Show Player

LIVE Superbike, GP Australia 2020 in DIRETTA: trionfa Razgatlioglu in gara-1! Redding 3° e Rea out



CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DI GARA-2 DEL GP D’AUSTRALIA 2020 DI SUPERBIKE (1° MARZO), INIZIO ALLE ORE 05.00 ITALIANE

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

Loading...
Loading...

LA CRONACA DI GARA-1 DEL GP AUSTRALIA

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE SUPERBIKE 2020

LE DICHIARAZIONI DI RAZGATLIOGLU, VINCITORE DI GARA-1

LE DICHIARAZIONI DI SCOTT REDDING

LE DICHIARAZIONI DI ALEX LOWES

E’ tutta per questa DIRETTA LIVE di gara-1. Un saluto dalla redazione di OA Sport.

VINCE IL TURCO RAZGATLIOUGLU LA PRIMA GARA DELL’ANNO!! L’alfiere della Yamaha precede la Kawasaki di Lowes e la Ducati di Redding. Quarto l’altro pilota Yamaha van der Mark, sesto Bautista con la Honda e ottavo Davies sull’altra Ducati. Rinaldi è decimo, Caricasulo 12°. Da notare che i piloti sul podio sono racchiusi in 41 millesimi.

1 54 RAZGATLIOGLU Toprak Yamaha YZF R1 LEAD LEAD 1’30.892 318
2 22 LOWES Alex Kawasaki ZX-10RR 0.007 +0.007 1’31.226 322
3 45 REDDING Scott Ducati Panigale V4 R 0.041 +0.034 1’30.959 318
4 60 VAN DER MARK Michael Yamaha YZF R1 0.137 +0.096 1’31.229 317
5 91 HASLAM Leon Honda CBR1000RR-R 3.910 +3.773 1’31.166 325
6 19 BAUTISTA Alvaro Honda CBR1000RR-R 4.426 +0.516 1’31.270 327
7 76 BAZ Loris Yamaha YZF R1 4.493 +0.067 1’31.312 312
8 7 DAVIES Chaz Ducati Panigale V4 R 11.849 +7.356 1’31.680 326
9 66 SYKES Tom BMW S1000 RR 11.910 +0.061 1’31.123 313
10 21 RINALDI Michael Ruben Ducati Panigale V4 R 11.922 +0.012 1’31.920 320
11 50 LAVERTY Eugene BMW S1000 RR 11.949 +0.027 1’31.698 320
12 64 CARICASULO Federico Yamaha YZF R1 20.720 +8.771 1’31.588 315
13 11 CORTESE Sandro Kawasaki ZX-10RR 20.778 +0.058 1’32.020 310
14 31 GERLOFF Garrett Yamaha YZF R1 26.039 +5.261 1’31.312 314
15 77 SCHEIB Maximilian Kawasaki ZX-10RR 34.385 +8.346 1’31.238 317
RT 13 TAKAHASHI Takumi Honda CBR1000RR-R 1’33.896 298 305
RT 12 FORES Xavi Kawasaki ZX-10RR 1’31.690 311 317
RT 1 REA Jonathan Kawasaki ZX-10RR 1’30.501 316 317

22/22: ULTIMO GIRO!

21/22: Penultimo giro e le due Yamaha Razgatlioglu e van der Mark comandano, Redding si prende la terza posizione di Lowes.

20/22: CHE DUELLI!! Razgatlioglu si prende la vetta con 157 millesimi di vantaggio su van der Mark. Lowes è terzo davanti a Redding. Succede di tutto!

19/22: van der Mark forza la staccata e si porta in vetta con 54 millesimi di vantaggio su Razgatlioglu. Lowes è terzo a 0″179, che si prende la posizione di Redding. Gara-1 è ancora apertissima.

18/22: Di seguito la classifica aggiornata a quattro giri dalla fine:

