Show Player

F1, Jean Todt: “La pandemia prima o poi finirà, a luglio forse si potrà correre”



Il Circus della F1 è fermo in attesa di sapere quando e soprattutto se si potrà correre. C’è grande incertezza in questi giorni: l’emergenza Covid-19 sta costringendo tutti a navigare a vista e non si sa esattamente che cosa ci sarà. Di fatto, i primi nove appuntamenti del campionato non si sono tenuti e l’ultimo di questa lista (il weekend a Montreal, in Canada) è stato rinviato a data da destinarsi.

A esprimere un parere su questa problematica seria, anche per i risvolti economici, è stato il presidente della FIA Jean Todt: “Stiamo vivendo una situazione tragica con gente che lotta per curare gli altri e gente che lotta per sopravvivere. E noi siamo qui nel nostro piccolo mondo, cercando di risolvere problemi che non si sono mai presentati prima“, le parole del massimo dirigente della Federazione Internazionale (fonte: RaiSport).

Loading...
Loading...

Todt, poi, nel suo intervento si è soffermato anche sulle conseguenze in termini economici, ricordando che alcuni team come McLaren, Racing Point e Williams hanno tagliato gli stipendi dei piloti e del resto del personale: “E’ ovvio che accanto alle vittime del virus ci saranno quelle provocate dall’economia. Ma questa situazione costituisce pure una opportunità per ridimensionare i costi dei vari campionati. Dobbiamo trovare delle medicine per permettere a tutti di restare in gioco, il “cost cap” (il tetto alle spese) era già stato deciso ma ci sono tante voci escluse di cui dobbiamo discutere e dobbiamo rivedere le cifre al ribasso. Ovvio che questo crea problemi a chi è abituato a spendere tanto e che ora si vedrebbe costretto a una drastica riduzione. Ma qui ne va della sopravvivenza dei campionati. La F.1 rischia di perdere dei concorrenti“.

Tuttavia il n.1 della FIA confida che si potrà correre, pensando probabilmente all’appuntamento in Austria (5 luglio): “Così come è scoppiata la pandemia, finirà. A Wuhan la vita è ripartita, succederà anche da noi. Credo da giugno in poi e allora a luglio forse si potrà correre“. Ricordiamo che il Mondiale per essere valido dovrà veder completate almeno 8 gare da regolamento.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DELLA F1

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Loading...

Lascia un commento

scroll to top