Meeting di Lignano 2020. Ostacolisti in chiaroscuro: Elisa Di Lazzaro non delude

Meeting di Lignano senza squilli a poco meno di due settimane dai Campionati Italiani. Non era certo l’appuntamento clou della stagione, con un parterre meno nobile rispetto agli appuntamenti precedenti sul territorio italiano e anche i protagonisti azzurri non hanno offerto prove degne di nota anche a causa di una serata non ideale dal punto di vista del clima e del vento. Il piatto forte del meeting friulano erano le gare ad ostacoli con alcuni tra i migliori specialisti a livello nazionale.

C’era attesa per Ayomide Folorunso che a Pavia qualche giorno fa aveva fatto segnare il quarto tempo mondiale stagionale sui 400 ostacoli ma la numero uno azzurra della specialità ha pagato dazio alla fatica e non è riuscita a ripetersi sui suoi livelli accontentandosi del successo con 56”78 che non può certo soddisfarla ma che le ha comunque regalato una vittoria che non fa mai male.

Il risultato di maggiore rilevanza dell’evento di Lignano è sicuramente il 13”20 che ha permesso ad Elisa Di Lazzaro di vincere i 100 ostacoli. L’atleta triestina, dopo aver fermato i cronometri sul 13”06, record italiano under 23, a Trieste due settimane fa, si è dovuta accontentare di un crono superiore ma con un vento contrario di -0.7 che ha sicuramente compromesso la prestazione della giovane azzurra, che sembra comunque aver trovato una continuità di rendimento apprezzabile che la potrebbe ben presto portare a battagliare con regolarità con la numero uno italiana Luminosa Bogliolo in una sfida (già vista due volte quest’anno) che potrebbe giovare ad entrambe e potrebbe ripetersi su livelli altissimi ai Campionati Italiani di fine mese.


In campo maschile, nei 400 ostacoli, Mario Lambrughi fallisce l’appuntamento con la vittoria e anche con il personale stagionale. L’atleta della Riccardi Milano non è apparso particolarmente brillante ed ha chiuso la sua gara con 51”25, perdendo la volata con lo spagnolo Forras. Di sicuro si attendeva qualcosa di più dalla folta rappresentanza italiana negli ostacoli.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Colombo/Fidal

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis, ATP Cup 2021: c’è la volontà di organizzarla, ma non mancano i dubbi per il Covid-19

Baseball, assegnati gli Europei 2021 all’Italia: la rassegna continentale si terrà a Torino, Avigliana e a Settimo Torinese