1 54 RAZGATLIOGLU Toprak Yamaha YZF R1 LEAD LEAD LEAD 1’32.754 1’30.892 308 318
2 60 VAN DER MARK Michael Yamaha YZF R1 0.045 +0.045 +0.080 1’32.766 1’31.229 306 317
3 45 REDDING Scott Ducati Panigale V4 R 0.139 +0.094 +0.198 1’32.642 1’30.959 303 318
4 22 LOWES Alex Kawasaki ZX-10RR 0.195 +0.056 +0.073 1’32.154 1’31.226 320 322
5 91 HASLAM Leon Honda CBR1000RR-R 0.484 +0.289 +0.201 1’32.758 1’31.166 321 325
6 19 BAUTISTA Alvaro Honda CBR1000RR-R 3.676 +3.192 1’32.572 1’31.270 317 327
7 76 BAZ Loris Yamaha YZF R1 4.553 +0.877 1’32.540 1’31.312 306 312
8 66 SYKES Tom BMW S1000 RR 4.898 +0.345 1’33.713 1’31.123 309 313
9 50 LAVERTY Eugene BMW S1000 RR 10.684 +5.786 1’32.605 1’31.698 309 320
10 7 DAVIES Chaz Ducati Panigale V4 R 10.772 +0.088 1’32.440 1’31.680 318 326
11 21 RINALDI Michael Ruben Ducati Panigale V4 R 12.095 +1.323 1’32.668 1’31.920 314 320
12 31 GERLOFF Garrett Yamaha YZF R1 12.248 +0.153 1’33.937 1’31.312 309 314
13 64 CARICASULO Federico Yamaha YZF R1 14.779 +2.531 1’33.053 1’31.588 307 315
14 11 CORTESE Sandro Kawasaki ZX-10RR 15.375 +0.596 1’32.994 1’32.020 303 310
15 77 SCHEIB Maximilian Kawasaki ZX-10RR 1’31.238 299 317
OT 13 TAKAHASHI Takumi Honda CBR1000RR-R 1’33.896 298 305
OT 12 FORES Xavi Kawasaki ZX-10RR 1’31.690 311 317
OT 1 REA Jonathan Kawasaki ZX-10RR 1’30.501 316 317

17/22: Scambio di posizioni continui tra Razgatlioglu e van der Mark, Redding è terzo vicinissimo. Bautista è sesto, passando Bautista ed è 3″061 da Haslam.

16/22: I primi hanno di molto rallentato, come l’1’32″293 di Razgatlioglu conferma.

16/22: Comanda Razgatlioglu con un vantaggio minimo sul compagno di squadra in Yamaha. Redding è terzo a 0″228 e Haslam è quarto con la nuova Honda.

15/22: RAZGATLIOUGLU IN VETTA! Il turco forza e si prende la prima posizione, come anche van der Mark. Dunque coppia Yamaha davanti e Redding in terza piazza. Il britannico ha scelto di farli passare?

14/22: Redding sempre al comando con van der Mark e Razgatliouglu attaccati. Lowes a 0″451 dal turco.

13/22: Redding sempre al comando, ma van der Mark e Razgatlioglu sono sempre lì. Inizia a crearsi un minimo di buco tra il turco e Lowes.

12/22: Redding cerca di scappare, van der Mark e Razgatlioglu non mollano la presa, rimanendo a meno di mezzo secondo. Sykes perde terreno e ora è sesto alle spalle anche di Lowes e di Haslam.

11/22: Di seguito la classifica aggiornata:

1 45 REDDING Scott Ducati Panigale V4 R LEAD LEAD LEAD LEAD LEAD 1’31.947 1’30.959 311 315
2 60 VAN DER MARK Michael Yamaha YZF R1 0.280 +0.280 +0.351 +0.451 +0.379 1’31.997 1’31.229 314 317
3 54 RAZGATLIOGLU Toprak Yamaha YZF R1 0.436 +0.156 +0.217 +0.268 1’32.012 1’30.892 317 318
4 66 SYKES Tom BMW S1000 RR 0.077 +0.158 +0.174 1’32.085 1’31.123 304 305
5 22 LOWES Alex Kawasaki ZX-10RR 0.669 +0.592 +0.205 +0.242 +0.211 1’32.071 1’31.226 321 321
6 91 HASLAM Leon Honda CBR1000RR-R 0.877 +0.208 +0.335 +0.391 +0.445 1’32.133 1’31.166 322 322
7 19 BAUTISTA Alvaro Honda CBR1000RR-R 4.620 +3.743 +3.277 +3.141 +3.238 1’31.496 1’31.270 319 327
8 76 BAZ Loris Yamaha YZF R1 5.548 +0.928 +0.804 +0.801 +0.664 1’31.968 1’31.312 305 312
9 31 GERLOFF Garrett Yamaha YZF R1 5.590 +0.042 +0.440 +0.481 1’32.356 1’31.312 303 314
10 7 DAVIES Chaz Ducati Panigale V4 R 8.694 +3.104 +2.941 +2.922 1’32.652 1’31.680 318 326
11 50 LAVERTY Eugene BMW S1000 RR 8.745 +0.051 +0.229 +0.226 1’32.080 1’31.698 311 320
12 11 CORTESE Sandro Kawasaki ZX-10RR 9.577 +0.832 +0.916 +0.965 1’32.333 1’32.020 306 310
13 21 RINALDI Michael Ruben Ducati Panigale V4 R 10.474 +0.897 +0.783 +0.757 1’32.432 1’31.950 315 320
14 64 CARICASULO Federico Yamaha YZF R1 10.528 +0.054 +0.292 +0.305 1’32.333 1’31.588 311 315
15 77 SCHEIB Maximilian Kawasaki ZX-10RR 12.013 +1.485 +1.580 +1.766 1’32.872 1’31.238 308 317
16 13 TAKAHASHI Takumi Honda CBR1000RR-R 35.578 +23.565 +24.013 1’35.077 1’33.896 298 305
OT 12 FORES Xavi Kawasaki ZX-10RR 1’31.690 311 317
OT 1 REA Jonathan Kawasaki ZX-10RR 1’30.501 316 317

