Show Player

F1, GP Cina virtuale 2020: la startlist ed i piloti partecipanti. Charles Leclerc punta al bis



E dopo l’ultima tappa della Race for the World, è la volta del terzo round della F1 Virtual GP. Gli eSports si sono presi la scena in questo contesto decisamente particolare: la pandemia globale ha portato all’annullamento praticamente di quasi metà della stagione nel Circus e si sta lavorando per partire il 5 luglio in Austria. Un appuntamento che, qualora davvero si svolgesse, si dovrebbe tenere a porte chiuse (senza pubblico).

Per questo motivo la F1 ha deciso di dar seguito alla competizione virtuale, caldeggiando la partecipazione di alcuni dei piloti professionisti nella realtà. In questo senso la presenza del ferrarista Charles Leclerc è quella che alza il livello d’attenzione per quanto ha dimostrato il monegasco nel corso della passata annata in Ferrari e anche per quello che ha fatto vedere nella sua prima uscita da “virtual driver” al volante della sua Rossa all’Albert Park di Melbourne. Nella simulazione del GP d’Australia, infatti, Charles si impose, dominando in lungo e in largo e potendosi permettere anche qualche errorino nell’ultimo giro. Un successo che Leclerc vorrà replicare anche nella gara in programma domani sulla pista di Shanghai (Cina). Una prova che vedrà al via George Russell e Nicholas Latifi (Williams), Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo), Lando Norris (McLaren) e Alex Albon (Red Bull), con il thailandese grande rivale del 22enne nativo del Principato nel corso della menzionata Race for the World.

Loading...
Loading...

28 giri quelli previsti in gara, preceduti ovviamente da un turno di prove che permetterà ai piloti di qualificarsi e di posizionarsi in griglia di partenza. Uno show che vedrà sull’altra vettura di Maranello Callum Ilott, pilota della Ferrari Driver Academy impegnato in F2 quest’anno, oltre anche a chi pilota non è. Ci si riferisce ai due calciatori Thibaut Courtois e Ciro Immobile. Il “portierone” del Real Madrid, in evidenza nel mini-campionato virtuale menzionato precedentemente (Race for the World), ha dimostrato di saperci fare, mentre il capocannoniere della Serie A deve ancora un po’ adattarsi a un contesto così qualificato. Tuttavia, è il divertimento la componente essenziale dell’iniziativa, anche se per Leclerc e soci la voglia di vincere non manca di certo.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DELLA F1

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top