Show Player

F1, il ritorno di Fernando Alonso chiude le porte a Sebastian Vettel nel 2021? I vari scenari per il tedesco



Il mercato piloti è stato scosso senza dubbio dal ritorno di Fernando Alonso in F1 nel 2021. L’anno venturo lo spagnolo si legherà alla Renault e sarà un ritrovarsi, visti i trascorsi anche felici tra il team anglo-francese e l’iberico, ricordando i due titoli mondiali conquistati da Nando nel 2005 e nel 2006. La domanda che ci si pone è la seguente: cosa può significare la presenza nuovamente di Alonso nel futuro di Sebastian Vettel?

Come tutti sanno, il tedesco lascerà la Ferrari al termine del campionato 2020 e dovrà cercarsi un nuovo sedile. Sebastian, anche pubblicamente, ha ribadito che se deciderà di legarsi a qualche squadra lo farà solo se ci saranno le condizioni che lui riterrà opportune. In Renault, il posto lasciato libero dall’australiano Daniel Ricciardo (futuro in McLaren) è stato occupato dall’asturiano e la situazione per lui si complica. Valutiamo, a questo punto, tutti i possibili scenari.

Loading...
Loading...

SCENARIO 1: MERCEDES

Seb nel team di Brackley ha più il sapore della suggestione perché, negli ultimi giorni, dai vertici sono arrivate delle indicazioni che vanno verso la conferma dello status quo, ovvero della coppia formata da Lewis Hamilton e da Valtteri Bottas. Un duo collaudato, che mette nelle migliori condizioni Lewis di spingere e di rimanere concentrato in quanto il finlandese si è rivelato una spalla ideale e competitiva, come dimostrato anche dal successo nel primo round del 2020 a Spielberg (Austria). Per cui, pensare che le ex Frecce d’Argento possano ricreare una condizione simile a quella del dualismo Lewis-Nico Rosberg appare difficile.

SCENARIO 2: RED BULL

Qui ci si lega al tema del ritorno. Come hanno fatto appunto il finnico Kimi Raikkonen (pilota Alfa Romeo) tornato nella squadra che fu nel suo esordio (Sauber) e appunto Alonso in Renault, anche Vettel potrebbe sposare nuovamente la causa della Red Bull. La stima del team è sempre la stessa, visti i risultati passati (quattro titoli iridati). Tuttavia il contesto è molto cambiato rispetto al periodo vincente del tedesco. Il leader è l’olandese Max Verstappen, ritenuto da tanti addetti ai lavori il futuro campione del mondo, e quindi anche in questo caso si potrebbe creare una situazione da “due galli nello stesso pollaio”. Max ha affermato, comunque, che non avrebbe nulla in contrario ad avere Seb come compagno di squadra. In questo senso è da valutare la posizione del thailandese Alexander Albon, che però sembra godere dei favori del team di Milton Keynes.

SCENARIO 3: ASTON MARTIN

La Racing Point, l’anno venturo, assumerà i connotati di Aston Martin e il legame con Mercedes sarà sempre molto forte, tenuto conto anche della posizione interessata di Toto Wolff (Team Principal della Stella a tre punte). Pertanto, Sebastian potrebbe far gola al team, anche se le condizioni dei piloti attuali Sergio Perez e Lance Stroll (figlio del riferimento dirigenziale Lawrence Stroll) sono solide. La porta quindi parrebbe chiusa.

SCENARIO 4: ANNO SABBATICO

L’eventualità più probabile, quindi, è quella di un “arrivederci” come fece Alain Prost. Certo, il francese fu licenziato dalla Ferrari in quel turbolento 1991 e non si augura a Vettel di replicare. Tuttavia, come fece il transalpino poi nel 1993 (campione del mondo con la Williams), così potrebbe fare il teutonico. Vedremo…

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DELLA F1

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top