11/22: Siamo a metà gara e Redding si prende la vetta, forzando la staccatta nel t-1! Sykes subisce anche il sorpasso di van der Mark e di Razgatlioglu.

10/22: I tempi dei primi iniziano ad alzarsi e sembra che si stiano gestendo le gomme: Sykes, Redding, van der Mark, Razgatlioglu, Lowes e Haslam tutti vicinissimi. Bautista è settimo ma con un ritardo di 4″416 dal suo compagno di squadra.

9/22: Lowes recupera nei confronti dei primi quattro e compatta un po’ il gruppo della top-6: Sykes, Redding, van der Mark, Razgatliouglu, Lowes e Haslam racchiuso in 1″.

8/22: La top-4 invariata: Sykes, Redding, van der Mark e Razgatliouglu racchiusi in mezzo secondo.

7/22: Sykes sempre al comando con un vantaggio di 0″239 su Redding e di 0″499 su van der Mark. Il turco Razgatlioglu è a 0″650. I primi quattro cercano di scappare.

6/22: Sykes sempre al comando con 245 millesimi di vantaggio su Redding e 397 su van der Mark. Lowes rientra nella top-5, mentre Bautista è 8°.

6/22: ATTENZIONE CADUTA DI REA!!! Perde l’anteriore della Kawasaki e il nord-irlandese va fuori. Incredibile!

5/22: Sykes leader di gara-1, appena 35 i millesimi di distacco, mentre Rea è 15° e inizia la sua rimonta. Caricasulo è 17°. Recupera posizioni anche Bautista (nono).

4/22: Sykes sempre davanti con 0″166 su Redding e 0″488 su van der Mark. Attenzione che Rea che sta girando fortissimo in 1’30″501 sempre 17°.

3/22: Sykes guida sempre la gara, Redding è vicinissimo a 0″061, ma deve guardarsi dall’olandese della Yamaha van der Mark. Rea sempre 17°.

2/22: Sykes comanda ora con Redding vicinissimo (+0″091) e van der Mark con la Yamaha è terzo a 0″340. Intanto Rea è 17°, lo precede Caricasulo. Davies è 10° e Bautista 13°.

1/22: CONTATTO REA-SYKES!!! Il nord-irlandese va fuori dal tracciato e rientra 18°! Un contatto nel cambio di direzione del secondo settore di Phillip Island.

1/22: Rea parte forte, ma Sykes e Redding sono lì.

PARTITI!!!!!!!

4.59: Via al giro di ricognizione!

4.59: Si prospettano 22 giri particolarmente caldi.

4.57: Tra poco si parte!

4.55: 5′ al via di gara-1!

4.53: In dodicesima posizione troviamo il rookie italiano Federico Caricasulo sulla YZF R1 a 1″139 dalla vetta, mentre Michael Ruben Rinaldi sulla Ducati è 14° a 1″563. Grandi problemi per lo spagnolo Alvaro Bautista e il gallese Chaz Davies.

4.51: Bene Scott Redding sulla Ducati Panigale V4 R. Il nuovo alfiere della Rossa, con il suo stile sempre particolare in moto (gomiti larghi), si è classificato in seconda posizione a 0″339, precedendo il citato Rea  (+0″368). Per Johnny un giro non perfetto con la gomma morbida, ma in prospettiva gara-1 (partenza alle ore 05.00 italiane di oggi) potrà dire la sua certamente.

