14.850, con 5.7 di D Score, rinuncia a tre-quattro decimi che ha nel taschino), piace alla trave nonostante un paio di sbilanciamenti (13.950 con quattro decimi di bonus e 5.8 come nota di partenza). Un vero ruggito da capitana, tutto da dedicare ai suoi nonni.

Loading...
Loading...

ALICE D’AMATO: 8. Due squilli davvero da urlo: il doppio avvitamento al volteggio è ampissimo (15.000 con tre decimi di abbuono, c’era forse spazio per una mezza rotazione in più), alle parallele asimmetriche si destreggia con grande piglio e porta a casa 14.650 (5.8 il D Score, tre decimi di bonus). La migliore ripresa possibile per la genovese, apparsa in grande forma fisica.

ASIA D’AMATO: 7. Un piccolo acciacco fisico non le impedisce di eseguire un ottimo doppio avvitamento alla tavola (14.700), peccato per quel fallo alla trave (tocca il legno per evitare di cadere dopo un grosso sbilanciamento, 12.500). La rivedremo sicuramente più in forma agli Assoluti tra tre settimane.

MARTINA MAGGIO: 7. Torna all’attacco sul giro completo e risulta la migliore di giornata nell’all-around. Peccato per una cauta alla trave (12.500), esegue in maniera pulita i suoi esercizi al corpo libero (13.350) e alle parallele (13.950). Il piglio della lombarda si nota tantissimo e la grinta è quella dei giorni migliori.

GIORGIA LEONE e ANGELA ANDREOLI: 7,5. Le due juniores sono stata molto brave accanto alle Fate. Giorgia ha sfoggiato un superbo dty alla tavola (14.850), Angela è stata molto continua sugli altri attrezzi e, dopo un 13.700 sugli staggi e un 13.200 sui 10 cm, si è voluta superare al corpo libero con un esercizio dall’elevato 5.5 di D Score per un complessivo 13.900 (0.3 di bonus) da big internazionale.

LARA MORI: 7+. Ancora una volta si è comportata da vera capitana e ha trascinata il suo Giglio Montevarchi verso il quarto posto di giornata e la qualificazione alla Final Six. La toscana, in piena corsa per la qualificazione alle Olimpiadi, si è distinta sul giro completo chiudendo in seconda posizione nella classifica virtuale, alle spalle di Martina Maggio. Il suo corpo libero è una sicurezza (13.550, peccato per un paio di sbavature), poi solida anche negli altri attrezzi (13.450, 12.600, 13.050). La forma c’è, nonostante il lungo stop.

MANILA ESPOSITO, CHIARA VINCENZI, GIULIA BENCINI; 6/7. Le giovani terribili della Ginnastica Civitavecchia non deludono mai e anche questa volta sono le migliori delle umane. La compagine laziale chiude in seconda posizione ad addirittura 15 punti di distacco dalla Brixia Brescia, il terzetto è stato davvero molto bravo a ottenere il massimo risultato possibile (da segnalare il 13.600 al quadrato e il 13.300 sugli staggi di Vincenzi).

GIADA GRISETTI e MICOL MINOTTI: 6,5. Contribuiscono in maniera decisiva al terzo posto del Centro Sport Bollate, che si guadagna il podio con appena due decimi di vantaggio sul Giglio Montevarchi. Micol si esibisce nell’all-around (13.400, 10.750, 11.650, 12.900), Giada Grisetti si è distinta tra volteggio e parallele (13.150 e 12.550, poi 11.800 alla trave).

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA ARTISTICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LM/LPS/Filippo Tomasi

Loading...

Lascia un commento

scroll to top