4.48: Una guida estremamente aggressiva quella di Tom, capace di sfruttare alla grande la gomma da tempo e di realizzare un crono notevolissimo. Per Sykes si tratta della pole n.50 in carriera nella categoria delle derivate di serie, un dato che nessuno mai aveva ottenuto nella storia.

4.46: Si riparte però da Tom Sykes, il poleman di questo round. Il britannico della BMW S1000 RR ha conquistato la p.1 con il nuovo record del tracciato di 1’29″230, migliorando il precedente primato che apparteneva al campione del mondo in carica Jonathan Rea di 1’29″413 dell’anno passato.

4.44: Sono svariati i candidati per il podio nelle tre gare australiane, tra cui gli esperti britannici Tom Sykes (BMW) e Leon Haslam (Honda), la rivelazione dei test Loris Baz (Yamaha), lo spagnolo Alvaro Bautista (dominatore della scorsa edizione) con Honda e le Ducati di Scott Redding e Chaz Davies.

4.41: Gli avversari del nativo di Ballynure però non mancano, a partire dal compagno di squadra Alex Lowes, terzo nel Mondiale 2019 con la Yamaha e arrivato in Kawasaki al posto di Leon Haslam per formare un vero e proprio dream team. Anche la Yamaha può vantare però una line-up di piloti molto interessante e competitiva, formata dall’arrembante turco Toprak Razgatlioglu (quinto nell’ultimo campionato con all’attivo due vittorie e 13 podi) e dal solido olandese Michael Van der Mark (quarto nel 2019 con 8 top3).

4.38: Rea vanta cinque successi di manche in Australia (il più vincente tra i piloti in attività) e nel fine settimana proverà ad eguagliare e superare il primato di sette primi posti conquistati a Phillip Island da Troy Corser.

4.35: Il fuoriclasse britannico classe 1987 è il dominatore assoluto di questa categoria da cinque anni a questa parte in sella alla Kawasaki, inoltre ha già fatto vedere di essere in ottima forma nel corso dei test invernali mettendo in mostra un ottimo feeling con la nuova versione della moto di Minato.

4.32: Il favorito d’obbligo, alla luce dei cinque titoli iridati vinti consecutivamente, non può che essere Jonathan Rea.

4.30: Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE di gara-1 del GP d’Australia, primo round del Mondiale 2020 di Superbike. Sul tracciato di Phillip Island si andrà a caccia del primo successo di questa stagione e lungo i saliscendi australiani lo spettacolo sarà garantito.

Il programma del GP Australia Superbike (29 febbraio)La cronaca della superpoleLa presentazione del GP Australia Superbike

Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE di gara-1 del GP d’Australia, primo round del Mondiale 2020 di Superbike. Sul tracciato di Phillip Island si andrà a caccia del primo successo di questa stagione e lungo i saliscendi australiani lo spettacolo sarà garantito.

Favorito d’obbligo per la partenza dalla p.1, nonché per la vittoria il nord-irlandese Jonathan Rea, cinque volte campione del mondo di questa categoria. Nelle ultime stagioni Rea ha messo in mostra costanza di rendimento e eccezionale lucidità. Il modo nel quale ha saputo assorbire la “sfuriata” di Alvaro Bautista sulla Ducati è stata proverbiale l’anno scorso. Ha un po’ ricordato quel pugile che lascia sfogare il proprio avversario, per poi iniziare un lavoro ai fianchi e metterlo ko. Su queste basi Johnny ha fondato il proprio successo e la progressione valsa l’iride è stata suggellata da questo approccio da campione.

I test che si sono svolti nella fase pre-stagionale hanno dato ulteriore conferma del connubio eccezionale tra il campione in carica e la sua Kawasaki. Annotare i tempi proprio in Australia, all’inizio di questa settimana, porta alle conclusioni scontate: Rea favorito su tutti. In casa Ducati, Honda, Yamaha e BMW sembra mancare qualcosa. Un Johnny one-man show? Probabilmente sì, ma chiaramente i ducatisti Chaz Davies e Scott Redding, nonché un Bautista in sella alla citata Honda, vorranno smentire la logica dello status quo.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE di gara-1 del GP d’Australia, primo round del Mondiale 2020 di Superbike: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. Si comincia alle ore 05.00 italiane. Buon divertimento!

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: comunicato Superbike

Loading...

Lascia un commento

scroll to top